Covid19/ Solidarietà

Missionari del Pime
Missionari del Pime

Covid19/ Solidarietà

I Missionari del PIME lanciano SOS
per le migliaia di vittime ‘nascoste’ dell’epidemia in America Latina, Asia, Africa e Oceania.

Raccolti oltre 160mila euro ma 13024 famiglie sono senza cibo
e cure mediche.

Sono i poveri che vivono alla giornata di elemosina o lavoretti precari,
le ‘briciole’ della vita degli altri. Ecco come contribuire alla raccolta fondi
“S140 – Emergenza Coronavirus nel mondo”.

www.pimemilano.com

Dopo i mesi più difficili dell’ emergenza Covid-19, l’Italia si ritrova più povera, ma in alcune zone del mondo l’epidemia ha ridotto veramente alla fame e alla disperazione milioni di persone.
Sono i più emarginati che versano già normalmente in condizioni critiche in America Latina, Asia, Africa e Oceania dove larga parte della popolazione vive delle ‘briciole’ del lavoro e della vita degli altri. Basti pensare alle favelas di San Paolo o di Manaus, Amazzonia, in Brasile. O ai braccianti dell’India che lavoravano a giornata nelle piantagioni di tè in West Bengal, alle baraccopoli in Camerun e Papua Nuova Guinea.
I Missionari del PIME, Pontificio Istituto Missioni Estere, impegnati in quelle terre, hanno lanciato un SOS chiedendo interventi urgenti e mirati allo scopo di assicurare cibo e cure mediche a 13.024 famiglie di 7 Paesi. La Fondazione PIME Onlus di Milano ha lanciato la raccolta fondi “S140 – Emergenza Coronavirus nel mondo” che finora ha portato a donazioni per € 167.315,52. “Una somma importante – spiega p. Mario Ghezzi, Presidente di Fondazione PIME Onlus –, considerando che anche tanti cittadini italiani hanno perso il lavoro o sono in cassa integrazione senza stipendio.

Tuttavia davanti ad un’emergenza umanitaria globale senza precedenti, non possiamo ignorare situazioni ancor più gravi nel mondo e per questo ci appelliamo al buon cuore dei benefattori considerando che un piccolo gesto, unito ad altri, può davvero ridare speranza a chi lotta ogni giorno per la propria sopravvivenza”.

Per contribuire:
online al https://donazioni.pimemilano.com/emergenza-coronavirus
con un bonifico all’’IBAN IT 11 W 05216 01630 000000005733
con causale: “S140 – Emergenza Coronavirus nel mondo”
e con le altre consuete modalità di versamento alla Fondazione PIME Onlus:
https://www.pimemilano.com/Pagine/modalita-di-versamento.html

Nuovo Centro PIME

Il Nuovo centro PIME di Milano è stato realizzato a seguito della dismissione del polo romano dell’Istituto anche per dare più servizi, quali, oltre al teatro: il Museo Popoli e Culture ampliato e arricchito di installazioni multimediali; una video-installazione per conoscere da vicino i 450 missionari del PIME oggi presenti in 18 Paesi in tutti i Continenti; una caffetteria culturale dove ascoltare testimonianze e musica dal mondo; la Libreria e lo Store per lo shopping equo e solidale e dei prodotti delle cooperative sociali attive in Italia; la Biblioteca con il suo patrimonio di 43.000 volumi, una nutrita emeroteca, una sala lettura aperta alla cittadinanza con particolare attenzione ai giovani studenti; infine una nuova sala polivalente e altri spazi per appuntamenti culturali e proposte per il tempo libero (calendario su www.pimemilano.com). Il PIME pubblica anche la rivista Mondo e Missione. L’Ufficio Educazione Mondialità del PIME organizza attività con i ragazzi delle scuole e degli oratori. La scelta di sobrietà e risparmio economico di riunire in un’unica sede tutta la realtà PIME è quindi mirata a incrementare l’attività missionaria in Italia e all’estero garantendo anche un maggior sostegno ai padri e ai laici operanti tra i bisognosi nelle periferie del mondo.