Gestione rifiuti Lombardia

Pres.-Cecchin
Pres.-Cecchin

È stato presentato oggi nella sede regionale “Palazzo Lombardia”, il report 2019 sulla produzione, gestione e recupero dei rifiuti urbani nella nostra regione. All’evento sono intervenuti l’assessore all’Ambiente e clima Raffaele Cattaneo, il presidente di Arpa Lombardia Stefano Cecchin e Matteo Lombardi dell’Osservatorio Regionale Rifiuti di ARPA Lombardia.

“Arpa Lombardia – ha detto il presidente Stefano Cecchin – attraverso i dati che è in grado di raccogliere con l’applicativo Orso (Osservatorio rifiuti sovraregionale) elabora report e statistiche. Un materiale prezioso a supporto dei decisori e fondamentale sia per monitorare i risultati delle politiche che si adottano sia nel favorire i percorsi da avviare. Come ha fatto in modo oculato ed efficace la Lombardia che è fra le regioni più avanzate in questo settore”.

“Oltre a effettuare un’intensa attività di controllo sugli impianti autorizzati – ha aggiunto Cecchin – l’Agenzia svolge un importante ruolo di supporto alle autorità compenti per la lotta alla gestione illecita dei rifiuti. Ne è un valido esempio il progetto Savager (la cui sperimentazione partita a Pavia è ora estesa a Brescia), che implementa il presidio ambientale attraverso l’uso di sistemi molto sofisticati come telerilevamento, droni e dati satellitari”.

In relazione ai rifiuti speciali, esaminando il 2018, si nota che la produzione è stata di 18.408.893 tonnellate, con un aumento percentuale del 2,6% rispetto al 2017 con 17.944.837 tonnellate, corrispondente a un aumento di 464.056 tonnellate. Nel dato non sono conteggiati i rifiuti non pericolosi derivanti da attività di costruzione e demolizione. A livello nazionale nello stesso anno si è registrata una produzione di 79.090.577 tonnellate, di cui 69.047.949 tonnellate di rifiuti non pericolosi e 10.042.628 tonnellate di rifiuti pericolosi (dati Ispra 2020, Rapporto rifiuti speciali)
La Lombardia rappresenta quasi un quarto dell’intera produzione nazionale di tali rifiuti.
I rifiuti non pericolosi ammontano a 15.481.451 tonnellate, in aumento del +3,0% rispetto al 2017 (15.025.526 tonnellate), mentre i rifiuti pericolosi ammontano a 2.927.442 tonnellate, mantenendosi pressoché stabili rispetto al 2017 (2.919.310 tonnellate), con una variazione del +0,3%.
Anche per quanto riguarda i rifiuti speciali negli anni si è assistito ad un aumento del recupero delle materie, che è passato dal 63% nel 2002 all’83% nel 2018.

La terza puntata dei Lunedì di Casa Testori

Lunedi_testori
Lunedi_testori

Con tante mostre che oggi non è possibile vedere, l’arte pubblica assume ancor più importanza e visibilità. Il terzo appuntamento dei Lunedì di Casa Testori (che eccezionalmente andrà in diretta alle 18.30) avrà come ospite Emilio Isgrò che ha da poco presentato una grande installazione a Brescia, dedicata ad un capolavoro-simbolo per la città, la statua greca della Vittoria. Insieme ad Isgrò sarà con noi anche il curatore Marco Bazzini.

A seguire, racconteremo la bellissima esperienza di Extraordinario: un capannone a Marghera messo a disposizione degli studenti dell’Atelier F dell’Accademia di Venezia, da Vulcano Agency. Un workshop collettivo che è diventato una mostra. Ne parleremo con i promotori Daniele Capra e Nico Covre e con due degli artisti protagonisti del progetto, Adelisa Selimbašić, e Giulio Malinverni.

Chiude la serata come di consueto Federica Fracassi con la lettura di un incipit testoriano: sarà la volta delle prime pagine della Maria Brasca.

Sabato 5 dicembre torna l’annuale Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani con il rinnovato sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del MiBACT e la collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Anche quest’anno, seppur in modalità differente, siamo felici di partecipare all’iniziativa: dalla home page del sito di Casa Testori si potrà assistere a due eventi di approfondimento tratti dalla mostra “Meristà” curata da Giulia Zorzi, in corso nella dimora di Novate Milanese (che sarà possibile visitare nuovamente alla riapertura dei musei). I due progetti sono: L’Ouvert di Fatima Bianchi e Jest di Ilaria Turba, progetti che rispondono pienamente al tema della “community” a cui l’AMACI ha chiesto di far riferimento per questa edizione, oltre alla possibilità di essere fruibile anche sullo spazio digitale.

Segnaliamo inoltre che in occasione della Giornata del Contemporaneo, Palazzo Fabroni, uno dei Musei appartanenti al circuito Amaci, renderà visibile online per un giorno il film di Andrea Mastrovito “I am not legend”, nato da un progetto a cura di Casa Testori e vincitore della Sesta Edizione di Italian Council.

Il Calendario 2021 progettato da Casa Testori e Associazione Giovanni Testori è quest’anno dedicato alla Lombardia, territorio così duramente colpito dalla pandemia, nel quale siamo nati e da cui partono per l’Italia i nostri progetti.

È la Lombardia così visceralmente amata da Giovanni Testori, vista con l’occhio di grandi e importanti artisti, da Umberto Boccioni fino a Christo, che hanno saputo intercettare sia la poesia che l’energia di questo territorio. Ognuno dei 12 artisti fornisce un punto di vista e di interpretazione diverso. Ma tutti testimoniano la bellezza antica e insieme così contemporanea di questa regione.
Il calendario è dunque anche un augurio perché la Lombardia possa riprendere la sua corsa nel 2021 che ci attende

Conclusa la seconda edizione di Electroclassic Festival

Electroclassic_Festival_Log
Electroclassic_Festival

Si è conclusa domenica 29 novembre 2020 la seconda edizione di ELECTROCLASSIC FESTIVAL, la rassegna musicale in cui l’elettronica incontra gli strumenti tradizionali, che ha presentato, dal 22 al 29 novembre, otto appuntamenti indiretta streaming sui canali ufficiali del festival in cui si sono tenuti talk, esibizioni live, performance di artisti italiani e ricercatori di fama internazionale.

Ideato e diretto da FLORALEDA SACCHI (artista pluripremiata e vincitrice di un Latin Grammy) in collaborazione con Piero Chianura (fondatore di BIGBOX MAGAZINE e MUSICEDU), patrocinato dalla Regione Lombardia e dal Comune di Milano, il festival ha proposto una serie di progetti di musica dal vivo alternati da momenti di discussione e condivisione mediati da Piero Chianura, caratterizzati da un’apertura alla contaminazione e alla multidisciplinarietà artistica. Protagonisti del Festival sono stati artisti, ma anche ricercatori sul suono interpretato come fonte di benessere e conoscenza di sé, pratica fondamentale per essere musicisti consapevoli.

Sono stati molto apprezzati anche gli appuntamenti con la Call for Electroclassic e l’esclusivo Electroclassic MIX realizzato su Mixcloud da Painé Cuadrelli, entrambi frutto della collaborazione con il Corso di Sound Design della scuola di Arti Visive dello IED – Istituto Europeo di Design.

Electroclassic Festival è stata una delle poche manifestazioni musicali a confermare il suo svolgimento proprio nella settimana in cui la Lombardia è entrata nella cosiddetta “zona rossa”, ma il successo degli otto eventi trasmessi in streaming non era per nulla scontato:

“In un momento in cui le relazioni interpersonali sono state stroncate dall’isolamento e dal blocco delle attività collettive” – spiega la direttrice del festival Floraleda Sacchi- “siamo riusciti a coinvolgere sia i musicisti, che si sono fidati di noi ringraziandoci per aver portato avanti il festival con professionalità, sia i responsabili delle sedi che ci hanno ospitato e con i quali abbiamo condiviso quel calore umano così importante in questo momento, sostenendoci a vicenda. La presenza del pubblico è impagabile quando si tratta di concerti”, prosegue Floraleda Sacchi, “ma siamo felici che il nostro lavoro di cura sulla qualità audio e video dello streaming online sia stato apprezzato da molte persone”.

“I musicisti sono i protagonisti di Electroclassic Festival”- aggiunge Piero Chianura- “ma non era per nulla scontato il grande interesse dimostrato dal pubblico per i tre appuntamenti dedicati alla ricerca del benessere attraverso il suono. È evidente che l’autorevolezza e la grande capacità comunicativa dei personaggi coinvolti da Floraleda, insieme alle performance acustiche ed elettroniche che hanno integrato le loro interviste, hanno stimolato l’interesse del pubblico generando un gran numero di visualizzazioni”.

Gli streaming video degli otto eventi Electroclassic Festival hanno ottenuto nella settimana dal 22 al 29 novembre 11.605 visualizzazioni sul canale Electroclassic Festival di Youtube e 6.694 sulla pagina Facebook di Amadeus Arte.

Revoca misure antismog

Revoca misure antismog
Revoca misure antismog

SMOG. Revocate da domani le misure temporanee a Milano, Bergamo, Brescia, Pavia e Lodi

Saranno revocate da domani, venerdì 20 novembre, le misure temporanee di primo livello attive nei Comuni con più di 30.000 abitanti, oltre a quelli aderenti su base volontaria nelle province di Milano, Bergamo, Brescia, Pavia e Lodi. Per due giorni consecutivi, infatti, i valori medi di PM10 sono stati al di sotto del limite in queste province.

AMBITI – Le misure temporanee di primo livello riguardano, nei Comuni con più di 30.000 abitanti, il riscaldamento domestico (riduzione di 1° delle temperature nelle abitazioni), l’agricoltura (divieto di spandimento liquami zootecnici) e divieto assoluto di combustioni all’aperto (accensione di fuochi, falò, barbecue, fuochi d’artificio) e il divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli. Si raccomanda inoltre la massima adozione dello smartworking. Sono invece sospese le misure temporanee sul traffico, quindi le limitazioni temporanee per i veicoli euro 4 diesel, tenuto conto della delibera della Giunta Regionale del 9 novembre 2020 e del fatto che la Lombardia è collocata nello ‘scenario di tipo 4′, in forza delle misure restrittive nazionali introdotte con il DPCM 3 novembre 2020 e con l’ordinanza 4 novembre 2020.

RILEVAZIONE QUOTIDIANA – I dati sulla qualità dell’aria vengono esaminati ogni giorno e viene data comunicazione in maniera tempestiva circa la cessazione delle limitazioni temporanee. Come previsto dalla delibera regionale 7095 del 18 settembre 2017 e n. 712 del 30 ottobre 2018, qualora si registrasse un valore al di sotto della soglia unito a previsioni metereologiche con condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti, oppure valori al di sotto della soglia per due giorni consecutivi, si potrà procedere con la disattivazione delle misure temporanee.

”Rassegna dei Talenti inVisibili”

rassegna talenti invisibili
rassegna talenti invisibili

”Rassegna dei Talenti inVisibili” Musica, Letteratura e Sport

(Edizione Covid 19 SPECIAL EDITION)

evento STREAMING su https://www.facebook.com/talentinvisibili

Performance – Incontri 21 e 22 novembre 2020 – Milano dalle ore 15:00

Programma dell’iniziativa: Arte, musica e disabilità, quando un linguaggio trasversale diventa inclusione sociale, ideata e organizzata dall’ Associazione Culturale Milano In Musica e Pomeriggi Musicali in collaborazione con: Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – Via Mozart 7 Milano

Circolo Culturale Bentivoglio – Via Bellezza 16 Milano
e con il Patrocinio dell’Assessorato Autonomia e Cultura della Regione Lombardia

Questa edizione speciale: nasce dall’esigenza di trasformare un periodo di crisi in un momento di riflessione e ricerca, per provare a riprogettare in maniera innovativa, con sensibilità diverse rispetto al mercato. Non solo festival dunque ma un laboratorio con incontri e musica, per approfondire territori, nuovi spazi ed orizzonti possibili nella disabilità condivisa e partecipativa.

Le nuove tecnologie ci permettono di entrare in contatto con una maggiore e più ampia platea di pubblici diversi: come la creazione di una rete territoriale e la connessione tra operatori, enti e associazioni, la valorizzazione delle abilità e del talento, la connessione tra artisti provenienti da più parti della Lombardia e d’Italia ed avere maggiori testimonianze.

Si tratta della Seconda Edizione del progetto culturale su Arte, Cultura. Quest’anno il tema è: “I talenti invisibili; Musica, Letteratura, Sport”. La manifestazione si svolge a Milano in data 21 e 22 novembre 2020 negli spazi dell’Unione Nazionali Ciechi e Ipovedenti, Milano.

“In un mondo in cui il rumore di fondo schiaccia il vero talento, in cui l’indifferenza cancella le vite, è fondamentale dare avvio a un processo di “messa in risalto” delle preziose abilità che risiedono in ciascuno. Il talento è un faro da accendere per avvicinare persone, per suscitare la curiosità, per creare connessioni tra le migliori realtà del territorio che fatica, spesso, a creare una rete di servizi alla persona… La proposta sull’arte e la musica, in una società dove, ormai, l’apparire diventa preponderante nei confronti dell’essere, condividere una passione come la letteratura, la musica avvicina le persone ed annulla la diversità che, alla fine, resta un aspetto imposto dalle consuetudini. Quando si parla un linguaggio comune, quando nel cuore delle persone alberga una passione, l’importante diventa il condividerla a tutto tondo e non è importante come si è, ma cosa si ha nell’anima”… Simone Fanti, giornalista