Bella Italia, grande Cassano!

Cassano dopo la prima rete

Pescara, 11 ottobre 2011 di Fiorenzo Di Costanzo. Allo Stadio Adriatico di Pescara va in scena l’ultimo match di qualificazione ad Euro 2012. La nazionale di Prandelli ha ottenuto già da tempo il pass per la competizione europea e così sul rettangolo verde prima del calcio d’inizio si respira un clima di festa e di giubilo ed è l’occasione giusta per premiare 4 azzurri “centenari”: Dino Zoff, Paolo Maldini, Fabio Cannavaro e Gianluigi Buffon. Il C.T. mette in campo la miglior formazione possibile: Buffon è innamovibile tra i pali; linea difensiva a 4 con Cassani, Chiellini, Barzagli e Balzaretti; la linea mediana è composta da Pirlo, De Rossi, Montolivo e Aquilani; il duo d’attacco è Giovinco – Cassano. Worthington, C.T. nordirlandese, schiera parecchi giovani, sono ben 5 gli under 21 che trovano spazio nell’11 di partenza, così composto: Taylor, Hudson, McAuley, Baird, McGiven, Davis, Norwood, Evans, Little, Healy, Gorman.

Gli azzurri faticano a ingranare ma la coppia Giovinco – Cassano crea subito la prima palla gol: al 6′ minuto i due scambiano bene e il parmense conclude verso la porta. I nordirlandesi non stanno a guardare e in un paio di occasioni si rendono pericolosi nella nostra area di rigore, ma Buffon è attento e si fa sentire con la nostra retroguardia. Pian piano gli azzurri prendono il controllo del match e iniziano a far girare a vuoto i centrocampisti avversari. Al 19′ minuto grande occasione per Chiellini, che su azione di calcio d’angolo si fa trovare pronto sul secondo palo ma di testa non trova la porta. Trascorrono appena 2 minuti e l’Italia passa in vantaggio: De Rossi trova con un lancio millimetrico Cassano che di prima intenzione colpisce a volo infilando l’incolpevole Taylor. Un’azione da manuale che mette in atto i suggerimenti di Prandelli: verticalizzare velocemente sui continui inserimenti delle punte e dei centrocampisti. La partita continua ad essere nelle mani degli azzurri, come dimostra la conclusione di De Rossi dalla distanza, ma i nordirlandesi non stanno a guardare e quando possono avanzano in massa: al 27′ McGiven colpisce di testa impegnando Buffon in un difficile intervento. Dopo pochi minuti Giovinco si libera bene al limite dell’area e cerca la rete del 2 a 0, ma la sua conclusione non è all’altezza. Il primo tempo si chiude sul puntefggio di 1 a 0 per gli azzurri.

Ad inizio ripresa gli azzurri vanno subito in gol: il buon pressing dei nostri ragazzi permette ad Aquilani di lanciare in contropiede Cassano che con un perfetto diagonale supera ancora una volta Taylor. Dopo pochi minuti Prandelli concede la standing ovation al talento di Bari che con la doppietta di stasera raggiunge quota 9 reti in nazionale; al suo posto entra Osvaldo. L’Italia crea molto e Taylor è bravo a chiudere in uscita prima su Osvaldo, poi sulla conclusione dalla distanza su Aquilani. Anche i nuovi entrati da parte dei nostri avversari sembrano funzionare: il neo entrato Fenney ha subito una occasione d’oro ma da ottima posizione spara alle stelle. A cavallo della mezz’ora Prandelli effettua le rimanenti sostituzioni: Nocerino per Aquilani e De Sanctis, padrone di casa nel suo Abruzzo, per Buffon. Il ritmo delle azioni azzurre diventa sempre più blande anche se quando gli azzurri palleggiano sulla tre-quarti avversaia sono sempre pericolosi: prima Montolivo con un bel rasoterra impegna ancora un ottimo Taylor, poi, a termine di un’azione confusa l’Italia trova il terzo gol; Balzaretti tenta di mettere un cross in mezzo su cui interviene in maniera goffa McAuley che manda la palla nella propria rete: è il 3 a 0 per gli azzurri. Al 34′ della ripresa azione fotocopia del primo gol di Cassano, ma questa volta Taylor è reattivo sul tocco ravvicinato di Giovinco. E’ l’ultima emozione del match: il 3 a 0 rispecchia in maniera netta la supremazia dell’Italia.

Classifica finale: Italia 26 punti, Estonia 16 punti, Serbia 15 punti, Slovenia 14 punti, Irlanda del Nord 9 punti, Far Oer 4 punti.

Le altre nazionali qualificate, oltre alla Polonia e all’Ucraina, Paesi ospitanti di Euro 2012 sono: Germania, Italia, Olanda, Inghilterra, Spagna, Russia, Francia, Grecia, Danimarca e Svezia (miglior seconda). Vanno agli spareggi le seconde classificate dei gironi: Turchia, Estonia, Montenegro, Repubblica Ceca, Irlanda, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Portogallo.

Nel pomeriggio la nazionale Under 21 di Ciro Ferrara ha ottenuto una importante vittoria contro la Turchia con il punteggio di 2 a 0, con le reti di Saponara e Destro. Con questa vittoria l’Italia rimane a punteggio pieno (3 vittorie su 3) e insegue la squadra turca che guida il girone con 10 punti in 5 partite disputate.