“A Milano per studiare l’Expo”

delegazione di osaka a palazzo marino
delegazione di osaka a palazzo marino

Studiare Expo 2015 per recepirne i punti di forza in vista dell’Esposizione Universale del 2025. È il motivo della visita a Milano della delegazione della Prefettura di Osaka, ricevuta questa mattina in Sala Marra a Palazzo Marino dal Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e da Giovanni Confalonieri, direttore Relazioni Istituzionali con la Città, Gabinetto del Sindaco, e Commissario Straordinario per la liquidazione della Società Expo 2015.

Tra le città giapponesi firmatarie del Milan Urban Food Policy Pact del 2015, Osaka è in lizza per l’organizzazione dell’Expo 2025, per la quale concorrono anche la russa Ekaterinenburg e la azera Baku.

“L’eredità di Expo non è solo culturale, economica o turistica ma contempla un patrimonio di informazioni legate alla capacità di pensare e organizzare un evento di portata mondiale e di gestire la fase successiva alla sua realizzazione – ha detto il Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé –. È il motivo per cui i candidati ad ospitare le prossime esposizioni universali sono interessati a conoscere il modello Milano. Questo ovviamente ci fa piacere e ci inorgoglisce. Ho espresso inoltre apprezzamento – ha concluso conclude Bertolé – per la scelta del tema dell’Esposizione pensata da Osaka, che pone al centro la progettazione del futuro all’interno della cornice dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dall’Onu”.

Gemellata con Milano dal 1981, Osaka – 2,7 milioni di abitanti – è la capitale dell’omonima Prefettura che conta otto milioni di cittadini divisi in 33 città. Nel 2016, in occasione 35° anniversario del gemellaggio, la Municipalità di Osaka ha organizzato un’iniziativa che ha coinvolto le scuole elementari (circa 120 mila alunni), nelle mense delle quali sono state servite eccellenze gastronomiche della tradizione culinaria milanese.

Molte le iniziative che dimostrano il legame tra le due città e tra l’Italia e il Giappone anche a Milano: il 25 e il 26 maggio, al MUDEC si terrà il convegno “Il Giappone in Italia: Passato, Presente e Futuro”; l’8 giugno presso la Palazzina Liberty suonerà il “Trio di Donne di Osaka”, composto da cantanti liriche che hanno studiato a Milano e in Lombardia.

Mentre in ottobre la Fabbrica del Vapore ospiterà il “Japan Festival”, rassegna culturale di arte, musica, food e artigianato del Giappone, con workshop e spettacoli.