Prima settimana per Astimusica

Vinicio Capossela
Vinicio Capossela

E’ la settimana di Al Bano e Capossela: Astimusica li accoglierà mercoledì 13 e sabato 16 luglio,  offrendo loro lo scenografico palco di piazza Cattedrale che sabato scorso è stato di Rocco Hunt.

Generi differenti si rincorrono al festival facendosi apprezzare dal pubblico: se i giovani hanno risposto alle sollecitazioni di Hunt (dialogando con lui, saltando tutti insieme, fino a fargli trovare un sosia sotto il palco), ieri un pubblico adulto ha applaudito il gruppo degli Stranivari.

Stasera toccherà a La Scapigliatura (duo cremonese costituito dai fratelli Niccolò e Jacopo Bodini) e ai Blindur (Massimo De Vita, voce e chitarra, e Michelangelo Bencivenga, banjo e cori). Domani grande blues con Lurrie Bell e la sua band. Entrambi i concerti inizieranno alle 21.30 e saranno a ingresso libero.

“La festa continua – dice Massimo Cotto, direttore artistico del festival – e la città  risponde. L’inizio di Astimusica è stato pari alle attese. La gente si è lasciata prima cullare dal jazz, poi ha dialogato con l’hip hop di Rocco Hunt e quindi sorriso al pop scanzonato ma non banale degli Stranivari.

Un ottimo inizio che ha spinto Astimusica al terzo posto nella classifica dei Top Festival su Meiweb, il sito che è punto di riferimento per la musica live in Italia. E il meglio deve ancora venire, anzi, sta arrivando…”.

Per Giovanna Beccuti, presidente dell’Asp, che organizza il festival con il Comune, “ogni sera si compie l’incontro suggestivo tra la musica, un pubblico gioioso, un luogo così bello che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo”.