Tex Willer. Nella terra dei Seminoles

cover
cover

Sbarca dall’11 marzo in libreria e in fumetteria TEX WILLER. NELLA TERRA DEI SEMINOLES, il volume cartonato scritto da Mauro Boselli e disegnato da Michele Rubini.

La storia ci racconta le vicende di Brian Carswell. L’agente federale ha una missione speciale che intende portare a compimento con ostinazione e perseveranza su tutto il territorio degli Stati Uniti d’America: catturare Tex Willer. Per sfuggire alla caccia dell’implacabile segugio, il nostro fuorilegge solitario finisce in Florida, dove da trent’anni, nelle paludi infestate da serpenti velenosi e feroci coccodrilli, si svolge una guerra sanguinosa tra l’esercito americano e la tribù indiana dei Seminoles. In una girandola di avventure e colpi di scena, prima soldato, poi disertore e infine traditore passato al nemico, Tex si troverà a combattere non soltanto per la sua vita, ma per la salvezza di un intero popolo.

La prefazione di TEX WILLER. NELLA TERRA DEI SEMINOLES è firmata da Mauro Boselli.
La copertina è di Massimo Carnevale.

“Dentro” di Luca Carano in libreria

dentro
dentro

Arriva finalmente in libreria
DENTRO
IL ROMANZO DELL’OMONIMA AUDIOSERIE, LA FICTION IN FORMATO PODCAST REALIZZATA DURANTE LA PANDEMIA E INTERPRETATA DA MATILDA DE ANGELIS E FEDERICO CESARI.

DENTRO
di Luca Carano
Sperling & Kupfer
pagg. 240 euro 16,90
Versione ebook disponibile

LA STORIA DI CHIARA E CLAUDIO AFFRONTA TEMATICHE ATTUALI COME LA SESSUALITÀ, LA FAMIGLIA, IL LAVORO, IL PREGIUDIZIO, ED È AMBIENTATA PRIMA, DURANTE E DOPO IL LOCKDOWN

UNA ROMANZO IRRIVERENTE, SCHIETTO, BRILLANTE CON DUE PROTAGONISTI MILLENNIAL

DA OGGI È ANCHE DISPONIBILE IL NUOVO MINI EPISODIO DELLA SERIE: https://spoti.fi/3pM9grl

Chiara e Claudio hanno quasi trent’anni e si trovano a condividere un piccolo appartamento a Milano. Il loro rapporto è buono abbastanza da far funzionare una convivenza, ma non a sufficienza da raccontarsi ogni più intimo segreto.
Le cose cambiano quando l’Italia viene dichiarata zona rossa e la pandemia li confina tra quattro mura. Nei 77mq della loro casa, ogni equilibrio è messo alla prova, tra noia, preoccupazioni, crisi economica e astinenza da condividere a forza con un semi sconosciuto. Ci sono tutti gli ingredienti perché nasca una storia d’amore che lascia senza fiato, se non fosse per un piccolo problema: Chiara e Claudio sono entrambi gay.
Ma quando i due si spogliano delle etichette che per una vita hanno difeso, si trovano a fare i conti con ciò che hanno davvero dentro. E, con la fine del lockdown, gli spifferi di normalità si insinuano nel loro microcosmo: il mondo li costringe a definire l’indefinibile, a gestire al meglio ciò che potrebbe trasformarsi in una relazione tossica. A capire se sono cambiati sia dentro che fuori.
Perché ci sono storie destinate a esistere, altre a funzionare finché durano. Ci sono etichette che sono inutili pregiudizi, altre che ci servono a definire chi siamo davvero.

 

Sergio Bonelli Editore: Il Confine – volume 6

cover
cover

Dal 25 febbraio è in libreria e fumetteria per Sergio Bonelli Editore L’INVERNO CHE NON SE NE VA, il sesto capitolo de IL CONFINE, la saga di Mauro Uzzeo e Giovanni Masi che ogni due mesi cattura i lettori con trame sospese tra intrigo, fantastico e indagine sociale.

La storia ci riporta all’ultima foto di gruppo, scattata prima della partenza per la gita che fa da detonatore dell’intera serie. In questo scatto si nasconde un ragazzo senza nome. Nessuno sa chi sia né perché si trovi lì, quel maledetto giorno in cui tutti i compagni di Aurora sono scomparsi nel nulla. Intanto, i misteri su cui indagano Laura Denti e Antoine Jacob si moltiplicano, mentre la neve non smette di cadere imprigionando il piccolo paese al Confine tra Italia e Francia in un inverno senza fine.

C’è chi però conosce la verità e sa perché l’Omo di Legno non ha preso fuoco e quest’anno non ha scacciato il gelo. C’è qualcuno che sa e non parla, qualcuno che non vuole che antichi misteri vengano rivelati e qualcuno che, sentendosi al sicuro nei boschi, passa tutte le sue giornate inginocchiato, di fronte a una vecchia porta rossa, solo per ascoltare ancora una volta la Voce che proviene dalla montagna con gli squarci.

Novità Diarkos in uscita in libreria

Cover
Cover

Ecco le novità Diarkos in uscita in libreria:

Dal 9 febbraio 2021

Per la collana “Storie”

La straordinaria storia della penna a sfera. Da László Bíró all’impero Bic

di Giulio Levi

La storia sconosciuta di un oggetto imprescindibile che ha rivoluzionato il modo di scrivere e la nostra vita quotidiana.

Un tubicino esagonale di plastica trasparente, con dentro un altro tubicino di plastica pieno di un liquido pastoso, nero o di un altro colore. All’estremità è infilato un piccolo cono di ottone sul cui apice è incastonata una piccolissima sferetta di metallo che, fatta scorrere su un foglio di carta, lascia una traccia che non macchia, perché si asciuga subito. Insomma, avete capito: è una penna Bic, valore commerciale venti-venticinque centesimi.

La sua semplicità e il suo uso quotidiano, però, nascondono la storia di un’invenzione tutt’altro che scontata, di portata mondiale e rivoluzionaria per la vita di tutti i giorni. Una vicenda burrascosa e affascinante di ingegno e determinazione iniziata in Ungheria all’inizio degli anni Trenta, che si dipana attraverso intrighi commerciali, battaglie legali e mosse spregiudicate in uno scenario intercontinentale con lo sfondo delle leggi razziali e della Seconda guerra mondiale, e si prolunga fino ai giorni nostri.

Dal 9 febbraio 2021

Per la collana “Grande Sport”

Mike Tyson. The baddest Man on the Planet

di Fausto Narducci

L’altra faccia del “pugile più cattivo del pianeta” raccontata da chi l’ha vista da vicino.

Cresciuto nel quartiere più malfamato di Brooklyn e strappato al riformatorio da un coach di origine italiana, Mike Tyson sembrava aver ottenuto il suo riscatto diventando il più giovane campione del mondo dei pesi massimi. Invece i suoi guai cominciavano ora: la condanna per stupro, la detenzione, il morso all’orecchio a Holyfield e la seguente sparatoria che chiudevano nel 1997 la sua carriera. Le droghe e il sesso sfrenato, uniti alla morte accidentale della figlioletta, sembravano spingere il pugile verso un finale di autodistruzione. Invece, incredibilmente, insieme alla pace familiare Tyson ha trovato una via di uscita diventando attore di se stesso. Questo libro racconta la sua parabola sportiva, ma anche il tentativo di un riscatto morale che non sarà mai completo. Per aiutarci a capire la complessità di un uomo che, come dice lui stesso, ogni giorno della sua esistenza si è meravigliato di essere ancora vivo.

Dal 16 febbraio 2021

Per la collana “Storie”

Gli eroi di Mussolini. Niccolò Giani e la scuola di Mistica fascista

di Aldo Grandi

Le idee e gli errori di quella gioventù che visse con un unico ideale: servire Mussolini e il regime fascista. A costo di morire.

La Scuola di Mistica fascista, istituita nel 1930, aveva lo scopo ordinare il magma ideologico e formare la nuova classe dirigente del regime fascista attraverso il culto fanatico e fideistico del suo duce. In questo volume si ricostruisce la storia di Niccolò Giani, il suo fondatore, e di quei giovani intellettuali che, cresciuti nel Ventennio, credettero, obbedirono e combatterono – fino alla morte – in nome di Mussolini, del fascismo e dei progetti di dominazione italiana. Il libro si basa su una ricca documentazione di diari e carteggi privati ed è completato da un’appendice di documenti inediti, fra i quali il diario dal fronte di Giani e le lettere dalla guerra dei giovani volontari di Mistica.

 

“Quando le montagne cantano” in libreria

Quando le montagne cantano_Esec@01.indd
Quando le montagne cantano_Esec@01.indd

Un paese in guerra. Una famiglia divisa.
Una storia indimenticabile di coraggio e speranza
Nguyễn Phan Quế Mai
QUANDO LE MONTAGNE CANTANO
Titolo originale: The Mountains Sing – Traduzione di Francesca Toticchi
Pagine: 384 – Prezzo: 18,00 € – Ebook: 9,99 €
In libreria dal 7 gennaio 2021
«Le sfide affrontate dal popolo vietnamita nel corso della Storia sono come montagne altissime.
Se sei troppo vicino, non puoi scorgerne le vette.
Ma allontanandoti dalle correnti della vita, riesci ad averne una visuale completa.»
A Vĩnh Phúc, un paesino nel cuore del Vietnam, tutti conoscono la grande casa che si trova proprio
al centro del villaggio, circondata da un rigoglioso frutteto. È la tenuta della famiglia Trân, che
l’amministra con profitto da generazioni, a dispetto degli occupanti francesi e degli invasori
giapponesi. Ma, nel 1955, tutto cambia: i comunisti prendono il potere e, d′un tratto, possedere terre
è considerato un crimine da pagare col sangue. Diêu Lan Trân è quindi costretta a fuggire per
cominciare una nuova vita ad Hanoi. Ma il viaggio è troppo pericoloso per i figli: senza cibo né
denaro, non sopravvivranno. Diêu Lan allora compie una scelta tanto coraggiosa quanto terribile: li
abbandona lungo il cammino, nella speranza che, prima o poi, si ritroveranno. E così accade, tranne
che per un figlio, disperso a Sud…
Davanti alle macerie della casa di Hanoi, Huong si sente smarrita. Prima di allora, la guerra contro
gli americani era stata un’ombra. I suoi genitori ne erano stati risucchiati, è vero, eppure quell’ombra
era rimasta lontana. Adesso, invece, si è fatta spaventosamente vicina, e lei e la nonna Diêu Lan sono
costrette a reagire. Mentre Huong raccoglie le poche cose che non sono andate distrutte, Diêu Lan
inizia a commerciare al mercato nero: solo così potrà mettere da parte i soldi per ricostruire. Ben
presto, però, Houng si renderà conto che essere nipote di una traditrice della Rivoluzione significa
diventare una reietta, additata dagli adulti e ostracizzata dai compagni. Tuttavia Houng non si
abbatte, certa che, prima o poi, l’ombra svanirà e sua madre tornerà a casa. E così accade, anche se
la donna che Huong si trova di fronte è molto diversa da quella che ricordava…
La saga di una famiglia che si dipana lungo tutto il Novecento, affrontando carestie e guerre,
dittature e rivoluzioni. Tre generazioni di donne forti, che affrontano la vita con coraggio e
determinazione. Una storia potente e lirica insieme, che ci ricorda il valore dei legami familiari e i
sacrifici che siamo disposti a compiere per proteggere le persone che amiamo.
«Un debutto eccezionale che emozionerà il pubblico di tutto il mondo.»
Publishers Weekly
«Attraverso l’appassionante epopea delle protagoniste, questo romanzo riesce – in più di un senso
– a curare le ferite della Storia.»
The New York Times
«Quando le montagne cantano afferma il diritto di ogni individuo di pensare, leggere e agire in
accordo con un codice di civiltà intuitivo, nato dalla fertile e compassionevole
eredità culturale del Vietnam.»
Thùy Đinh, NPR
«Un romanzo storico che ritrae la forza vietnamita nell’affrontare le avversità»
Tom Glenn, Washington Indipendent review of books