Dolche: “Exotic Diorama”

Dolche_ph Ivon Wolak
Dolche_ph Ivon Wolak

Venerdì 23 ottobre esce in digitale “EXOTIC DIORAMA” l’album di debutto del nuovo progetto di DOLCHE, cantautrice e polistrumentista italo-francese, all’anagrafe Christine Herin.

“Exotic Diorama”, scritto e realizzato tra New York, Roma, Beirut e Visby, è un disco speciale che tratta importanti tematiche: da quella LGBTQ+ alla violenza sulle donne. Un album frutto di un intenso lavoro di ricerca che nasce dalla fusione di vari suoni creati da Dolche in studi e tempi distanti fra loro.

Il titolo trae ispirazione dai famosi diorami del National Museum of Natural History di New York. Ogni brano del nuovo disco, proprio come nei diorami del museo, crea un mondo a sé grazie a influenze musicali e atmosfere totalmente differenti.

Alla sua realizzazione hanno collaborato vincitori di numerosi Grammy Awards come l’Audio Engineer Al Schmitt (Capitol Studios – LA), Noah Georgeson per il mix (LA), Emily Lazar per il mastering (The Lodge – NY) e professionisti di calibro internazionale come il Producer Tobias Froberg (Svezia), l’Audio Engineer Jad Rahbani (Rahbani Studios – Beirut). La totalità delle composizioni e degli arrangiamenti è realizzata da Dolche.

Il disco è stato anticipato dall’uscita dei singoli “Sunday Mood” (video al link: https://youtu.be/k0da0s8oaOQ), Breathe In” (https://youtu.be/Hif54R5FkgA) “Criminal love” canzone che l’artista ha voluto dedicare alla moglie (https://youtu.be/OhtTNuog3NA), “Big Man”, nel quale Dolche affronta la tematica della diversità (https://youtu.be/Nz1rhjOSSps), “Psycho Killer”, cover della celebre canzone dei Talking Heads (https://youtu.be/ZihJIes25so), “Canzone d’Amore” (https://youtu.be/RBfAvIRQkoo), “Supernova” (https://youtu.be/lkQb9qZR-S8) e “Roma”, omaggio alla città eterna dove l’artista vive da molti anni (https://youtu.be/kHe7hqRhGFc).

Strategia turismo in Portogallo

Luís Araújo
Luís Araújo

L’Europa riconosce nuovamente la strategia del turismo in Portogallo
Il Portogallo alla presidenza della European Travel Commission

Il Presidente di Turismo de Portugal, Luís Araújo, ha vinto le elezioni per la presidenza dell’ETC – European Travel Commission, che, insieme a Turismo de Portugal, guiderà per i prossimi tre anni.

Luís Araújo afferma di essere “estremamente orgoglioso di poter guidare un’organizzazione europea per conto del Portogallo e di Turismo de Portugal, soprattutto in un momento in cui il settore del turismo si trova ad affrontare una delle più grandi, se non la più grande, sfida di sempre”. L’obiettivo a cui punta Luís Araújo è “rendere questo settore una voce più attiva all’interno dell’Unione Europea, attraverso un migliore coordinamento tra i diversi stati membri a favore del turismo nello spazio europeo che consentono una ripresa rapida e sostenibile del settore”.

All’Assemblea Generale, giunta alla sua 99esima edizione e tenutasi martedì 8 settembre, il Portogallo ha ottenuto 16 voti (su 29 espressi) e ora guida un’organizzazione europea che riunisce 33 Organizzazioni Turistiche Nazionali di 31 paesi, con l’obiettivo di promuovere l’Europa come destinazione turistica, condividendo competenze, ricerche e dati sui mercati, oltre a rappresentare una voce unica per il settore su temi come la politica dei visti, la sostenibilità, i collegamenti e il lavoro. Per quanto riguarda la promozione, l’ETC e la Commissione Europea (CE) hanno definito una collaborazione strategica a lungo termine per promuovere l’Europa come destinazione turistica leader a livello mondiale, favorendo lo sviluppo competitivo sostenibile del settore attraverso lo scambio di conoscenze, la ricerca turistica e la promozione di modelli socialmente ed ecologicamente sostenibili per l’attività.

L’impegno di Turismo de Portugal nell’innovazione e nel digitale, visto come esemplare a livello europeo, è stato uno dei motivi che ha contribuito maggiormente a questa vittoria nazionale. Allo stesso modo, il modo in cui il Portogallo ha diversificato i suoi prodotti turistici e incrementato il turismo in tutto il paese è stato molto apprezzato. Inoltre, il fatto che il Portogallo sia riuscito a raggiungere il tasso di stagionalità più basso dell’intero bacino del Mediterraneo e che sia riuscito a registrare una crescita turistica di oltre il 60% negli ultimi quattro anni ha contribuito in modo decisivo alla premiazione in queste elezioni europee. Non da ultimo, questa vittoria è dovuta anche al riconoscimento diffuso del buon lavoro di Turismo de Portugal, considerato la Miglior Organizzazione Turistica del Mondo negli ultimi anni, nel preparare il settore per affrontare con successo la crisi pandemica che stiamo vivendo.

“Ho visto un sogno” – Silvia Nair

Silvia Nair1_ph Fabrizio Fenucci
Silvia Nair1_ph Fabrizio Fenucci

Da oggi, venerdì 5 giugno, è in radio e disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “HO VISTO UN SOGNO” (Ala Bianca Records), il nuovo singolo dell’artista, cantante e compositrice SILVIA NAIR.
Il brano anticipa il terzo album di inediti in uscita in autunno che vanta la prestigiosa produzione olandese di Franck Van Der Heijden e Michael La Grouw.

“Ho visto un sogno”, scritto dalla stessa Silvia Nair insieme a Michael La Grouw, è un viaggio di riflessione sull’importanza del sogno in quanto ideale da perseguire «un sogno ha il potere di cambiare l’uomo, di superare limiti impossibili».
Il brano si caratterizza per un sound energetico arricchito da un arrangiamento rock sinfonico in cui spicca la potente vocalità dell’artista.

Sempre da oggi, è online sul canale YouTube dell’artista il video del brano.
Protagonista del videoclip è stessa Silvia Nair che in un sogno / incubo vaga sola nel deserto in un tempo e in uno spazio indefinito, mentre da un televisore scorrono delle immagini di eventi del XX secolo, come la partenza dell’Apollo 11 da Cape Canaveral per la prima missione sulla Luna, il discorso di Martin Luther King per la giustizia contro il pregiudizio etnico e le rivolte nelle città messe a ferro e fuoco, gli eventi cinesi di Piazza Tienanmen, la rivolta per l’indipendenza del Tibet dalla Cina. Avvenimenti che dimostrano come un sogno sia in grado di infondere uno straordinario potere che permettere di superare gli ostacoli e migliorare la vita di chi lo possiede.

Il video di “Ho visto un sogno” è visibile al seguente link: https://youtu.be/qevl5Uj2PQM.

Diodato riaccende l’Arena di Verona per l’Europa

Diodato
Diodato

Diodato riaccende l’Arena di Verona per l’Europa

Sabato 16 maggio DIODATO ha riacceso le luci dell’Arena di Verona, vuota, tricolore e maestosa, con la sua “Fai Rumore” in una versione inedita arrangiata per l’occasione. Un’esibizione speciale e storica nel segno dell’unione, della cultura, dell’arte e della bellezza con cui Diodato ha voluto omaggiare l’Europa intera nello show di Rai1 “Europe Shine a Light – Accendiamo La Musica”, il format alternativo di Eurovision Song Contest.

Senhit: “Insieme: 1992”

enhit_video Insieme 1992
enhit_video Insieme 1992

SENHIT ha voluto celebrare con una cover inedita il famoso brano di Toto Cutugno “Insieme: 1992” che trent’anni fa, il 5 maggio 1990, vinse l’Eurovision Song Contest in rappresentanza dell’Italia! Una canzone colma di speranza che ricorda la forza che deriva del restare uniti contro qualsiasi difficoltà.

Un brano, ancora oggi attuale per il suo profondo significato, che era nato per l’edizione dell’Eurovision che si tenne a Zagabria, Jugoslavia, dopo la caduta del muro di Berlino, ispirato all’avvento dell’Unione Europea.

La cover realizzata da Senhit è accompagnata da un videclip ufficiale, girato ai tempi dell’emergenza sanitaria: dalle loro terrazze gli italiani guardano il cielo con la speranza negli occhi, rappresentata anche dal palloncino che la cantante stringe in mano. Il video, con la regia di Luca Tommassini, è online al seguente link: https://youtu.be/qCM62iIcejM.

Il 16 maggio SENHIT rappresenterà San Marino nello show che per una sera unirà tutta l’Europa “EUROPE SHINE A LIGHT”, il programma pensato da EBU e da NOS per rendere omaggio agli artisti che avrebbero partecipato all’Eurovision Song Contest 2020, cancellato per l’emergenza sanitaria mondiale, in diretta in Italia su Rai 1, San Marino RTV, Rai Radio 2 e sulle piattaforme digitali RaiPlay e Sanmarinortv.sm dalle ore 20.35.

“Europe Shine A Light” andrà in onda contemporaneamente a livello internazionale, proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto svolgersi la finale di Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam.

Senhit condividerà così con tutta l’Europa il brano eurovisivo “Freaky!”, un inno alla libertà pieno di energia, prodotto da Gianluigi Fazio e scritto dallo stesso Fazio con gli hit maker danesi Henrik Steen Hansen & Nanna Bottos.