Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto –

ken-il-guerriero-la-leggenda-di-hokuto-Mausoleo del Sacro Imperatore
ken-il-guerriero-la-leggenda-di-hokuto-Mausoleo del Sacro Imperatore

Il film è un vero e proprio evento speciale, nelle sale cinematografiche solo oggi e domani, 26 settembre, per celebrare il 35° anniversario della nascita della leggenda.

L’eroe, che ha fatto breccia nel cuore di molte generazioni, tornerà sul grande schermo, in versione rimasterizzata in HD.

“Ken il guerriero – La leggenda di Hokuto” arriva al cinema con Anime Factory, l’etichetta di proprietà di Koch Media che racchiude il meglio dell’offerta Anime, cinematografica e home video, della società.

SINOSSI

Le guerre nucleari hanno devastato il pianeta, uccidendo ogni forma di vita al di fuori di quella umana. I sopravvissuti vivono in lande aspre e desolate, cercano di nascondersi dalla furia del malvagio Sauzer, sacro imperatore della scuola di Nanto, e pregano che arrivi un nuovo salvatore, che riporti la pace nel mondo e metta fine alla paura. A proteggere i poveri e gli indifesi è Kenshiro, erede della tecnica di combattimento millenaria della “Divina scuola di Hokuto”, mentre suo fratello Toki usa quel sapere per guarire i bisognosi e il maggiore dei tre, Raoul, sfrutta gli stessi insegnamenti per soddisfare la sua sete di potere. I tre fratelli si ritroveranno uniti per sconfiggere Sauzer, ma solo Kenshiro sarà chiamato allo scontro finale…

Di seguito il link alla nuova clip  di  “KEN IL GUERRIERO – LA LEGGENDA DI HOKUTO”, dal titolo  “Il Mausoleo del Sacro Imperatore”.

Guarda  Clip

 

Fondazione Don Gnocchi a “MEETmeTONIGHT”

TechPrincess_MeetMeTonight
TechPrincess_MeetMeTonight

In mostra, oggi, la riabilitazione di domani. Ci sarà anche la Fondazione Don Gnocchi a “MEETmeTONIGHT”, la notte europea dei ricercatori, in programma a Milano, ai giardini pubblici “Indro Montanelli” di Porta Venezia (ingressi via Palestro e corso Venezia), il 28 e 29 settembre prossimi, dalle ore 10 alle 22.

L’evento – inserito nell’agenda italiana dell’Anno europeo del patrimonio culturale e finanziato dall’Unione Europea all’interno del Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione “Horizon 2020″ – è promosso dall’Università degli Studi di Milano Bicocca, Politecnico di Milano, La Statale di Milano e dal Comune di Milano, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Uno stand e incontri programmati con le scuole permetteranno ai visitatori, grazie anche ad esperienze interattive e video tutorial, di sperimentare alcune soluzioni innovative sviluppate dai ricercatori della Fondazione Don Gnocchi – guidati dal direttore scientifico Maria Chiara Carrozza – per la riabilitazione di domani.

Come risolvere un piccolo problema di salute o affrontare una disabilità? Come migliorare la qualità della vita? Negli spazi attrezzati della Fondazione Don Gnocchi sarà possibile mettere alla prova corpo e mente attraverso analisi molecolari, motorie, dei biosegnali e delle capacità cognitive.

Sei gruppi di ricercatori “Don Gnocchi”, coordinati dalla dr.ssa Marzia Bedoni, nell’area tematica dedicata alla Medicina Personalizzata, dal titolo “La riabilitazione domani: ricerca dal micro al macro, dalla palestra allo spazio” si alterneranno nelle due giornate (ad ingresso libero).

Il programma della Fondazione Don Gnocchi per le scuole è consultabile all’indirizzo http://www.meetmetonight.it/la-riabilitazione-domani-ricerca-dal-micro-al-macro-dalla-palestra-allo-spazio/

170° anniversario delle Cinque Giornate di Milano

cinque giornate di milano
cinque giornate di milano

Dal ‘Primo Tricolore’ che sarà consegnato domenica 18 marzo al Monumento alle Cinque Giornate a quello intorno al quale si raduna la folla nella tela di Salvatore Mazza esposta a Palazzo Moriggia, fino alla bandiera che sventola in oltre 500 edifici cittadini.

Nel 170° anniversario delle Cinque Giornate di Milano saranno diverse le iniziative organizzate per celebrare e ricordare i valori che portarono ai moti milanesi e che sono ancora espressi nella bandiera italiana, protagonista della festa.

Domenica 18 marzo, sarà la sfilata della banda dei Martinitt in corso di Porta Vittoria, alle ore 15,30, ad aprire le celebrazioni. A cui seguirà, alle ore 16, la tradizionale consegna del ‘Primo Tricolore’ scortato da una Compagnia d’onore della Scuola Militare ‘Teuliè’ al Monumento alle Cinque Giornate.

Sempre domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17,30, sarà aperto al pubblico il Museo del Risorgimento di via Borgonuovo 23. Qui sarà possibile ammirare la tela ‘Milano 18 marzo 1848. Inizio della Rivoluzione delle Cinque Giornate’ di Salvatore Mazza (Milano, 1819-1886).

Il dipinto, conservato in una delle due sale dedicate proprio alla Rivoluzione di Milano, raffigura le barricate e la folla che si riunisce intorno al Tricolore. E da qualche settimana affianca un altro dipinto di Mazza, esposto al Museo dal 2017, raccontando due momenti diversi delle Cinque Giornate.

Un dono straordinario che rappresenta con ineguagliabile forza visiva la Milano di quei giorni e che, grazie alla generosità della donatrice Anna Fiamma Terruzzi, è ora possibile ammirare al Museo del Risorgimento.

Sempre Palazzo Moriggia, fino al 23 marzo, ospiterà le scuole con percorsi creati dalla sezione didattica del Museo del Risorgimento e dedicati alla coinvolgente narrazione dei fatti di quei giorni che, attraverso le voci dei protagonisti, consentirà agli studenti di scoprire l’attualità dei valori e dei sentimenti che mossero le Cinque Giornate.

Sabato 17 marzo, alle ore 16,30, Palazzo Moriggia ospiterà invece il convegno ‘1848: Milano, l’Italia e l’Europa. Il contributo di Giuseppe Mazzini e Carlo Cattaneo’, organizzato dall’Associazione mazziniana italiana.

Mentre martedì 20 marzo alle ore 17, sarà presentato il volume di Saverio Almini ‘Guida dei fondi archivistici’, realizzato grazie al patrimonio dell’Archivio delle Civiche Raccolte Storiche e alla collaborazione con la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Lombardia.

Le bandiere a Milano
Sono 509, tra scuole, uffici e spazi comunali, gli edifici in cui sventola il Tricolore. Bandiere che spesso sono oggetto di segnalazioni perché rovinate dal tempo.

Negli ultimi anni, grazie alle indicazioni dei dirigenti scolastici, di quelli comunali e dei milanesi e al lavoro dei tecnici dell’Unità sedi di rappresentanza del Comune di Milano, si sono svolti oltre 400 interventi: nel 2016 sono stati 245 quelli portati a termine (circa 500 bandiere sostituite), cui sono seguiti altri 110 interventi nel 2017 (250 bandiere sostituite) e 52 nel 2018.

Ancora un centinaio gli interventi già in programmazione per il rinnovo completo delle bandiere europea, del Tricolore e civica.

Variazione orari spettacolo La regina di Ghiaccio agli Arcimboldi dal 24 novembre

regina-di-ghiaccio-
regina-di-ghiaccio-

ORARI SPETTACOLO ARCIMBOLDI LA REGINA DI GHIACCIO:
Venerdì 24 novembre ore 20:30
Sabato 25 novembre ore 15:30
Domenica 26 novembre ore 15:30
Venerdì 01 dicembre ore 20:30
Sabato 02 dicembre ore 15:30 e 20.30
Domenica 03 dicembre ore 15:30
Venerdì 08 dicembre ore 15:30
Sabato 09 dicembre ore 15:30 e 20.30
Domenica 10 dicembre ore 15:30

Nomadi: “Decadenza”

Nomadi 2017 - foto di Andrea Colzani_web
Nomadi 2017 – foto di Andrea Colzani_web

È online il video ufficiale di “DECADANZA”, il nuovo singolo dei NOMADI. La canzone anticipa “NOMADI DENTRO”, il nuovo album di inediti della formazione emiliana in uscita il 27 ottobre (Edizioni e Produzioni I Nomadi / distribuzione Artist First). Il video è online sul canale YouTube ufficiale dei Nomadi a questo link: https://youtu.be/jJqq08WmYRA

Il video, diretto da Gianluca Menta e prodotto da Geko Lab, è stato girato nella cornice di piazza Guareschi a Zibello (PR). Protagonisti due giovani sposi che, nonostante la crisi e i tanti problemi, credono ancora nel futuro e nell’amore. Il ruolo del sacerdote è affidato a Gerardo Placido.

“DECADANZA” (testo di Marco Rettani, Marco Petrucci e Massimo Vecchi – musica di Beppe Carletti e Francesco Ferrandi) è il primo brano inedito dei Nomadi cantato da Yuri Cilloni, nuova voce della band, insieme a Massimo Vecchi. Il singolo è in radio dallo scorso 6 ottobre e disponibile in digital download e streaming (https://nomadi.lnk.to/Decadanza).

“NOMADI DENTRO” esce a distanza di tre anni dal precedente lavoro. Il titolo, carico di significato e fortemente voluto da Beppe Carletti, rappresenta a pieno l’identità della storica formazione emiliana. Allo stesso tempo è un album ricco di novità, tra tutte la presenza di Yuri Cilloni (voce della band dal 3 marzo 2017), che porta una ventata di freschezza al nuovo capitolo discografico dei Nomadi. L’album vanta la collaborazione di penne importanti, tra le quali quella di Alberto Salerno e quella di Francesco Guccini. L’album sarà disponibile in formato LP e CD, ed è in preorder su Music First a questo link; http://musicfirst.it/it/535-nomadi-dentro.

Prosegue intanto “LA STORIA CONTINUA TOUR”, uno spettacolo che ripercorre le grandi canzoni dei Nomadi. Queste le prossime date in programma:

27/10/2017 – Mezzojuso (PA) – Piazza Spallitta
25/11/2017 – Asti – Teatro Alfieri
26/12/2017 – Levico (TN) – Palalevico
31/12/2017 – Cesena (FC) – Piazza Del Popolo