Golosa evasione nel Principato di Monaco

21-07-2020_golosa-evasione
21-07-2020_golosa-evasione

Golosa evasione nel Principato di Monaco: un viaggio tra tappe chic e indirizzi bio per un itinerario tra gusto e benessere in Costa Azzurra
Luoghi super chic e perle nascoste tutte da scoprire: il Principato è la combo perfetta per un’estate di meritato relax tra gusto e benessere. Dalla proposta fusion firmata Alain Ducasse al take-away del Mada One di Marcel Ravin al cocktail con miele biologico del Métropole, il Principato di Monaco offre un soggiorno inaspettato e fuori dal comune

Il Principato di Monaco accoglie turisti e visitatori con la campagna FOR MORE, che ha l’obiettivo di mostrare al pubblico le mille sfaccettature di questa destinazione in grado di soddisfare anche il visitatore più esigente. La vasta offerta turistica monegasca permette di intraprendere un viaggio alla ricerca di gusto e benessere, tra tappe chic e prodotti bio per scovare i sapori che caratterizzano la variegata proposta gastronomica monegasca.

Un itinerario ideale alla scoperta del Principato può partire dal ristorante La Marée, all’ultimo piano dell’Hotel Port Palace per un pranzo con vista sul Mediterraneo tra piatti e delizie che rievocano i sapori e i profumi di questa terra. Il pomeriggio prosegue nel quartiere più glam di Monaco, il nuovissimo quartiere One Monte-Carlo, che si estende tra l’Hotel Hermitage e Place du Casino, per un esclusivo giro di shopping e una sosta al Mada One, dove è possibile degustare il loro celebre Mad’Champagne Tea. Si tratta di un locale dall’atmosfera chic e informale firmato da Marcel Ravin, in cui lo Chef stellato propone un rinnovato concetto di alta cucina da mangiare sul posto o take away, in qualsiasi momento della giornata.

Un’idea per l’aperitivo è il Blue Bay del Monte-Carlo Bay Hotel & Resorts, in cui assaggiare i finger food, sempre creazioni di Marcel Ravin, preparati con prodotti a chilometro zero provenienti dall’orto dell’Hotel, accudito dalla start up Terre de Monaco.

Per la cena, un’opzione golosa ed esotica è il ristorante Yoshi, con i suoi piatti stellati d’ispirazione giapponese tutti da gustare in un’atmosfera calda e accogliente, ideata dall’architetto Didier Gomez. In alternativa, il ristorante Elsa (1 stella michelin), sotto il cappello dello chef Benoit Witz, offrirà ai suoi ospiti un menù composto esclusivamente da prodotti locali biologici.

Altri due indirizzi per una cena gourmet sono il Maya Jah per scoprire piatti d’ispirazione indiana e marocchina, e l’Ômer firmato da Chef Alain Ducasse. Qui si possono degustare le creazioni mediterranee e orientali ideati dallo Chef più stellato del mondo con piatti che combinano Meze con Souvlaki e Patatas Bravas in un ambizioso progetto fusion che unisce tutte le cucine mediterranee.

A fine serata, per proseguire l’itinerario tra gusto e benessere, si consiglia un salto al Métropole per assaggiare un cocktail a base di miele biologico sulla terrazza più fashion di Monaco- la terrazza Odyssey, disegnata da Karl Lagerfeld. Per un dopo cena chic, l’idea giusta è un bicchiere di vino al Wine Palace dello Yacht Club de Monaco.

Per i visitatori desiderosi di ritrovare le eccellenze milanesi in vacanza, la colazione ideale è da Cova, un luogo in cui ritrovare tutto lo stile e le tradizioni della rinomata pasticceria meneghina, esattamente in Boulevards des Moulins, nel cuore di Monte-Carlo. Dopo Cova, un’altra idea per scoprire la Monaco più inaspettata è il mercato della Condamine, un luogo storico e dinamico punto di incontro per monegaschi doc, ma anche per produttori locali, fioristi e fruttivendoli. All’interno della sua hall, è possibile provare le eccellenze gastronomiche della città-stato come i tipici Barbajuan, ravioli fritti ripieni di formaggio e spinaci e la Pissaladière deliziosa focaccia rustica con cipolle, acciughe e olive. Questo mercato è il luogo dove la più antica famiglia di pescatori monegasca vende il suo pesce fresco, una delizia tipica del luogo che è possibile assaggiare per pranzo al ristorante U Luvassu. La giornata prosegue con una degustazione golosissima alla Chocolaterie de Monaco, fabbricanti di cioccolato dal 1920 e fornitori ufficiali del Palazzo del Principe.

Per il pomeriggio perché non intraprendere un tour panoramico in bicicletta? Grazie al servizio di bicilette elettriche Monabike è possibile attraversare tutto il paese e raggiungere il romantico porto di Fontivieille per uno spuntino fresco e afrodisiaco. Presso Les Perles di Monte-Carlo è possibile concedersi una degustazione di ostriche ai piedi del Palazzo dei Principi Grimaldi. In questa romantica ambientazione, una diga scavata nella roccia, si potranno scoprire invitanti frutti di mare e tutti i prodotti della tradizione ostricola in compagnia di un ottimo bicchiere di vino biologico. Nel Principato anche i digestivi sono bio, all’Orangerie infatti è possibile assaggiare un bicchiere di liquore all’arancia, grazie a un progetto sostenibile volto a valorizzare le arance amare del territorio.

Non solo buon cibo e sapori a chilometri zero, nel Principato è possibile trascorrere un weekend tra relax e divertimento gustando un cocktail a bordo piscina al Nikki Beach del Fairmont Monte-Carlo, presso la laguna sabbiosa unica in Europa del Monte-Carlo Bay Hotel & Resorts o sulla spiaggia del Méridien Beach Plaza con un cocktail preso all’Alang Bar, locale esotico e suggestivo in perfetto stile balinese nel cuore del quartiere del Larvotto.

Per maggiori informazioni: www.visitmonaco.com