26 C
Milano
domenica, Luglio 25, 2021
COVID
194,458,480
CASI TOTALI CONFERMATI
Updated on 25 July 2021 08:54

É uscito il numero 16 della rivista vocale del Museo Omero

Tre protagonisti della cultura scientifica per il numero 16 di giugno, della Rivista Aisthesis.

Christian Greco con la rivoluzione digitale, Vito D’Ambrosio con la cultura nella Costituzione, Fernando Torrente con l’inevitabilità dell’arte nella psicoanalisi.

Sempre strettamente legata all’attualità la Rivista vocale online del Museo Tattile Statale Omero “Aisthesis: scoprire l’arte con tutti i sensi”. Con esperienze dirette nei maggiori Musei del mondo, in particolare dal Museo Egizio di Torino, Christian Greco con un ampio “saggio”, afferma come ci troviamo immersi nella cosiddetta rivoluzione digitale che ha già profondamente trasformato sia il nostro approccio cognitivo, sia le conseguenti modalità di lavoro.

La rivoluzione digitale in ambito archeologico

In ambito archeologico, la fotogrammetria e la modellazione tridimensionale mettono in grado gli archeologi di documentare l’intero processo di scavo, e di ricostruire contesti anche dopo la loro rimozione. Possiamo riprodurre un sarcofago con precisione submillimetrica registrando tutte le sue fasi di produzione e di riutilizzo. Oltre ad indicare tutte le novità e le infinite possibilità della ricerca, Greco sottolinea come la rivoluzione digitale abbia anche prodotto, spinta e promossa dai social media e dalle visite online, anche una tipologia di museo “abitato e vissuto dal pubblico” tutti i giorni. Musei per scienza e ricerca, e musei abitati da tutti.

Vito D’Ambrosio, già nel Consiglio superiore della magistratura e poi per due mandati Presidente della Giunta Regionale della Regione Marche, ora impegnato con saggi, articoli ed incontri sui temi di diritti, giustizia e politica, racconta con un vivace taglio storico come l’introduzione dell’articolo 9, sia stata una assoluta novità [La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. /Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione]. Con una cronaca quasi giornalistica si parte dai primi due relatori, il latinista Concetto Marchesi, comunista, e il giovane professorino Aldo Moro, democristiano. Al primo si deve addirittura la presenza dell’articolo nella versione definitiva della Costituzione, con recupero sullo schema provvisorio, che lo aveva addirittura cancellato. Va però ricordato che la tutela del patrimonio storico e artistico della Nazione, era stata già suggerita nella famosa lettera sul tema di Raffaello a Baldassarre Castiglione al Papa Leone X del 1519. Velocemente ma efficacemente, si citano anche la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea” (Trattato di Lisbona, in vigore nel 2009), e l’efficace conferma nel 2006, quando con la legge n. 152 si sono approvate norme generali in materia ambientale. Oggi si parla di beni culturali come petrolio d’Italia. Ma forse non è una ipotesi totalmente positiva.

Fernando Torrente, noto per la sua attività di psicoterapeuta e per le numerose pubblicazioni, analizza con taglio psicoanalitico le sensazioni percettivi dell’avvicinarsi all’arte nel profondo. Sostenendo che le sensazioni cutanee introducono, fin da prima della nascita, i bambini in un universo di grande ricchezza e complessità, che risveglia il sistema percezione-coscienza. Ciò sottintende ad un sentimento globale ed episodico di esistenza da cui si può affermare che esiste la possibilità di uno spazio psichico originario. Il contatto corporeo risulta essere un bisogno primario per la sopravvivenza. La pelle è come un “secondo cervello”. É l’organo che filtra il mondo esterno e ad esso risponde. Milioni di terminazioni nervose mandano messaggi al cervello dove sono elaborati durante il primo anno di vita in sensazioni, immagini, percezioni, pensieri e parole. Per questo l’incontro tra l’uomo e l’arte non è un avvenimento, un’azione ma una ineludibile avventura con sé stesso.

1 Condivisioni

Articoli

“F*ck love (over you)” nuovo ep di The Kid Laroi

È uscito ieri 23 luglio, “F*ck love (over yo”) (https://thekidlaroi.lnk.to/F_CKLOVE3OVERYOU), il terzo e ultimo capitolo del progetto “F*ck love ” del giovane talento australiano The...

“Donnacirco”, la reinterpretazione corale del primo disco femminista italiano

Dal 31 luglio “Donnacirco”, la reinterpretazione corale del primo disco femminista italiano scritto nel 1974 da Paola Pallottino (paroliera per Lucio Dalla di “4/3/1943”),...

“Illusione”, il nuovo brano del trio pop Ethuil feat. Mr Dailom

È disponibile in radio e in digitale “Illusione” (https://bit.ly/3dtvds9), il nuovo brano del trio pop Ethuil, feat. Mr. Dailom. "Illusione" - il brano Prodotto da Ivan...

Resta Connesso

1,438FansLike
396FollowersFollow
125FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

“F*ck love (over you)” nuovo ep di The Kid Laroi

È uscito ieri 23 luglio, “F*ck love (over yo”) (https://thekidlaroi.lnk.to/F_CKLOVE3OVERYOU), il terzo e ultimo capitolo del progetto “F*ck love ” del giovane talento australiano The...

“Donnacirco”, la reinterpretazione corale del primo disco femminista italiano

Dal 31 luglio “Donnacirco”, la reinterpretazione corale del primo disco femminista italiano scritto nel 1974 da Paola Pallottino (paroliera per Lucio Dalla di “4/3/1943”),...

“Illusione”, il nuovo brano del trio pop Ethuil feat. Mr Dailom

È disponibile in radio e in digitale “Illusione” (https://bit.ly/3dtvds9), il nuovo brano del trio pop Ethuil, feat. Mr. Dailom. "Illusione" - il brano Prodotto da Ivan...

Il cantautore Enrico Nigiotti sul palco del “Lazzaretto Estate 2021”

"Notti di Luna, Chitarra e voce” Prosegue l’edizione 2021 di Lazzaretto Estate, una serie di eventi che proseguiranno fino al 21 agosto tra teatro, cabaret,...

Approvate le misure di sostegno ai commercianti in Darsena

Prevista l’esenzione Cosap come nelle altre parti della città, anche per le occupazioni inferiori ai 10 giorni Il Consiglio Comunale ha approvato la delibera che...