Direzione Nord, l’immunità che verrà

Stefano Vella Istituto Superiore Sanità
Stefano Vella Istituto Superiore Sanità

Direzione Nord, l’immunità che verrà

Fondazione Stelline ha ospitato il dibattito di Salute Direzione Nord

Vella (ISS): “Non sottovalutare la situazione”

Milano, 29 giugno 2020 – “L’immunità che verrà” è stato il tema del terzo ed ultimo panel di Salute Direzione Nord, un evento che rientra all’interno della programmazione 2020 di Direzione Nord, ideato da Esclusiva Srl e organizzato da Inrete Srl e Fondazione The Bridge. Oggi pomeriggio, presso la Fondazione Stelline a Milano, sono intervenuti Carlo Federico Perno, Professore Ordinario di Microbiologia e Microbiologia Clinica, Università degli Studi di Milano (in collegamento); il Direttore Struttura Complessa di Malattie Infettive ASST Santi Paolo e Carlo Milano Antonella d’Arminio Monforte; il Direttore Centro per la Salute Globale, Istituto Superiore di Sanità Stefano Vella; il Presidente Federfarma Lombardia Annarosa Racca; il Presidente e Amministratore Delegato Roche Maurizio De Cicco; il VP Market Access & Government Affairs, Astrazeneca Francesca Patarnello. Diversi i punti sui quesiti medici che ancora oggi dividono l’opinione pubblica e la scienza.

«Gli asintomatici trasmettono meno il virus ma lo trasmettono comunque- ha dichiarato Stefano Vella-. Questo virus doveva essere “local”, invece ha generato una pandemia, non possiamo pensare solo a noi quando nel mondo sta succedendo una catastrofe, io sono preoccupato perché la situazione non può e non deve essere sottovalutata».

« Non ho mai visto così tanto coraggio come in questi mesi da parte delle persone che hanno lavorato con me- ha detto Annarosa Racca-. La farmacia si è dimostrata reale, nessuno si è mai sottratto a nessuna domanda, compresa quella sul vaccino. Per la vaccinazione il ruolo della farmacia è troppo importante. Noi abbiamo facilitato i medici facendogli trovare già i vaccini, questo ha aumentato la copertura. La farmacia può fare quello che fa in diversi paesi del mondo, può fare la differenza grazie alla vaccinazione».

«È una storia di coraggio- ha detto Maurizio De Cicco-, la voglia di aiutare e di usare le proprie forza ha fatto la differenza. Noi siamo stati obbligati “volontariamente” ad aiutare il Paese. La nostra è una storia di persone che hanno lavorato per aiutare altre persone. C’è stata la necessità di consegnare i nostri farmaci a chiunque, ogni consegna che facevamo per noi era l’inizio di un sogno che si realizzava, la voglia di aiutare i cittadini è stata più forte di qualsiasi cosa».

«Tutti volevano partecipare alla risoluzione del problema, abbiamo cercato di fare il possibile con aiuti agli ospedali e anche con distribuzione mascherine- ha spiegato Francesca Patarnello -. Il nostro vaccino era il primo della lista ed eravamo molto sollevati per il fatto che il nostro Ceo aveva pensato alla distribuzione no profit. Esistono delle parole chiave riguardo a questo vaccino e sono le seguenti: globale, equo, rapido, sostenibile».

La manifestazione è realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici delle Stelline e con il patrocinio della Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Fondazione Stelline e Camera dei Deputati.

Direzione Nord è il luogo dove le istituzioni, la politica, le imprese e gli stakeholder si incontrano per parlare non solo del ruolo che Milano e il Nord devono avere nello sviluppo dell’intera Italia. Ma anche di quello che sta a Nord dell’Italia, ovvero l’Europa e la sfida dei rapporti con la comunità degli Stati del nostro continente.

Senza nessun tipo di schieramento ideologico ma con un obiettivo ben preciso: dare spazio alle “persone che hanno qualcosa da dire”, così com’è nel claim della kermesse fin dal suo avvio, nel 2017. La kermesse – fondata dalla Esclusiva Srl – è organizzata Inrete Srl e Fondazione The Bridge, in collaborazione con l’Associazione Amici delle Stelline con il patrocinio – nelle edizioni precedenti – della Regione Lombardia e del Comune di Milano.

 

Trasporti pubblici: da lunedi più passeggeri

Dario Balotta
Dario Balotta

Trasporti pubblici: da lunedi più passeggeri su bus e treni

Balotta (Europa Verde), va rimosso anche il divieto a bici e riders

Meno vincoli per il trasporto pubblico in Lombardia a partire da lunedì. L’ordinanza del 19 giugno n. 569 il presidente Attilio Fontana cancella le restrizioni applicate nella nostra Regione che erano in vigore dalla fine di aprile e unifica le regole per bus, treni, metropolitane a quelle stabilite dal decreto del presidente del consiglio per la Fase 3. Questa ordinanza che avvia il settore verso vincoli più morbidi consentirà un numero massimo di passeggeri non superiore del 50% dei posti a sedere e al 15% dei posti in piedi.
Non sarà più obbligatorio, per i passeggeri, indossare i guanti. Restano l’obbligo i mantenere la distanza di un metro tra le persone e quello della mascherina su naso e bocca e di occupare i posti espressamente i posti indicati sui mezzi di trasporto.

Le disposizioni precedenti sarebbero dovute restare in vigore fino al 31 agosto. Il vincolo della distanza di un metro tra un passeggero e l’altro, non ha permesso alle aziende di trasporto di applicare a pieno la quota del 50% fermandosi al massimo a circa un terzo della capienza causando disagi sui treni dei pendolari delle linee maggiormente trafficate. Le nuove regole consentiranno qualche posto in piedi in più. In alcune situazioni sarà utile, ma complessivamente i numeri reali non cambieranno di molto. Con questo provvedimento non c’è più motivo per impedire il trasporto delle bici mentre quello dei raider andrebbe solo momentaneamente contingentato sui treni regionali più affollati e delle ore di punta ed essere reso libero nel resto della giornata.

 

Leolandia inaugura la stagione 2020

PJMasksCityInaugurazioneAutorita
PJMasksCityInaugurazioneAutorita

Leolandia inaugura la stagione 2020 all’insegna di divertimento e sicurezza

Stagione al via nel parco a tema più amato d’Italia.
Il presidente Ira: “un passo importante verso il ritorno alla normalità”.
Boom di richieste per le nuove attrazioni di PJ Masks City

20 giugno 2020 – Contingentamento degli ingressi e distanze di sicurezza non hanno intaccato l’entusiasmo dei bambini che, dopo tanti mesi di attesa, finalmente oggi hanno potuto varcare i cancelli di Leolandia, il regno della magia alle porte di Milano, da 3 anni al primo posto nella classifica TripAdvisor dei parchi a tema più amati d’Italia, unica eccellenza nostrana nella top15 internazionale.

Tra i momenti più attesi dal pubblico, l’apertura di PJ Masks City, la nuova area tematica dedicata ai Superpigiamini, cartone animato campione di ascolti in Italia e all’estero, dotata di attrazioni che permettono di entrare nel vivo della serie TV e rivivere le avventure dei suoi protagonisti. Tra le giostre più gettonate nella prima giornata di apertura, il Gufaliante, che regala un volo entusiasmante intorno al mitico Quartier Generale e, naturalmente, l’incontro dal vivo con Gattoboy, Geco e Gufetta, nella cornice del Museo.

Con il motto “un’esperienza SICURAmente divertente”, il parco promette una stagione ricca di allegria, all’insegna del rispetto e dell’attenzione al nuovo contesto di normalità che caratterizza l’estate. A tutela della sicurezza di pubblico e dipendenti, Leolandia ha predisposto una squadra di steward dagli occhi sempre sorridenti pronti a garantire la massima tranquillità e il rispetto di semplici e brevi “regole del gioco”.

L’inaugurazione ufficiale si è svolta nella mattinata di sabato, alla presenza del Presidente di Leolandia Giuseppe Ira e di numerose autorità in rappresentanza dei Comuni di Capriate San Gervasio e Brembate, Provincia di Bergamo e Regione Lombardia: il Sindaco di Capriate San Gervasio Vittorino Verdi con il Vicesindaco Cristiano Esposito, il Sindaco di Brembate Mario Doneda con il Vicesindaco Alessandro Carrara e, per la Provincia di Bergamo, il Presidente Gianfranco Gafforelli. Per la Regione Lombardia sono intervenuti Claudia Maria Terzi, Assessore Regionale alle Infrastrutture, e Giovanni Malanchini, Consigliere Regionale.

“In qualità di responsabile della sicurezza pubblica – ha dichiarato il Sindaco di Capriate San Gervasio, Vittorino Verdi – confermo che tutte le distanze vengono mantenute e che le misure di sicurezza sono sempre rispettate, con particolare riferimento alle attrazioni e agli spettacoli”.

Gli fa eco il Sindaco di Brembate, Mario Doneda che conferma: “Si va dalla prenotazione degli ingressi online alla misurazione della temperatura all’ingresso fino all’igienizzazione costante di tutti gli spazi”.

“Siamo particolarmente orgogliosi – queste le parole di Giuseppe Ira, Presidente di Leolandia – di dare il via a questa stagione. Ringrazio le autorità per la solidarietà dimostrata e per il loro supporto in questi mesi difficili. Mi auguro che da questo momento si apra un dialogo costruttivo per lo sviluppo del territorio. Sono molto contento per i dipendenti, le loro famiglie ed anche per tutti i piccoli ospiti che, finalmente, si potranno riappropriare con gioia degli spazi a loro destinati, in totale sicurezza”.

L’Assessore Regionale Claudia Maria Terzi ha dichiarato: “La riapertura di Leolandia è una buona notizia e segna un’altra tappa verso il progressivo ritorno alla normalità nella nostra regione. Bambini e famiglie possono tornare a divertirsi in condizioni di sicurezza, frequentando un parco divertimenti che è un assoluto punto di riferimento non solo a livello lombardo ma a livello nazionale. Leolandia è una realtà rilevante per l’economia del nostro territorio: genera indotto, offre opportunità occupazionali e contribuisce ad attirare un numero significativo di turisti in Lombardia. È un valore aggiunto importante”.

A pieno regime, Leolandia occupa circa 600 persone; nel 2019 ha accolto 1,2 milioni di visitatori, di cui oltre 500.000 provenienti da fuori regione, generando più di 100.000 pernottamenti negli hotel del territorio. Secondo un’indagine di mercato che ha ottenuto più di 15.000 risposte il sentiment del pubblico è positivo: l’80% degli intervistati ha dichiarato di voler tornare a frequentare i parchi divertimento appena possibile, ritenendoli luoghi sufficientemente affidabili. Il 97% si sente sicuro a Leolandia, il 43% si è dimostrato intenzionato a visitarla già durante l’estate 2020, mentre il 65% del campione lo farà entro la fine dell’anno.

Per incentivare le visite, il parco ha sviluppato la promozione “Vieni entro il 31 luglio e torni gratis ad HalLEOween”: tutti coloro che acquisteranno un biglietto per entrare a Leolandia entro il 31 luglio otterranno ben 2 ingressi omaggio, il primo da utilizzare entro 60 giorni dalla prima visita e il secondo per scoprire le sorprese di HalLEOween, la nuova tematizzazione del parco che comincerà sabato 26/9.

Leolandia – Autostrada A4 (MI-VE) uscita Capriate, Tel. 02 9090169.

Leolandia è il parco più amato d’Italia, al 1° posto nella classifica di TripAdvisor e l’unico parco italiano tra i 15 più apprezzati nel mondo. Immerso in un grande parco verde a 30 minuti da Milano, con diverse aree tematiche e tantissime attrazioni adatte a tutte le età, Leolandia è la meta ideale per trascorrere una giornata di divertimento in famiglia e il luogo dove i sogni dei bambini prendono vita. I piccoli potranno incontrare dal vivo i PJ Masks – Superpigiamini nella nuovissima PJ Masks City, fare il giro del parco a bordo degli scintillanti vagoni blu del Trenino Thomas, divertirsi con la nuova area dei simpatici Masha e Orso e i personaggi della serie animata di successo a livello mondiale Miraculous™, le storie di Ladybug e Chat Noir, e assistere all’esclusivo mini-live show con protagonisti Bing e Flop, gli amatissimi personaggi della pluripremiata serie tv popolarissima tra i più piccoli. A far vivere grandi emozioni, gli originali spettacoli con ballerini e acrobati internazionali e ancora tante avventure da vivere tra pirati e cowboy, animazioni itineranti e giostre dove scatenarsi su spericolati vascelli pirata, pazzi trenini del west, adrenalinici cannoni e incredibili macchine volanti. Per gli amanti delle scoperte, si possono inoltre visitare la fattoria e la storica Minitalia, per un viaggio sulla nostra penisola tra 160 monumenti in miniatura perfettamente riprodotti. Su leolandia.it prima si acquista, meno si spende!

 

 

 

Il futuro (della scuola) è in tavola

Elisa (1)
Elisa (1)

Il futuro (della scuola) è in tavola

Si è conclusa la challenge Le Città del Futuro, promossa da ICS International School in collaborazione con l’agenzia creativa Robert Cutty, che lancia un nuovo modello per una “buona Scuola” attraverso la cooperazione tra scuole private e pubbliche. La premiazione dei ragazzi vincitori della sfida creativa, avverrà durante la PRIMA CENA DI GALA IN STREAMING, che ha coinvolto gli chef stellati CRACCO insieme a IGINIO e DEBORA MASSARI. Grandi star della musica italiana-internazionale come ELISA E GIANNA NANNINI hanno aderito al progetto.

15 Giugno 2020,

Milano ICS International School – sotto l’egida della Regione Lombardia, la Città Metropolitana di Milano e la partecipazione del Fuorisalone – dichiara ufficialmente conclusa la challenge Le Città del Futuro. La sfida lanciata il 4 maggio, ancora durante il lockdown, ha raccolto le opere di grandi e bambini, che hanno immaginato le loro città ideali.
I vincitori racconteranno il percorso dei loro progetti agli ospiti di questa PRIMA CENA DI GALA IN STREAMING e ad una speciale giuria composta da Gianna Nannini, Viviana Mazza ed Edward Rozzo.

Annunciata per il 2 luglio prossimo, come una super-maratona in streaming, la cena diventa un’opportunità per raccogliere fondi destinati alle scuole pubbliche di Milano e per contribuire a dotare queste ultime di dispositivi digitali e di tutto ciò che risulterà necessario per il ritorno in totale sicurezza il prossimo settembre. Il menù scelto, sarà ordinabile online sul sito di cosaporto.it, il servizio di “Quality Delivery” che si occuperà anche di far arrivare la cena sulle tavole dei milanesi partecipanti all’iniziativa. Lo chef Carlo Cracco presenterà un menù ispirato alle Città del Futuro, accompagnato da Berlucchi 61 Franciacorta Nature 2012, un vino selezionato per l’occasione ed abbinato ad hoc ai piatti. I maestri pasticceri Debora e Iginio Massari hanno già annunciato un dolce dedicato all’evento e battezzato “La sfera del futuro”.

Le ricette stellate, raccontate dai due grandi chef, saranno solo un momento dell’evento, che darà modo ai commensali a convivio in streaming, di assistere ad uno spettacolo di intrattenimento a tutto tondo, che andrà dalle performance in diretta a numerosi ospiti del mondo dello spettacolo.

Cibo, Musica, Arte e Cultura, insieme contribuiranno a rendere memorabile questa occasione, grazie anche alla partecipazione di una grande interprete come Elisa, della violinista Elsa Martignoni e della sand artist Simona Gandola.

Durante la serata verranno premiati i progetti migliori della challenge Le Città del Futuro, e sarà una speciale giuria a presentarli: Gianna Nannini, la scrittrice e giornalista Viviana Mazza e il fotografo Edward Rozzo. E come se non bastasse, hanno aderito all’iniziativa altri tre ospiti d’onore, tutti generazione Z. NYV, una voce fresca e contemporanea, da poco lanciata dal talent Amici di Maria De Filippi, il giovane fotografo umbro Michele Bavassano e SESPO, uno dei creator del web più seguiti d’Italia.
Grandi e giovani uniti da un tema che riguarda tutti, un futuro più sostenibile, inclusivo e in generale più virtuoso, che vuole riportare la scuola tutta, al suo ruolo centrale e propulsivo, nel dibattito generale sulla ripresa e ripartenza del paese. Un messaggio che anche il presidente Mattarella ha sottolineato in questi giorni annunciando la sua presenza, proprio nella scuola di Vo, in occasione della riapertura dell’anno scolastico a settembre. Un gesto simbolico ma insieme anche un’azione concreta a sostegno del valore della buona scuola e della formazione.

Saranno poi gli sponsor ad incorniciare ed allestire le tavole dei commensali, supportando gli scopi e gli obiettivi dell’iniziativa. Tessitura Randi e Tableset Luxury Rentals per la mise en place e Be Barman Eventi per il cocktail e il brindisi di avvio.

Parosh, il brand di abbigliamento e accessori, e Lorena Antoniazzi, brand del cachemire tracciabile, arricchiranno con un touch glamour il dress code degli ospiti della serata.
Un gift originale che collegherà le case, anche a distanza, attraverso fantasia e colori sarà poi il libro illustrato “Fabulous Families”, una raccolta di storie dedicate ai bambini tra i 4 e i 6 anni.

La raccolta fondi non terminerà con la cena di gala ma proseguirà fino alla riapertura scolastica il prossimo settembre.
Una serata all’insegna della ripartenza aperta al pubblico e a cui tutti sono invitati a partecipare, attraverso la seguente modalità d’iscrizione.

MODALITA’ D’ISCRIZIONE per la partecipazione alla CENA IN STREAMING LE CITTÀ DEL FUTURO
Per partecipare è necessario scrivere all’indirizzo di posta elettronica creative@icsmilan.com o contattare il numero + 39 345 170 0044, indicando il numero dei partecipanti, i singoli nomi dei partecipanti e un numero telefonico di riferimento.

Claudio Cancelli (sindaco di Nembro) a 24Mattino su Radio 24

Claudio Cancelli
Claudio Cancelli

Claudio Cancelli (sindaco di Nembro) a 24Mattino su Radio 24: giusto cercare verità ma più importante imparare dagli errori fatti, ancora oggi abbiamo dati sbagliati

“E’ mancata la coesione solidale dei due livelli istituzionali che gestiscono la salute: governo e Regione. E’ giusto cercare la verità ma ancora più importante imparare dagli errori fatti, anche nostri. Governo e Regione avevano la responsabilità di decidere insieme entrambi erano coinvolti ma ognuno aspettava l’altro, dovere comune era ascoltare l’Istituto Superiore di Sanità” Lo ha detto Claudio Cancelli, sindaco di Nembro a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Oggi, con i dati aggiornati, il rapporto dei morti di Covid19 ufficiali rispetto a quelli reali è di 2,5 volte, si evidenzia una forte difficoltà a lavorare dati frammentati, spesso sbagliati seppur semplici. Ancora oggi, per esempio sulle date dei decessi, il sistema sanitario regionale della Lombardia ci fornisce dati sbagliati”.