Cremonafiere: l’ultima tappa tour #Ripartilombardia

Da SX Dario Violi- Francesca Brianza - Alessandro Fermi - Massimo De Bellis - Carlo Borghetti - Giovanni Malanchini
Da SX Dario Violi- Francesca Brianza – Alessandro Fermi – Massimo De Bellis – Carlo Borghetti – Giovanni Malanchini

Cremonafiere ha ospitato l’ultima tappa del tour #Ripartilombardia

Oggi l’incontro con i rappresentanti delle categorie produttive cremonesi e cremasche

“Grazie a CremonaFiere che ci accoglie in un territorio che è stato particolarmente colpito dal virus. L’interlocuzione con i territori serve proprio a garantire una ripartenza efficiente e misurata sulle priorità”- lo ha dichiarato questa mattina il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi durante la tappa cremonese, ospitata nella Sala Stradivari di CremonaFiere,
di #RipartiLombardia, un tour istituzionale attraverso le realtà provinciali lombarde per acquisire direttamente dal territorio una fotografia concreta e reale della situazione dei diversi settori economici e produttivi, con l’obiettivo di finalizzare il più possibile gli interventi legislativi e di indirizzo che dovranno caratterizzare la ripresa e la ripartenza lombarda dopo l’avvio della cosiddetta “Fase 2”.

“Il ruolo fondamentale di CremonaFiere nel tessuto economico locale e nazionale in questo momento storico- ha dichiarato Massimo De Bellis, Direttore di CremonaFiere-, e nella fase di ripresa dal lockdown per il Covid 19, viene oggi maggiormente rafforzato dalle necessità che ha il territorio stesso di una realtà di collegamento al servizio dei settori produttivi d’eccellenza. La fiera è lo strumento per la ripartenza grazie alle molteplici opportunità che il polo fieristico offre da sempre e che per sua natura sarà pronta a rinnovarsi in base anche alle nuove esigenze per eventi efficaci e in sicurezza. Le eccellenze cremonesi, gli attori nei settori delle filiere di produzione, le opportunità di internazionalizzazione rappresentano un grande valore aggiunto a disposizione per la ripartenza riconosciuto anche da regione Lombardia”.
Il Presidente Fermi e i componenti dell’Ufficio di Presidenza, insieme ai Consiglieri regionali del territorio, hanno incontrato i rappresentanti delle categorie economiche e produttive cremonesi e cremasche che sono intervenute a sostegno delle proprie istanze. La necessità di investire sulle nuove infrastrutture, il rilancio del turismo, investimenti nel settore della tecnologia: è la sintesi dell’appello corale dei rappresentanti del territorio.
“Regione Lombardia ha stanziato una somma molto importante per la ripartenza- ha aggiunto Fermi-, che grazie a questi incontri finalizzeremo verso le necessità che imprese e categorie produttive ci chiedono insieme all’impegno di rendere i bandi più snelli, di semplificare l’azione amministrativa e lavorare su tempi di pagamento certi”.
Regione Lombardia ha, infatti, stanziato circa 3 miliardi di euro, così ripartiti: 51 milioni e 350mila euro per le Province, 348 milioni e 650mila euro ai Comuni, 2 miliardi e 470 milioni di euro per interventi per la ripresa economica, 130 milioni di euro per investimenti strategici. Sono stati inoltre stanziati 10 milioni di euro per la produzione di dispositivi medici e dispositivi di protezione individuale e 82 milioni di euro sono destinati al personale sanitario che ha combattuto in prima linea l’emergenza Coronavirus.
“CremonaFiere è la casa di tutti- ha detto Gian Domenico Auricchio, presidente della Camera di Commercio di Cremona- dove tutte le categorie economiche sono protagoniste in un’ottica di rilancio. Questa fiera ospita due manifestazioni internazionali ed esprime la voglia di lavorare con ancora più determinazione. Per questo è auspicabile una maggiore attenzione per questo polo fieristico che rappresenta il motore dell’economia per tante aziende del territorio”.