Marianne & Leonard al Cinema

ML_WordsOfLove_POSTER_ok
ML_WordsOfLove_POSTER_ok

Nel settembre del 1960, Leonard Cohen acquistò una casa non lontano dalla costa del Peloponneso, sull’isola greca di Hydra, che fra gli anni ’50 e gli anni ’60 era diventata un rifugio di artisti, raccogliendo una comunità bohémienne di scrittori, pittori, musicisti uniti da uno spirito libero e libertario.

All’epoca, Cohen aveva da poco compiuto 26 anni e aveva già scritto Let us compare mythologies e The Spice-Box of Earth. A Hydra, il poeta canadese cercava la pace che gli occorreva per scrivere. È proprio per narrare questa esperienza che nasce MARIANNE & LEONARD. PAROLE D’AMORE, l’ultimo documentario di Nick Broomfield (Kurt & Courtney), composto da filmati d’archivio, testimonianze, immagini di repertorio, in arrivo nei cinema italiani solo per due giorni, il 3 e 4 marzo.

Presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2019, il documentario racconta la storia d’amore tra Leonard Cohen e la sua musa norvegese, Marianne Ihlen.

Un amore breve e intenso il loro, iniziato nel 1960 proprio sull’idilliaca isola di Hydra. Con immagini inedite, il film segue Marianne e Leonard a partire dai loro primi giorni sull’isola, all’insegna dell’amore libero e dei matrimoni aperti, sino all’evoluzione della loro relazione, quando Leonard divenne un musicista di successo. Il legame speciale tra i due sarebbe continuato, tra alti e bassi, per il resto delle loro vite.

Spiega il regista: “Ero un ventenne in cerca di avventura e divertimento quando sono arrivato sull’isola di Hydra, in Grecia. Ho avuto la fortuna di incontrare Marianne, l’amante di Leonard Cohen. Fu lei a convincermi a realizzare il mio primo film. Quello è stato uno dei periodi più magici della mia vita. Fare questo film ha significato tornare a quel punto di partenza”.

La relazione tra Marianne e Leonard, cominciata con Marianne che posava lo sguardo su quel “canadese dai capelli scuri, la coppola, le scarpe da tennis e lo sguardo intenso”, durò fino al 1967. Quando si affermò anche come cantautore, Cohen si allontanò pian piano dalla sua musa, ispiratrice di brani come ‘Hey, That’s No Way to Say Goodbye’, ‘Bird on the Wire’ e naturalmente ‘So long, Marianne’, ma non smise mai di sentirla.

Marianne Ihlen si spense il 28 luglio del 2016.
Leonard Cohen il 7 novembre dello stesso anno.

MARIANNE & LEONARD. PAROLE D’AMORE è distribuito nei cinema italiani solo il 3 e 4 marzo da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio Capital, MYmovies.it, Rockol.it, Onstage.

Mare Culturale Urbano

mare culturale urbano
mare culturale urbano

È finita l’estate, le giornate si accorciano, ma a Mare Culturale Urbano resta “TUTTO ACCESO”! Dopo il grande successo estivo de “Il Lungomare di Milano”, la programmazione della cascina milanese di via G. Gabetti 15 non si ferma e raddoppia i suoi appuntamenti per un autunno ricchissimo di eventi, in cui la musica avrà come sempre un ampio spazio, tra concerti e spettacoli dal vivo.

Ad inaugurare la stagione musicale, il 3 ottobre, sarà “Raster”, la rassegna di musica underground nata nel 2016 e punto di riferimento per i giovani emergenti, dal successo sempre più consolidato: l’appuntamento dello scorso 7 settembre, nella formula di “Raster Festival”, ha registrato un record di presenze assoluto, con i numeri più alti dell’intera programmazione musicale estiva. Ogni giovedì, Raster porterà sul palco di Mare Culturale Urbano i migliori artisti esordienti della scena locale.

Una delle novità più interessanti della stagione sarà “Raster NoReason”: il 27 ottobre, il 30 novembre e il 21 dicembre, per la prima volta, la rassegna ospiterà musicisti con esperienze su palchi internazionali!

Tre anche gli appuntamenti con “Big Up!”, la rassegna dedicata ai talenti emergenti selezionati da Luca De Gennaro e Marco Manini, che tornerà ad animare la cascina del Municipio 7 nelle serate del 10 ottobre, del 14 novembre e del 12 dicembre.

A cura della direzione esperta e appassionata di Luca De Gennaro anche “Ascoltiamo un disco”, gli incontri mensili della domenica pomeriggio in cui il pubblico sarà guidato alla (ri)scoperta degli album più importanti della storia della musica.

A partire dal 15 ottobre, ogni martedì alle ore 21.30 non mancherà “Novara Jazz”, la serie di serate insieme ai giovani artisti della scena nazionale, che proporranno raffinati repertori tra graditi ritorni e interessanti novità.

Spazio anche alla classica con “A-Mare La Classica”, un ciclo di tre concerti a ingresso gratuito in cui giovani strumentisti con archi, fiati e percussioni presenteranno composizioni del passato e dei giorni nostri. La rassegna, prevista i giorni 12 ottobre, 23 novembre e 21 dicembre, è a cura di Lucia Martinelli.

Appuntamento mensile dell’agenda di Mare anche “Voci Di Periferia”, un progetto nato nell’autunno 2018 dall’idea di cinque ragazzi del quartiere San Siro di creare un laboratorio permanente che unisse musica rap, cultura underground e innovazione. Il risultato è quello di uno spettacolo che mescola canto e dj set, diventato punto di riferimento per tantissimi giovani a cui offre la possibilità di crescere facendo esperienza direttamente sul palco.

Anche quest’anno a novembre tornano gli appuntamenti in collaborazione con JazzMi, Bookcity Milano e Milano Music Week, che porteranno in cascina tanti spettacoli di grande rilievo.

Sky Uno, “La mia musica”

Logo_La mia musica
Logo_La mia musica

Dopo il successo del primo format televisivo “Mara Impara – La nuova musica”, andato in onda su Sky Uno lo scorso autunno, BILLBOARD ITALIA si mette di nuovo in gioco con una produzione originale per dar voce agli artisti: “LA MIA MUSICA”!

Il nuovo programma andrà in onda su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455) ogni sabato pomeriggio alle ore 16.00, a partire da domani, sabato 18 maggio, e racconterà attraverso un’intervista a tutto tondo i protagonisti della musica italiana come nessuno ha mai fatto finora. Billboard Italia, grazie all’ormai consolidato host Stefano Fisico, accompagnerà così gli spettatori alla scoperta dei loro idoli, che sono stati raggiunti in location inedite grazie al main partner SEAT.

Si comincia domani con la messa in onda della puntata monografica dedicata a LIGABUE, per proseguire poi con ULTIMO, FEDEZ, ARISA, EROS RAMAZZOTTI e ANDREA BOCELLI. Il protagonista di ogni monografia ha raccontato se stesso, le passioni e la propria produzione musicale, testimoniata da video di repertorio, video inediti o performance ad hoc.

Stefano Fisico ha raggiunto Ligabue nello studio di Correggio con una nuova SEAT Tarraco, il SUV creato a Barcellona, sempre a suo agio nel mondo della musica. Ligabue ha raccontato la genesi dell’ultimo album di inediti “Start”, ha parlato dei suoi esordi, della sua passione per il cinema e dello “START TOUR 2019”, il tour negli stadi che lo vedrà impegnato dal 14 giugno.

Seguiranno le monografie di Ultimo (25 maggio), Fedez (1 giugno), Arisa (8 giugno), Eros Ramazzotti (15 giugno) e Andrea Bocelli (22 giugno).

Concerto del Primo Maggio 2019

Concerto primo maggio
Concerto primo maggio

Mancano solo 15 giorni a uno degli appuntamenti più seguiti del panorama musicale nazionale: il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO di Roma.

Anche per quest’anno, nel giorno della Festa dei Lavoratori, in Piazza San Giovanni a Roma sono attesi centinaia di migliaia di spettatori per il Concertone promosso da CGIL, CISL e UIL, prodotto e organizzato da iCompany. E, per chi non potrà essere presente, la lunga maratona di musica dal vivo verrà trasmessa in diretta da RAI 3 e Radio2 a partire dalle ore 15 e fino alla mezzanotte.

La direzione artistica del CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO di ROMA è curata da Massimo Bonelli che è anche l’organizzatore generale dell’evento.

Ecco quindi il CARTELLONE ARTISTICO aggiornato e non ancora completo dell’edizione 2019 dell’evento:

NOEL GALLAGHER’S HIGH FLYING BIRDS >>
ANASTASIO >> BIANCO feat COLAPESCE >> CANOVA >> CARL BRAVE >> COMA_COSE >> DANIELE SILVESTRI >> EUGENIO IN VIA DI GIOIA >> EX-OTAGO >> FAST ANIMALS AND SLOW KIDS >> GAZZELLE >> GHALI >> GHEMON >> LA MUNICIPÀL >> LA RAPPRESENTANTE DI LISTA >> MOTTA >> NEGRITA >> OMAR PEDRINI >> PINGUINI TATTICI NUCLEARI >> RANCORE >> SUBSONICA >> THE ZEN CIRCUS

Grande mostra di Casa Testori: “Appocundria”

casa Testori
casa Testori

Sabato 30 marzo 2019 dalle 18.00 Casa Testori presenta Appocundria, una mostra a cura di Marta Cereda.

25 artisti da 22 nazioni che parlano di identità, memoria, della costruzione di una nuova casa e di una nuova vita.

Una mostra che prende titolo dalla parola napoletana che esprime il concetto di saudade, la celebre nostalgia e malinconia dell’anima, difficilmente definibile e altrimenti intraducibile. A raccontare la propria “appocundria” una serie di artisti emigrati in Italia dal proprio Paese d’origine, per scelte differenti, per motivi di studio o di lavoro, per ragioni personali, politiche, economiche, sociali, familiari.

Felipe Aguila, Cile – Cláudia Alexandrino, Portogallo – Margaux Bricler, Francia – T Yong Chung, Sud Corea – Oscar Contreras Rojas, Messico – Enej Gala, Slovenia – Adi Haxhiaj, Albania – Délio Jasse, Angola – Mohamed Keita, Costa D’avorio – Iva Lulashi, Albania – Nicolas Magnant, Francia – Saba Masoumian, Iran – Stefan Milosavljevic, Serbia – Alek O., Argentina – Maki Ochoa, Venezuela – Barbara Prenka, Kosovo – Agne Raceviciute, Lituania – Olga Schigal, Russia – Caterina Shanta, Germania – Hsing–Chun Shih, Arabia Saudita – Agnese Skuijna, Lettonia – Natalia Trejbalova, Slovacchia – Gosia Turzenecka, Polonia – Nicolas Vamvouklis, Grecia – Aleksander Veliscek, Slovenia.