“La Conta di Natale”

La_Conta_di_Natale_
La_Conta_di_Natale_

Domenica 9 dicembre alle ore 16, il Teatro Giuditta Pasta alza il sipario sullo spettacolo per bambini “La Conta di Natale”, teatro d’attore, burattini e pupazzi, con Claudio Milani ed Elisabetta Viganò.

“La Conta di Natale” porta in scena un grande Calendario dell’Avvento. Dietro le sue porticine colorate, grande e piccole, si nascondono storie da raccontare, filastrocche, pupazzi, giochi, cioccolatini!

I numeri dall’uno al ventiquattro si apriranno, uno dopo l’altro, con una filastrocca recitata tutti insieme, a volte sussurrando come un vento leggero, a volte urlando come un orco affamato, altre ancora parlando senza usare la voce.

Dietro le porticine colorate si potrà̀ trovare la storia del Fiocco di Neve che non vuole cadere per terra, quella del Colore di Babbo Natale, quella delle Carte da Regalo che sono tutte stropicciate, ma anche quella del Manto di Neve che entrerà̀ in teatro e passerà sopra ai bambini, e molte altre ancora per arrivare all’ultima, piccola e luminosa storia della vigilia di Natale.

Claudio Milani è un giovane narratore che associa ad un talento narrativo una passione sincera verso il pubblico dei giovanissimi con cui intesse durante gli spettacoli una complicità divertita. Il suo è un teatro per tutti. Da vedere.

Al termine dello spettacolo merenda tutti insieme nel Foyer del Teatro.

Teatro Giuditta Pasta: “Ho perso il filo”

Angela Finocchiaro
Angela Finocchiaro

“I miei figli mi sgridavano: Mamma sei sempre uguale! Perciò in questo spettacolo faccio un maschio: l’eroe Teseo. E mi esibisco con sei atletici danzatori”
Una commedia, una danza, un gioco, una festa, questo è HO PERSO IL FILO.

 In scena Angela Finocchiaro si mette alla prova in modo sorprendente con linguaggi espressivi mai affrontati prima, per raccontarci con la sua stralunata comicità e ironia un’avventura straordinaria, emozionante e divertente al tempo stesso: quella di un’eroina pasticciona e anticonvenzionale che parte per un viaggio, si perde, tentenna ma poi combatte fino all’ultimo il suo spaventoso Minotauro.

Angela si presenta in scena come un’attrice stufa dei soliti ruoli: oggi sarà Teseo, il mitico eroe che si infila nei meandri del Labirinto per combattere il terribile Minotauro. Affida agli spettatori un gomitolo enorme da cui dipende la sua vita e parte.

Una volta entrata nel Labirinto, però, niente va come previsto. Viene assalita da strane Creature, un misto tra acrobati, danzatori e spiriti dispettosi, che la circondano, la disarmano, la frullano come fosse un frappè, e soprattutto tagliano il filo che le assicurava la via del ritorno.

Si ride, ci si emoziona, si gode uno spettacolo che si avvale di più linguaggi espressivi grazie agli straordinari danzatori guidati dall’inventiva di Hervé Koubi, uno dei più talentuosi e affermati coreografi sulla scena internazionale e naturalmente alla capacità comica di Angela Finocchiaro di raccontare un personaggio che è molto personale e allo stesso tempo vicino al cuore di molti.

Teatro Giuditta Pasta (Saronno – VA)
Sabato 24 novembre 2018 | ore 21.00
Domenica 25 novembre 2018 | ore 15.30

Teatro Giuditta Pasta: “Opere da indossare”- sfilata nel foyer

tortorelli
tortorelli

Dalla creatività dell’artista Milena Tortorelli nasce l’idea di trasferire le sue opere d’arte su capi d’abbigliamento realizzando così “Opere da indossare”: ponci e foulard in seta 100%.

Alcune delle nostre maschere, insieme ad altre ragazze, avranno la possibilità di provare l’emozione d’indossare arte, sfilando su una vera e propria passerella allestita per l’occasione nel foyer del teatro.

La sfilata
L’evento si terrà sabato 24 marzo, alle ore 18.00, nel foyer del teatro Giuditta Pasta di Saronno.

Saranno presenti l’artista Milena Tortorelli e il critico Vittorio Raschetti.
L’organizzazione è stata possibile grazie a Fondazione Cariplo e a più partner.
Tutti i gioielli che indosseranno le modelle saranno offerti da “Gioie con Grazie”; calzature e accessori da Depatù; trucco e parrucco saranno invece a cura di IAL Saronno.
Al termine della sfilata sarà possibile gustare l’aperitivo di Galli a Teatro, chiacchierando con l’artista e ammirando le sue opere.

Mostra di Izumi Fujiwara, nel foyer del Teatro Giuditta Pasta

Izumi
Izumi

Questa settimana nel foyer del teatro Giuditta Pasta, è stata allestita una mostra dell’artista giapponese Izumi Fujiwara, che potrà essere visitata fino a domenica 18 marzo, quando andrà in scena lo spettacolo per bambini “Controvento”, con protagonista suo marito Michele Cafaggi.

“La mia pittura nasce dall’esigenza di comunicare. È ciò che spero di fare dipingendo: parlare agli altri del mio mondo interiore, della mia immaginazione. Non mi piace dare spazio al dolore. Voglio trasmettere gioia, sorpresa, meraviglia. Voglio far ridere e stupire. Guardando un mio quadro mi piacerebbe che nessuno si sentisse triste o depresso. Ho iniziato a dipingere solo in Italia, proprio perché non avevo ancora imparato la vostra lingua e non sapevo esprimermi con le parole. Così ho usato il pennello e…”
(Izumi Fujiwara)

Controvento

controvento-michele-cafaggi-teatro-ragazzi-
controvento-michele-cafaggi-teatro-ragazzi

Teatro Giuditta Pasta (Saronno – VA)
Domenica 18 marzo 2018 | ore 16.00
Michele Cafaggi in
CONTROVENTO
di e con Michele Cafaggi
regia Ted Luminarc

Leggerezza, armonia, magia, clownerie e le immancabili bolle di sapone di Michele Cafaggi ci faranno volare a bordo di un biplano giallo alla ricerca di ciò che conta davvero.
Oggi è grande festa in Teatro! È il 15 luglio del 1913 e sul palco c’è un bellissimo Biplano interamente costruito dal nostro Aviatore in persona che dopo un breve discorso partirà per la Grande Avventura!

Tra lo scetticismo di alcuni e l’entusiasmo di altri il nostro Eroe si alzerà presto in volo e ci porterà in mondi sconosciuti, meravigliosi e lontani, forse troppo lontani …
Raffiche di vento, morbide e schiumose nuvole, gigantesche bolle di sapone ci accompagneranno in un viaggio al di là dei confini terrestri, in compagnia del nostro Eroe Aviatore.

Un moderno Icaro, spaventato e coraggioso, spericolato e pasticcione, ma determinato a realizzare i suoi propositi a costo di dover sacrificare le cose a lui più care.
Uno spettacolo dedicato a tutti i sognatori, più o meno eroici, che non hanno mai lasciato nulla di intentato.

Controvento è il nuovo spettacolo in “solo” di Michele Cafaggi, clown e attore che da molti anni lavora
con la tecnica delle bolle di sapone. Ogni spettacolo nasce da una ricerca sulle tecniche, gli oggetti e le
storie da raccontare. Spettacoli senza parole dove magia, clownerie, bolle di sapone e arti circensi si fondono per dare vita a momenti di divertimento adatti a un pubblico di ogni età.
Biglietti: intero € 8 – ridotto under12 € 6