Ma tu chi sei?

Silvana Pinto
Silvana Pinto

Questa domanda me la sento fare spesso. Molti credono che in me ci siano due persone, la Silvana di tutti i giorni e la Silvana che scrive. Bene, posso chiarirvi ogni dubbio: io sono sempre e solo una, perché scrivo usando il cuore attraverso una penna, perché i miei occhi raccontano di me, come i miei post, a volte malinconici, altre pieni di speranza.

I miei occhi raccontano il mio vissuto, cercano di aiutare chi magari si è imbattuto in una vita come la mia, chi ha lottato, chi ha voglia di ricominciare. Non ho mai fatto “copia e incolla” perché non sarei io quella che scrive.  I miei occhi sono pieni di amore, esprimono la donna che c’è in me, la voglia di amare e di essere amata.

E poi c’è il mio sorriso, che racconta i miei giorni sì, la mia soddisfazione per gli obiettivi raggiunti e le mete a cui ancora arrivare. Raccontano la mia rinascita, la mia nuova vita, il mio essere dolce e sensibile.

Ecco, questa sono io, una donna della porta accanto, vicina a chi mi fa entrare, distante da chi la porta me la sbatte in faccia. Non ho filtri, sempre e comunque sono per la verità, bella o brutta che sia.

Non è complicato capirmi, sono un libro aperto, come i libri che scrivo.

Silvana