Aggiornamenti da Italo

italo-ntv
italo-ntv

E’ stato firmato in data odierna il closing della vendita delle azioni Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. (Italo) a Global Infrastructure Partners III funds (GIP), in esecuzione del contratto di compravendita sottoscritto lo scorso 11 febbraio 2018.

Oggi stesso, le società MDP Holding Uno S.r.l., MDP Holding Tre S.r.l., Partind Tre s.r.l., MAIS S.p.A., PII1 S.à r.l. e Nuova Fourb S.r.l hanno reinvestito nella società veicolo acquirente di Italo, GIP Neptune S.p.A., sottoscrivendo un aumento di capitale per un totale di euro 150 milioni, pari al 7,74% del capitale sociale.

A seguito di tali operazioni , si è svolta l’Assemblea totalitaria di Italo che ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione, composto da Luca Cordero di Montezemolo (come Presidente), Flavio Cattaneo, Gianbattista La Rocca, Michael John McGhee, Philip Marc Iley, Andrew Harvey Gillespie-Smith e Mark Lawrence Levitt.

A valle dell’Assemblea si è riunito il Consiglio di Amministrazione neo-nominato, che ha confermato Luca Cordero di Montezemolo come Presidente e nominato Flavio Cattaneo come Amministratore Delegato.

Italo – Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. con la sua flotta di 25 treni Alstom AGV 575 e 17 Alstom EVO (di cui 12 entreranno in servizio entro l’estate del 2018 e gli altri 5 saranno consegnati nel 2019) ha chiuso il 2017 con 12,8 milioni di viaggiatori trasportati (contro gli 11,1 milioni del 2016), con un risultato netto di 33,8 milioni di euro (contro i 32,7 mln € del 2016) un incremento del 64% dell’EBITDA Adjusted (155,7 mln € del 2017 contro i 95,0 mln € del 2016) e un aumento del 24,8% dei ricavi (454,9 mln € del 2017 contro i 364,4 mln € del 2016).

GIP, Global Infrastracture Partners, è leader mondiale, investitore indipendente in infrastrutture, focalizzato su tre direttrici principali quali energia, trasporti e acqua/rifiuti. Fondato nel 2006 GIP unisce competenze specialistiche nel settore alle migliori prassi industriali e manageriali.

GIP gestisce 43 mld di dollari, ha 13 Società in portafoglio, una base di investitori estremamente diversificati, inclusi alcuni dei più grandi fondi sovrani e fondi pensione al mondo.