Amanda Lear – nuovo album: “Let Me Entertain You”

Foto Amanda Lear   Gianluca De Rubertis
Foto Amanda Lear Gianluca De Rubertis

Da venerdì 13 maggio è disponibile, su iTunes, tutti gli store digitali e in tutti i negozi di dischi, “LET ME ENTERTAIN YOU”, il nuovo attesissimo album di AMANDA LEAR, celebre modella, cantante, attrice e showgirl francese, oltre che musa dell’artista Salvador Dalì.

La pubblicazione del disco è stata anticipata dall’uscita in radio del primo singolo “PRIMA DEL TUO CUORE”, unico brano in italiano contenuto nell’album, cantato da Amanda Lear insieme al cantautore Gianluca De Rubertis (Il Genio) anche autore del pezzo.

Il nuovo album “LET ME ENTERTAIN YOU” (BoomLover/ USM / Universal; cd +dvd), distribuito in esclusiva per l’Italia da ThisPlay Music / A1 Entertainment,  è una sorta di “spettacolo musicale” che ripercorre, attraverso 18 brani tra inediti, hit riproposte in una nuova versione e cover, il percorso artistico di Amanda Lear sottolineando i tratti fortemente ironici e seducenti della sua personalità.

Amanda Lear per l’occasione è accompagnata dall’orchestra francese Secession Orchestra, diretta dal maestro Clément Mao -Takacs,  attraverso un iter musicale che va dalla tradizione cabarettistica fino alla dance music, passando per il pop francese.

L’artista ha voluto infine rendere omaggio al suo periodo disco riproponendo alcune sue hit, quali  “Follow-me” e “Fashion Pack”, ma anche rivisitando alcune cover quali “Can’t Take My Eyes Off You” di Frankie Valli o il celebre brano “Macho Man” dei Village People.

L’album in edizione limitata è accompagnato da un DVD contenente dodici video di esibizioni live della tournée di Amanda Lear e tutti i videoclip ufficiali dell’artista realizzati a partire dall’anno 2009 al 2016.

Il primo singolo “PRIMA DEL TUO CUORE” è un raffinato brano pop d’autore con delicati inserti elettronici scritto da GIANLUCA DE RUBERTIS e caratterizzato dalla forza interpretativa di due voci calde e profonde come quella dello stesso cantautore e di Amanda Lear. Il suono malinconico del pianoforte iniziale lascia spazio ad un crescendo d’archi che sottolinea l’intensità della passione amorosa tra i due personaggi del brano.