Dio benedica gli uomini

Silvana Pinto
Silvana Pinto

Dio benedica gli uomini

Quelli che quando guardano una donna non la spogliano con gli occhi ma con l’anima…

Quelli che non la riempiono di complimenti per arrivare al loro scopo

Quelli che quando si ha bisogno di un abbraccio aprono le braccia e ci tengono strette, tanto da farci male…

Quelli che si innamorano delle donne forti e fragili e che si prendono cura delle loro ferite…

Quelli che amano alla luce del sole, senza nascondersi da niente e da nessuno…

Quelli che …”sei il mio primo pensiero del mattino e l’ultimo della sera”.

Quelli che non temono l’amore.

Quelli che conoscono un solo modo di amare, perché dire “ti amo” è facile per tutti , dire “ci sono” è una promessa da mantenere….

Quelli che ti prendono in giro sorridendo e subito dopo ti amano…

Quelli che ti sorprendono sotto casa, nel cuore della notte solo per sfiorati le labbra e saziarsi di un bacio…

Quelli che ti fanno sentire unica perché le altre non sono nessuno.

Dio benedica questi uomini, perché questi sono gli uomini degni di chiamarsi tali…

Silvana Pinto

2 Giugno a Montecitorio con il Quintetto della Scala

Palazzo_Montecitorio
Palazzo_Montecitorio

Il Teatro alla Scala ha collaborato con orgoglio all’evento “2 Giugno a Montecitorio”, organizzato dalla Camera dei Deputati e curato da Rai Parlamento, che sarà trasmesso in diretta su Rai 1 e sulla webtv della Camera martedì 2 giugno alle ore 15.40.

L’iniziativa, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con la partecipazione di Sonia Bergamasco e Francesco Montanari, prevede un momento musicale con l’esecuzione dell’Inno dell’Unione Europea da parte di un quintetto di prime parti dell’Orchestra.

Il brano è stato registrato lo scorso 27 maggio nella sala del Teatro alla Scala. Era la prima volta dopo tre mesi che si riaccendevano le luci in sala e i musicisti rientravano nel loro Teatro; e le note dell’Inno alla Gioia, tratto dalla Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven e qui presentato in versione per quintetto a partire dalla riduzione curata da Herbert von Karajan, sono state le prime a risuonare di nuovo nel grande spazio del Piermarini nell’esecuzione di Francesco Manara e Daniele Pascoletti (violini), Simonide Braconi (viola), Massimo Polidori (violoncello) e Giuseppe Ettorre (contrabbasso).

Un omaggio all’Europa e al grande compositore di cui si celebrano 250 anni dalla nascita, ma anche un messaggio di speranza: proprio con la Nona Sinfonia diretta dal Maestro Riccardo Chailly la Scala progetta di riaprire le sue porte a settembre con un grande concerto dedicato al personale sanitario.

L’evento sarà trasmesso in diretta anche sul Canale satellitare e sui canali social della Camera.

Gazebo: I Like Chopin 2020 (Coronaversion)

Gazebo-ILC-2020-copertina
Gazebo-ILC-2020-copertina

Da martedì 2 giugno torna in radio GAZEBO con il suo cavallo di battaglia “I LIKE CHOPIN 2020 (Coronaversion)”, disponibile sulle piattaforme e negli store digitali.

La nuova edizione dello storico successo mondiale di uno dei più grandi rappresentanti della ITALO DISCO è anche su YouTube con una clip davvero unica. (visibile al seguente link: https://youtu.be/a0nR7UDhzjQ).

«Questa versione è dedicata a tutti gli eroici medici ed infermieri che sono stati e che sono ancora in prima linea nella lotta al Covid19 – commenta Gazebo – Spero di vedervi presto dal vivo con la mia band appena sarà possibile. Un grande abbraccio virtuale».

Nel video, realizzato in pieno lockdown, si vedono tutti i componenti della band, composta da Davide Pistoni Piano & Backing Vox, Cristiano Micalizzi Drums, Eugenio Valente Synths & Backing Vox, Giacomo Anselmi Guitar, Lucy Campeti Backing Vox, Alessandro Sanna Bass e ovviamente GAZEBO Vox e Synths, che suonano e cantano dentro dei monitor televisivi che erano in uso negli anni ’80.

Bayer e “Il Piantastorie”

Il Piantastorie_1
Il Piantastorie_1

Bayer celebra l’Anno Internazionale della Salute delle Piante con «Il Piantastorie»

· Otto racconti dedicati alle piante di città e di campagna scritti da Antonio Pascale e illustrati da Matteo Riva

Milano – In omaggio al 2020, Anno Internazionale della Salute delle Piante promosso dalla FAO, Bayer Italia ha realizzato un progetto editoriale per avvicinare in modo nuovo il grande pubblico alla storia delle piante più comuni e della vegetazione tipica del nostro Paese.

Un viaggio nel verde sotto la guida esperta della penna di Antonio Pascale e le illustrazioni di Matteo Riva, che prende vita grazie a otto racconti appassionanti, tra storia, letteratura, arte e poesia.

Ospitati su Coltura&Cultura.it – lo spazio digitale di Bayer dedicato a storie, protagonisti e novità dell’agricoltura italiana – i racconti saranno svelati una volta al mese in un percorso esperenziale alla scoperta di quattro piante di città e quattro di campagna.

Bayer conferma la propria sensibilità al miglioramento dell’ecosistema promuovendo con questa iniziativa l’attenzione verso l’ambiente più prossimo spesso sconosciuto ai grandi e piccini, come spesso accade quando nel passeggiare in campagna o in città non si riconosce un albero da un altro.

“Con questi originali racconti ci auguriamo di offrire al grande pubblico una chiave inedita per avvicinarsi al mondo della botanica e comprenderne il grande valore” conclude Fabio Minoli – Head of Communications & Public Affairs di Bayer Italia.

Il primo racconto è dedicato a Il Tiglio, pianta che ombreggia i viali delle nostre città, con le sue foglie a cuore. Scopri di più > https://www.colturaecultura.it/il-piantastorie

Coltura&Cultura

Coltura&Cultura nasce nel 2007 come collana editoriale promossa da Bayer, azienda da sempre impegnata nel promuovere un’agricoltura sostenibile e attenta alle sfide del nostro tempo.

Oggi l’impegno di Coltura&Cultura online e sui social è quello di raccontare le “Idee dalla terra”: storie, protagonisti e novità dal mondo agricolo, per stimolare curiosità e innovazione. Dal 2019 dedica uno spazio alle opinioni dei Parlamentari che operano nella Commissione Agricoltura di Camera e Senato con videointerviste sul tema “agricoltura del futuro e Made in Italy”. Scopri di più su colturaecultura.it

Bayer

Bayer è un’azienda globale con competenze chiave nei settori della Salute e della Nutrizione. I prodotti e i servizi sono concepiti per migliorare la qualità della vita delle persone e cercare di rispondere alle sfide di una popolazione crescente e che vive più a lungo. Allo stesso tempo, il Gruppo punta a creare valore attraverso innovazione, crescita e un’elevata redditività. Bayer fonda la propria attività su principi di sviluppo sostenibile e di responsabilità etica e sociale. Nel 2019, il Gruppo ha impiegato 104.000 collaboratori e registrato un fatturato di 43,5 miliardi di Euro. Le spese in conto capitale ammontano a 2,9 miliardi di Euro e gli investimenti in Ricerca & Sviluppo a 5,3 miliardi di Euro. Maggiori informazioni sul sito Bayer.it.