Euro 2012, l’Italia vince e passa ai quarti

L'acrobazia di Balotelli

Poznan (Polonia), 18 giugno 2012 di Fiorenzo Di Costanzo. Tanta fatica per gli azzurri di Prandelli che grazie alle reti dei due “ragazzi cattivi”, Cassano e Balotelli, hanno la meglio sull’Irlanda di Trapattoni e, grazie alla contemporanea vittoria della Spagna sulla Croazia, si classificano secondi nel girone ed avanzano ai quarti di finale.
Il C.T. Prandelli rivoluziona la formazione titolare avendo ritrovato Barzagli, autentico pilastro difensivo. Questo l’11 di partenza dell’Italia, schierato con in 4-3-1-2: Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Balzaretti; De Rossi, Pirlo, Marchisio; Thiago Motta; Cassano, Di Natale. L’Irlanda risponde con un più classico 4-4-2: Given; O’Shea, St. Ledger, Dunne, Ward; Duff, Whelan, Andrews, Mc Geady; Keane, Doyle.
La partenza dagli azzurri è da cardiopalmo, con Thiago Motta che fa subito un grosso errore che costringe Buffon all’uscita disperata. La manovra dell’Italia è lenta e impacciata e le gambe degli azzurri sono appesantite dalla pressione di fare risultato e attendere buone notizie dalla partita tra Spagna e Croazia. La prima azione degna di nota si sviluppa sulla sinistra, dove Balzaretti riesce ad arrivare sul fondo e mettere un interessante palla in area per Di Natale che calcia di prima intenzione ma il suo tiro è ribattuto da St. Ledger. Alla mezz’ora entra in scena Cassano che lancia Di Natale verso l’area avversaria; l’attaccante dell’Udinese è bravo a saltare Given e da posizione impossibile, dalla linea di fondo, cerca la via del gol, ma è ancora St. Ledger a salvare il risultato. Trascorrono pochi minuti e il barese porta gli azzurri in vantaggio: Pirlo calcia un calcio d’angolo sul quale Cassano si avventa e di testa insacca la rete del vantaggio azzurro.
Ad inizio della ripresa è ancora Balzaretti ad essere protagonista e serve buoni assist a Di Natale e Cassano, ma entrambi sono sfortunati nella conclusione. Gli azzurri, alleggeriti dall’aver sbloccato il risultato, continuano a tirare verso la porta di Given, prima con De Rossi e poi con Cassano. L’Irlanda, tuttavia, non molla e quando può crea pericoli alla porta di Buffon con l’ottimo Andrews in diverse occasioni. Il gol della tranquillità arriva al 45′ della ripresa con Balotelli che su azione di calcio d’angolo insacca con una pregevole girata a volo.

Risultato finale:
Italia 2 – Irlanda 0: 35’p.t. Cassano; 45’s.t. Balotelli

La Spagna vince la partita con la Croazia per una rete a zero (Jesus Navas) e permette agli azzurri di scavalcare i croati in classifica e quindi di passare ai quarti di finale.

Classifica girone C: Spagna 7 punti, Italia 5 pt, Croazia 4 pt, Irlanda 0 pt.

La situazione degli altri gironi:

Girone A:
Grecia 1 – Russia 0: 47’p.t. Karagounis
Rep. Ceca 1 – Polonia 0: 27’s.t. Jiracek
Classifica girone A: Rep. Ceca 6 punti, Grecia 4 pt, Russia 4 pt, Polonia 2 pt.

Girone B:
Portogallo 2 – Olanda 1: 11’p.t. Van der Vaart; 28’pt; 29’s.t. Cristiano Ronaldo
Danimarca 1 – Germania 2: 19’pt. Podolski; 24’p.t. Krohn Dehli; 35’s.t. Bender.
Classifica girone B: Germania 9 punti, Portogallo 6 pt, Danimarca 3 pt, Olanda 0 pt.

Girone D:
Svezia 2 – Francia 0: 9’s.t. Ibrahimovic, 45’s.t. Larsson
Inghilterra 1 – Ucraina 0: 3’s.t. Rooney
Classifica girone D: Inghilterra 7 punti, Francia 4 pt, Ucraina e Svezia 3 pt.
Quarti di finale:
Rep. Ceca – Portogallo
Grecia – Germania
Spagna – Francia
Inghilterra – Italia