Bollate – Premio San Martino: Sospesa l’edizione 2020

Comune di Bollate
Comune di Bollate

Non si festeggerà il decennale del Premio Città di Bollate – San Martino che dal 2010 si è celebrato ogni anno in occasione della ricorrenza del patrono di Bollate.

L’ufficio di Presidenza del Consiglio, organizzatore dell’iniziativa in collaborazione con l’Amministrazione comunale, e il Sindaco Francesco Vassallo comunicano che l’edizione 2020 non si potrà svolgere a causa delle norme di contenimento del Covid 19.

“Con molto rammarico – dice il neo Presidente del Consiglio comunale Riccardo Braga – prendiamo questa decisione nella speranza di riuscire il prossimo anno a riprende un’attività che prosegue da un decennio e che è finalizzata a valorizzare le eccellenza della nostra comunità. Spiace ancora di più – prosegue Braga – sospenderla in un momento in cui, proprio per le difficoltà che stiamo vivendo, sono davvero tante le persone di Bollate che si stanno dedicando al bene comune e che l’Amministrazione vorrebbe poter ringraziare pubblicamente per l’impegno gratuito a favore di tutti”.

SP46 Rho-Monza

rho+Monza
rho+Monza

Sono aperti al traffico dallo scorso 14 luglio i primi tratti di complanare all’attuale SP46 Rho-Monza, nei comuni di Paderno Dugnano e Bollate, la cui realizzazione era prevista all’interno dell’appalto di Riqualifica con caratteristiche autostradali della SP46.

L’apertura, anticipata rispetto al completamento dell’intero appalto e risultato di tavoli di lavoro condivisi da Milano Serravalle – Milano Tangenziali S.p.A. con Regione Lombardia e gli Enti Locali interessati dal progetto, è stata disposta con l’obiettivo di ridurre sensibilmente i disagi riscontrati nei suddetti Comuni e nei territori limitrofi di Novate e Cormano, la cui viabilità locale risulta congestionata dal traffico intenso, specie nelle ore di punta.

Per consentire l’utilizzo e la fruibilità dei nuovi tratti di complanare, realizzati già in configurazione definitiva, sono stati inoltre completati innesti provvisori, non previsti in appalto, di collegamento con la viabilità locale nel Comune di Paderno Dugnano e con l’attuale SP46 in direzione Rho nel territorio comunale di Bollate.

Rimane costante l’attenzione di Milano Serravalle sull’avanzamento complessivo dell’opera, la cui realizzazione costituisce un fattore di grande rilevanza per la viabilità dell’area metropolitana di Milano.

Laboratorio musicale di Christian Meyer

foto 1 Christian Meyer
foto 1 Christian Meyer

Non solo cinema all’aperto, spettacoli di cabaret e attività per bambini: l’estate di Paderno Dugnano sarà caratterizzata anche da una rassegna musicale promossa dal Comune (con il contributo della Regione Lombardia) e organizzata dalla cooperativa Controluce, con la collaborazione di AH-UM, in due delle location più suggestive della città: la bellissima Villa Gargantini e l’anfiteatro del Parco Lago Nord, felice esempio di recupero ambientale di una cava dismessa.

Quattro i concerti in programma – fino all’8 agosto – nel segno della trasversalità tra i generi musicali.

Si parte sabato 18 luglio(ore 17.30, Villa Gargantini, via Valassina 1; ingresso libero con prenotazione obbligatoria on line all’indirizzo www.controluce.com/Prenotazioni2020/prenotazioni) con la lezione-concerto di Christian Meyer, lo storico batterista del gruppo Elio e le Storie Tese.

In questo progetto, studiato appositamente per gli alunni della scuola primaria (ma non solo), si imparerà ad ascoltare la musica e a distinguerne i generi e si familiarizzerà con i vari strumenti, addentrandosi in particolare nel mondo della batteria, del ritmo e della coordinazione.
E, ovviamente, si suonerà tutti insieme. Grazie alle brillanti doti divulgative di Christian, eclettico musicista che nel corso della sua carriera ha collaborato con artisti del calibro di Santana, Mina, Ornella Vanoni, Gianni Morandi, Lucio Dalla, Renzo Arbore, Paolo Fresu e molti altri, il divertimento è assicurato.

Il secondo appuntamento della rassegna musicale è in programma venerdì 24 luglio(ore 21, ingresso libero, prenotazione obbligatoria) nell’anfiteatro del Parco Lago Nord con le atmosfere romantiche e sensuali garantite dal Filly Lupo Tango Trio: la formazione composta da Filly Lupo (voce), Gino Zambelli (bandoneon) ed Hernan Fassa (pianoforte) presenterà un repertorio di grandi classici del tango, inclusi alcuni dei più noti capolavori di Astor Piazzolla (da “Libertango” ad “Oblivion” fino a “Balada para un loco”), il famosissimo compositore argentino che rivoluzionò questo genere dando vita al Tango Nuevo.

Sabato 1 agosto(ore 21, ingresso libero, prenotazione obbligatoria) nell’anfiteatro del Parco Lago Nord sarà la volta di Fausto Beccalossi, uno dei più apprezzati fisarmonicisti a livello internazionale, e del talentuoso chitarrista Claudio Farinone (chitarra otto corde, baritona e flamenco) con il progetto intitolato “Scrapbook”: questo singolare duo nasce dall’alchimia che unisce un fisarmonicista di impronta principalmente jazzistica e un chitarrista classico di formazione ma improvvisatore nell’anima. Due approcci creativi diversi che riescono a confluire felicemente l’uno nell’altro, dando vita a un nuovo spazio stilistico.

Infine, sabato 8 agosto (anfiteatro del Parco Lago Nord, ore 21, ingresso libero, prenotazione obbligatoria), per l’ultimo appuntamento musicale dell’estate padernese si esibirà l’Aisha duo, formazione in equilibrio tra jazz, classica e contemporanea composta da due tra i più importanti esponenti del panorama jazzistico italiano: Andrea Dulbecco, rinomato vibrafonista di livello internazionale nonché componente storico dell’ensemble Sentieri Selvaggi, e Luca Gusella, poliedrico percussionista che vanta numerose collaborazioni, tra le quali spiccano quelle con Giorgio Gaslini e Lee Konitz.

Bollate: test sierologici volontari

Croce rossa.
Croce rossa.

Bollate città campione per l’indagine sulla sieroprevalenza dell’infezione da virus SARS-COV2 avviata da Istat e Ministero della Salute. In questi giorni Croce Rossa sta contattando i cittadini selezionati attraverso il numero telefonico 06 5510. Sensibilizziamo i nostri cittadini a dare la propria disponibilità a effettuare la procedura di prelievo per il test sierologico.

I risultati dell’indagine, infatti, sono fondamentali per conoscere l’epidemiologia della diffusione della pandemia COVID 19 nel nostro territorio, a livello nazionale e internazionale. Il test coinvolgerà 150mila persone in 2.015 comuni su tutto il territorio nazionale, tra cui Bollate.

Si ricorda che i nominativi sono stati estratti dall’Istat a partire dai propri registri statistici al fine di assicurare la rappresentatività per genere, sei fasce di età e settore di attività lavorativa a livello nazionale e regionale. Le informazioni raccolte riguardano lo stato di salute e le condizioni socio-economiche del soggetto intervistato in relazione all’evolversi dell’emergenza sanitaria in atto.

L’obiettivo dell’indagine è capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi. Attraverso l’indagine si otterranno informazioni necessarie per stimare le dimensioni e l’estensione dell’infezione nella popolazione e descriverne la frequenza in relazione ad alcuni fattori quali il sesso, l’età, la regione di appartenenza, l’attività economica.

Per ottenere risultati più precisi, è fondamentale che le persone, inserite nel campione casuale, diano il loro contributo: partecipare non è obbligatorio ma è un bene per se stessi e per l’intera comunità.
Seguiranno informazioni più dettagliate.

Bollate -TARI

comune_di_bollate
comune_di_bollate

In arrivo nei prossimi giorni i bollettini per il versamento TARi per le famiglie bollatesi. Per le aziende, invece, i bollettini verranno recapitati nel mese di ottobre.

Come precisato dall’Assessore ai Tributi Giuseppe de Ruvo, queste modalità rientrano nei provvedimenti assunti dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Francesco Vassallo, per alleviare le difficoltà dei cittadini in conseguenza della grave situazione economico-finanziaria provocata dall’emergenza epidemiologica del Coronavirus.

Le agevolazioni previste sono di tue tipi:
1) lo spostamento delle date di scadenza dei versamenti;
2) riduzioni per le categorie che maggiormente sono state penalizzate dalla pandemia.

A. Le famiglie (utenze domestiche) riceveranno gli avvisi di pagamento a fine giugno, con scadenza prima rata 31 luglio e seconda rata 31 ottobre: si potrà scegliere di pagare entrambe le rate entro il 30 settembre 2020.

Le famiglie in situazioni di maggior disagio (le stesse che già usufruiscono delle agevolazioni del bonus elettrico) potranno beneficiare del “bonus rifiuti”. Al proposito si attende il decreto governativo per la concreta applicazione dell’agevolazione. La copertura finanziaria per i minori incassi dovuti all’applicazione del “bonus” verrà fatta con fondi comunali.

B. Per le attività commerciali e imprenditoriali (cosiddette “utenze non domestiche”) è stata stabilita la riduzione del 30% sulla parte variabile della tariffa TARI per l’anno 2020. Tale benefico riguarda commercianti, artigiani, imprenditori, professionisti. Sono esclusi i negozi di alimentari e i supermercati che hanno sofferto meno della crisi. Complessivamente questa agevolazione comporta un onere per il Bilancio comunale di 150mila euro.

Per le categorie che hanno diritto allo sconto del 30 % sulla parte variabile, i bollettini riporteranno già gli importi scontati.

Gli avvisi di pagamento TARI verranno inviati nel mese di ottobre. Il pagamento potrà avvenire in tre rate con scadenze uguali per tutti, alimentari e supermercati compresi, il 31 ottobre e 31 dicembre 2020 e il 31 marzo 2021. Anche il rinvio e il differimento dei pagamenti, insieme alla riduzione prevista per il 2020, vuole essere un ulteriore aiuto per la ripresa delle attività produttive.