Festival Show 2019

Festival Show_Chioggia_Foto di Simone Di Luca
Festival Show_Chioggia_Foto di Simone Di Luca

Il festival itinerante, organizzato da RADIO BIRIKINA e RADIO BELLA & MONELLA, è pronto a ripetere il successo dello scorso anno portando sul caratteristico arenile un cast d’eccezione composto dai big della musica come PAOLA TURCI, ROBY FACCHINETTI, PAOLO BELLI e FAUSTO LEALI, dal vincitore di Amici ALBERTO URSO, da PIERDAVIDE CARONE & DEAR JACK reduci dal grande successo del brano “Caramelle” e ancora da FRED DE PALMA, MR. RAIN FT. MARTINA ATTILI, DEBORAH IURATO FT. SOUL SYSTEM e SENHIT!

Ci saranno anche i nuovi volti della musica italiana – il cantautore e trapper che ha partecipato ad Amici Alvis e la band pop rock Leave The Memories – e si sfideranno due degli artisti emergenti selezionati durante i Festival Show Casting: Jessica Tozzato (Venezia) e Tobia Lanaro (Vicenza).

In questi anni Festival Show si è sempre contraddistinto come il principale evento musicale della città di Caorle. Il grande palcoscenico di 300 mq sarà allestito sulla sabbia in tempi record per ridurre al minimo i disagi per i cittadini e i turisti.

Conduce l’attrice ANNA SAFRONCIK, per la prima volta nel ruolo di presentatrice di un così grande spettacolo musicale, insieme a Paolo Baruzzo, da sempre coordinatore del festival che in ogni edizione registra importanti numeri e che quest’anno festeggia 20 anni!

Nel pre-show, che inizierà alle ore 20.00, sfileranno le Miss di Amen, noto brand di gioielli, che si sfideranno per conquistare il titolo di “più bella del tour”. L’organizzazione è curata da Mauro Casarin, talent scout che da sempre ha l’obiettivo di valorizzare le ragazze per future carriere nella moda e nello spettacolo.

Queste le prossime tappe in programma nelle più belle location del Nord Italia: il 25 luglio alla Spiaggia di Levante di Caorle (Venezia), il 1° agosto in Piazza Torino a Jesolo Lido (Venezia), l’8 agosto in Piazzale Zenith a Bibione (Venezia), il 20 agosto alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro (Udine), il 23 agosto in Piazza Ferretto a Mestre (Venezia) e il 7 settembre la finale in Piazza Unità d’Italia a Trieste

Alvaro Soler: “Ella” – nuovo singolo

Alvaro-Soler-Ella
Alvaro-Soler-Ella

Dopo l’incredibile successo de “LA CINTURA”, 3 volte Platino in Italia e ai vertici delle classifiche di tutta Europa e paesi Latini, ALVARO SOLER presenta il secondo singolo estratto dal suo nuovo album “MAR DE COLORES”.

Il brano scelto dal cantautore spagnolo è “ELLA”, una ballad che mette perfettamente in luce il talento di Soler, un talento che non passa solo per tormentoni up tempo da sole e spiaggia ma anche da brani più ricercati, emotivi e emozionanti.
Il brano è disponibile da oggi per la programmazione radiofonica

“ELLA” è inoltre uno dei colori racchiusi nel nuovo disco di Soler, un album, a detta del suo autore, nato proprio con la volontà di raccontare e mostrare le diverse sfumature della musica e della scrittura di Alvaro Soler.

“Ella” sarà una delle canzoni che Soler porterà in tour il prossimo anno, tour che farà tappa anche in Italia dove Soler e la sua band arriveranno il prossimo 9 maggio per un indimenticabile concerto al MEDIOLANUM FORUM, Milano. Per informazioni www.livenation.it.

Giro Rosa 2018 in Valtellina

Giro Rosa Valtellina 11-12 luglio 2018
Giro Rosa Valtellina 11-12 luglio 2018

“Le tappe che fanno la differenza”. Questo lo slogan scelto per il Giro Rosa 2018 in Valtellina.
Due tappe, e due giornate di festa in provincia di Sondrio, quelle previste per l’11 e il 12 luglio, che si annunciano come momenti clou per indossare la maglia rosa.

Mercoledì 11 luglio la sesta tappa, lunga 114 km, da Sovico salirà in Valgerola per il primo arrivo in vetta.

Il lungo tratto pianeggiante del percorso di giornata sarà il preludio all’ascesa conclusiva, con pendenze costanti, verso Gerola Alta, con traguardo presso il Palagerola, a 1.050 metri di altitudine.
Una salita inedita per il Giro Rosa, dove le concorrenti potranno fare la differenza.

Giovedì 12 luglio un’altra tappa inedita per il Giro Rosa 2018 (la settima).
Una cronoscalata individuale che da Lanzada porta verso la diga di Campo Moro, ad oltre 2.000 metri di quota, ai piedi del Bernina.

Una salita molto ripida con oltre 1.000 metri di dislivello in soli 15 Km.
La maglia rosa tornerà quindi in Valmalenco 30 anni dopo la Bergamo – Chiesa in Valmalenco del 4 giugno 1988.

Lorenzo live 2018

jova-facebook
jova-facebook

Dopo il sold out di Zurigo, Lorenzo live 2018 approda sabato 23 giugno al Forest National di Bruxelles, e lunedì 25 giugno, per la prima volta in un Palazzo dello sport del Regno Unito, alla SSE Wembley Arena di Londra.

“Mi fa piacere suonare a Londra- ha dichiarato Lorenzo- Avevo suonato in piccoli club, ma è la prima volta che suoniamo in un vero palazzetto. E’ una città importante per tutti quelli che come me amano la musica. Il mio primo viaggio da ragazzino è stato proprio qui, con lo zainetto in spalla per andare a comprare i 45 giri. Tutti noi che amiamo la musica siamo cresciuti con il mito di Londra”

Per la chiusura del tour arriva il video di Viva la libertà, voluto da Lorenzo come grande omaggio e ringraziamento per il suo pubblico e realizzato proprio per festeggiare il finale di questo tour dei record.

Viva la libertà, tratto da Oh, vita! l’album prodotto da Rick Rubin per Polydor e già certificato Fimi triplo disco di platino, è il pezzo con cui Lorenzo ha chiuso tutti i concerti e con cui ogni sera, saluta il pubblico dopo tre ore di concerto.

Il video è una scatola magica, un live che però ha dentro elementi fantastici: il massimo della finzione nel massimo della realtà.

“Quando ho scritto viva la libertà l’ho fatto proprio pensando ai concerti, desideravo che la mia gente uscisse dai palasport con quella parola in testa e una melodia semplicissima da portarsi addosso per un po’”

Dopo la tappa nella capitale inglese del 25 giugno il tour proseguirà per Lugano (30 giugno), per poi chiudere a Milano con una grande festa finale il 3 e 4 luglio, dove il tour è partito e dove, 30 anni fa, è iniziata la carriera dell’artista che più di ogni altro ha saputo rinnovarsi e che con il suo talento, la sua intelligenza, la sua dedizione e la sua generosità è un vero e proprio riferimento culturale del nostro tempo.

Il “Maria Mazzotta duo” in tournée

Maria Mazzotta duo
Maria Mazzotta duo

Il 16 e 17 giugno prossimi la tournée del duo formato da Maria Mazzotta e Bruno Galeone continua in Francia con due concerti durante i quali il duo condurrà il pubblico in uno speciale e suggestivo viaggio nei suoni del Mediterraneo evidenziando la commistione creativa tra la cultura e le tradizioni del Sud Italia, ed il linguaggio musicale ed artistico dell’Europa e dei Paesi del Mediterraneo.

Il “Maria Mazzotta duo” sarà protagonista in due prestigiosi festival di world music a Marsiglia e Bordeaux.

Sabato 16 giugno al Theatre Silvain di Marsiglia in occasione del CaravanSérail, Festival di musiche del mondo organizzato e promosso dal “Pôle des Musiques du Monde” in collaborazione con Cite de la Musique, la Masion du Chant, MCE Productions.

Domenica 17 giugno la tournée francese farà tappa a Bordeaux presso La Guinguette, Chez Alriq all’interno di una programmazione artistica che vede la presenza di importanti artisti di fama internazionale come Titi Robin e Gabacho Maroc.

La sua particolare versatilità fa di Maria Mazzotta una tra le voci più importanti del panorama pugliese e, più in generale, della world music alla quale si accosta con estremo rispetto e meticolosa ricerca con riguardo alle caratteristiche vocali e non solo che contraddistinguono le varie culture.

 In questo live si racconterà interpretando i brani che meglio rappresentano il suo percorso, accompagnata dal fisarmonicista Bruno Galeone, giovane e talentuoso artista che fa dell’eleganza e della raffinatezza di suono la sua migliore e più apprezzata peculiarità.

Due autori ed interpreti da anni impegnati nello studio della tradizione perchè da sempre affascinati dai suoi valori più veri, resistenti ed imprescindibili come radici.

Il mantice della fisarmonica di Bruno Galeone incontra la voce di Maria Mazzotta e i due musicisti propongono un repertorio che attinge dalla tradizione del Sud Italia e dei Paesi del Mediterraneo, per farla propria ed influenzarla con le sonorità contemporanee, esprimendo in questo modo il proprio gusto e il proprio stile nelle ri-elaborazioni.