Mario Castelnuovo: 38 anni di carriera

mario_castelnuovo_-foto_laura_salvinelli.
mario_castelnuovo_-foto_laura_salvinelli.

Oggi, 25 OTTOBRE 2019 è arrivato in radio “GUARDALALUNANINA” singolo estratto dall’omonimo COFANETTO. Già presente in tutti i negozi, digital store e sulle piattaforme streaming “GUARDALALUNANINA” uno speciale cofanetto che contiene 2 CD + un libro di Mario Castelnuovo.

Il cantautore romano commenta: “Non è semplice riassumere 38 anni di carriera di un artista , eppure…“GUARDALALUNANINA” ci riesce.” – continua – “Si tratta di 2 CD e di un libro, e fin qui sembrerebbe normale, ma all’interno dei solchi c’è il respiro del pubblico che mi segue da anni, o quello mio, solitario, mentre svelo la nudità delle mie canzoni appena nascono, e che poi diventano adulte con la complicità dei miei amici musicisti. E poi ci sono gli incontri, con Goran, con Rino, e ognuno lascia qualcosa che si porta con me nei concerti, nell’anima”.

Il libro non è un’autobiografia, ma piuttosto un diario di sentimenti, un brogliaccio confuso e affascinante attraverso dediche di maestre lontane, racconti dai quali è possibile individuare la fonte di alcune canzoni, acquarelli, ritratti, poesia e scarabocchi.

L’uscita del cofanetto è accompagnata in radio dal singolo “GUARDALALUNANINA”, un brano che racconta la cruda e struggente cronaca di un parto e di tutta la laboriosa eroicità delle donne nella nostra società. “Quest’anno ricorre il 35esimo anniversario di NINA, una canzone a cui devo molto” – commenta Mario Castelnuovo – “NINA è diventata grande, o piccola, fate voi. Oggi si chiama GUARDALALUNANINA”.

Tracklist “GUARDALALUNANINA”
CD1: “Mandami a dire”, “Lettera dall’Italia”, “Oceania”, “Sette fili di canapa”, “Il mago”, “Sul nido del cuculo”, “Buongiorno”, “Ma vie je t’aime”, “Annie Lamour”, “La guerra è finita”, “Santa Maria delle Caramelle”, ” Nina”.
CD2: “La scogliera”, “Via della luna”, “Dialogo d’amore”, “Il lupo”, “La nuvola”, “Inchiostro”, “Madonna di Venere”, “Stella del Nord”, “Aida”, “Papà vicino e lontano”, ” Viale dei persi”, “Rondini del pomeriggio”, “Gli innamorati coi capelli bianchi”, “Guardalalunanina”.

“Origin of Muse”

cover muse
cover muse

Per il 20esimo anniversario dell’album di debutto Showbiz, i Muse hanno annunciato l’uscita il 6 dicembre 2019, del cofanetto Origin of Muse. Questo cofanetto deluxe racconterà la storia della band dai propri inizi in Devon tramite le loro prime demo, i primi EP, l’album di debutto e l’album della svolta: Origin of Symmetry.

La raccolta è contenuta in un libro custodia di 48 pagine a sua volta contenuto in una custodia antigraffio laminata di colore opaco con una macchia gloss. Il libro contiene un’esaustiva e dettagliata intervista a Matt Bellamy, Dominic Howard e Chris Wolstenholme riguardo gli inizi della band, come anche la registrazione e la pubblicazione dell’album di debutto Showbiz fino a Origin of Symmetry.

Il libro incorpora anche i poster originali, setlist, fotografie e le stampe a contatto, che sono inserite all’interno del libro e possono essere estratte, come anche l’artwork originale di tutti i CD e vinili.
L’audio è di 9CD e 4 vinili colorati contenenti i seguenti brani selezionati :

CD1 – Newton Abbot Demos- 15 demo iniziali precedentemente inedite della band che includono una prima versione della hit “Plug in Baby”
CD2- The Muse EPS+ Showbiz Demos – il loro debutto pubblicato su Dangerous Records e le demo inedite del loro album di debutto Showbiz
CD3 – Showbiz- album di debutto rimasterizzato
CD4 – Showbiz B sides- contiene una versione alternativa inedita di “Recess”
CD5- Showbiz Live- registrazione inedita registrata al Community Centre in Teignmouth
CD7- Origin of Symmetry- Rimasterizzato
CD8 – Origin of Symmetry B Sides- ogni lato B registrato per il lancio del singolo estratto dall’album
CD9- Origin of Symmetry Live al Reading Festival- versione integra della loro performance dell’intero album al Reading Festival nel 2011, in occasione del decimo anniversario di pubblicazione del disco Vinili 1-4- Showbiz e Origin of Symmetry rimasterizzati su vinile 180 grammi colorato

KATE BUSH: in uscita la raccolta “THE OTHER SIDES”

The Other Sides Square_cover
The Other Sides Square_cover

Da venerdì 8 marzo sarà disponibile “The Other Sides”, la raccolta di Kate Bush, composta da 4 CD. Dal 25 febbraio, è possibile preordinare il cofanetto su Amazon al link https://amzn.to/2SXyrfe e su IBS al link https://bit.ly/2H2bJvi.

I 4 CD contengono b-sides, mixes 12”, tracce rare e un CD interamente dedicato alle cover, incluse le versioni di ‘Rocket Man’ e ‘Candle in the Wind’ di Elton John e ‘The Man I Love’ di George and Ira Gershwin. Nel cofanetto sono inoltre incluse rarità come ‘Brazil’ dalla soundtrack del film omonimo, ‘Lyra’ dal film ‘The Golden Compass’, ‘Be Kind to My Mistakes’ dal film di Nic Roeg ‘Castaway’ e ‘Humming’, una demo inedita.

Da ora sono disponibili anche tre video pubblicati sul sito ufficiale di Kate (www.katebush.com), per la prima volta disponibili dopo la loro prima trasmissione in TV. Inlcusi i brani ‘Rocket Man’, ‘Under The Ivy’ e ‘The Man I Love’.

David Bowie – Clareville Grove Demos

David Bowie
David Bowie

Il 2019 segna il cinquantesimo anniversario dalla prima hit di David Bowie, “Space Oddity”. Oltre a “Spying Through A Keyhole”, la raccolta già annunciata che sarà disponibile dal prossimo 5 aprile, Parlophone vuole commemorare il 50esimo anniversario con un cofanetto di sei home demo, quattro delle quali sono registrazioni inedite. Questo cofanetto, che invece uscirà il 19 maggio, documenta ulteriormente le prime fasi dello sviluppo di Bowie come artista e cantautore.

Registrato nel gennaio 1969 nell’appartamento di David a Clareville Grove, Londra, queste demo live catturano David insieme a John ‘Hutch’ Hutchinson, in seguito allo scioglimento del Feathers Trio di cui faceva parte la ragazza di David all’epoca, Hermione Farthingale.

La fotografia che decora il cofanetto e la stampa interna fu scattata dal manager di Bowie di quei tempi Ken Pitt e fu scattata nell’appartamento che condivideva con Hermione. Il look con i capelli corti del Duca Bianco era dovuto al suo ruolo nel film The Virgin Soldiers e ricorda quello dell’“era berlinese” di dieci anni dopo.

Come con il cofanetto di singoli in vinile “Spying Through A Keyhole”, il design di ogni etichetta è pensata per riflettere il modo in cui David inviava molti dei suoi demo alle case editrici e discografiche, con ogni titolo scritto con la sua grafia sulle etichette acetate EMIDISC. I singoli sono tutti mono e suonano a 45 r.p.m.

TRACKLIST

Single 1

Side A
Space Oddity
Questa versione della demo apparì per la prima volta nella versione 2CD di Space Oddity per il suo 40esimo anniversario e debutta ora su vinile. Precede la registrazione ai Morgan Studios che fu contenuta nel film mai trasmesso Love You Till Tuesday.

Side B
Lover To The Dawn
Questa canzone dedicata a un’amante precedente è stata poi probabilmente mutata in ‘Cygnet Committee’ registrata per l’album successivo di David Bowie (aka Space Oddity).

Single 2

Side A
Ching-a-Ling
Precedentemente registrato nell’ottobre 1968 dal trio Turquoise vede ora David, Hermione e Tony Hill (che divenne Feathers quando Hutch sostituì Hill). David e Hutch continuarono ad eseguire la canzone in duo in seguito all’allontanamento di Hermione.

Side B
An Occasional Dream
Con il testo leggermente diverso dalla versione successiva dell’album, questa versione della demo apparì per la prima volta nella versione Space Oddity 40th Anniversary.

Single 3

Side A
Let Me Sleep Beside You
Una versione in studio fu registrata per prima nel settembre 1967, ma rimase inedita fino all’album The World of David Bowie nel 1970. Il brano fu registrato in seguito in sessione per la BBC nell’ottobre 1969 e una volta che David fu soddisfatto, fu registrato nuovamente per l’album Toy 30 anni dopo. Quella versione vide finalmente la luce nel cofanetto 3CD Nothing Has Changed nel 2014.

Side B
Life Is A Circus
La cover di una canzone oscura scritta da Roger Brunn registrata dal quartetto vocale/strumentale Djinn. è cantata in stile Simon and Garfunkel da David e Hutch.

Musicisti:
David Bowie – voce, chitarra, stilofono
John ‘Hutch’ Hutchinson – voce e chitarra

Fotografia di Ken Pitt © Ken Pitt

“The Studio Albums Vinyl Collection 1971-2016”

studioalbumcollection - rolling stones low
studioalbumcollection – rolling stones low

The Rolling Stones
“The Studio Albums Vinyl Collection 1971-2016”
Dal 15 giugno 2018

Dopo aver definito i canoni del rock’n’roll negli anni ‘60, i Rolling Stones raggiunsero il momento di maggior splendore nel 1971 con “Sticky Fingers”. Quello che poi seguì fu un’ineguagliabile successione di album: gli eccessi decadenti di “Exile on Main St.”, le atmosfere voodoo swamp giamaicane di “Goats Head Soup”, le contaminazioni disco e punk di “Some Girls”.

In ogni nuova decade, gli Stones si sono evoluti pur rimanendo ancorati alle loro radici, arrivando a chiudere il cerchio nel 2016 con “Blue & Lonesome”, una lettera d’amore alla loro prima fonte di ispirazione musicale: il Blues.

Ogni volta che i Rolling Stones fanno qualcosa, lo fanno con una qualità ed un rilievo unico. E questa è anche la linea guida di “The Studio Albums Vinyl Collection 1971-2016”, in uscita il 15 giugno 2018.

Nel box-set trovano posto infatti i 15 album incisi in studio dal 1971 al 2016 rimasterizzati in half-speed dai nastri originali negli Abbey Road Studios e stampati in LP 180g con tanto di certificato di autenticazione.

‘The Studio Albums Vinyl Collection 1971-2016’ racconta questa maestosa epoca del rock’n’roll in un cofanetto con copertina lenticolare, numerato e comprensivo di digital download card per scaricare gli album in alta qualità.

Ogni album è stato rimasterizzato con la massima cura ad Abbey Road da Miles Showell che ha anche realizzato il cutting in half-speed. La qualità dei vinili dei Rolling Stones non è mai stata così alta e questo elevato standard di stampa e masterizzazione assicura un audio di primo livello per gli ascoltatori.

Un’attenzione speciale è stata dedicata al packaging: ogni LP riproduce nei dettagli l’originale, compreso “Some Girls” con la sua cut-outs cover e busta interna estraibile. “Sticky Fingers” è esattamente come l’aveva concepito Andy Warhol, con tanto di vera zip e immagine nascosta, mentre “Exile On Main St” contiene le 12 cartoline originali inserite nel doppio LP dell’epoca.