“Il peggio di Cinzia Leone…non finisce mai”

Cinzia-Leone-3OK
Cinzia-Leone-3OK

Per il teatro comico dell’Arena Milano Est
arriva “Il peggio di Cinzia Leone…non finisce mai”.

Si concludono in bellezza i giovedì live all’aperto targati Teatro Martinitt. Il 17 settembre in locandina lo spettacolo ironico dell’attrice romana, volto molto amato dal pubblico teatrale, televisivo e cinematografico. Una carrellata del meglio (o del peggio?) di una carriera all’insegna di ironia, analisi graffianti e battute al vetriolo. Alle 21.

Ultimi sprazzi d’estate, ultime risate all’aperto. Prima di inaugurare la collezione autunno/inverno di commedie sulla tradizionale passerella indoor del Teatro Martinitt, è affidato a Cinzia Leone il gran finale sotto le stelle, sul palco dell’ARENA MILANO EST. Il divertimento è garantito, con una carrellata delle sue migliori performance. Ovvero, detto alla sua maniera, IL PEGGIO DI CINZIA LEONE… NON FINISCE MAI. Una vera leonessa sul palcoscenico, capace di ruggire alla vita ma anche di sbeffeggiarla. Con la sua straordinaria carica emotiva, che arriva dritta al pubblico, a colpi di battute corrosive, suscita riflessioni spassose, a tratti anche malinconiche, con una capacità analitica invidiabile.
“Stavo meglio quando stavo peggio? E’ meglio essere alti e magri? O è peggio essere bassi e grassi? E’ peggio essere brutti e ricchi o è meglio essere belli e poveri? Nell’eterna corsa agli ostacoli tra meglio e peggio non ha ancora mai vinto nessuno… La realtà può cambiare quando meno ce l’aspettiamo. E’ meglio adesso che non ci diamo più la mano? O era meglio quando ce la davamo, anche se cinque minuti prima ce l’eravamo infilata nel naso? E voi a questo punto che cosa pensate di vedere? I miei pezzi migliori con le speranze di ieri? O i miei pezzi peggiori con i limiti di oggi?” Insomma, una scorribanda nella memoria ma senza certezze. Anzi, nell’incertezza ai tempi del Coronavirus.

IL PEGGIO DI CINZIA LEONE… NON FINISCE MAI – scritto da Cinzia Leone, con la collaborazione di Fabio Mureddu, Gianluca Giugliarelli, Emanuele Martorelli e Chiara Becchimanzi.

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)
2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

Attenzione: dal 1°settembre inizio spettacoli anticipato alle ore 21!!! Ritiro biglietti entro le ore 20.30

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti, che si consiglia di acquistare in anticipo, è consentito rigorosamente entro le ore 20.30, per evitare assembramenti.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: lunedì-venerdì 10/20 – sabato e domenica 15/20
Costi: cinema 7 euro intero e 5 euro ridotto (over 65 e under 26); cabaret 20 euro intero e 16 euro ridotto (over 65 e under 26).
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 20.30.

Carlo Luglio presenta “Il ladro di cardellini”

Il ladro di Cardellini
Il ladro di Cardellini

Anteprime all’ARENA MILANO EST: il 19 agosto
Carlo Luglio presenta Il ladro di cardellini.

Nelle NOTTI MAGICHE del nuovo polo multiculturale milanese tornano, dopo la pausa cult della settimana di Ferragosto, i grandi debutti 2020 sul grande schermo. Anteprime d’autore, con l’autore. Mercoledì prossimo tocca a un road movie scanzonato, premiato all’Ischia Film Festival e introdotto al pubblico dal regista partenopeo, osservatore attento di un Sud imperfetto ma irresistibile. Presente anche l’attore Ernesto Mahieux.

Dopo un tuffo nel passato con la Ferragosto Classic Week, che ha portato sullo schermo dell’ARENA MILANO EST 70 di storia del cinema in 6 film cult, Franco Dassisti, curatore della rassegna estiva NOTTI MAGICHE, torna al presente e propone un nuovo appuntamento con l’autore. Mercoledì 19 agosto a presentare “Il ladro di cardellini”, che esordisce sul grande schermo dopo il lockdown per Covid, sarà lo sceneggiatore e regista in persona: Carlo Luglio. Con lui anche l’attore Ernesto Mahieux, consacrato da Matteo Garrone ne “L’imbalsamatore”.

Una combriccola di bracconieri, disperati ma divertiti, si barcamena in una quotidianità colorata e calorosa, tra caccia di frodo, mercato clandestino di uccellini protetti, piccole insidie, attività illecite e “creative” per sbarcare il lunario e la spada di Damocle della Forestale… Una vita sospesa, in eterna attesa di svoltare o di essere beccati, spinge la banda dei bracconieri, candidi e a loro modo poetici, a tentare il colpo del secolo e pianificare la cattura di rarissimi e pregiati cardellini bianchi. Un progetto criminale ma scanzonato, senza pistole -“in un Sud persino aggraziato nella sua illegalità” come lo definisce Luglio- per cambiare una vita ai margini.

Presso l’arena sono a disposizione food truck con distribuzione di cibo e bevande.
TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: dal 10 al 23 agosto 15-20 (lunedì-domenica); per gli orari dal 24 agosto consultare il sito.
Costi: cinema 7 euro intero e 5 euro ridotto (over 65 e under 26); cabaret 20 euro intero e 16 euro ridotto (over 65 e under 26).
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 21.

Giovedì “pungenti” dell’Arena Milano Est

fake minismo 9ok
fake minismo 9ok

Ai giovedì “pungenti” dell’Arena Milano Est
Daniele Fabbri porta il monologo Fakeminismo.

Quello con la stand up comedy è già diventato un appuntamento fisso al nuovo polo multiculturale targato Teatro Martinitt. Questo giovedì 30 luglio tocca a Daniele Fabbri con uno spettacolo satirico che parla di donne e femminismo, visti con gli occhi di un uomo che vuole cambiare il suo modo di parlare dell’altra metà del cielo.

Tra le tante passioni di Daniele Fabbri –dalla comicità in ogni sua forma alla scrittura teatrale, dalla radio alla tv, dalla recitazione ai fumetti- c’è la stand up comedy, quella pura e impietosa. Niente mezzi termini per lui: nei suoi monologhi, un linguaggio forte, pungente, satirico e spietato, al servizio della comicità. Il poliedrico attore, autore e comedian –writing-partner tra l’altro dei monologhi di Giorgio Montanini, che ha inaugurato i giovedì di one-man-show all’Arena Milano Est- questo giovedì 30 luglio porta il suo nuovo spettacolo FAKEMINISMO.
«Ho 36 anni, sono single, maschio eterosessuale ma non per colpa mia. Ho ricevuto una educazione cattolica, e questo mi ha insegnato che i miei impulsi sessuali sono sbagliati e pericolosi. Ma sono anche figlio del patriarcato, e questo mi ha insegnato che se non metto il mio pene al primo posto, sono un fallito. In tutta questa confusione, un giorno ho incontrato il Femminismo che mi ha spiegato che sbagliano entrambi. Mi sembri interessante Femminismo, ti sto ascoltando. Ma ogni tanto, se ti piaccio, scopiamo?»
Che altro dire? Ha già detto tutto Daniele Fabbri. Non resta che ascoltarlo dal vivo…
ATTENZIONE: Vista la crudezza del linguaggio, lo spettacolo è riservato a un pubblico adulto (maggiori di 18 anni).

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

Arena Milano Est, “Notti Magiche”

BUIO_DEF_locandina_v3
BUIO_DEF_locandina_v3

Per le anteprime all’Arena Milano Est
Emanuela Rossi fa luce sul suo film Buio.

Mercoledì 15 luglio la rassegna cinematografica NOTTI MAGICHE, a cura di Franco Dassisti, giornalista, critico e conduttore de “La Rosa Purpurea” su Radio24, porta sul nuovo grande schermo all’aperto un’altra prima visione. Tocca alla pellicola “Buio”.
A presentarlo, in anteprima, la regista Emanuela Rossi, che racconta al pubblico del nuovo polo multiculturale targato Teatro Martinitt la sua intensa fiaba dark.

I mercoledì di anteprime della rassegna estiva NOTTI MAGICHE proseguono questo 15 luglio con una trama intensa che, concepita come futurista, si è riscoperta ahinoi assolutamente attuale. Arriva la fanta-storia di “Buio” e delle sue tre giovani sorelle costrette in casa dal padre che sostiene di volerle proteggere dall’apocalisse, là fuori.
Un thriller insolito e avvincente, girato nel 2019, che esordisce sul grande schermo ironicamente proprio ora che abbiamo in qualche modo vissuto tutti il lockdown, a proteggerci da un’apocalisse che si chiama Covid 19.
La pellicola, pur nel genere science-fiction, è un minuzioso ritratto al femminile, oltre che un monito ambientalista. Con le sue maschere anti-gas al posto delle mascherine, senza volerlo si è rivelata persino profetica. A presentarlo sarà Emanuela Rossi in persona, al debutto da regista. “Ossessionata e indignata dal trattamento che riserviamo al pianeta, mi chiedevo in continuazione se saremmo mai finiti col non poter più uscire di casa” spiega Rossi. “In un attimo lo scenario apocalittico del mio film, la quarantena e il confinamento sono tragicamente diventati realtà”.

BUIO in pillole

Anno 2019
Genere thriller, family drama
Regia Emanuela Rossi
Con Denise Tantucci, Valerio Binasco, Gaia Bocci, Olimpia Tosatto, Elettra Mallaby, Francesco Genovese
Durata 98 minuti
Produzione Courier Film, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti, che si consiglia di acquistare in anticipo, è consentito rigorosamente entro le ore 21, per evitare assembramenti.

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: dal lunedì alla domenica 10-20.
Costi: cinema 7 euro intero e 5 euro ridotto (over 65 e under 26); cabaret 20 euro intero e 16 euro ridotto (over 65 e under 26).
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 21.

Arena Milano Est, ancora stand up comedy

_MG_7551-1
_MG_7551-1

All’Arena Milano Est ancora stand up comedy.
Il 16 luglio Filippo Giardina porta le sue Formiche.

Sul palco del nuovo polo multiculturale targato Teatro Martinitt, per i giovedì dedicati alla stand up comedy, ecco esibirsi quella che è considerato la figura di riferimento del genere in Italia. Celebre per aver fondato nel 2009 il collettivo Satiriasi Stand Up, porta in scena l’ultimo tra i suoi famosi monologhi satirici.

Sfacciato, irriverente, sagace e sincero. Nell’estate sotto le stelle targata Teatro Martinitt, ecco arrivare il 16 luglio Filippo Giardina, pioniere della stand up comedy italiana. Al pubblico della nuova Arena Milano Est offrirà l’ultimo in ordine di apparizione dei suoi celebri monologhi satirici: Formiche. Il nono di una serie di successi, lo spettacolo sta registrando il sold out in giro per l’Italia. Alla stregua di un Nietzsche 2.0, l’artista demolisce i capisaldi della cultura e della società contemporanee. In punta di coltello, con la sua dialettica corrosiva, tagliente e brillante, seziona i grandi temi d’attualità di ieri e di oggi: quelli che fanno discutere, quelli che dividono, quelli che infiammano gli animi, insomma. Da Giulio Andreotti a Leo Ferragni, passando per migranti, omosessuali, donne, nani e stragi di Stato, Giardina sovverte miti e tabù odierni, mediante un approccio cinico e sarcastico, che suscita risate si, ma anche riflessioni e nuove consapevolezze. Scevro da censure, il suo linguaggio è diretto, sferzante, crudo e immediato e colpisce nel segno, tutto e tutti.

ATTENZIONE: Vista la crudezza del linguaggio, lo spettacolo è riservato a un pubblico adulto (maggiori di 18 anni).

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti, che si consiglia di acquistare in anticipo, è consentito rigorosamente entro le ore 21, per evitare assembramenti.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: dal lunedì alla domenica 10-20.
Costi: cinema 7 euro intero e 5 euro ridotto (over 65 e under 26); cabaret 20 euro intero e 16 euro ridotto (over 65 e under 26).
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 21.