21.5 C
Milano
lunedì, Luglio 26, 2021
COVID
194,783,117
CASI TOTALI CONFERMATI
Updated on 25 July 2021 22:56

EA7 – Montepaschi Siena

EA7 - Montepaschi Siena

di Stefano Daprile, Assago 13-11-11

Qualcuno dice che in Italia è finita un’era. Qualcuno spera che non ci siano solo questioni politiche dietro tale affermazione. Qualcuno sogna che il governo della pallacanestro italiana cambi i suoi massimi rappresentati. La sfida con la Montepaschi Siena può rappresentare la prima tappa di un colpo di stato cestistico che i tifosi di Milano auspicano da tanto, tantissimo, troppo tempo.

E’  appunto decisamente troppo presto per parlare di cadute di governo nella palla a spicchi italiana, ma una vittoria per Milano rappresenterebbe di certo una grande iniezione di fiducia per il partito dell’opposizione delle scarpette rosse, e aprirebbe probabilmente le prime spaccature all’interno della solida maggioranza senese, ormai al potere da 5 lunghissimi anni.

 

E’ una Milano indecifrabile, o meglio altamente discontinua, quella delle ultime apparizioni. Ci sono troppi uomini chiave visibilmente in ritardo di condizione, Mancinelli e Fotsis (Charleroi esclusa) su tutti, altri come Nicholas che faticano a entrare in ritmo, e i vari Cook, Gallinari, Bourousis e Rocca che si accendono ad intermittenza in perfetto clima prenatalizio anticipato. Tra i promossi a pieni voti troviamo il solo Hairston, (siamo sicuri che questa sera Pianigiani e Minucci qualche rimpianto lo avranno) mentre tra i rimandati troviamo Giacchetti, anche se in ripresa, l’acerbo Radosevic, e il giovane Melli che rischia di diventare il Godot biancorosso.

Normali problemi per un roster ancora alla ricerca di identità e riferimenti, o forse difetti, che Coach Scariolo per una sera dovrà far sparire, perché per battere Siena ci vuole una gara epica, e il Forum di Assago pieno in ogni ordine di posto è la degna cornice per un impresa di tale portata.

 

Gli uomini scelti da Coach Scariolo per l’impresa sono Cook, Nicholas, Mancinelli Fotsis e Bourousis. Coach Pianigiani risponde con Mc Calebb, Carraretto, Kaukenas, Stonerook e Andersen.

La tripla di Fotsis da il via alla guerra e la conseguente esplosione del Forum di Assago è di quelle che mettono i brividi, a tutti ma non ai ragazzi di Pianigiani che ribaltano subito l’inerzia sul 3 a 5. Altre esplosioni arrivano con Nicholas e Bourousis, ma Andersen fa rimettere il naso avanti a Siena.

I colossi greci EA7 firmano il controsorpasso e  mandano in archivio un’equilibratissima prima frazione sul 12 a 11 per Milano.

 

Mancinelli è il primo protagonista della seconda frazione. Due appoggi a canestro dei suoi guidano Milano al primo mini break della partita sul 16 a 11. Ci pensano poi gli arbitri a negargli un autentico numero NBA che avrebbe significato un 6 a 0 tutto suo di parziale. Lavrinovic accorcia, ma ancora il Mancio, e l’Alley Oop della ditta Cook & Gallinari, mandano il forum in estasi per il 21 a 13 EA7. E’ ancora Lavrinovic, con 5 punti consecutivi e un assist, a ricucire lo strappo e ristabilire l’equilibrio. Ci pensa poi Kaukenas, con la tripla del suo decimo punto, a firmare l’ennesimo controsorpasso Montepaschi sul 26 a 28 e il 5 a 15 di parziale. Prima dell’intervallo Milano riesce a interrompere l’attimo di torpore, grazie alle entrate di Nicholas e Rocca, e va negli spogliatoi con un più tranquillo 30 a 28.

 

Grande inizio dell’Olimpia nella ripresa, Mancinelli e Bourousis scrivono il massimo vantaggio sul +7, ma Siena è squadra che raramente si scompone e impatta di nuovo il match sul 37 pari. Il Gallo, con 2 autentici numeri d’oltreoceano , torna a muovere il tabellone per l’EA7, ma la solidità mentale dei ragazzi di Pianigiani riporta ancora una volta la Menssana a contatto.

Giacchetti con la consueta tripla della provvidenza delle ultime partite lancia Milano sul 46 a 40 prima che i 2 liberi di Rakocevic scrivano il 46 a 42 sui tabelloni per ultimo intervallo.

 

L’ultima battaglia di questa guerra è solo per fuoriclasse assoluti. Siena impatta ancora con i suoi uomini di punta. Mc Calebb, Lavrinovic e Kaukenas, il Gallo e Fotsis dicono che Milano non molla, e la parità sul 50 a 50 sembra possa durare in eterno. Ancora Gallinari, con un gioco da 3 punti, sposta la bilancia dalla parte della Madonnina. Lavrinovic sbaglia 2 triple nello stesso possesso ma anche Milano fa cilecca. E’ Mc Calebb a rifirmare l’eterna parità. Mancinelli rimette le cose a posto ma Gallinari questa volta spreca. Andersen a 2 minuti dalla fine firma uno dei rari sorpassi Montepaschi sul 55 a 56. C’è ancora spazio per il canto del Gallo, che si lancia in contropiede, subisce un antisportivo e con i 2 + 2 tiri liberi del possesso successivo dice +3 Milano a 1 minuto dal termine. Minuto in cui il Forum diventa qualcosa di mai visto prima. L’Olimpia azzecca tutto, la Menssana niente. I liberi di Hairston e la schiacciata in contropiede di Radosevic interrompono lo strapotere di Siena contro Milano che durava da 21 (ventuno!) partite.
La crisi di governo è iniziata.

 

Pagelle – Giacchetti 6,5 – Mancinelli 7,5 – Hairston 6 – Gallinari 8 – Fotsis 6,5 –  Cook 6 –  Nicholas 6,5 –  Rocca 6 –  Filloy s.v. –  Bourousis 6 –  Melli s.v. –  Radosevic 6 – Viggiano s.v.

Coach Scariolo in conferenza: Siamo ovviamente soddisfatti. Ci sono stati segnali positivi. Stare avanti tutta la partita. Non ci siamo mai fatti prendere dall’ansia. La personalità e il nostro carattere è stato soddisfacente.   Comunque la partita decisiva della settimana è quella di Giovedì prossimo. Le squadre che vogliono imparare a essere grandi sono quella continue non quelle che fanno gli exploit. Oggi è stata una lotta anche per conquistare i tifosi di Milano. Siamo contenti.

 

Pianigiani: In questo momento siamo dove volevamo essere all’inizio dell’anno. Eravamo a 1 minuto e mezzo dalla fine a +1 con la palla in mano. Oggi è il massimo che potevamo fare. Speriamo parta l’NBA…

 

 

 

0 Condivisioni

Articoli

(s)Nodi festival di musiche inconsuete – X edizione

Nell'estate 2021 la musica dal vivo torna ad arricchire l'offerta culturale del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna con la decima edizione...

Economia urbana: dal Comune oltre 3,7 milioni per la ripartenza di negozi, artigiani e servizi in periferia

Milano ridisegna il suo futuro a partire dallo sviluppo commerciale delle periferie. Approvate venerdì dalla Giunta le linee di indirizzo di “Prossima Impresa 2021”, il...

Mostra: Alt(r)e Visioni – 
Identità a confronto in una “terra di mezzo”


Il giorno 25 luglio 2021 alle ore 17.30 si inaugura, negli spazi di Palazzo Aliprandini Laifenthurn di Livo (TN), il progetto Alt(r)e Visioni con...

Resta Connesso

1,438FansLike
396FollowersFollow
125FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

(s)Nodi festival di musiche inconsuete – X edizione

Nell'estate 2021 la musica dal vivo torna ad arricchire l'offerta culturale del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna con la decima edizione...

Economia urbana: dal Comune oltre 3,7 milioni per la ripartenza di negozi, artigiani e servizi in periferia

Milano ridisegna il suo futuro a partire dallo sviluppo commerciale delle periferie. Approvate venerdì dalla Giunta le linee di indirizzo di “Prossima Impresa 2021”, il...

Mostra: Alt(r)e Visioni – 
Identità a confronto in una “terra di mezzo”


Il giorno 25 luglio 2021 alle ore 17.30 si inaugura, negli spazi di Palazzo Aliprandini Laifenthurn di Livo (TN), il progetto Alt(r)e Visioni con...

“Morning News”, il nuovo programma di approfondimento giornalistico

Dal 26 luglio 2021 – dal lunedì al venerdì, tutti i giorni alle ore 8.45 su Canale 5 – andrà in onda il nuovo...

Campionato europeo di taglialegna: con 4 atleti l’Italia è la più numerosa

Velocità, potenza e precisione con Timbersports. L’Italia con 4 atleti sarà la delegazione più numerosa al campionato dei dei taglialegna il 31 luglio a...