Eugenio in Via di Gioia a Sanremo con “Tsunami”

foto_eugenio in via di gioia_C Fabrizio Iozzo
foto_eugenio in via di gioia_C Fabrizio Iozzo

Gli Eugenio in Via di Gioa entrano ufficialmente nella Categoria GIOVANI della prossima edizione del Festival della Canzone Italiana. La band torinese ieri sera ha superato le ultime selezioni aggiudicandosi un posto sul Palco del Teatro Ariston di Sanremo il prossimo febbraio con “Tsunami” (già disponibile in tutti i digital store https://eivdg.lnk.to/tsunami/).

“Tsunami” nasce dalla penna di Eugenio Cesaro e Lorenzo Federici, musica di Emanuele Via, Paolo Di Gioia e Dario Faini, ed è prodotto dallo stesso Dardust (Dario Faini) insieme agli Eugenio in Via Di Gioia.

“Tsunami sono le notizie che tutti i giorni ci inondano la testa e ci fanno sentire impotenti e inermi.
Tsunami siamo noi costantemente in onda come se esistessimo solo quando sappiamo di essere visti.
Tsunami possono essere tutte le persone che se si mettono in ballo cambiano la direzione del vento”.
(Eugenio in Via di Goia)

Ma gli Eugenio in Via di Gioia non sanno di certo stare fermi e hanno già annunciato le prime date previste per il 2020 che in prevendita hanno già fatto registrare un sold out a Bologna e stanno vedendo sparire rapidamente i biglietti per gli altri appuntamenti.
Queste le date:
10 marzo VENARIA REALE, Torino Teatro della Concordia
12 marzo Milano Alcatraz
15 marzo Bologna Estragon SOLD OUT
16 marzo Roma Atlantico

SanremoYoung: la vincitrice

sanremoyoung-la-finale-vince-elena-manuele
sanremoyoung-la-finale-vince-elena-manuele

ELENA MANUELE, giovane cantante di soli 15 anni di origine siciliana, è la vincitrice della prima edizione di SANREMOYOUNG, il teen talent RAI condotto da Antonella Clerici, in onda live dal 16 febbraio su Rai1 dal Teatro Ariston di Sanremo.

La FINALISSIMA di ieri sera ha appassionato il pubblico in studio e a casa e ha conquistato il prime time televisivo con quasi il 20% di share – pari a 4 milioni 277 spettatori – e i Social, posizionandosi al primo posto dei programmi più commentati nella fascia prime time con oltre 178mila interazioni.

ELENA, la vincitrice di questa prima edizione ha debuttato nella prima puntata di SANREMOYOUNG interpretando il brano “La Cura” di Franco Battiato. Nel terzo appuntamento, superando lo “SHOWDOWN”, è passata alla finale del 14 marzo, serata dedicata ai duetti, in cui si è esibita insieme a Marco Masini, accompagnandosi al pianoforte sulle note di “Ci vorrebbe il mare”, uno dei classici senza tempo del repertorio dell’artista toscano, suscitando grande emozione anche nell’orchestra.

Per l’ultimo imperdibile appuntamento di ieri sera, ELENA ha duettato, con una delle voci più suggestive della musica leggera, Gino Paoli, cantando un medley delle sue canzoni più famose, “Una lunga storia d’amore” e “Il cielo in una stanza”, brani che hanno fatto la storia della musica italiana.

Nasce Casa SIAE- Area Sanremo

casasiaesanremo
casasiaesanremo

A pochi passi dal Teatro Ariston, nel cuore della città, nasce Casa SIAE – Area Sanremo, una semisfera multimediale che nei giorni del 68° Festival della Canzone Italiana – dal 7 al 10 febbraio 2018 – ospiterà alcuni tra i principali protagonisti della musica italiana.

Casa SIAE – Area Sanremo, luogo in cui autori, editori, produttori, discografici e giornalisti si incontreranno per un confronto con il pubblico sulle tematiche legate al mondo della musica, ospiterà i principali protagonisti del 68° Festival della Canzone Italiana, i promettenti ragazzi di Area Sanremo Tour (il concorso che ogni anno porta due giovani in gara al Festival, il cui Tour di selezione è organizzato da Anteros), oltre ad una serie di interviste coordinate da Agi, incontri e tavole rotonde nei quali immaginare il Futuro della Musica attraverso le voci dei player della scena musicale nazionale.

L’evento è promosso e organizzato da Comune di Sanremo, Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo e SIAE.

Il programma artistico degli eventi previsti a Casa SIAE – Area Sanremo sarà coordinato da Massimo Bonelli di iCompany.

Ogni sera sarà inoltre possibile seguire la 68^ edizione del Festival proiettato direttamente sulle pareti della grande sfera che sarà installata in piazza Colombo e su un maxischermo all’interno del dome.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Sting e Shaggy primi ospiti confermati a Sanremo 2018

Sting e Shaggy cover singolo Don't Make Me Wait_m
Sting e Shaggy cover singolo Don’t Make Me Wait_m

STING e SHAGGY sono i primi ospiti internazionali della 68° edizione del Festival della Canzone Italiana. STING si prepara a tornare sul palco del Teatro Ariston di Sanremo con un omaggio all’Italia.

I due artisti sbarcheranno a Sanremo per presentare la loro inedita collaborazione in “Don’t Make Me Wait”, il brano dal sapore caraibico disponibile da domani su tutte le piattaforme digitali e da oggi per la programmazione radiofonica.

Le Vibrazioni: “Così sbagliato” – brano in gara alla 68° edizione del Festival di Sanremo

Le vibrazioni
Le vibrazioni

Così Sbagliato è il brano che Le Vibrazioni presenteranno in gara alla 68° edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Dopo essersi riuniti a 6 anni di distanza dall’ultimo live, Così Sbagliato è il primo singolo estratto dal nuovo album di inediti V (distribuito da Artist First), in uscita il prossimo 9 febbraio.

Così Sbagliato è un pezzo rock e al contempo melodico, scritto a 8 mani da Francesco Sarcina, Davide Simonetta, Andrea Bonomo e Luca Chiaravalli, quasi appositamente per il Festival. Così Sbagliato è una confessione e un mettersi a nudo rivelando i propri difetti e accettando la propria fallibilità.

Racconta di come nei rapporti, a volte, il maggior ostacolo siamo noi stessi: le nostre paure e le nostre insicurezze, insieme ai nostri difetti, sono più difficili da superare rispetto a molti dei problemi esterni che affrontiamo quotidianamente. Ed è dall’essere sbagliato che dovrebbe partire l’accettazione dell’amore per se stessi e per gli altri.

La band milanese tornerà sul palco del Teatro Ariston nella sua formazione originale (con Francesco Sarcina alla voce e chitarra, Stefano Verderi alla chitarra e alla tastiera, Marco Castellani al basso e Alessandro Deidda alla batteria) a tredici anni dalla prima esperienza, quando si presentò con il brano Ovunque Andrò.