“Fai battere il cuore di Milano”

Dj Ringo
Dj Ringo

Presidenza del Consiglio Comunale. Defibrillatori, con il dj Ringo a sostegno della campagna “Fai battere il cuore di Milano”
Via alla raccolta fondi dell’associazione “In campo con il cuore” per donare e posare dieci defibrillatori salvavita sul territorio milanese

La presidenza del Consiglio comunale è al fianco dell’associazione In campo con il cuore, dal 2014 impegnata nel promuovere la cultura del primo soccorso e la diffusione nel territorio del defibrillatore come strumento salvavita.
Al via la campagna social “FAI BATTERE IL CUORE DI MILANO” per la raccolta fondi. Grazie alla Nazionale Artisti TV e alla disponibilità del DJ e conduttore televisivo RINGO, da sempre molto sensibile alle iniziative sociali, è stato realizzato un video clip che sarà diffuso sui principali social network con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sull’importanza della cardio protezione e di raccogliere risorse utili a donare e posare 10 defibrillatori sul territorio cittadino.

“Un’iniziativa lodevole che ormai da anni sosteniamo – commenta il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé -. L’emergenza sanitaria in corso impegna tutti noi sul fronte del contrasto alla diffusione del virus, allo stesso tempo non dobbiamo perdere di vista progetti importanti di sensibilizzazione e prevenzione come quello portato avanti dalla associazione in Campo con il cuore. Tutti sappiamo quanto sia importante il primo soccorso e quanto un defibrillatore possa risultare decisivo per salvare una vita”.

In Italia purtroppo sono oltre 60.000 i decessi per arresto cardiaco e solo 10.000 in Lombardia. L’intervento rapido con un massaggio cardiaco e l’uso di un defibrillatore nei primi 5 minuti dall’arresto potrebbe contribuire a salvare una persona in difficoltà.
Ad oggi sono stati donati e posati già 30 Defibrillatori nei Municipi, Uffici pubblici, Parchi, al Castello sforzesco Museo Palazzo Reale e in diverse Scuole, dimostrandosi fondamentali in 3 casi accaduti di arresto cardiaco a passanti.
“Siamo tutti sconvolti dall’emergenza Covid che ha colpito la nostra città e la nostra regione ¬ dichiara Gianfranco Fasan Presidente dell’Associazione dichiara – dobbiamo oggi guardare avanti riponendo fiducia nella medicina ma non possiamo assolutamente dimenticare tutte le altre patologie tra cui le malattie cardio vascolari che sono una delle prime cause di morte in Italia. La prevenzione e la conoscenza sono fondamentali e da sempre ci impegniamo a diffondere la pratica della rianimazione cardiopolmonare e l’uso del defibrillatore vero e proprio strumento salvavita. In questo momento difficile ogni piccolo gesto e piccola donazione è fondamentale per continuare in questa nostra missione”.

Le donazioni potranno essere fatte sul portale charity o andando sul sito dell’associazione.

 

Secondo bonifico per Maria

Maria
Maria

Grazie a tutti per l’aiuto che state e stiamo dando all’amica Maria per l’acquisto della protesi della gamba.

La strada è ancora lunga ma possiamo e dobbiamo farcela.

Buon Natale

Davide Falco – Presidente di Mondodisabile

Grazie ad Avo e Don Simone

Bonifico Maria
Bonifico Maria

 

Se vuoi contribuire ad aiutare Maria, questo è l’Iban

IT49M0200833470000102887803 – MONDODISABILE.IT

Articoli già usciti, preventivo e bonifico effettuato

https://www.dietrolanotizia.eu/2020/09/aiutiamo-maria-le-serve-una-protesi-alla-gamba/

https://www.dietrolanotizia.eu/2020/11/primo-bonifico-per-la-gamba-di-maria/

Compilation in memoria di Lorenzo Orsetti

cover_Her dem amade me
cover_Her dem amade me

ESCE IL 4 DICEMBRE 2020

“HER DEM AMADE ME – Siamo sempre pronte, siamo sempre pronti”

LA COMPILATION IN MEMORIA DI LORENZO ORSETTI

Uscirà il 4 dicembre 2020 “Her dem amade me – Siamo sempre pronte, siamo sempre pronti”, la raccolta realizzata in memoria di Lorenzo Orsetti, ragazzo fiorentino morto in Siria per mano dell’ISIS il 18 marzo 2019, all’età di 33 anni.
“Her dem amade me” è un progetto curato da Lucio Leoni, prodotto da Blackcandy Produzioni in collaborazione con Arci Firenze, Associazione Lorenzo Orso Tekoşer, UIKI Onlus, WJAR- Weqfa Jina Azad a Rojava e Bao Publishing.

Si tratta di una raccolta fondi, i cui proventi saranno interamente devoluti al centro Alan’s Rainbow di Kobane per dotarlo di un ambulatorio pediatrico che sarà intitolato a Lorenzo Orsetti Tekoşer, partigiano internazionalista.

Il disco è pre-ordinabile al link a partire dal 5 novembre 2020:
www.blackcandyrecords.bigcartel.com/product/her-dem-amade-me

Un doppio cd con i brani di 24 Grana, Serena Altavilla, Assalti Frontali, Angela Baraldi, Cesare Basile, Paolo Benvegnù, Giorgio Canali, Pierpaolo Capovilla, Marco Colonna, Vittorio Continelli, Max Collini, Cristiano Crisci, Dagger Moth, Ginevra Di Marco, Er Tempesta, Giancane, La Rappresentate di Lista, Lucio Leoni, Malasuerte, Mokadelic, Nummiriun, Rita Lilith Oberti, Marco Parente, Carmelo Pipitone, Rapper C J A SAP, Marina Rei, Roncea, Rossofuoco, Tre Allegri Ragazzi Morti, Giovanni Truppi, Margherita Vicario, e il contributo artistico di Zerocalcare, che ha fornito le illustrazioni presenti nel booklet, tratte dal suo fumetto “Macelli”.

MISSION E DESTINAZIONE BENEFICA DEL PROGETTO

Ricordare Lorenzo significa continuare la sua lotta. Tutti i proventi derivati dall’acquisto del supporto fisico e, successivamente, da quelli della pubblicazione dello stesso in digitale saranno destinati alle popolazioni curdo siriane, che, insieme alle minoranze etniche del nord della Siria dal 2012, portano avanti il progetto di costruzione del Confederalismo Democratico, ovvero una società che abbia come pilastri fondamentali la democrazia diretta, la solidarietà, l’autodeterminazione delle donne, la laicità delle istituzioni pubbliche, il superamento del concetto di Stato-Nazione, l’ecologismo e lo sviluppo di una economia non capitalista.

Grazie ai partner con i quali abbiamo collaborato (Associazione Lorenzo Orso Tekoşer, UIKI Onlus, WJAR- Weqfa Jina Azad a Rojava e Arci Firenze APS) abbiamo identificato un progetto specifico che ci proponiamo di finanziare grazie al supporto di tutte e tutti.

L’Alan’s Rainbow è un edificio dove vivono in sicurezza e in un ambiente comunitario fino a 50 bambine e bambini rimasti orfani a seguito dell’occupazione dell’ISIS di Kobanê. Oltre al semplice alloggio, in questa struttura viene offerto anche un sostegno alle bambine e ai bambini per superare le esperienze traumatiche degli attacchi di ISIS e della perdita di uno dei genitori o di entrambi. Grazie al progetto è stata creata una nuova comunità e le bambine e i bambini hanno la possibilità di crescere in un ambiente protetto e comunitario che gli permetta di superare le loro esperienze traumatiche e crearsi nuove prospettive di vita per il loro futuro.
I ricavati dalla vendita del disco saranno interamente devoluti a questo luogo con l’intenzione di dotare la struttura di un ambulatorio medico pediatrico che possa essere un centro di salute per gli ospiti dell’orfanotrofio, per tutti gli studenti e le studentesse del comprensorio formativo e per tutti gli abitanti che vivono nella zona. Per fare questo abbiamo diviso il progetto in due fasi. La prima fase doterà l’ambulatorio pediatrico degli adeguamenti e delle forniture indispensabili per poter entrare in funzione il prima possibile. La seconda fase verrà sviluppata in maniera modulare al termine della prima e dando priorità alle forniture che vengano ritenute necessarie dalla WJAR – Weqfa Jina Azad a Rojava e dall’esperienza maturata durante il primo periodo di funzionamento dell’ambulatorio.

L’ambulatorio pediatrico dell’Alan’s Rainbow sarà intitolato a Lorenzo Orsetti Tekoşer, partigiano internazionalista di Rifredi/Firenze che ha combattuto e dato la vita per la Liberazione dei popoli del Nordest della Siria.

Per ulteriori informazioni sul progetto: www.blackcandy.it/her-dem-amade-me

LA RACCOLTA

“Her dem amade me” vuole ricordare un uomo, Lorenzo Orsetti, mantenere viva la sua memoria. Allo stesso tempo è una presa di posizione netta determinata dall’urgenza di mantenere alta l’attenzione su quella che è una delle più imbarazzanti sconfitte politiche, umane, sociali e culturali del mondo occidentale contemporaneo: la questione curda, l’abbandono e l’indifferenza del mondo intero nei confronti di un popolo che lotta per libertà propria e quella di tutti ponendosi come ultima linea difensiva nei confronti del fanatismo religioso.

Lorenzo è partito da Rifredi, quartiere di Firenze per combattere al fianco dello YPG ed è caduto a Baghuz, in Siria, mentre combatteva l’ISIS il 18 marzo 2019. Lorenzo era un ragazzo di trentatrè anni.

La compilation è frutto di una direzione artistica collettiva; ogni artista ne ha coinvolto un altro in una catena che solo per motivi tecnici si è dovuta fermare a 24 canzoni. Tra band, collaborazioni e artisti dell’immagine che hanno confezionato il disco le voci coinvolte sono però molte di più.
Artisti che, come dice il titolo, si sono fatti trovare pronti ad alzare la voce in memoria di un uomo e al fianco di un popolo; al fianco, soprattutto, di un’idea diversa di mondo e di società. L’idea ha serpeggiato la penisola a partire dal marzo 2020 e ha preso forma nei mesi successivi grazie alla disponibilità e al lavoro di ciascun artista che in autonomia si è adoperato per produrre un brano, un canto, un’opera da offrire al progetto.

BlackCandy, promotrice dell’idea, fa da collettore e cornice ad un lavoro corale, un respiro simultaneo di musicisti e musiciste, grafici e grafiche, illustratori e illustratrici, autori e autrici che hanno donato il proprio lavoro. Sentitamente grazie ad Arci Firenze per il lavoro di progettazione e la cura dedicata alle riunioni e all’ascolto, a Bao Publishing per il supporto e soprattutto grazie alla famiglia Orsetti: Alessandro, Annalisa e Chiara, che con il loro affetto, il loro amore, hanno saputo aiutarci nel costruire questo piccolo pezzo di noi, che altro non è che un altro pezzo di Lorenzo sparso nel mondo, adesso.

CREDITI

Un progetto di Blackcandy Produzioni
Ideato da: Leonardo Giacomelli, Lucio Leoni e Alessandro Orsetti
Direzione Artistica: Collettiva
Coordinamento Artistico: Lucio Leoni & Alessandro Gallicchio
Coordinamento Tecnico: Lorenzo Buzzigoli
Coordinamento del Progetto: Martina Di Loreto
Progetto grafico: Livia Massaccesi
Illustrazioni: di Zerocalcare tratte dal fumetto “Macelli” edizioni Bao Publishing
Si ringraziano GRS Studio Firenze e Tommaso Bianchi e il White sound Studio Mastering Studio

 

Primo grazie per Maria

Maria
Maria

Buonasera a tutti,

in qualità di presidente dell’associazione mondodisabile.it voglio ringraziare tutte le persone che si sono interessate alla storia di Maria e l’hanno aiutata per l’acquisto della protesi.

Queste le novità. Il primo preventivo, pubblicato nel precedente articolo, proponeva una protesi della gamba totalmente elettronica e in grado di permettere alla ragazza, qualsiasi tipo di movimento. Il preventivo era di  € 85.000,00, una cifra che nelle settimane, ci siamo resi conto sia molto , molto difficile da raccogliere.

Dopo un consulto con il medico che la segue, Maria ha optato per una protesi prodotta in Italia, non più in Germania, del costo di € 33.500,00 .  Con questa protesi non potrà andare in acqua e nuotare, avremo però la possibilità importante di dilazionare i pagamenti e dare a Maria la possibilità di tornare a vivere con più serenità.

A giorni le verrà consegnata la protesi e faremo il primo bonifico di € 8.000,00 che verrà ovviamente pubblicato.

Il centro che segue Maria è il centro ortopedico Humantech di Milano.

Grazie ancora di cuore a tutte le persone che si sono impegnate e si impegneranno ancora insieme a noi per aiutare Maria.

Davide Falco

Presidente Mondodisabile.it    www.mondodisabile.it

Maria
Maria

Al via la special edition di CorriBicocca

CorriBicocca
CorriBicocca

L’Università corre per il San Gerardo di Monza: al via la special edition di CorriBicocca

La terza edizione della corsa organizzata da Cus Milano e Università di Milano-Bicocca cambia pelle: dal 19 al 31 ottobre, una staffetta virtuale e solidale sulla pista di atletica del Bicocca Stadium

Sarà una gara di solidarietà, nel rispetto delle misure anti-Covid, ma la CorriBicocca non si ferma. L’Università di Milano-Bicocca e il CUS Milano hanno ideato una special edition della manifestazione, giunta alla sua terza edizione, con l’obiettivo di raccogliere fondi a sostegno dell’ospedale San Gerardo di Monza, in prima linea nell’affrontare la lotta al Covid-19, fin dai primi giorni dell’emergenza sanitaria.

La CorriBicocca rinasce così nella forma di una staffetta 1000×1000 metri, inclusiva e aperta a tutti, come da tradizione. Tra il 19 e il 31 ottobre, dalle ore 9 alle 17, ogni partecipante percorrerà la distanza cronometrata di 1000 metri sulla pista di atletica del Bicocca Stadium. Si tratta di una staffetta “virtuale e solidale”: i partecipanti si alterneranno individualmente in pista, con la libertà di scegliere, nel periodo di svolgimento della manifestazione, il giorno e l’orario della corsa.

Il costo di iscrizione alla manifestazione è di 5 euro; per ogni partecipante, l’Ateneo e il Cus aggiungeranno altri 5 euro e l’intero ricavato verrà devoluto in beneficenza al San Gerardo di Monza. Gratuita l’iscrizione per i bambini sotto i 13 anni, accompagnati da un genitore.

Iscriversi è semplice e veloce: basta inviare una mail a iscrizioni@corribicocca.it, seguendo le indicazioni riportate sul sito della manifestazione (www.corribicocca.it). L’iscrizione sarà finalizzata versando i 5 euro direttamente alla consegna del pacco gara contenente la maglia ufficiale della manifestazione e i prodotti degli sponsor all’interno del centro sportivo Bicocca Stadium, nel giorno scelto per la corsa. Tramite un’app verrà cronometrata la prestazione, che potrà poi essere condivisa con la community CorriBicocca.

Sabato 31 ottobre alle 12.30 si terrà la premiazione della CorriBicocca special edition: sono previsti riconoscimenti per le migliori prestazioni individuali maschili e femminili e per la squadra universitaria del dipartimento che avrà avuto il maggior numero di partecipanti.

L’appuntamento con l’edizione stradale della CorriBicocca, nella sua formula tradizionale, è invece rinviato a ottobre 2021.

«Bicocca continua a correre, ma lo fa in sicurezza – dichiara Lucia Visconti Parisio, delegata della Rettrice per lo sport universitario di Milano-Bicocca-. Quest’anno CorriBicocca si svolgerà sulla pista del Bicocca Stadium in modalità individuale con registrazione dei tempi sui 1000 metri. Una distanza breve rispetto al solito ma simbolica e solidale poiché devolveremo il ricavato delle iscrizioni al San Gerardo, ospedale in prima linea nell’emergenza Covid».

«CorriBicocca non si ferma – dichiara Alessandro Castelli, presidente del CUS Milano-. Con le dovute precauzioni e con questa formula inedita di staffetta virtuale 1000×1000 vogliamo unitamente a tutta la comunità universitaria di Bicocca dare un messaggio di sport e solidarietà per superare tutti assieme questo difficile periodo. L’appuntamento è dal 19 fino a sabato 31 ottobre, sulla magica pista del Bicocca Stadium».

«Anche attraverso eventi come questi si evidenzia il forte spirito di partnership esistente tra l’Università di Milano-Bicocca e la nostra Azienda – sottolinea il direttore generale della ASST Monza Mario Alparone -. Nel periodo della pandemia i due enti hanno rafforzato ancora di più la loro collaborazione. Ringrazio quindi la Rettrice, professoresssa Giovanna Iannantuoni, per la costante presenza e per le iniziative mosse a favore della ASST».