Pietro De Viola, nuovo libro “Sale e Sangria”

pietro de viola
pietro de viola

Pietro De Viola

Sale e sangria

Romanzo di perdizione, gioventù e amore

Oligo Editore

Pagine 340, prezzo 18,00 euro

In libreria l’11 febbraio

Ci sono cose che puoi raccontare, e la maggior parte di tutto ciò che ti capita fa parte di questa categoria. Poi ce ne sono altre – e se sei fortunato ti capitano anche queste – che raccontare non puoi, non sai, non vuoi.

Michele è uno studente universitario di un piccolo comune montano siciliano. Quando nel 2005 gli viene assegnata la borsa di studio “Erasmus”, il giovane parte per Barcellona con un compito all’apparenza semplicissimo: intervistare Celestino Flores, un ex stampatore anarchico, per compilare una breve tesi sugli anni del franchismo. Ma Celestino, in ogni incontro, troverà una scusa per parlare d’altro, raccontando storie che nulla hanno a che vedere con gli anni della sua personale lotta. Riuscirà Michele a passare il suo esame ed evitare il temuto servizio militare? Intanto si imbatterà in un bizzarro professore, imparerà a suonare la chitarra, parteciperà a feste-bolgia, busserà nudo a una porta, smetterà di alimentarsi, assisterà a uno storico concerto degli U2, sempre accompagnato dal suo provincialismo, osservando ogni avvenimento attraverso il filtro della disillusione.  Sale e sangria è un romanzo sulla gioventù, e su quanto sia importante perdersi, per ritrovarsi magari, senza nemmeno rendersene conto, innamorati.

 

PIETRO DE VIOLA è nato a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) nel 1980 ed è laureato in Scienze Politiche. Il suo romanzo d’esordio, Alice senza niente, è stato scaricato da 35.000 lettori prima di giungere in libreria per Terre di Mezzo editore nel 2011, suscitando l’interesse dei media nazionali e ricevendo segnalazioni all’estero. Vive e lavora a Milano.

Cranìa, nuovo singolo “A Fondo”

cranìa a fondo
cranìa a fondo

CRANÌA

Dal 29 gennaio sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “A FONDO” (Mirò BR Productions), il nuovo brano di CRANÌA.
Il fuoco scalda, il fuoco brucia: questa l’intima ambivalenza racchiusa in “A FONDO”, nuovo brano di CRANÌA che racconta di un rapporto caustico, ma non abbastanza letale da disidratare l’amor proprio. Le sonorità del pezzo sono caratterizzate da suoni cupi che ricreano le atmosfere delle profondità acquatiche e mettono in risalto la voce dell’artista, lasciata nuda e cruda.
Spiega Cranìa a proposito del nuovo brano: «Citando un detto popolare, “le bugie hanno le gambe corte”. Per me, sanno nuotare ed hanno il potere di sovrastarci. A volte, però, occorre toccare il fondo per risalire con più coscienza e ritrovare la volontà di amarsi. Dopo l’ascolto di “A fondo”, mi aspetto che vi amiate un po’ di più».
Diretto da Axl, alias Riccardo Aloia, il videoclip ufficiale di “A fondo” rappresenta a pieno il significato testuale e sonoro del pezzo. Protagonista è Cranìa che vive il dramma amoroso in una sorta di subconscio a sfondo nero, pur essendo nella realtà immersa in una semplice vasca da bagno. Acqua e colorazione dark sono la costante.

Pre-salva “A fondo” su Spotify: https://backl.ink/143917071

Instagram: https://www.instagram.com/crania.francicomi/?hl=it
Facebook: https://www.facebook.com/crania.francicomi/

 

 

Rugby, servizio civile

rugby servizio civile
rugby servizio civile

FIR E OPES INSIEME PER IL SERVIZIO CIVILE NEL RUGBY SOCIALE
La collaborazione tra OPES, ente di Servizio Civile ed ente di promozione sportiva la Federazione Italiana Rugby ha portato per il 2021 all’inserimento nel bando per lo svolgimento del servizio civile universale di alcune delle progettualità sociali promosse dall’organo di governo del rugby italiano: il Progetto “Rugby Oltre le Sbarre” con La Drola di Torino nata all’interno della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno e con Rugby Milano, impegnato a portare il Rugby nelle carceri di Bollate e San Vittore e nell’Istituto Penale Minorile Beccaria fanno coppia, nel bando, con il Progetto Rugby Integrato che, a Roma, vede impegnate la Primavera Rugby e l’Unione Rugby Capitolina.

Partecipando al bando, sarà possibile scegliere di impegnarsi concretamente nel variegato mondo del rugby sociale al fianco dei Club e dei volontari impegnati nel progetto “Rugby Oltre le sbarre”, che propone la pratica della palla ovale come strumento di risocializzazione dei detenuti all’interno di alcuni istituti di pena, o nella progettualità del Rugby Integrato che, in coerenza con i principi d’inclusione tipici del Gioco, promuove la partecipazione all’attività rugbistica ad atleti con disabilità psichiche e intellettive attraverso una fitta rete di Club affiliati alla Federazione.

 

Il servizio civile permette ai giovani tra i 18 e i 28 anni e 364 giorni di vivere un’esperienza unica, sia dal punto di vista professionale che umano, che li porta a valorizzare il patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese, ad assistere i cittadini più fragili o ad avvicinarsi a settori come l’educazione, lo sport sociale ed il turismo sostenibile.

Il termine per presentare la domanda di partecipazione è fissato alle ore 14:00 del 15 febbraio 2021.

 

Daniela De Angelis, coordinatrice della Responsabilità Sociale FIR, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di contribuire a far conoscere, attraverso la collaborazione con Opes, due dei progetti sociali a cui FIR ed i suoi Club hanno dedicato maggiori sforzi e attenzioni. Il rugby nelle carceri ed il rugby integrato sono due meravigliosi esempi di come il nostro sport possa contribuire a rispondere alle esigenze dei cittadini e la possibilità di parteciparvi attraverso il Servizio Civile contribuirà a farli conoscere attivamente ad un nuovo pubblico di giovani impegnati nel sociale”.

 

Boomdabash “Don’t Worry”

Boomdabash disco d'oro
Boomdabash disco d’oro

BOOMDABASH

 Grande successo per  “Don’t worry”

Certificata dalla FIMI/GFK

DISCO D’ORO

Il grande successo di “Don’t worry dei Boomdabash” non intende fermarsi e dopo aver conquistato la vetta dell’airplay radiofonico per ben tre settimane consecutive viene certificato disco d’oro dalla FIMI/GFK. Uscito su etichetta Soulmatical Music/Polydor ( Universal Music Italy) il brano che rimane ancora in top 10 dei brani più suonati e trasmessi dalle emittenti radiofoniche nazionali e il cui video sfiora 8 milioni di vews su Youtube, ha anticipato l’uscita dell’omonimo best of della band, una specialissima raccolta tra inediti e grandi successi che ripercorre i loro primi 15 anni insieme e che a quasi due mesi dalla pubblicazione rimane stabile in top 15 dei dischi più venduti in Italia ( FIMI/GFK)

Don’t worry (Best Of 2005-2020), imperdibile collection disponibile in digitale e in fisico nei formati CD, CD, LP e LP con T-SHIRT include ben22 brani. Accanto al singolo apripista che titola l’intero progetto “Don’t worry”, e agli inediti “Marco e Sara” e “Nun tenimme paura” feat Franco Ricciardi, all’interno della raccolta non mancano le più grandi hit degli ultimi anni come “Mambo salentino”, “Per un milione”, “Il solito italiano”, “Barracuda”, “Non ti dico no” e Karaoke hit già certificata quadruplo disco platino nonchè brano che ha segnato ogni record rimanendo per ben otto settimane consecutive (due mesi) alla numero 1 della classifica airplay radio e il cui video ha superato 100 milioni di views,  risultando il video musicale più cliccato  e visto del 2020. Non trascurabili i due brani come “Danger”e “She’s mine”, i primi ad aprire la carriera della band e incisi per la prima volta in assoluto su un supporto fisico. Una vera e propria playlist dal sapore unico e inconfondibile, adatta per ogni occasione.

L’esplosiva band salentina in grado di sfornare hit con estrema facilità ci ha ormai abituato negli ultimi anni a tormentoni dal sapore inconfondibile, brani che entrano in maniera indelebile nella testa e che rimangono appiccicati addosso sin dai primi ascolti.

 “Don’t worry” è una poesia intrisa di autentica verità, una fotografia vera e sincera che ritrae il sentimento comune di moltissime persone in grado di farsi forza reciprocamente, contraddistinte da quella medesima voglia di riscatto sociale e di rinascita umana, componenti importanti di ogni persona che nella sua quotidianità lotta continuamente per affrontare le mille difficoltà che la vita li sottopone, trovando dentro di sè la forza per superarle.

Grazie ad un sound coinvolgente caratterizzato da una melodia incalzante che si arricchisce del prezioso contributo di uno speciale coro di bambini,” Don’t worry” rimane nelle orecchie sin dal primo ascolto, un pezzo contraddistinto da quella positività specifica del gruppo in grado di darci forza e coraggio, in cui melodie reggae e pop si mescolano perfettamente in un tutt’uno davvero inedito e sorprendente, ben esprimendo il grido di speranza comune a tutti noi.

Un’ atmosfera avvolgente scandita dal dolce suono di un pianoforte e da una batteria che lascia spazio all’immaginario del gruppo dando vita ad una canzone di grande impatto, una ballad pop – reggae, a tratti intima, che ben rispecchia l’inconfondibile grinta che da sempre caratterizza il gruppo, una delle migliori reggae band del panorama musicale italiano.

Volley femminile, Coppa Cev

volley champions league femminile
volley champions league femminile

VOLLEY 

Domani 26 gennaio su Sky torna la CHAMPIONS LEAGUE FEMMINILE

 COPPA CEV 2020-2021

Fase a gironi – quarto round – Gruppo B

Su SKY SPORT ARENA, e in streaming su NOW TV,

in DIRETTA le partite della CARRARO IMOCO CONEGLIANO

Domani, 26 gennaio torna su Sky la Coppa Cev di volley femminile, il trofeo europeo più importante e prestigioso a livello di club.

Nella bolla francese di Nantes, in Francia, si giocano le partite di ritorno del quarto round del Gruppo B della fase a gironi della Champions League, che vede in campo anche l’italiana Carraro Imoco Conegliano, che guida il girone dopo le tre vittorie ottenute in altrettanti match disputati all’andata.

Tre incontri in tre giorni per la compagine veneta, tutti da seguire in diretta in pima serata su Sky Sport Arena e in streaming su NOW TV, tra martedì 26 e giovedì 28 gennaio. Prima sfida domani alle ore 20.30 contro le slovene del Calcit Volley Kamnik.

Del Gruppo B, oltre alle italiane e alle slovene, ne fanno parte anche le francesi del Volley-Ball Nantes e le turche del Fenerbahce Opet Istanbul.

Classifica con in testa Conegliano, prima con 9 punti, seguita dal Fenerbahce, con 6, dal Nantes, con 3, e dal Kamnik, fanalino di coda, ancora quota zero.

Passano ai quarti di finale la prima di ogni girone e le tre migliori seconde classificate.

Di seguito la programmazione live su Sky Arena e in streaming di NOW TV

CHAMPIONS LEAGUE FEMMINILE – FASE A GIRONI – GRUPPO B

quarto Round – girone di ritorno (a Nantes)

Martedì 26 gennaio – ore 20.30

Calcit Volley Kamnik-Carraro Imoco Conegliano

(telecronaca Fabrizio Monari)

Mercoledì 27 gennaio – ore 20.30

Volley-Ball Nantes-Carraro Imoco Conegliano

(telecronaca Michele Gallerani)

Giovedì 28 gennaio – ore 20.30

Carraro Imoco Conegliano-Fenerbahce Opet Istanbul

(telecronaca Stefano Locatelli; commento Consuelo Mangifesta)