Nuovi orari apertura musei a Milano

musei Milano
musei Milano

Cultura. Da martedì a domenica, nuovi orari di apertura per i musei

A partire da martedì 8 settembre, i musei civici saranno aperti da martedì a domenica con nuovi orari: il Castello Sforzesco, il Museo Storia Naturale, la GAM, il Museo Archeologico, l’Acquario, Palazzo Morando e il Museo del Risorgimento saranno visitabili dalle 9:00 alle 17:30; stessi orari per Casa Boschi Di Stefano e Studio Messina.

Palazzo Reale, il Padiglione d’arte contemporanea, il Museo del Novecento e il Mudec saranno invece aperti dalle 9:30 alle 19:30; il giovedì dalle 9:30 alle 22:30.

Il lunedì tutti i musei civici resteranno chiusi al pubblico.

Spirit de Milan: a Ferragosto, doppio appuntamento

Spirit De Milan
Spirit De Milan

Doppio appuntamento a Ferragosto per lo SPIRIT DE MILAN, il locale meneghino dal sapore vintage che per questa estate rimane “aperto per ferie”: domani, sabato 15 agosto, alle ore 21.00 al Castello Sforzesco di Milano per la “Milanesada” (serata dedicata al mondo e alla storia della canzone, del teatro e del cabaret milanesi) con alcuni dei protagonisti delle serate allo Spirit come Roberto Brivio, Enrico Beruschi, Franco Visentin e Grazia Maria Raimondi, e alle ore 22.30 al locale di via Bovisasca 59 a Milano con la serata “Swing City Four” con Paolo Tomelleri, icona del jazz classico milanese.

Il giorno di Ferragosto, infatti, l’anima dello Spirit de Milan si sdoppia: al Castello Sforzesco, alle ore 21.00, la web radio SPIRITOPHONO (www.spiritophono.it) accompagnerà Enrico Beruschi, Roberto Brivio, Grazia Maria Raimondi, Franco Visentin, Alberto Patrucco e Memo Remigi per la “Milanesada”, una festa che – attraverso storie, canzoni milanesi, sketch, monologhi e proiezioni – racconta la storia dei primi cabaret milanesi degli anni ‘60, dall’“Intra’s Derby Club” di Viale Monterosa allo “Spirit de Milan”, passando per il “Lanterni” di via Filzi e dal Refettorio; tutti luoghi che hanno ospitato e formato i protagonisti di quegli anni come Cochi e Renato, Paolo Poli, Gino e Michele e tanti altri.

La serata è gratuita previa registrazione e fa parte della rassegna Estate Sforzesca 2020, cartellone di teatro, musica, danza che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali, promosso e coordinato dal Comune di Milano|Cultura e da “Aria di Cultura”.

Dalle 22.30, invece, sul palco dello Spirit de Milan, si potrà vivere una nuova serata in puro stile swing con la musica dal vivo di Paolo Tomelleri, un artista che ha fatto grande Milano nel jazz, accompagnato per l’occasione da Yuri Biscaro alla chitarra, Guido Bianchini al contrabbasso e Andrea Centonze alla batteria.

Ferragosto a Milano tra Musei ed “Estate Sforzesca”

Estate Sforzesca
Estate Sforzesca

Scoprire, o riscoprire, la collezione del Museo del Novecento in piazza Duomo, ripercorrere la storia della Milano più antica al Museo Archeologico, nel cuore della Milano romana; visitare la mostra di Maria Cristina Carlini allestita nell’affascinante chiesa sconsacrata di San Sisto, dove ha sede lo Studio Museo dello scultore Francesco Messina; viaggiare intorno al mondo attraverso tra le meraviglie della collezione permanente del Mudec; infilarsi nel quadrilatero della moda, in via Sant’Andrea, per approfondire la conoscenza del settecentesco Palazzo Morando, che racconta oltre un secolo di storia della città.

Occasioni di incontro possibili il giorno di Ferragosto grazie all’apertura, dalle 11 alle 18 con orario continuato, di cinque musei civici: Palazzo Morando|Costume Moda Immagine, Museo del Novecento, Studio Museo Francesco Messina, Museo Archeologico, MUDEC|Museo delle Culture.

La prenotazione non è obbligatoria, quindi i visitatori potranno accedere alle collezioni, sempre nei limiti della capienza prevista per ogni fascia oraria, acquistando il biglietto all’ingresso del museo (per i musei a pagamento). La prenotazione – sul sito museicivicimilano.vivaticket.it – resta tuttavia consigliata per tutti i musei al fine di consentire una migliore gestione della visita e assicurarsi l’ingresso.

Sabato 15, dalle 11 alle 19.30, sarà aperto anche Palazzo Reale, che vede allestite nelle sue sale due mostre: “Georges de La Tour. L’Europa della luce”, dedicata al più celebre pittore francese del Seicento e ai suoi rapporti con i grandi maestri del suo tempo (aperta fino al 27 settembre); e “Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon RealExperience”, esperienza immersiva (multimediale ma non solo) alla scoperta dei misteri ultraterreni della cultura dell’antico Egitto (aperta fino al 28 agosto).

Entrambe le mostre sono accessibili con prenotazione obbligatoria, info su palazzorealemilano.it

Il viaggio nel mondo dell’aldilà degli antichi egizi potrà essere completato e approfondito al Museo Archeologico di corso Magenta, dove è allestita la mostra “Sotto il cielo di Nut”, aperta fino al 20 dicembre e visitabile anch’essa con prenotazione obbligatoria, che indaga la relazione tra l’uomo e il divino, nella vita quotidiana e nella visione della vita oltre la morte.

Anche il PAC|Padiglione d’Arte Contemporanea resta aperto a Ferragosto, dalle ore 11 alle 20, con “Performing PAC. Made of Sound”, progetto che quest’anno indaga il rapporto tra arte contemporanea e musica, sviluppato attraverso opere video, materiali d’archivio, interventi di artisti, critici e curatori. Ingresso con prenotazione obbligatoria, info su pacmilano.it

La giornata di Ferragosto si chiude nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco, illuminato anche questo sabato sera per accogliere sul palco di “Estate Sforzesca” la storia della canzone, del teatro e del cabaret milanesi. La “Milanesada”, questo il titolo dello spettacolo, vedrà la partecipazione di Enrico Beruschi, Roberto Brivio, Alberto Patrucco, Grazie Maria Raimondi, David Riondino e Franco Visentin. Ingresso gratuito con prenotazione, info su yesmilano.it/estatesforzesca

“ELECTROCLASSIC SUMMER NIGHT”

Floraleda_PhotoGalapono
Floraleda_PhotoGalapono

Il 6 agosto al Castello Sforzesco di Milano si terrà “ELECTROCLASSIC SUMMER NIGHT” (Cortile delle Armi – inizio concerto ore 20.45), anteprima di “Electroclassic Festival”, rassegna musicale in cui l’elettronica incontra le sonorità degli strumenti tradizionali, in programma a Milano dal 22 al 28 novembre 2020.

Protagonista della serata l’arpista pluripremiata e vincitrice di un Latin Grammy FLORALEDA, che per l’occasione si esibirà con la sua arpa espansa in chiave elettronica proponendo un repertorio di sue composizioni e brani di Olafur Arnalds, Ludovico Einaudi e Jim Perkins.

L’evento, organizzato con la collaborazione di Ottavanota, fa parte della rassegna Estate Sforzesca 2020, palinsesto di iniziative che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali, promosso e coordinato dal Comune di Milano|Cultura e da “Aria di Cultura”.

I biglietti del concerto sono disponibili in prevendita al link www.mailticket.it/manifestazione/2L30/ELECTROCLASSIC_NIGHT o acquistabili presso la biglietteria del Castello Sforzesco il giorno del concerto.

Riapre la Leonardesca Sala delle Asse

Sala delle Asse
Sala delle Asse

Castello Sforzesco. Riapre al pubblico, lungo il percorso del Museo d’Arte Antica, la Leonardesca Sala delle Asse

Riapre temporaneamente al pubblico da domani, giovedì 23 luglio, la Sala delle Asse leonardesca, che potrà essere ammirata dai visitatori dei Musei del Castello in una nuova forma: libera dalle strutture fisiche e multimediali dell’installazione “Leonardo mai visto” – che hanno accolto quasi 350.000 visitatori in occasione del Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci – e con un’illuminazione essenziale che permetterà di ammirare la Sala, il Monocromo restaurato e i disegni leonardeschi emersi durante il restauro delle pareti, in attesa di ospitare da settembre il ponteggio per la prosecuzione del cantiere di diagnostica e di restauro.

Invece dei supporti multimediali audio e video che facevano parte integrante dell’installazione “Leonardo mai visto”, l’audioguida disponibile al bookshop e le schede di sala, scaricabili anche attraverso QR Code, racconteranno la sua storia con descrizioni puntuali e dettagliate, accessibili anche ai non vedenti link.

La Sala è visitabile lungo il percorso del Museo d’Arte Antica, accessibile tramite l’acquisto del biglietto (5 euro) che consente di visitare anche tutti i restanti musei del Castello aperti al pubblico (il Museo della Pietà Rondanini, il Museo d’Arte Antica, il Museo delle Arti Decorative e il Museo degli Strumenti Musicali).

Pur non essendo obbligatoria, la prenotazione sul sito t è consigliata per consentire una migliore gestione della visita e assicurarsi l’ingresso. I visitatori potranno comunque accedere alle collezioni, sempre nei limiti della capienza prevista per ogni fascia oraria, acquistando il biglietto all’ingresso del museo. I Musei del Castello sono aperti nelle giornate di giovedì e venerdì, dalle ore 11 alle 18 (ultimo ingresso ore 17).