Roberto Lobbe Procaccini, “Verticale”

Roberto Lobbe Procaccini in studio pieroperilli
Roberto Lobbe Procaccini in studio pieroperilli

Esce il 22 febbraio 2021
VERTICALE
L’album di debutto di Roberto Lobbe Procaccini compositore, direttore d’orchestra, produttore artistico, musicista al fianco di Max Gazzè, Carmen Consoli, Paola Turci, The Niro, Otto Ohm, Bandabardò e molti altri

‘Verticale’ è un algoritmo emotivo di intelligenza musicale – Max Gazzè
Un ambiente sonoro confortevole con il desiderio di sorprendere chi ascolta – Peppe Vessicchio
Una realtà distonica fatta di illusioni, speranze, sensi di colpa e amori perduti. Un lavoro che ti fa entrare in un mondo di fantasia in punta di piedi – Massimiliano Bruno

C’è un pizzico delle sue dita, del suo tocco, della sua sensibilità dietro alla produzione di un’intera generazione di artisti e cantautori italiani come produttore artistico, musicista, direttore d’orchestra, ma anche come compositore e autore di colonne sonore per cinema e teatro. Max Gazzè, Carmen Consoli, Paola Turci, The Niro, Otto Ohm, Bandabardò, Arnoldo Foà, Massimiliano Bruno, Sergio Rubini: sono solo alcuni degli artisti che l’hanno voluto al loro fianco.

Il 22 febbraio 2021 Roberto Lobbe Procaccini debutta per FM Records con il suo primo album, Verticale (pre-ascolto qui https://lnk.to/verticale): un percorso musicale nel tempo e del tempo, registrato lungo tutta la penisola, in un viaggio tra Roma, Catania, Lucca e Perugia, in un anno che ha cambiato il tempo stesso e la nostra percezione di esso.

Definito “algoritmo emotivo di intelligenza musicale” da Max Gazzè, “un ambiente sonoro confortevole con il desiderio di sorprendere” da Peppe Vessicchio e “un lavoro che ti fa entrare in un mondo di fantasia in punta di piedi” da Massimiliano Bruno, Verticale è un percorso in 7 brani per scandire le tappe di un viaggio in profondità alla ricerca di se stessi, cercando risposte al rapporto che ognuno di noi ha col tempo, vissuto e da vivere.

“L’esigenza di guardarmi allo specchio e di definirmi è stato l’impulso principale che mi ha spinto a scrivere”, afferma Roberto. “Il bisogno di fermarsi, guardarsi indietro per poter capire meglio in che direzione guardare in avanti. Avevo il bisogno di raccontarmi, e l’ho fatto con lo strumento più potente che avessi a disposizione, ossia la musica. Mai come in questo percorso è stata per me così viva, intensa e alla fine terapeutica. Avevo bisogno di confrontarmi e uscire dalle abituali zone di conforto. Avevo bisogno di archi veri per trovare l’equilibrio con il mondo sintetico, avevo bisogno di batterie acustiche per trovarlo con l’elettronica”.

Ad accompagnare Verticale è il videoclip di Closer To Your Heart, diretto da Andrea Centrella e prodotto da Fingerframe. Il video racconta il percorso parallelo di un uomo e di una giovane donna (interpretati da Massimiliano Vado ed Elena Balestri), uniti a distanza dal filo rosso del tempo; mentre quello dell’uomo volge al termine, quello della donna offre una nuova opportunità per riscattare la propria identità. Ambientato in scenari futuristici e post-apocalittici, il videoclip è stato girato in siti di archeologia industriale come l’Ex Centrale Elettrica di Fiumicino (che presto verrà riconvertito dal Comune in Auditorium) e naturale come Torre Flavia a Ladispoli (che a breve sarà oggetto di restaurazione e consolidamento da parte del Comune).

Cresciuto tra influenze musicali molto diverse, l’approccio alla musica di Roberto Lobbe Procaccini è sempre stato ricco di tante sfaccettature. Compositore eclettico, cerca di far convivere differenti anime all’interno della propria musica, contaminando la sua scrittura con elementi apparentemente distanti e in continua ricerca di equilibrio: la melodia minimale all’interno di un suono poderoso, la tessitura orchestrale legata ad elementi post-rock, la solitudine pianistica attraversata da un’elettronica cupa. Diplomato presso il Berklee College of Music di Boston, Lobbe ha scritto negli anni numerose colonne sonore per cinema e teatro per Arnoldo Foà, Massimiliano Bruno, Alessio Maria Federici, Michele Massimo Tarantini, Claudio Insegno Maurizio Panici, musiche per spot pubblicitari, per installazioni artistiche, oltre a collaborare a vario titolo con numerosi artisti del panorama musicale italiano tra cui Marco Mengoni, Max Gazzè, Carmen Consoli, Paola Turci, Patty Pravo, Otto Ohm, Bandabardò, Marina Rei, Zero Assoluto, The Niro e molti altri.

 

Andrea Tich: “Storia di Tich”

Andrea Tich_ph Marzia Di Legge Benigna
Andrea Tich_ph Marzia Di Legge Benigna

Venerdì 19 febbraio esce in digitale “STORIA DI TICH” (Freecom / ZDB), il nuovo album di inediti del cantautore ANDREA TICH (le versioni cd e vinile special packaging, picture disc & gadgets saranno disponibili in primavera).
“Storia di Tich” è un disco fatto di paesaggi sonori e di ricordi, in cui l’alter ego Tich ripercorre la sua vita e si racconta con maturità e consapevolezza. Compagni di viaggio in questo itinerario onirico fatto di reminiscenze sono la MAGISTER ESPRESSO ORCHESTRA, il musicista e scrittore ALESSANDRO SBROGIÒ e il fedele collaboratore CLAUDIO PANARELLO.

Questa la tracklist di “Storia di Tich”: “Viaggiare”, “Il mio acquario”, “La finestra”, “I sogni”, “Questo angolo di mondo”, “Megavita Megamore”, “Racconto in treno”, “Sotto un albero”, “Meduse in amore (il canto)”, “Pensa se noi avessimo le ali”, “Riavremo le ali” (bonus track cd version).

TolKins: “Ain’t Givin Up”

by Emanuele Reguzzoni
by Emanuele Reguzzoni

TOLKINS ci trasporta in un universo di spensieratezza, relax e “good vibes” con il suo primo Ep “AIN’T GIVIN UP”, disponibile in digitale da lunedì 28 dicembre.
Sabato 19 dicembre alle ore 21:00 l’artista presenterà live un estratto dell’Ep in diretta streaming sui canali social di Arci Bellezza, aderendo a “La Città di Tutti”, un progetto a sostegno del mondo dello spettacolo e dei suoi lavoratori.

L’Ep conterrà i singoli usciti quest’anno e due brani inediti. “AIN’T GIVING UP” completa la collaborazione del giovane artista con Livio Magnini che ha rappresentato l’inizio di un percorso da solista per TolKins.
Di seguito la tracklist dell’Ep: “SOBER”, “JAMAICA”, “BIG YELLOW HOUSE”, “MOJITO”, “AIN’T GIVIN UP”, “COLD WORDS”.

“L’Audiolibro di Morgan”

Morgan
Morgan

Il controverso e geniale artista, a 13 anni dal suo ultimo album di inediti “Da A ad A”, torna con un progetto nuovo, unico e anche questa volta lo fa sorprendendo tutti.

Da oggi, giovedì 19 novembre, è disponibile “L’AUDIOLIBRO DI MORGAN” (Emons Libri & Audiolibri) che, partendo dalla sua autobiografia, ha al suo interno anche dei nuovi brani inediti.

Esce in libreria e in digitale su Emonsaudiolibri.it, Storytel.com, Itunes e Google libri. La durata dell’audiolibro è di 5 ore e 22 minuti, il prezzo del supporto fisico è di 15,90 €, mentre quello digitale è di 9,54 €.

Un’opera che non è solo un audiolibro, ma un viaggio nella musica e nella creatività di Morgan, che guida l’ascoltatore per 20 capitoli: 01 Il Grande inadattabile, 02 Stavo dormendo, 03 Le scritte sui muri, 04 Macchine, 05 Ciao ragazzi, 06 M.S., 07 Le fate, 08 La collettività, 09 Biancaneve, 10 Insetti, 11 Black Celebration, 12 Il cuore e il cluster, 13 Il talento, 14 Bach, 15 Solitudine, 16 Il Gerunzio, 17 E l’hai visto quello, 18 Preoccupazioni varie, 19 Easy listening, 20 Le parole non dette.

Nell’opera scritta, letta e musicata da Morgan si alternano parti musicali a parti narrate dallo stesso cantante, oltre a composizioni e brani inediti contiene cover, riarrangiamenti e riscritture di brani italiani e stranieri e pezzi editi tra i quali “Sovrappensiero” (originariamente dei Bluvertigo), la cover del “Cantico dei drogati” di Fabrizio De André e una versione innovativa di “O mia bela madunina”.

All’interno sono presenti due partecipazioni speciali: l’intro di Ivano Fossati e il duetto con Roberto Vecchioni sul brano “Luci a San Siro”.

Samaritano: “Adesso con chi stai?”

Samaritano FOTO - credit Ph Diletta Di Simone
Samaritano FOTO – credit Ph Diletta Di Simone

“Adesso con chi stai?” feat. Mario Venuti (distribuito da Artist First), in uscita in digitale e in radio l’11 dicembre, è il primo brano tratto dal nuovo album “Convergenze” del cantante e musicista siciliano Samaritano: un progetto discografico, in collaborazione con Roberto Mezzatesta (piano, tastiere, synth), Antonio Anastasi (batteria) e Fulvio Buccafusco (basso e contrabbasso), in cui Samaritano (voce) rinnova e rigenera in chiave pop-jazz brani che hanno fatto la storia della canzone d’autore italiana, duettando con Mario Venuti, Nino Buonocore, Bungaro, Mariella Nava, Pierdavide Carone, Vittorio De Scalzi dei New Trolls, Gianni Donzelli degli Audio2, Mimmo Cavallo, Lello Analfino dei Tinturia, Rosario Di Bella, Cirrone.

“L’intento è stato quello di rendere un autentico omaggio agli autori di brani storici e di rinnovarne la bellezza intrinseca, conservandone l’essenza – racconta l’artista siciliano -. “Gli antichi romani dicevano ‘novare serbando’, ed è in questa antica visione circolare della vita delle cose che nasce il progetto ‘Convergenze’. A convergere, in ognuna delle tracce, sono due voci, due anime, due visioni: quella di chi ha scritto il brano e quella di chi ne ha immaginato una metamorfosi, una contaminazione.”

Mario Venuti, autore di “Adesso con chi stai?”, pubblicato nell’album “Mai come ieri” del 1998, è stato il primo a lasciarsi “contaminare”, accettando l’invito dell’artista siciliano: “Il suo commento dopo l’ascolto della demo è stato: “in questa chiave non l’avevo mai pensata” – racconta Samaritano -. Il testo, attraverso frame di gioventù, evoca sensazioni di spensieratezza e libertà. Il recupero nostalgico di qualcosa già trascorso si accompagna, però, ad una rinnovata voglia di libertà, di cura di sè che passa inesorabilmente attraverso lo scardinamento delle sovrastrutture convenzionali connesse all’età adulta.”

L’album, co-prodotto artisticamente e arrangiato da Roberto Mezzatesta, è composto da 12 brani, di cui sette cantanti in duo con l’autore originale. Ecco la tracklist completa:
Caffè nero bollente (con Mimmo Cavallo), Felicità (con Pierdavide Carone), Rosanna (con Nino Buonocore), 29 settembre (con Gianni Donzelli degli Audio 2), A chi mi sa dare musica (con Lello Analfino Tinturia), Adesso con chi stai? (con Mario Venuti), Solo un gigolò (con Cirrone), Il gioco delle parti (con Mariella Nava), La casa del pazzo (con Rosario Di Bella), Guardastelle (con Bungaro), Lontano Lontano (con Vittorio De Scalzi New Trolls), Guarda che luna (Ruggero Mascellino). Al disco hanno partecipato i musicisti: Orazio Maugeri, sax tenore, sax soprano; Alessandra Fenech, violino; Alessandro Presti, tromba; Emilio Garofalo, chitarra acustica; Ruggiero Mascellino, fisarmonica; Riccardo Botta, viola; Alessandro Bavetta, violino; James Hutchings, violino.