Sax in the city: Mario Marzi

Mario Marzi_foto_F_Parenzan
Mario Marzi_foto_F_Parenzan

In origine era “la pipa di nichel”.
Impiegato con parsimonia dalle orchestre di classica, il sassofono si prende la sua rivincita, domenica 25 e lunedì 26 settembre al Museo di Orsanmichele a Firenze (ore 21 – via dell’Arte della Lana– Firenze – biglietti 15/20 euro, prevendite www.boxol.it) nell’ambito delle serate “Sax in the city” dell’Orchestra da Camera Fiorentina.

Direttore e solista Mario Marzi, tra i massimi virtuosi di questo strumento a livello internazionale, già al fianco dell’Orchestra del Teatro alla Scala, dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino di altri importanti ensemble.

Il programma, votato al contemporaneo con ampie incursioni nell’extra-colto e in particolare nella musica popolare sud-americana, alterna pagine di Gerry Mulligan, Pedro Iturralde, Carlos Gardel, Astor Piazzolla, Javier Girotto e Ernesto Nazareth. Argentina e tango in primo piano, dunque, anche se non mancano riferimenti alla tradizione ellenica e al jazz. In molti casi le trascrizioni dei brani sono firmate dallo stesso Mario Marzi.

Vincitore di nove concorsi nazionali e quattro internazionali, tra cui il primo premio assoluto al “VIII premio Ancona” (maestro G. Petrassi presidente della giuria), Mario Marzi vanta una prestigiosa carriera internazionale oltre a svariate uscite discografiche.

Di particolare rilievo la ventennale collaborazione con il Teatro della Scala e con l’orchestra Filarmonica della Scala, sotto la direzione, tra gli altri, di Giulini, Sawallisch, Prètre, Berio, Sinopoli, Abbado. Più volte chiamato dal Riccardo Muti in seno alla compagine scaligera per soli orchestrali, viene allo stesso modo scelto da Zubin Mehta per le tournée dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Docente di sassofono al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, tiene corsi di perfezionamento e masterclass a Oporto, Amsterdam, Lisbona, Francoforte, Denver e Pechino. È stato pubblicato nell’ottobre del 2009 il suo libro “Il saxofono” a cura della Zecchini Editore.

La stagione 2016 dell’Orchestra da Camera Fiorentina è realizzata con il sostegno di Regione Toscana, Comune di Firenze, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Museo Nazionale del Bargello, in collaborazione con Arcidiocesi di Firenze e con il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze.

Biglietto intero 20 euro. Biglietto ridotto a 15 euro per studenti (muniti di tesserino) e over 65 (muniti di un documento). Ai titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze è riservato uno sconto del 15% (o tre biglietti al prezzo di due).

I biglietti sono disponibili in prevendita attraverso il circuito Box Office o presso il Museo di Orsanmichele nei giorni dei concerti, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21.