Incontri musicali al Castello Sforzesco

Orch. Barocca Civica C. Abbado
Orch. Barocca Civica C. Abbado

Incontri Musicali con l’Orchestra Barocca della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado – XVI edizione

Milano, Castello Sforzesco, Sala della Balla

ore 16.00

ingresso gratuito con accesso dallo Scalone del Cortile della Rocchetta

fino a esaurimento posti disponibili

14 dicembre 2019/30 maggio 2020

in collaborazione con il Civico Museo degli Strumenti Musicali di Milano

22 febbraio 2020

Complessità e semplificazione: la crisi stilistica nella musica strumentale del primo ‘700

Vanni Moretto, direttore

Il concerto dell’Orchestra Barocca della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado del 22 febbraio, diretto da Vanni Moretto, si presenta come un viaggio alla ricerca delle motivazioni che contribuirono alla nascita di un nuovo stile musicale pan-europeo. Stile “galante”, secondo la terminologia dell’epoca, o “rococò” o, ancora, pre-classico. In ogni caso, proprio in quell’ambito stilistico nacque la sinfonia, come la intendiamo oggi, e fiorì il cosiddetto stile classico. Il viaggio musicale pensato da Vanni Moretto si muove cronologicamente nel periodo che va dal primo decennio del XVIII secolo fino agli anni ’70; geograficamente, si sposta attraverso l’Europa: Svezia, regni germanici, Ducato di Milano, Austria e Boemia.

In programma musiche dello svedese Johan Helmich Roman, dei tedeschi Telemann e Ernst Eichner, degli gli italiani Sammartini e Chelleri, del boemo Jan Krtitel Vanhal.

programma

Johan Helmich Roman (Stoccolma 1694 – Haraldsmala 1758)

Musique vid Parentationen

Georg Philipp Telemann (Magdeburg 1681 – Hamburg 1767)

Ouverture in mi minore TWV55e6

Giovanni Battista Sammartini (Milano 1701 – Milano 1775)

Sinfonia in fa maggiore J-C 38 1732

Fortunato Chelleri (Parma 1690 – Kassel 1757)

Sinfonia n. 5 in re maggiore 1742

Jan Krtitel Vanhal (Boemia 1739 – Vienna 1813)

Sinfonia op. 25 n. 5 A6 in la maggiore 1769

Ernst Eichner (Arolsen 1740 – Potsdam 1777)

Sinfonia n. 1 op. 5 in do maggiore 1772

° ° ° ° ° ° ° ° ° °

Orchestra Barocca della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano

Vanni Moretto, direttore

Direttore d’orchestra, compositore, ricercatore e violonista, Vanni Moretto si occupa di musica dall’età di 6 anni e a 14 si iscrive al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, frequentando i corsi di contrabbasso, musica elettronica, composizione e direzione d’orchestra. È direttore stabile dell’Orchestra Classica Atalanta Fugiens, direttore Editoriale della collana “Archivio della Sinfonia Milanese”, Casa Ricordi. Obiettivo l’esecuzione e la pubblicazione del repertorio sinfonico milanese del secolo XVIII. Ha diretto prestigiose orchestre, tra le quali I Pomeriggi Musicali, I Solisti Aquilani, Orchestra Barocca di Siviglia,La Venexiana, Milano Classica, Il Giardino Armonico, Orchestra dell’Angelicum, realizzando incisioni discografiche per Sony, Amadeus, Dynamic e per la rivista Le Stelle. Le sue composizioni, edite da Ricordi, Sonzogno e Bèrben, si qualificano in concorsi quali “V. Bucchi”, “G. Petrassi”, “R. Rodio”, “Fiumara d’Arte”, e vengono eseguite da importanti istituzioni, come New European Ensemble, Sentieri Selvaggi, Nederlandse Bachvereniging, Biel Solothurn Orchester, Atalanta Fugiens, RAI di Milano, Fenice di Venezia, Accademia Chigiana, Milano Classica, e da solisti come Mario Brunello e Vittorio Ghielmi. Tiene lezioni e conferenze presso diverse importanti istituzioni, tra cui Mozarteum di Salisburgo, Tafelmusik di Toronto, Università di Milano, Collegio Ghislieri di Pavia. Organizza e presiede corsi di perfezionamento in prassi strumentale classica.

Come violonista, ha suonato nelle più importanti sale di tutti i continenti (tra cui Carnegie Hall NY, Suntori Hall Tokyo, Opera House di Sydney, Philharmonie Berlin, Scala di Milano, Opéra di Parigi, Colòn di Buenos Aires, Santa Cecilia di Roma, etc…) registrando per le più importanti case discografiche, tra cui Teldec, Decca e Amadeus.

L’Orchestra Barocca della Civica, realtà unica in Italia, è costituita da studenti iscritti ai corsi di alta formazione della scuola e provenienti da tutto il mondo: Brasile, Argentina, Polonia, Giappone, Francia, Spagna, Grecia, Cile. L’Orchestra, che vanta normalmente un organico dai 15 ai 30 strumentisti, è spesso accolta in spazi prestigiosi, ed è guidata da maestri che insegnano all’interno dell’istituzione e da rinomati direttori ospiti: l’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, tra le altre attività, offre infatti agli studenti l’occasione di esibirsi con professionisti del panorama internazionale. I concerti aperti al pubblico sono il punto d’arrivo di un percorso di studio e concertazione che ha luogo presso Villa Simonetta, sede della Civica: nel corso di ogni anno accademico l’Orchestra prepara ed esegue alcune produzioni destinate all’esterno: il repertorio, per cui vengono utilizzate copie di preziosi strumenti antichi, spazia dal primo Barocco fino al Classicismo.

Calendario

22 febbraio 2020

Complessità e semplificazione: la crisi stilistica nella musica strumentale del primo ‘700

Vanni Moretto, direttore

28 marzo 2020

Handel, Vivaldi e Albinoni

Lorenzo Ghielmi, direttore

18 aprile 2020

Europa in consort

Rodney Prada, direttore

30 maggio 2020

Concertato Veneziano: Per far maggior li ripieni con ogni sorte d’instromento

Luca Colombo, direttore

↓ Gli altri appuntamenti con la Civica al Castello Sforzesco

⬅️ I Martedì del Fortepiano

Due appuntamenti di musica da camera

Milano, Castello Sforzesco, Sala della Balla, ore 16.00

a cura di Paolo Rizzi e Andrea Di Renzo

17 marzo 2020

19 maggio 2020

⬅️ Progetto Medioevo

Musica alla corte papale di Avignone

Milano, Castello Sforzesco, Sala della Balla, ore 16.00
9 maggio 2020
Ensemble di Musica Medievale diretto da Claudia Caffagni