Legnano – il caso dell’alunna autistica

Giulio Gallera
Giulio Gallera

“Esprimo la mia solidarieta’ e quella di Regione Lombardia all’alunna di Legnano e alla sua famiglia.
Quello che e’ accaduto e’ grave e mette in luce come sia complicata la realizzazione di politiche di inclusione”.

Lo ha detto l’assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione sociale di Regione Lombardia Giulio Gallera commentando la notizia, apparsa oggi su numerosi quotidiani, della ragazza di una scuola media di Legnano, affetta da una forma di autismo che, a causa di una discriminazione da parte dei compagni di classe, avrebbe rinunciato alla gita scolastica di fine anno.

“Stigmatizzare il comportamento dei compagni non credo porti a risultati positivi, ne’ per una loro crescita personale, ne’ per alleggerire la sofferenza della ragazza – ha sottolineato Gallera -. Mi sembra invece appropriato e assolutamente necessario che si mettano a disposizione, per gli studenti nelle cui classi sia presente una persona con problemi di tipo cognitivo o comportamentale, figure qualificate che possano aiutarli nel percorso di integrazione e inclusione. Per questo mi confrontero’ immediatamente con la collega Valentina Aprea e con il Provveditore”.