Carnevali, Direttore Generale del Sassuolo, a Radio 24

Giovanni-Carnevali
Giovanni-Carnevali

“Onestamente preferisco non leggere le dichiarazioni del Ministro Spadafora ultimamente. Faccio a meno, perchè ogni volta è sempre qualcosa di negativo; poi non si può mai sapere, perchè da un giorno all’altro cambia idea con grande facilità, per cui può anche essere che tra poco ci racconta qualcosa di differente. L’importante è che le squadre di calcio abbiano ricominciato, questo, penso, sia la cosa proprio determinante”.

Con queste parole il Direttore Generale del Sassuolo Giovanni Carnevali, intervenuto a Tutti Convocati su Radio 24, ha commentato le ultime dichiarazioni del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Carnevali, poi, ha parlato anche dell’ipotesi di terminare il campionato solamente in stadi del centro-sud, dove la diffusione del coronavirus è stata più limitata: “A me personalmente non dispiace come idea, credo che si debba fare di necessità virtù. Se c’è questo tipo di possibilità a me piace, penso che sia una possibilità, anche perchè alla fine si gioca a porte chiuse e uno stadio vale l’altro, non cambia. Bisogna cercare di evitare più spostamenti possibili, è una bella soluzione e noi siamo propensi. Disponibilità da parte dei calciatori? Assolutamente perchè è talmente tanta la voglia di riprendere che di fronte all’idea di stare in ritiro per un periodo ancora più lungo c’è massima disponibilità da parte dei nostri atleti. Basta continuare e va bene tutto”.