Superotto: “Polaroid”

Polaroid Superotto
Polaroid Superotto

“ Il brano – raccontano i Superotto – nasce dal desiderio di ritrovare alcuni elementi di quell’adolescenza vissuta ai margini di una periferia anni ’90, difficile ma anche spensierata, come se fosse una specie di viaggio nel tempo fatto da fotografie di vita. Nonostante un futuro già tracciato, rimaneva la voglia di sognare quella realizzazione artistica e professionale che si mostrava riflessa nei primi miti televisivi. Sogni che diventano vie di fuga da giornate inesorabili e noiose.

Polaroid è la traccia di una gioventù interiore che si spera di riuscire a mantenere viva, di una nostalgia che, unita all’idea di quel sogno, a volte fa perdere la strada del ritorno alla vita presente ma è allo stesso tempo consolazione, perché segno di desideri non ancora assopiti e di vita. Una nostalgia che in questo senso è ambivalente, malattia e cura.