Teatro Martinitt : “Ho adottato mio fratello”

HO ADOTTATO MIO FRATELLO
HO ADOTTATO MIO FRATELLO

Questa volta la domanda –essere o non essere?- ha del provocatorio… Essere quello bravo, affidabile, serio o quello strafottente, indifferente, inconcludente? Chi vive davvero? Chi sta meglio? Quello che fa sempre la cosa giusta o quello che se la gode? Il dubbio, non c’è dubbio, si insinuerà nel pubblico di fronte a due fratelli diversissimi, rimasti orfani e con una visione opposta della vita.

Nessunn dubbio invece sulla bravura del giovanissimo, promettente cast di autori-attori. In scena dall’1 al 18 febbraio.

HO ADOTTATO MIO FRATELLO è una commedia di Mirko Cannella, Nicolò Innocenzi, Michele Iovane, Jey Libertino e Nazzareno Mattei, diretta da Fabrizio Nardi, con Mirko Cannella (Francesco), Nicolò Innocenzi (Bruno), Michele Iovane (Rosario), Jey Libertino (Nicola). Produzione Agricantus Produzioni. Luci e fonica Mimmo De Mattia, Scenografia Nazzareno Mattei, Materiale scenografico Art Store Agostinelli, Voce fuori campo Giancarlo Ratti.

Dopo la morte dei genitori, due fratelli si trovano a condividere la loro unica eredità: un appartamento. Bruno è strafottente e scansafatiche, l’opposto del fratello Francesco che è intraprendente e crede negli antichi valori. Neanche a dirlo, sarà quest’ultimo a occuparsi di tutto: delle spese di casa e di mantenere il fratello maggiore, pur redarguendolo perché trovi un lavoro e “righi dritto”.

Ma Bruno ha un concetto tutto suo di cavarsela da soli e, alla continua ricerca di denaro a causa del vizio del gioco, affitta la vecchia stanza dei genitori a due ragazzi appena trasferitisi dal lontano Sud. Senza ovviamente dirlo a Francesco! Inizia così una rocambolesca convivenza a quattro…