Olimpia cede sul finale all’Olympiacos

 

LOGO OLIMPIA MILANO
Milano dopo la vittoria esterna in campionato a Caserta si rituffa nell’avventura europea ospitando l’Olympiacos Pireo nel terzo turno di Eurolega
Grande attesa per il rientro sul parquet del forum di Daniel Hacket passato in estate alla compagine greca  guidata dal veterano Spanuolis
Olimpia con una vittoria e una sconfitta in classifica, frutto della vittoria interna con VItoria e sconfitta esterna a Istanbul,  stessa situazione per i greci con vittoria interna contro il Cedevita e sconfitta in terra basca.

LA PARTITA
Palla a due e Macvan apre le danze da sotto canestro,  ma Printezis subito pareggia. Gentile da tre allunga ma greci con Young impattano 6-6. Si procede punto a punto con il capitano  che tiene l’Olimpia in scia per il 13-14 al primo time-out dopo sei minuti. Tripla di Lafayette e appoggio di Lawal  18-15, botta e risposta di triple per Spanoulis e Macvan e punteggio di 22-20 a due dalla fine. Gran ritmo sul parquet per il finale con intensità ed errori da ambo i lati e periodo che si chiude 23-20 Olimpia. Secondo periodo e greci più incisivi, Milano imprecisa e  poco concreta in attacco non riesce a trovare il ritmo giusto, 27-30 al time-out di metà tempo.
Ospiti che scappano in uscita dal minuto sul 27-34  ma  Gentile trova un gioco da tre punti che riporta l’EA7  in scia. Jenkins trova le tripla del pareggio  a due minuti dalla fine e time-out Olympiacos sul  37-37. Finale concitato, segna solo l’Olympiacos per il finale di  tempo 37-39
Secondo tempo che  prosegue sulla falsariga del primo con le squadre che proseguono sempre appaiate e  Milano che non riesce ad accendere l’attacco con frequenti errori specialmente nel tiro dal perimetro e non trovando il bandolo della matassa da sotto canestro.

Metà quarto e tabellone che recita 41-47 per gli ospiti. Jenkins in entrata trova un difficile canestro,  scarpette rosse di nuovo in scia 45-47 a tre minuti dalla fine del quarto. Simon da tre accende il pubblico del forum per il -1, ma Hacket con un gioco da 3 punti riporta gli ospiti avanti sul 48-52 a un minuto dal termine. Hummel dalla lunga e Simon con una bomba sulla sirena trovano due canestri che chiudono il periodo 54-52 tra il delirio del pubblico meneghino.

Ultimo quarto e subito Simon trasforma un libero per un fallo tecnico, Gentile da tre prova l’allungo, ma Spanoulis sul ribaltamento non perdona e successivamente Printezis trova la bomba del 60-62 a cinque dal termine.  Ultimi due minuti al cardiopalma con  Gentile e Simon che impattano 64- 64, ma sempre il croato sbaglia l’ entrata del possibile vantaggio e dall’altro lato Printezis concretizza  con canestro  più  fallo che virtualmente chiude la partita.
Finale 66-71
In sala stampa Repesa sottolinea la differenza della fisicità tra le due squadre e l’importanza della di ripartire già domenica contro Pistoia in campionato
Davide Vailati.