South African Airways guarda con fiducia al futuro

south african airway
south african airway

South African Airways (SAA) è ottimista riguardo al suo futuro, grazie anche al miglioramento delle performance registrate specialmente sulle rotte domestiche e regionali. La maggior parte delle operazioni della compagnia rimangono intatte grazie alle forti azioni messe in atto e nonostante le deboli performance registrate nell’anno finanziario 2017.

La compagnia è stata in grado di mantenere intatta la programmazione dei voli, indice significativo della stabilità delle proprie operazioni.
SAA plasma il futuro con la realizzazione del suo piano di risanamento, che porterà a risultati concreti e che trasformerà la compagnia in un’azienda finanziariamente sostenibile.

I risultati di questo piano saranno visibili nell’anno finanziario 2019/2020.
La compagnia aerea ha annunciato i risultati dell’anno finanziario che si è concluso lo scorso marzo 2017, a seguito della propria Assemblea Generale Annuale.

La Relazione Finanziaria per l’anno finanziario 2016/2017 è stata approvata dall’Assemblea. SAA ha registrato perdite per 5,67 miliardi di Rand per l’anno finanziario conclusosi a marzo 2017.

Questa è stata la prima assemblea tenutasi dalla nomina di Mr Vuyani Jarana, CEO di SAA, del nuovo Consiglio di Amministrazione e di un nuovo rappresentante degli azionisti. Nel novembre 2017 sono stati eletti sei nuovi membri nel consiglio di amministrazione di SAA, tra cui Mr Johannes Bhekumuzi (JB) Magwaza, nominato nuovo Presidente. Il Ministro delle Finanze Nhlanhla Nene è stato nominato il 27 febbraio 2018, marcando il proprio ritorno come rappresentante degli azionisti

“Progetto Ulisse”

La performance
La performance

Sabato 24 e domenica 25 marzo, dalle 14.30 alle 18.30, negli spazi del Castello di Miradolo e del suo Parco storico andrà in scena la performance conclusiva dei 500 ragazzi che hanno partecipato quest’anno al Progetto Ulisse, percorso didattico e formativo della Fondazione Cosso e di Avant-dernière pensée, rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado.

Il progetto, che rappresenta anche un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro, è un percorso di socialità intesa in chiave formativa, che ha l’obiettivo di promuovere gli strumenti creativi ed espressivi degli studenti, in rete con i docenti, così da calare l’esperienza nell’ambito scolastico, per connetterla ai programmi che quotidianamente vengono sviluppati in classe.

Ulisse è un progetto di orientamento professionale relativo ai saper connessi al mondo della cultura e dell‘arte che, fra crisi del sistema culturale, globalizzazione e sviluppo delle nuove tecnologie, rimangono pietre miliari nei percorsi di costruzione di cittadinanza e di coscienza, e che necessitano di approcci non tradizionali, ampie disponibilità, sempre rinnovata curiosità e determinazione.

Quest’anno il “Progetto Ulisse” ha ricevuto un importante riconoscimento dall’esterno, da parte della Fondazione CRT, che ha riconosciuto alla Fondazione Cosso un contributo.

La performance del 24 e del 25 marzo rappresenterà una due giorni a porte aperte, rivolta non solo alle famiglie ma alla collettività intera, che potrà assistere a uno spettacolo inedito in cui le visioni e le sperimentazioni dei ragazzi intorno al tema di Ulisse e il Tempo saranno centrali.

L’ingresso è gratuito ma è richiesta la prenotazione, nei giorni precedenti, al n° 0121.376545.

Campionati Mondiali di Pattinaggio

Mondiali-Milano-pattinaggio-artistico
Mondiali-Milano-pattinaggio-artisticomilano,

Presentati oggi in Sala Alessi a Palazzo Marino i Campionati Mondiali di Pattinaggio di Figura, in programma dal 21 al 25 marzo al Mediolanum Forum di Assago.
Un evento che l’Italia ospita per la quarta volta nella sua storia e che torna nel capoluogo lombardo dopo 67 lunghi anni.

L’edizione iridata 2018 vedrà protagonisti 198 atleti provenienti da 43 nazioni e giunge a compimento di una stagione indimenticabile per il pattinaggio di figura e per l’intero mondo del ghiaccio tricolore.

“È un onore ospitare una competizione importante e prestigiosa come i Mondiali di pattinaggio di figura – ha commentato l’Assessore allo Sport Roberta Guaineri -. In città l’aspettativa è alta e siamo tutti in attesa di vedere gareggiare questi splendidi atleti, che sapranno trasmetterci le stesse emozioni già vissute ai Giochi in Corea. Milano può immaginarsi idealmente vicina al pattinaggio artistico. È bello pensarla come una città che per le sue caratteristiche sintetizza le arti che si fondono nel pattinaggio: la bellezza, l’eleganza della danza, la fatica e la ricerca della figura perfetta, si ritrovano nel duro lavoro di ogni giorno, nella ricerca della precisione che c’è dietro un’opera artistica, un capo di moda, un pezzo pregiato di design”.

A meno di un mese dai Giochi Olimpici di Pyeongchang il pubblico italiano avrà così l’imperdibile opportunità di assistere dal vivo alle intense e meravigliose performance dei migliori atleti del mondo, pronti a sfidarsi nuovamente dopo l’indimenticabile rassegna olimpica coreana.

Spazio Teatro No’hma: “Cariño”

CARIÑO_di Mayra Bonard_ARGENTINA_SpazioNohmaMilano
CARIÑO_di Mayra Bonard_ARGENTINA_SpazioNohmaMilano

Mercoledì 14 e giovedì 15 febbraio alle ore 21 Lo Spazio Teatro No’hma per il quarto appuntamento della IX Edizione del Premio Internazionale “Il Teatro Nudo” di Teresa Pomodoro, presenta lo spettacolo Cariño direttamente da Buenos Aires.

Andrà in scena la performance – danza della pluripremiata coreografa Mayra Bonard, tra le più note artiste della capitale argentina.

Tre danzatori in scena esplorano in maniera divertente le dinamiche e le contraddizioni delle relazioni umane e dell’amore.

La fotografia, il rock, la musica, la danza, il teatro e le parole sono elementi che compongono quest’opera in cui si mescolano toni e generi, enfatizzando un forte senso dell’umorismo che ci avvicina al mondo intenso e contradditorio delle emozioni più profonde.

La coreografia di Mayra Bonard, propone uno spettacolo di forte impatto emotivo oltre che di insolite scelte estetiche e conduce lo spettatore in un viaggio che stravolge gli stereotipi, aprendosi a infinite interpretazioni.

Open Club Day

Open club day
Open club day

I Live Club di tutta Europa aprono le porte e si fanno scoprire a un nuovo pubblico: vicinato, enti locali, scuole ed università
80 locali aderenti di 10 Paesi e oltre 8000 i visitatori attesi per questa prima edizione
Ogni locale gestirà in autonomia il proprio open day: visite guidate, workshop, live act, incontri con lo staff, introduzione alle diverse professioni e alle attività che rendono possibile un concerto live.

L’iniziativa è promossa per l’Italia da KeepOn LIVE con il coordinamento europeo di Live DMA, il circuito internazionale di locali di musica dal vivo, che nel 2015 ha contato 381.000 performance, coinvolgendo 56 milioni di persone.
Qua il link con la mappa di tutti i live club partecipanti: http://openclubday.com
#openclubday

Si terrà il 3 febbraio 2018 in tutta Europa la prima edizione dell’Open Club Day, una giornata durante la quale oltre 80 live club di 10 Paesi apriranno contemporaneamente in tutta Europa le porte al pubblico fuori dagli orari di normale esibizione artistica, per svelare il dietro le quinte di un concerto dal vivo, del delicato meccanismo, del lavoro e delle professioni che ne consentono la realizzazione.

Un evento che stima di coinvolgere oltre 8000 visitatori non tradizionali: scuole, università, istituzioni e cittadini comuni avranno la possibilità di “vivere” un live club, luogo di espressione di creatività, cultura e inclusione sociale. Ogni locale potrà gestire in autonomia il proprio open day.

Saranno previste visite guidate nei backstage, workshop, live act, incontri con lo staff, introduzione alle diverse professioni coinvolte.

L’Open Club Day intende accendere i riflettori sul lavoro quotidiano di un live club e sensibilizzare pubblico, operatori culturali, autorità e politici, nel tentativo di cancellare gli stereotipi e i pregiudizi che gravano sulla musica dal vivo e sulla vita musicale notturna.

Il settore per altro nel 2015 (fonte: Live DMA) ha coinvolto in Europa oltre 56 milioni di persone, che hanno assistito a più di 381.000 performance organizzate da quasi 50.000 locali.

http://openclubday.com – www.live-dma.eu/openclubday
https://www.facebook.com/openclubday/