Bollate: coronavirus

raccolta fondi
raccolta fondi

In conseguenza alla grave situazione generale provocata dalla diffusione del Coronavirus, l’Amministrazione comunale, con delibera di Giunta del 17 marzo, ha deciso di attivare una raccolta fondi locale attraverso il conto corrente del Comune, dedicato.

Chi volesse e potesse dare il proprio contributo a questo fondo di solidarietà, può fare un versamento usando l’IBAN IT25S0306920103100000046018 intestato alla Tesoreria comunale Banca Intesa usando la causale “Fondo di solidarietà per emergenza COVID-19” .

I fondi raccolti saranno destinati al territorio di Bollate secondo criteri di erogazione che verranno definiti successivamente in base alle reali necessità di persone, aziende e attività commerciali.

Numeri Coronavirus

Regione Lombardia
Regione Lombardia

“La giornata di oggi è stata caratterizzata da una serie di incontri. Dopo un briefing con l’Unità di crisi e i nostri esperti, nel primo pomeriggio, insieme al presidente Attilio Fontana, ci siamo confrontati con i sindaci delle Città capoluogo. Con loro abbiamo condiviso una linea di azione comune per fronteggiare nel migliore dei modi, anche a livello sanitario, l’emergenza Coronavirus”.

“Da parte di tutti – ha continuato Gallera – si è riscontrata la massima disponibilità per cercare di fare rete e mettere a sistema tutte le risorse a nostra disposizione. Abbiamo anche ricevuto un documento dal Coordinamento dei medici di terapia intensiva della Lombardia nel quale ci viene chiesto di evidenziare al Governo la situazione ‘complicata’ che devono fronteggiare in queste ore”.

I dati aggiornati ad oggi infatti dicono che:

– i casi positivi sono 3.420 (l’incremento elevato rispetto ai 2.612 di ieri è dovuto all’arrivo in blocco di circa 300 tamponi positivi provenienti da Brescia che ieri non erano stati processati).

– i deceduti 154 (ieri erano 135), tutte persone anziane con un quadro clinico già compromesso. L’87% ha più di 75 anni, l’11% ne ha fra 65 e 74 e il 2% fra 50 e 64 anni

– i dimessi e trasferiti al domicilio 524

– in isolamento domiciliare 722

– in terapia intensiva 359 (+50 rispetto a ieri)

– i ricoverati non in terapia intensiva 1.661

– i tamponi effettuati 15.778

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi due giorni

BG      761/623/537

BS       413/182/155

CO      23/11/11

CR       562/452/406

LC   35/11/8

LO       811/739/658

MB      61/20/19

MI       361 (di cui 158 a Milano città, ieri erano 119 /267/197

MN     46/32/26

PV       221/180/151

SO       6/4/4

VA      27/23/17

e 93 in corso di verifica (Lnews)

Proroghe de ” Il Commissario Montalbano”, al cinema-

Montalbano
Montalbano

Palomar, Rai Fiction e Nexo Digital hanno deciso in via eccezionale di prorogare sino al 4 marzo le proiezioni al cinema de IL COMMISSARIO MONTALBANO.

Spiega Franco di Sarro, AD di Nexo Digital “Per quanto ci è possibile, in un momento inedito come questo vogliamo provare a sostenere gli esercenti e l’industria cinematografica italiana. Il naturale posticipo di numerosi film in uscita, abbinato alla chiusura di molte sale a seguito delle specifiche ordinanze regionali, rende particolarmente delicata questa fase. Per questo, in accordo con Palomar e Rai Fiction, abbiamo deciso in via eccezionale di far proseguire con proiezioni straordinarie il percorso cinematografico di Montalbano nelle sale italiane che vorranno prendere parte all’iniziativa”.

Anna Cimenti “After The Rain”

Anna Cimenti
Anna Cimenti

“AFTER THE RAIN” è un album che nasce dal desiderio di condividere al di là della musica, un percorso tra consapevolezza dell’esserci reale ed esistenza dell’anima.

Registrato a Bologna nell’estate del 2019, dopo aver frequentato le Masterclass del Maestro Barry Harris, fonte di ispirazione, è segno di una vera e propria rinascita musicale: da qui il titolo “After the rain”.
“Inside the silent tear”, è il dolore di una lacrima che non riesce a sprigionarsi, così come nel raccontare le storie incredibili di quattro donne africane in “Four Women” o l’ingiustizia della schiavitù in “Strange Fruit”, pezzo storico e discusso del repertorio jazzistico.

E chi non ha mai sofferto per amore? ”Black coffee”, ”Ask me now” e “Like a Lover” rappresentano ancora i sentimenti delle donne di un’epoca passata.
C’è spazio anche per la leggerezza in “Come rain or come shine”, ”It might as well be Spring” e ”Sunny”, dove l’amore vola, mentre una sana ribellione si sprigiona in ”Devil may care”.

Questo progetto discografico non è un esercizio di tecnica d’improvvisazione jazzistica, ma tutti i brani hanno una connessione con i sentimenti più’ profondi della vita. Il jazz è popular, individuale e collettivo, esattamente come la vita ovvero l’arte dell’incontro.

Marley75

bobmarley2020
bobmarley2020

In onore del “Mese della storia dei neri”, attualmente in corso, e in occasione dell’inizio di tutte le celebrazioni MARLEY75 nel 2020, il video musicale ufficiale di “Redemption Song” viene presentato oggi sul canale YouTube di Bob Marley.

Realizzato dagli artisti francesi Octave Marsal e Theo De Gueltzl svela, con un’animazione mozzafiato, 2.747 disegni originali oltre a potenti simboli che amplificano la grandezza dei testi senza tempo della canzone e la loro importanza nel mondo di oggi.

Il video evidenzia il contributo di Bob alla crescita della civiltà nera, nonché la sua manifestazione di speranza per tutta l’umanità.

Ispirato dalla Giamaica, patria di Bob, così come dalle intuizioni ricevute dalla sua famiglia, l’approccio artistico è stato quello di illustrare il mondo immaginario di Bob Marley in un modo che stimola fortemente l’autoriflessione. Marsal e De Gueltzl rivelano:

«Dalla storia della schiavitù e della Giamaica, la cultura rastafariana, l’eredità dei profeti (Haile Selassie, Marcus Garvey, Malcolm X), così come la vita personale di Bob, accompagniamo il pubblico in un viaggio attraverso allegorie e rappresentazioni».

La sequenza di apertura invita lo spettatore nella chitarra di Bob, una metafora visiva per la mente di Bob, e la nostra, in una ricerca di Redenzione. Inoltre, attingendo alla filosofia rastafariana, un altro elemento vitale della narrazione del video riguarda la valorizzazione della natura, della nostra Terra e della Patria.

Le celebrazioni di MARLEY75 includeranno tutto ciò che è musica, moda, arte, fotografia, tecnologia, sport e film, offrendo ai fan un accesso senza precedenti agli archivi della famiglia del leggendario artista. Insieme a YouTube, nuovi ed entusiasmanti contenuti saranno pubblicati nel corso dell’anno.

I festeggiamenti musicali MARLEY75 sono parte delle molte celebrazioni previste nel 2020. Ziggy Marley e Stephen Marley saranno gli headline del The BeachLife Festival, interpretando numerosi brani di Bob Marley in occasione del 75° compleanno del padre.