“Suoni all’alba”,L’Altoparlante omaggia gli esordienti

“Suoni all’alba” è la compilation dei brani  promossi nelle radio da L`AltopArlAnte, l`agenzia di comunicazione che negli ultimi anni ha creato quanti più spazi possibili nell`etere per la musica indie.

 
Questi 21 artisti sono tutti al loro primo episodio discografico, al quale sono giunti dopo molteplici esperienze e tantissimi palchi vissuti. Un’altra cosa che li accomuna è l’aver lanciato il loro album attraverso la radio, ancor oggi il miglior mezzo per portare effettivamente la musica al maggior numero di orecchie possibili. Alcuni di loro sono giovanissimi ed altri hanno già una navigata esperienza, ma tutti hanno vissuto in questi ultimi mesi l’emozione dell’album d’esordio. A tenerli a battesimo un duo d’eccezione: due icone del rock a loro modo discordanti e diverse:Pino Scotto ed Edoardo Bennato uniti nel riproporre “Menomale che adesso non c’è Nerone”, un brano del 1974, ma ancora attualissimo e che paragona l`imperatore romano al potere dei nostri tempi, compiendo alcuni parallelismi come i giochi dei gladiatori paragonati alle odierne partite di calcio, con l`obiettivo comune di distrarre il popolo dalle cose serie.