“Elle n’est pas morte!” – Spazio Teatro 89

Teatro_spazio89_
Teatro_spazio89_

Le rivoluzioni fallite suscitano molteplici passioni, commuovendoci spesso per la nobiltà dei principi ispiratori e per il coraggio nel perseguirli, ma lasciandoci al tempo stesso sgomenti per la tragicità degli esiti.

La Comune di Parigi è senz’altro, tra questi sommovimenti cui la Storia e la Fortuna non hanno voluto dare esito favorevole, quello più controverso nell’interpretazione delle premesse e delle conseguenze; ma si tratta anche di un evento il cui generoso slancio libertario creò una memoria storica condivisa tra gli oppressi e gli emarginati (“Elle n’est pas morte!”), come recita la canzone d’epoca ad essa dedicata, che dà il titolo al concerto in programma domenica 18 marzo allo Spazio Teatro 89 (inizio ore 17; ingresso 5-7 euro), ispirando tutti i moti popolari del secolo successivo, dalla Rivoluzione d’Ottobre alle lotte operaie e studentesche degli anni ‘60 e ‘70.

Domenica 18 marzo 2018, ore 17 – Rassegna “In Cooperativa per Amare la Musica” – “Elle n’est pas morte!”
Programma
D. Shostakovich: Novyy Babylon, musiche per il film di Kozincev e Trauberg (Urss, 1929) arrangiate ed eseguite dal vivo dalla Soul Takers Band – Francesca Badalini (chitarra elettrica, pianoforte); Federica Badalini (pianoforte); Andrea Grumelli (basso elettrico); Jari Pilati, Aurora Bisanti (violino); Davide Martinelli (batteria).