Cast di Mary Poppins il musical – dal 17 ottobre 2019

MaryPoppins Il Musical_foto di Alessandro Pinna
MaryPoppins Il Musical_foto di Alessandro Pinna

Immancabile e richiestissima nel ruolo di Mary Poppins, Giulia Fabbri e a fianco a lei, Bert, interpretato da Davide Sammartano. La famiglia Banks sarà composta da Alessandro Parise nel ruolo di Mr. Banks e da Floriana Monici (per le date romane) e Alice Mistroni (per le date milanesi) nel ruolo di Mrs. Banks.

Per i piccoli Banks che si alterneranno nei due ruoli, si conferma la coppia Margherita Rebeggiani e Stefano De Luca. Nuova esperienza invece per gli altri quattro bambini selezionati su audizione: Claudia Pignotti, Giulietta Rebeggiani (sorella di Margherita), Riccardo Antonaci e Federico Coccia.

Nel ruolo di Mrs. Corry si riconferma Simona Patitucci. Una novità invece nel ruolo della Vecchietta dei Piccioni che sarà interpretato da Donatella Pandimiglio.
L’esilarante coppia di domestici, Mrs Brill e Robertson Ay, sarà nuovamente interpretata da Antonella Morea e Roberta Tarsi.

La tata crudele di Mr. Banks, Mrs. Andrews, sarà impersonata ancora da Lucrezia Zoroddu Bianco mentre nel ruolo dell’Ammiraglio Boom e del Presidente della Banca troveremo per la prima volta Andrea Spina.

L’ensemble, capitanato da Nicola Trazzi (nel ruolo anche di capo balletto), sarà composto da Nico Buratta, Cristian Catto, Davide Dal Seno, Maddalena Dibenedetto, Tiziano Edini, Jessica Falceri, Alessandro Lanzillotti, Felice Lungo, Ivana Mannone, Luca Marchetti, Erika Mariniello, Federica Nicolò, Matilde Pellegri, Vittorio Schiavone e Margherita Toso.

WEC – World Entertainment Company è lieta ora di accogliere le numerose richieste dei fan e di annunciare che “Mary Poppins il musical” sarà finalmente in scena per la prima volta a Roma al Teatro Sistina dal 17 ottobre 2019 e poi nuovamente a Milano al Teatro Nazionale CheBanca! dal 30 gennaio
2020.

Biglietti già disponibili nelle prevendite ufficiali.

Città italiane tra le preferite dai viaggiatori

Milano - Pinacoteca di Brera
Milano – Pinacoteca di Brera

Tre città italiane compaiono in una selezione di 35 città di tutto il mondo che si distinguono per la loro offerta museale, secondo un sondaggio condotto dal motore di ricerca per voli e hotel Jetcost attraverso la sua nuova sezione Esplora, che consente di individuare le migliori destinazioni attraverso diversi criteri di ricerca – ne possono essere impostati fino a 30 – che vanno dall’architettura, alle spiagge, alle escursioni, alle attrazioni come possono essere grotte, castelli, safari. Nella stessa sezione, inoltre, si possono anche trovare i migliori voli per raggiungere questi luoghi.

Roma, Milano e Firenze sono risultate tra le 19 città europee preferite dai viaggiatori, su un totale di 35 nel mondo. Altre città europee che si sono distinte per la loro offerta museale sono state Madrid, Barcellona, Londra, Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen, Stoccolma, Bilbao, Parigi, Berlino, Praga, Valencia, Vienna, Atene, Anversa e Mosca. Secondo i dati del sondaggio, infatti, il 67% dei turisti sceglie le proprie mete di vacanza in base ai musei che si possono visitare.

Le persone intervistate da www.jetcost.it hanno dovuto scegliere le città preferite per visitare diversi tipi di musei in base alla loro varietà, quantità e qualità, evidenziando quelli che più li interessavano e quelli che li avrebbero potuti attirare. Nel caso di Roma, la scelta è stata complessa considerando che nella Capitale ci sono più di 160 musei. I più citati, contando il Vaticano come parte della città di Roma, sono stati i Musei Vaticani, con la loro impressionante e preziosa collezione di pittura, scultura, i capolavori d’archeologia, con oltre 200.000 pezzi esposti. Per non parlare della splendida architettura e delle decorazioni di alcune delle sue sale, come le stanze di Raffaello o la Cappella Sistina, gioiello di Michelangelo. I Musei Vaticani sono risultati anche la quinta attrazione più visitata al mondo grazie ai suoi numeri: attirano più di 6 milioni di persone all’anno. Sempre a Roma, sono stati indicati i Musei Capitolini, considerati il più antico museo pubblico del mondo (la loro creazione viene fatta risalire al 1471) e la Galleria Borghese.

Parlando di Firenze, la Galleria degli Uffizi, con una delle più ricche e famose collezioni di dipinti del mondo, viene considerata dagli utenti di Jetcost il principale museo della città, anche se in questo caso, come per Roma, l’intera Firenze è un “museo a cielo aperto” che attira milioni di turisti con le sue bellezze. Offre tesori del Rinascimento italiano, opere di geni come Botticelli, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello e Tiziano e viene visitata da circa due milioni di persone ogni anno. Gli Uffizi, tra le altre cose, sono il primo museo ad applicare una tariffa in alta stagione e un’altra in bassa stagione, come fanno gli alberghi. Segue, con interesse, la Galleria dell’Accademia, che ospita tra i tanti pezzi anche il famoso David di Michelangelo (originariamente esposto in Piazza della Signoria dove ora c’è una copia).

Sebbene Milano si distingua maggiormente per la moda, il design e lo shopping, gli intervistati da Jetcost l’hanno inserita tra le principali città italiane scelte per i musei. Il più noto della città non è esattamente un museo, anche se espone uno dei più grandi capolavori di Leonardo da Vinci, famoso in tutto il mondo. Su una delle pareti dell’ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al Santuario di Santa Maria delle Grazie c’è infatti, “L’Ultima Cena”, affresco parietale ottenuto con una tecnica mista a secco su intonaco dalla bellezza disarmante. A Milano, tra le altre bellezze più apprezzate, ci sono poi la Pinacoteca Ambrosiana, una delle migliori gallerie d’arte della città e la Pinacoteca di Brera, con la sua vasta collezione d’arte considerata tra le migliori in Italia. Inoltre, molto amato dagli appassionati, ma non solo, il museo del Teatro alla Scala, uno dei templi dell’opera lirica di tutto il mondo, con la sua vasta collezione di dipinti, costumi, bozzetti di scenografie, strumenti ed altri elementi legati al mondo dell’opera

Guerritore e Nuti cantano Alda Merini

DelE2_vA
DelE2_vA

…MENTRE RUBAVO LA VITA…!
MONICA GUERRITORE E GIOVANNI NUTI CANTANO ALDA MERINI
MARTEDÌ 16 LUGLIO A VILLA ADA – ROMA INCONTRA IL MONDO
Via di Ponte Salario 28, Roma – Ore 21,30

Uno spettacolo folle e commovente che unisce per la prima volta sul palco due grandi interpreti dello spettacolo e della musica: Monica Guerritore e il cantante e musicista Giovanni Nuti.
“… Mentre rubavo la vita…!”: è il concerto esclusivo sul palco di Villa Ada – Roma incontra il mondo martedì 16 lulgio in cui i due artisti cantano, accompagnati da una band di sei elementi, gli appassionati, dolorosi e ironici versi della grande Alda Merini.
Dopo essere andata in scena col musical End of the Rainbow dedicato a Judy Garland, Monica Guerritore stupisce ancora una volta il suo pubblico con un’ora appassionante di immagini, parole, musica e passione.

«Nessuna donna resta indifferente davanti alla forza, all’energia libera, vitale, colorata, sensuale di Alda Merini – dice Guerritore –. La musica di Nuti rende travolgenti i suoi testi. Io stessa ne rimango stupita. Al pubblico piacerà enormemente: ballerà, riderà e piangerà insieme a noi!».

Nuti, che firma anche le musiche dello spettacolo, ha avuto una collaborazione unica e irripetibile, durata sedici anni, con la grande poetessa, che lei stessa amava definire un «matrimonio artistico». «Solo un’artista eclettica e sensibile come Monica può trasmettere a pieno l’intensità, il carattere, l’ironia, lo struggimento, la magica follia di una personalità immensa come quella di Alda Merini – dice Nuti –. Sentirla per la prima volta cantare i suoi versi sulle mie note è stato emozionante».

Le novità del Decreto “Sblocca Cantieri”

forum pa2019
forum pa2019

Le novità del Decreto “Sblocca Cantieri”, l’opera di monitoraggio delle infrastrutture mediante le migliori tecnologie, e le azioni per un futuro di mobilità sostenibile del Mit; le azioni di sensibilizzazione e di monitoraggio ambientale del Programma Operativo Nazionale Infrastrutture e Reti 2014-2020 (PON-IR); l’impegno e gli obiettivi dell’operazione “Mare Sicuro 2019” del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

Sono questi i contenuti che saranno illustrati nello stand del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti presente al Forum PA 2019, che si terrà al Roma Convention Center “La Nuvola” dell’Eur dal 14 al 16 maggio prossimi. Al Forum è prevista la visita del Ministro Toninelli nella giornata di giovedì 16 maggio.

Il decreto Sblocca Cantieri, recentemente approvato, prevede una serie di azioni di semplificazione per accelerare la realizzazione delle opere pubbliche i cui principali contenuti verranno descritti in grafiche presenti allo stand, così come le più recenti azioni e innovazioni normative per agevolare lo sviluppo di una mobilità finalmente sostenibile e più rispettosa dell’ambiente.

Nello stand verrà anche presentato un video che spiega come il Governo stia agendo per implementare il monitoraggio e la manutenzione delle infrastrutture, per accrescerne la sicurezza. Attraverso l’innovazione tecnologica, una rete sensori, posizionati sulle opere pubbliche, monitoreranno lo stato di manutenzione di ciascuna opera e trasmetteranno i dati raccolti all’Archivio Informatico delle Opere Pubbliche (AINOP), strumento a disposizione della nuova Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali (ANSFISA).

All’interno dello spazio espositivo, il PON-IR presenta due iniziative che hanno raccolto particolare interesse: l’azione di sensibilizzazione dedicata ai ragazzi delle scuole superiori delle regioni oggetto degli interventi (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e il monitoraggio ambientale del Programma.

“Il Sud #InRete con l’Europa: racconta con i tuoi occhi” è la seconda edizione dell’azione di sensibilizzazione rivolta alle giovani generazioni il cui obiettivo è stimolare gli studenti delle scuole secondarie a ragionare sui benefici che derivano dall’attuazione degli interventi finanziati dal Programma e che ha coinvolto circa 1000 studenti delle regioni oggetto degli interventi. La grafica dello stand presenta, invece, il Report di Monitoraggio Ambientale.

Adottato nel gennaio di quest’anno, avvia un percorso virtuoso per la piena attuazione del monitoraggio della Valutazione Ambientale Strategica, non più concepita come mero adempimento ma interpretandola come parte integrante del Programma.

Nello stand del Mit sarà anche mostrato l’impegno del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera con l’operazione “Mare Sicuro”. Durante tutto il periodo estivo, quando l’affluenza in mare e sulle spiagge cresce e aumenta anche il rischio di incidenti, con l’operazione “Mare Sicuro” la Guardia Costiera mette in campo circa 3.000 uomini e donne e 300 mezzi navali e aerei per tutelare la sicurezza degli utenti del mare, per la salvaguardia delle coste marine e dei laghi maggiori.

Con “Mare Sicuro” la Guardia Costiera incrementa la sicurezza della navigazione, garantisce rapidi interventi di soccorso a bagnanti e diportisti e previene, inoltre, i comportamenti potenzialmente dannosi per le persone e per l’ecosistema marino. Per tutta la durata dell’operazione la Guardia costiera svolge anche una attività mirata di contrasto all’occupazione abusiva di spiagge e specchi d’acqua, per garantirne la libera fruizione da parte di tutti i cittadini.

Pablo Alborán: “Prometo Tour”

pablo alboran
pablo alboran

Pablo Alborán è uno fra i cantautori spagnoli più famosi al mondo, che conta milioni di fan in tutto il globo e ha ‘stregato’ tutti con il suo enorme talento in soli sei anni. Tour sold-out ovunque, più di 11 milioni di persone lo seguono sui social media, 17 nomination ai Latin GRAMMY, 1 Goya Award vinto, 3 40 Principales Awards e 1 MTV EMA vinti.

L’artista farà tappa in Italia con un unico concerto a Roma il prossimo 22 giugno all’Auditorium Parco della Musica (Sala Sinopoli).
I biglietti del concerto saranno disponibili per l’acquisto a partire dalle ore 10.00 di giovedì 28 marzo su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

Lo scorso 16 marzo, Pablo Alborán ha iniziato il suo “Prometo Tour” in America facendo tappa al Bayfront Park Amphitheater di Miami. Una serata magica con due ore di musica per ripercorrere tutti i più grandi successi di Pablo da “Prometo” a “Saturno”, fino a “Tanto”. Sul palco dell’artista di Malaga una grande sorpresa: il cantante messicano Fher Olvera dei Maná, che ha cantato il brano “Rayando El Sol” mentre Pablo suonava il piano.