24 Mattino: intervista a Agostino Miozzo (CTS)

Agostino Miozzo
Agostino Miozzo

Agostino Miozzo (CTS) a 24Mattino su Radio 24: “Azzardata apertura impianti sciistici, ci vuole coordinamento europeo”

“Considerando che siamo nel pieno dell’epidemia decidere adesso di aprire gli impianti è un po’ azzardato” Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Questa dovrebbe per l’ennesima volta la dimostrazione di un Europa che sa prendere una posizione congiunto, perché gli impianti stanno a cavallo delle montagne, in Francia, Austria, Slovenia e quindi dovrebbe essere un operazione condivisa a livello di Bruxelles”.

Agostino Miozzo (CTS) a 24Mattino su Radio 24: “Scuola, apertura il 9 dicembre? Una buona opzione ma in sicurezza”

Scuola, apertura il nove dicembre? “Potrebbe essere una buona opzione, bisogna far ritornare ragazzi e docenti a scuola garantendo la sicurezza, il rischio deve diventare compatibile con la disponibilità di risorse per tamponi in tempo reale e tracciamento a supporto della vita scolastica” Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Riteniamo che l’apertura delle scuole non sia a rischio zero però è un rischio sicuramente inferiore di immaginare i ragazzi liberi di andare nei centri commerciali senza regole ed è un ischio che prende in considerazione la salute psicofisica dei ragazzi. Non è pensabile lasciare milioni di giovani nella didattica a distanza per un anno intero, avremo quest’anno dei liceali che arriveranno alla maturità avendo fatto un mese di scuola in presenza, questo è inaccettabile”.

Agostino Miozzo (CTS) a 24Mattino su Radio 24: “Tracciamento, con 30mila casi assai difficile”

“Con 30mila casi al giorno è assai difficile un’operazione di tracciamento,

vanno rafforzate le risorse umane dedicate a questo e se si riducono i contagi il tracciamento tornerà a funzionare come nei mesi scorsi”. Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Il tracciamento, è saltato quando siamo arrivati a 35mila casi, numeri incompatibili con queste operazioni”

Agostino Miozzo (CTS) a 24Mattino su Radio 24: “Natale in intimità, come un giorno ordinario in famiglia”

Natale, “questo virus è incompatibile con le relazioni sociali che sono estremamente pericolose soprattutto per i più fragili, dovrà essere un Natale di intimità, come un giorno ordinario in famiglia” Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Se si allargano le relazioni con altri parenti e amici bisogna esser molto prudenti mantenendo il distanziamento e indossando la mascherina, è orrendo immaginare un cenone così ma queste sono le regole, altrimenti corriamo dei rischi”

Agostino Miozzo (CTS) a 24Mattino su Radio 24: “Sanzioni, se vogliamo salvaguardare economia dobbiamo essere rigorosi – gli italiani hanno capito tranne i soliti cretini “

Sanzioni, “La maggior parte degli italiani ha comportamenti che dimostrano di aver capito la gravità del problema poi ci sono i soliti cretini che dei comportamenti virtuosi se ne fregano. Se vogliamo salvaguardare l’apertura all’economia così sofferente dobbiamo essere rigorosi e sanzionare chi va contro le regole” Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24.

Agostino Miozzo (CTS) a 24Mattino su Radio 24: “Calabria, Io commissario? Nel caso mia moglie d’accordo”

Il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico Calabria, Agostino Miozzo, a 24Mattino di Simone Spetia ha preferito non rispondere alla domanda sull’ipotesi di diventare commissario per la Sanità in Calabria e incalzato sulla disponibilità della moglie a trasferirsi a Catanzaro ha detto “è da ieri notte che ne stiamo parlando e mi ha terrorizzato dicendomi «non ti permettere di dire che ho qualcosa contro a Calabria», quindi nel caso lei sarebbe d’accordo”.

Vaccino Covid

Nicola Magrini
Nicola Magrini

Nicola Magrini (AIFA) a 24Mattino su Radio 24: “Vaccino covid, annunci creano diffidenza aspettiamo i dati per valutazione seria”

Annunci di efficacia del vaccino per il Covid “i dati comunicati come forma di comunicazione immediata per stimolare un convincimento che i vaccino sono in una fase avanzata ha generato anche un po’ di diffidenza perché i dati da vicino ancora nessuno li ha visti”. Lo ha detto Nicola Magrini, Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “I dati per essere visti e condivisi vanno sulle riviste scientifiche e alle agenzie regolatorie affinché siano valutati nel modo più dettagliato e critico. Il riferimento al 90% o al 94% è interpretabile in vari modi, sono purtroppo comunicazioni difettose, solo dopo che le avremo potuti guardare in dettaglio e resi credibili saranno da comunicare nel modo dovuto. I dossier degli studi di cui parlano i giornali non sono ancora giunti e dovrebbero arrivare all’Agenzia europea nelle prime settimane di dicembre, poi penso che un’agenzia serie debba valutarli con calma e serietà nell’arco di alcune settimane”.

Nicola Magrini (AIFA) a 24Mattino su Radio 24: “No vax, non bisogna sottrarsi al confronto ma la medicina è bella perché cura tutti”

La diffidenza delle persone verso il vaccino “va affrontata con serietà e impegno, non bisogna sottrarsi al confronto, molti sembrano preoccupati di trame e dietrologie e temono che qualcuno possa fregarci. Il vaccino sarà uno strumento a disposizione di tutti, non possiamo vendicarci sui non vaccinati, la medicina è bella e etica perché cura tutti, gli inadempienti, gli scorretti, i furbi, chi non paga le tasse. Bisogna occuparsi attivamente e con piena disponibilità anche dei no vax”. Lo ha detto Nicola Magrini, Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Il mercato farmaceutico è complesso, molto regolato ma anche profitable, e molte industrie pagano l’immagine di mirare al profitto perché a volte hanno fatto scelte in questa direzione. I vaccini rappresentano uno dei principali successi della medicina, è scomparso il vaiolo e la poliomielite, il covid non è grave come l’ebola ma certamene sta creando molti problemi soprattutto sulla popolazione anziana.”

 

Dibattito su Dpcm a 24Mattino su Radio 24

Simone Spetia
Simone Spetia

Michele Conti (sindaco Pisa) a 24Mattino su Radio 24: “Dpcm, valutiamo ricorso”

Ricorso contro Dpcm? “Lo stiamo valutando, no è l’unica arma che abbiamo” Lo ha detto Michele Conti, sindaco di Pisa a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24.“Nella mia città le imprese sono al collasso, questa ulteriore mazzata si stima porterà alla chiusura di 400 imprese”.

Paolo Barelli (FIN) a 24Mattino su Radio 24: “Palestre e piscine, singoli gestori pronti a fare ricorso”

“La Federazione nuoto non si mette contro le decisioni delle istituzioni ma i singoli sono molto arrabbiati, c’è chi vuole andare in piazza e chi vuole andare presso il Tribunale amministrativo per fare ricorso”. Lo ha detto Paolo Barelli, presidente della Federazione Italiana Nuoto a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Le società sportive che gestiscono gli impianti non ce la fanno più, se non arrivava un ristoro vero, non elemosina, gli impianti falliscono”.

Guglielmo Loy (Inps) a 24Mattino su Radio 24: “Cig, 200mila domande presentate a settembre – Patologico il bacino di quelle in attesa da più di un mese”

Cig, “Le domande presentate a settembre dalle imprese sono circa 200mila di cui si deve completare l’iter ciò significa 400/500mila lavoratori interessati” Lo afferma Gugliemo Loy, presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza Inps a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Un mese di tempo è abbastanza fisiologico per valutare le domande, anche perché c’è sempre qualche furbo, quello che è patologico è il bacino delle domande presentate da più di un mese e questo è un tema che speriamo il legislatore affronti con coraggio nelle prossime ore anche perché ci aspettiamo un ulteriore picco con il quarto decreto”.

 

Andrea Crisanti a 24Mattino su Radio 24

Professore Andrea Crisanti
Professore Andrea Crisanti

Andrea Crisanti a 24Mattino su Radio 24: “Coronavirus, stop AstraZeneca normale ci vuole più tempo”

“La battuta di arresto del vaccino AstraZeneca di Oxford è fisiologica e normale, non è uno stop ma una fase di valutazione, non è mai stato sviluppato un vaccino in un anno” Lo ha detto Andrea Crisanti ordinario di microbiologia all’Università di Padova a 24Mattino su Radio 24. “Si tratta di processo lungo e complesso, che coinvolge circa 100mila persone, lo sviluppo di un vaccino dura circa 5 anni. Giustificato fare degli sforzi perché si tratta di una misura che dal punto di vista costi ed efficacia è la più conveniente ma ci vuole tempo”. A proposito della quarantena ridotta a 7 giorni il professor Crisanti dice: “la maggior parte delle persone si ammala dopo 5/6 giorni dal contatto con la persona infetta, quindi punto di vista scientifico ci può stare ma non è a rischio zero, misura non sicura al 100%”.

Arena Milano Est, “Notti Magiche”

BUIO_DEF_locandina_v3
BUIO_DEF_locandina_v3

Per le anteprime all’Arena Milano Est
Emanuela Rossi fa luce sul suo film Buio.

Mercoledì 15 luglio la rassegna cinematografica NOTTI MAGICHE, a cura di Franco Dassisti, giornalista, critico e conduttore de “La Rosa Purpurea” su Radio24, porta sul nuovo grande schermo all’aperto un’altra prima visione. Tocca alla pellicola “Buio”.
A presentarlo, in anteprima, la regista Emanuela Rossi, che racconta al pubblico del nuovo polo multiculturale targato Teatro Martinitt la sua intensa fiaba dark.

I mercoledì di anteprime della rassegna estiva NOTTI MAGICHE proseguono questo 15 luglio con una trama intensa che, concepita come futurista, si è riscoperta ahinoi assolutamente attuale. Arriva la fanta-storia di “Buio” e delle sue tre giovani sorelle costrette in casa dal padre che sostiene di volerle proteggere dall’apocalisse, là fuori.
Un thriller insolito e avvincente, girato nel 2019, che esordisce sul grande schermo ironicamente proprio ora che abbiamo in qualche modo vissuto tutti il lockdown, a proteggerci da un’apocalisse che si chiama Covid 19.
La pellicola, pur nel genere science-fiction, è un minuzioso ritratto al femminile, oltre che un monito ambientalista. Con le sue maschere anti-gas al posto delle mascherine, senza volerlo si è rivelata persino profetica. A presentarlo sarà Emanuela Rossi in persona, al debutto da regista. “Ossessionata e indignata dal trattamento che riserviamo al pianeta, mi chiedevo in continuazione se saremmo mai finiti col non poter più uscire di casa” spiega Rossi. “In un attimo lo scenario apocalittico del mio film, la quarantena e il confinamento sono tragicamente diventati realtà”.

BUIO in pillole

Anno 2019
Genere thriller, family drama
Regia Emanuela Rossi
Con Denise Tantucci, Valerio Binasco, Gaia Bocci, Olimpia Tosatto, Elettra Mallaby, Francesco Genovese
Durata 98 minuti
Produzione Courier Film, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte

L’ARENA MILANO EST in pillole (e in sicurezza)

2500 metri quadrati a disposizione
1 palco esterno da 110 metri quadrati
1 palco interno da 85 metri quadrati
800 posti a sedere (ridotti a 400 per norme anti-Covid)
1 schermo esterno 14x6m
1 sala interna da 430 posti (ridotti a 180 per norme anti-Covid), in caso di pioggia
6 toilette a uso esclusivo

Tutte le attività nella nuova Arena saranno svolte nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Il ritiro dei biglietti, che si consiglia di acquistare in anticipo, è consentito rigorosamente entro le ore 21, per evitare assembramenti.

A partire dalle 19.30, tutte le sere anche food truck con stuzzicherie e bevande.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano.
Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.it, www.teatromartinitt.it e www.arenamilanoest.it.
Orari biglietteria: dal lunedì alla domenica 10-20.
Costi: cinema 7 euro intero e 5 euro ridotto (over 65 e under 26); cabaret 20 euro intero e 16 euro ridotto (over 65 e under 26).
Per evitare assembramenti è consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti e il ritiro è comunque fissato rigorosamente entro le 21.