La Finale del “Roma Fringe Festival 2020″

Accabadora _web
Accabadora _web

Dopo la fitta programmazione che dal 6 al 17 gennaio ha visto 24 debutti alternarsi sui palchi del Roma Fringe Festival 2020 alla Pelanda, il festival italiano del teatro indipendente, il primo Fringe della penisola, si concluderà il 24 gennaio presso il Teatro Vascello con una serata staffetta che vedrà in scena i 3 spettacoli finalisti, per decretare il vincitore dell’ottava edizione.

A decidere chi saranno i vincitori del Roma Fringe Festival 2020 sarà una giuria composta da Manuela Kustermann (presidente di Giuria) Ulderico Pesce, Valentino Orfeo, Ferruccio Marotti, Pasquale Pesce, Pierpaolo Sepe, Italo Moscati, Raffaella Azim, insieme a un parterre stampa che assegnerà il premio della critica.

Tra i premi 2020, inoltre, si aggiunge una novità: l’introduzione del Premio Alessandro Fersen per la ricerca e innovazione che verrà direttamente dalla Fondazione Alessandro Fersen.

Gli spettacoli finalisti del Roma Fringe Festival 2020 che si contenderanno i premi sono:
Antigone, del Collettivo Imperfetto di Roma, regia e drammaturgia di Alessandro Anil con Sofia Taglioni, Giovanni Serratore, Francesco Lamantia, Piero Cardano, Angelica Prezioso;
La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza, di Les Moustaches di Bergamo, drammaturgia di Alberto Fumagalli, regia di Ludovica D’Auria e Alberto Fumagalli, con Giacomo Bottoni, Francesco Giordano, Antonio Orlando;
S’Accabadora, di Anfiteatro Sud di Cagliari, regia e drammaturgia di Susanna Mameli con Elisa Pistis e Marta Proietti Orzella, musiche di Paolo Fresu, produzione videomapping e realtà aumentata di Michele Pusceddu e Francesca Diana.

Wind Music Awards

WMA_foto di Francesco Prandoni
WMA_foto di Francesco Prandoni

Dopo il successo della prima puntata, domani, martedì 12 giugno, secondo appuntamento con i WIND MUSIC AWARDS! Gli attesissimi premi della musica italiana tornano in prima serata su Rai 1 con le grandi stelle del panorama musicale italiano che, come di consueto, vengono premiate per i loro recenti successi discografici (certificati da FIMI/Gfk) e live. A condurre la serata CARLO CONTI e VANESSA INCONTRADA.

Ecco i nomi degli artisti che si alterneranno sul palco nel corso delle due serate: BABY K, ENRICO BRIGNANO, COEZ, ELISA, ERMAL META, FABRI FIBRA, FEDERICA ft. LA RUA, FRANCESCO GABBANI, GIORGIA, IL VOLO, J-AX e FEDEZ, MANESKIN, FIORELLA MANNOIA, GIANNA NANNINI, NEGRAMARO, NEK, MAX PEZZALI, FRANCESCO RENGA, RIKI, SHADE, THEGIORNALISTI, ANTONELLO VENDITTI.
Ospiti internazionali: MIHAIL e ALVARO SOLER.

Ma non finisce qui…il 26 giugno ci sarà un terzo appuntamento in prima serata su Rai 1 con “WIND MUSIC AWARDS SUMMER 2018”, che raccoglierà i momenti più emozionanti delle prime due serate, attraverso un vero e proprio racconto di quello che è successo dietro le quinte dell’Arena di Verona attraverso interviste, dichiarazioni, battute, emozioni degli artisti un attimo prima di salire sul palco e immagini inedite oltre a tanti premiati, italiani e internazionali, inediti. Conducono Federico Russo e Marica Pellegrinelli.

I Wind Music Awards premiano le stelle del panorama musicale italiano che hanno raggiunto (nel periodo maggio 2017/maggio 2018) con i loro album i traguardi “oro” (oltre le 25.000 copie), “platino” (oltre le 50.000 copie), e “multi platino” (in particolare “doppio platino” oltre le 100.000 copie, “triplo platino” oltre le 150.000, “quadruplo platino” oltre le 200.000, “5 volte platino” oltre le 250.000 e “diamante” oltre le 500.000 copie) e con i loro singoli la certificazione “platino” (certificazioni FIMI/GfK Retail and Technology Italia).

Il “PREMIO LIVE”, basato su certificazioni SIAE, in collaborazione con ASSOMUSICA viene consegnato a tutti gli artisti che si sono contraddistinti per i risultati rilevanti ottenuti in termini di numero di spettatori presenti ai loro concerti (nel periodo maggio 2017/maggio 2018). Tra i “Premi live” un riconoscimento sarà riservato anche agli spettacoli non musicali (sezione Cinema Italiano e sezione Teatro) che nel periodo di riferimento hanno ottenuto il maggior numero di spettatori.
Le categorie del Premio Live sono: ORO oltre i 40.000 spettatori, PLATINO oltre i 100.000, MULTI PLATINO oltre i 200.000.

Un evento imperdibile, realizzato da Wind, con la collaborazione delle Associazioni del Settore Discografico FIMI, AFI, e PMI e con la collaborazione di SIAE e ASSOMUSICA, prodotto da F&P Group.
Wind è uno dei brand di Wind Tre, azienda guidata da Jeffrey Hedberg, ai vertici del mercato mobile in Italia e tra i principali operatori alternativi nel fisso.

RTL 102.5 è media partner dei WIND MUSIC AWARDS e trasmetterà in radio la serata di domani.

La serata sarà trasmessa in simulcast anche su RADIO 2 con la conduzione di Carolina Di Domenico e Melissa Greta Marchetto.

XVII edizione del Premio InediTO – Colline di Torino

premio inedito
premio inedito

Ci saranno autori affermati come lo scrittore milanese Giampaolo Spinato (Premio Selezione Campiello 1999), con il copione teatrale Amici e nemici ispirato al rapimento e all’uccisione di Aldo Moro, e il drammaturgo romano Roberto Bruni (classe 1928), il poeta ateniese Thomas Tsalapatis (Premio Nazionale per la Letteratura greca 2012), e il musicista e scrittore fiorentino Giovanni Nuti, fratello di Francesco Nuti, tra i vincitori della XVII edizione del Premio InediTO – Colline di Torino, punto di riferimento in Italia tra i concorsi letterari dedicati alle opere inedite, la cui premiazione si terrà domenica 13 maggio.

E con loro anche i cantautori Francesco Chini e Giulia Pratelli, vincitori ex aequo della sezione Testo Canzone, e gli esordienti come Ines Obradovič (classe 2010 di Pula, Croazia) e il torinese Alessandro Codogno, che soffre della sindrome di Asperger ma ha un sogno, quello di diventare scrittore, che riceveranno il premio speciale “InediTO Young” assegnato in collaborazione con Aurora Penne. Mentre ai diversamente abili del R.A.F.

Il Geco di Druento, Bantabà di Val della Torre e del Gruppo Appartamento di Alpignano (appartenenti alla Cooperativa Frassati di Torino) sarà attribuita una segnalazione per il racconto Clarice e l’albero magio.

A dimostrazione che il concorso talent-scout con l’obiettivo di scoprire e valorizzare autori di ogni età e nazionalità da accompagnare nel mondo dell’editoria e dello spettacolo, è dedicato alle opere inedite (in lingua italiana e a tema libero) e non agli autori inediti, che possono quindi avere già pubblicato e ricevuto premi.

Con InediTO si diventa quindi editi e si può ambire a vincere altri riconoscimenti, come testimoniato dai tanti autori lanciati in queste edizioni.

L’evento finale avrà inizio con un’anteprima, la presentazione del nuovo romanzo E tu splendi di Giuseppe Catozzella (Premio Strega Giovani 2014) alle ore 10.30 al Nuovo Caffè Letterario di Chieri (TO) in collaborazione con il Salone Off, che sarà seguita dalla premiazione ospitata alle ore 13 per la prima volta nella prestigiosa Arena Piemonte della Regione Piemonte al Salone del Libro di Torino e dal reading dedicato alle opere vincitrici alle ore 18 a Casa Martini di Pessione-Chieri, storica sede della Martini & Rossi.

Sette le sezioni rivolte a tutte le forme di scrittura (poesia, narrativa, teatro, cinema, musica e da questa edizione anche la saggistica) e un montepremi di 6.500 euro attraverso cui ricevere contributi alla pubblicazione, partecipare a fiere, festival, rassegne letterarie, mettere in scena, produrre o diffondere radiofonicamente le proprie opere.

592 gli iscritti e ben 642 le opere pervenute per questa edizione, con il primato della narrativa sulla poesia, 32 gli autori premiati nelle varie sezioni provenienti da tutta Italia e dall’estero (l’elenco completo dell’Albo D’Onore sul sito www.premioinedito.it), 12 gli iscritti dalla Germania, Francia, Spagna, Croazia, Polonia, Grecia, Repubblica di San Marino, e 16 quelli nati in India, Grecia, Belgio, USA, Svizzera, Spagna, Germania, Equador, Austria, Brasile, Croazia, Argentina, a conferma che il premio è sempre più internazionale.

Il concorso è sostenuto dalla Regione Piemonte, dal Consiglio regionale del Piemonte, dalla Città di Chieri e dalla Legacoop Piemonte. Tra i partner il M.E.I. di Faenza, Film Commission Torino Piemonte, il Festival Internazionale di Poesia “Parole Spalancate” di Genova che ospiterà il vincitore della sezione Poesia e il Festival “Borgate Dal Vivo” che organizzerà un workshop di scrittura per cinque autori piemontesi under 35 iscritti alla sezione Narrativa-Racconto.

VIII^ edizione de “La Pellicola D’Oro”

La Pellicola
La Pellicola

Placido Domingo Jr. sarà l’ospite d’onore della VIII^ edizione de “La Pellicola D’Oro che si svolgerà venerdì 4 maggio alle ore 20.30 presso il Teatro Italia – Via Bari, 18 a Roma, il prestigioso Premio cinematografico, promosso ed organizzato dall’Ass.ne Cult.le “Articolo 9 Cultura e Spettacolo” e dalla “Sas Cinema” di cui è Presidente lo scenografo e regista Enzo De Camillis, l’ideatore del Premio.

Domingo Jr. (figlio del celebre cantante di opera Plàcido Domingo), sarà alla cerimonia di premiazione in veste di premiatore e di cantante, deliziando il pubblico con alcuni brani tratti da celebri film.

Anche quest’anno sono attesi nomi importanti del cinema italiano. Tra i primi confermati: Paola Cortellesi, Riccardo Milani, Barbara Bouchet (che ritirerà il premio alla Carriera), Luca Verdone, Pivio Pischiutta e tanti altri.

Tra i film che quest’anno concorreranno per l’ambito riconoscimento compaiono “Ammore e malavita”, “La Tenerezza”, “L’Esodo”, “Fortunata”.
Le votazioni per la scelta delle cinquine delle quattordici categorie in concorso, sono state effettuate da una giuria costituita da 150 addetti ai lavori di notevole caratura professionale.

“La Pellicola d’Oro” è un riconoscimento che ha come obiettivo l’importanza di portare alla ribalta quei “mestieri” che hanno un ruolo fondamentale per la realizzazione di un film ma che, allo stesso tempo, sono praticamente “sconosciuti” o non correttamente valutati dal pubblico che frequenta le sale cinematografiche o guarda i film sui canali televisivi. Parliamo dei titoli di coda di un film, riconoscendo dal macchinista alla sarta di scena.

Dagli effetti speciali agli Stuntman, dalle sartorie cineteatrali ai costruttori di scene. Accanto a questi riconoscimenti però, non mancano premi speciali che vengono assegnati ad altri esponenti del cinema, dello spettacolo e della cultura, che si sono particolarmente distinti nella loro carriera.

Tra coloro che hanno ricevuto “La Pellicola d’Oro” nelle passate edizioni ricordiamo: Ettore Scola, Manolo Bolognini, Giancarlo Giannini, Ugo Gregoretti, Terence Hill, Leo Gullotta, Marco Giallini, Maria Pia Calzone, Micaela Ramazzotti, Ennio Fantastichini, Stefano Accorsi.
La serata sarà condotta da Edy Angelillo

miart 2018 – I Premi

MIART2018_HEADER_PRESS_ITA(3)
MIART2018_HEADER_PRESS_ITA(3)

miart 2018 è lieta di annunciare i vincitori dei premi Fidenza Village per Generations, Herno, LCA per emergent e On Demand by Snaporazverein.

Lo stand della sezione Generations che si è aggiudicato la seconda edizione del Premio Fidenza Village per Generations a miart 2018 è quello composto dalla coppia di artiste Lisetta Carmi e Birgit Megerle, presentate rispettivamente dalla galleria Martini & Ronchetti, Genova e dalla Galerie Emanuel Layr, Vienna – Roma.

La giuria internazionale composta da Gabriella Belli (Direttrice, Fondazione Musei Civici di Venezia), Pedro Gadanho (Direttore, MAAT | Museum of Art, Architecture and Technology, Lisbona) e Hou Hanru (Direttore Artistico, MAXXI | Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, Roma) ha per prima cosa apprezzato la diversità e la qualità di tutti i dialoghi presenti nella sezione Generations.

Nel premiare il dialogo tra Lisetta Carmi e Birgit Megerle la giuria desidera riconoscere la spontaneità della relazione stabilita tra i lavori di due artiste appartenenti a due generazioni distanti tra loro, ma vicine nello spirito e nello sguardo verso la società e le tematiche legate all’identità.

Del valore di 10.000 €, il nuovo Premio Fidenza Village per Generations è realizzato in collaborazione con Value Retail ed è destinato al miglior stand della sezione Generations, quindi al miglior dialogo stabilito da due gallerie tra le opere di due artisti appartenenti a generazioni diverse tra loro, dimostrando come il passato e il presente siano rilevanti l’uno per l’altro.

La giuria internazionale del Premio Herno – composta da Michael Darling, James W. Alsdorf (Chief Curator, Museum of Contemporary Art, Chicago), Mats Stjernstedt, (Direttore, Malmö Konsthall, Malmö) e Nina Zimmer (Direttrice, Kunstmuseum Bern e Zentrum Paul Klee, Berna) – ha annunciato il nome della galleria vincitrice della quarta edizione del premio, del valore di 10.000 €, destinato allo stand con il miglior progetto espositivo, pensato, allestito e curato in tutti i dettagli come una mostra e capace di coniugare elevate componenti di ricerca, qualità e accuratezza del disegno allestitivo.

La giuria è stata piacevolmente soropresa dalla qualità degli stand di miart 2018. Abbiamo deciso assegnare il premio Herno alla galleria Jocelyn Wolff per l’impeccabile presentazione del lavoro di William Anastasi. Inoltre la relazione tra l’installazione del 1970 e i due artefatti bidimensionale risulta quanto mai dinamica, ponderata e poetica.

Con il Premio Herno, miart e Herno S.p.A. danno nuova enfasi all’exhibition making e al concetto di display, puntando su valori condivisi. La ricerca di qualità assoluta e il saper fare che stanno alla base della migliore arte contemporanea e di un prodotto manifatturiero d’eccellenza sono solo un necessario punto di partenza, che deve poi essere seguito da un’altrettanta importante capacità di esporre e catturare l’attenzione, creando un perfetto equilibrio tra creatività, estetica, funzionalità e fruibilità. In questo modo il Premio Herno ha parallelamente l’obiettivo di evidenziare il ruolo – sia storico che contemporaneo – della galleria come luogo di produzione di conoscenza attraverso il format della mostra.

La galleria Sophie Tappenier – con sede a Vienna – si aggiudica quest’anno il Premio LCA per emergent, il premio del valore di 4.000 € destinato alla galleria della sezione emergent più meritevole per la promozione di giovani artisti, attribuito oggi all’interno di miart 2018.

La giuria internazionale, composta da Valérie Knoll (Direttrice, Kunsthalle Bern, Berna), Roberta Tenconi (Curatrice, Pirelli HangarBicocca, Milano) e Lydia Yee (Capo Curatrice, Whitechapel Gallery, Londra) ha motivato così la scelta all’unanimità: “È stata una decisione difficile, poichè tutti gli stand sono di ottimo livello” afferma la giuria “ma abbiamo decisio di assegnare il premio LCA per Emergent all’ambizioso progetto presentato dalla galleria Sophie Tappeiner, che presenta un solo show dell’artista Angelika Loderer. Lo stand è una precisa e sfidante selezione di opere specificatamente concepite per miart 2018”.

Il Premio LCA per emergent nasce dalla collaborazione tra miart e LCA Studio Legale a supporto di Emergent, la sezione di miart che dall’edizione 2013 della fiera è riservata alle giovani gallerie d’avanguardia e che si è imposta come punto di riferimento internazionale per le giovanissime generazioni di galleristi e artisti.

Infine Snaporazverain è felice di sostenere miart 2018 attraverso il Premio On Demand, sezione della fiera curata da Oda Albera, una nuova produzione di Admire Kamudzengerere presentata dalla Tyburn Gallery di Londra. La giuria internazionale presieduta da Federica Maria Bianchi e composta da Ben Borthwick (Direttore Artistico, Plymouth Arts Centre, Plymouth), Marta Gili (Direttrice, Jeu de Paume, Parigi) e da Zoë Gray (Capo Curatrice, WIELS, Centro di Arte Contemporanea, Bruxelles) è rimasta colpita dalla capacità di Admire Kamudzengerere di trasporre complessi sistemi economici, politici e simbolici in un ricco linguaggio materiale. Il premio andrà a sostenere il progetto dell’artista in un momento cruciale della sua carriera e per questa ragione la giuria è certa che la sua assegnazione avrà un impatto significativo sul percorso artistico di Admire Kamudzengerere.

Il Premio On Demand by Snaporazverein, del valore di 10.000 €, è realizzato in collaborazione con l’associazione svizzera Snaporazverein ed è destinato alla migliore presentazione all’interno della nuova sezione. Il premio consiste nel sostegno economico per un progetto futuro dell’artista premiato: in questo modo miart, grazie alla collaborazione della casa di produzione Snaporazverein, diventa co-produttore di iniziative artistiche che fuoriescono dall’ambito della fiera sia in termini spaziali che temporali.