Le scuse di Mauro Corona a Bianca Berlinguer

mauro-corona
mauro-corona

Dopo le polemiche suscitate dal suo comportamento, Mauro Corona – che nei giorni scorsi in tv si è rivolto a Bianca Berlinguer zittendola e chiamandola ‘gallina’ – ha deciso di scusarsi pubblicamente al telefono con Daria Bignardi, nel corso del suo nuovo programma radiofonico “L’Intrusa” su Radio Capital, in onda dal lunedì al venerdì alle 10.00 : “Mi sono accorto la notte stessa di aver esagerato, di essermi espresso da maleducato, cafone e rozzo… però chiamarla subito poteva sembrare una cosa di comodo per cui ho lasciato un po’ sedimentare. E’ stato un istinto, non trovo scuse, non era il caso di reagire in quel modo, soprattutto in televisione. Chiedo scusa alle persone che hanno sentito e soprattutto a Bianca Berlinguer non perché ho paura di ritorsioni, ma perché la mia coscienza mi ha detto: sei un cretino e un maleducato…”

Lo scrittore continua: “Non è stata una reazione sessista, io ho tre figlie…in tutti i miei libri la donna ne esce con dignità e onore, figuriamoci se nelle mie intenzioni volevo offendere le donne. Comunque se si sono sentite offese chiedo scusa a tutte quante” . Alla richiesta sulle motivazioni di un tale comportamento da parte di Daria Bignardi – che tornerà in tv con quattro puntate speciali de ‘L’Assedio’ sul Nove dal 21 ottobre – Corona chiosa: “Non ci sono giustificazioni ma sono abbastanza nervoso, l’hanno detto anche i miei figli, i miei amici, perché da 40 giorni non tocco una goccia d’alcol e, dopo anni e anni di bevute, ho degli scompensi…mi accorgo di essere oggi abbastanza aggressivo e intollerante”

Lovazzi “entra” in Call of Duty: Modern Warfare e Warzone

rovazzi-cod
rovazzi-cod

A partire da oggi, gli utenti di tutto il mondo avranno un operatore in più con cui giocare a “Call of Duty: Modern Warfare” e “Warzone”, sparatutto in prima persona free-to-play ambientato nel mondo di Modern Warfare® che conta più di 75 milioni di giocatori. Morte il suo nome in codice, sarà “interpretato” e doppiato da Fabio Rovazzi, poliedrico artista classe 1991, con trascorsi come cantante, attore e regista, ed una storica passione per Call of Duty.

Il nuovo operatore sarà un ex-soldato delle forze speciali del 1°Reggimento Col-Moschin, ma presenterà caratteristiche molto particolari oltre alle sembianze di Rovazzi: l’ispirazione del suo personaggio, infatti, attinge a piene mani dal genere cinematografico ‘spaghetti western’ che negli anni sessanta e settanta rilanciarono il genere in Italia, grazie ad importantissimi registi capaci di coinvolgere attori di fama internazionale per film rimasti veri e propri cult del genere.

Via quindi il classico basco da soldato, sostituito da un cappello da cowboy, un poncho a coprire le spalle, barba incolta ed il classico movimento a ‘giravolta’ della pistola che rotea sull’indice nel momento dell’estrazione dalla fondina.

“Diventare un personaggio di Call of Duty era un timido sogno, che però ho sempre avuto – ha dichiarato Rovazzi – farlo in questo modo, con un personaggio a cui presto le sembianze e la voce, è stato decisamente esaltante”.

Curiosa anche la “storia” di Morte, il personaggio interpretato nel gioco da Rovazzi, che nell’opera di fantasia prende il nome di Sergio Sulla, un ragazzo salernitano con la passione per i film western ed il sogno di diventare un tutore della legge.

I suoi desideri si infrangono però contro il suo carattere duro e rabbioso, costringendolo al carcere minorile per aver “energicamente difeso” dei malcapitati dall’attacco di bulli.

Interdetta la strada dell’uomo di legge, sceglierà quindi di arruolarsi come volontario nel Col. Moschin, servendo in Iraq e Libia, ma anche la divisa militare sta stretta e quindi la svestirà, a favore di un incarico come operatore sotto copertura, scegliendo appunto Morte come nickname, un tributo alla morte del suo sogno infranto, di diventare un tutore della legge.

Ibra in Sardegna incontra Mihajlovic

Ibra -Mihajlovic
Ibra -Mihajlovic

Ieri sera al Petra Garden si è consumato un abbraccio pieno di affetto e tante parole dette sottovoce. Quello tra Zlatan Ibrahimovic e Sinisa Mihailovich.

I due grandi amici da sempre hanno parlato a lungo. Calciomercato? Ibra al Bologna (ipotesi già nata lo scorso anno)? Chiacchiere in amicizia e cambiamenti di vita personale raccontati tra amici? Giornalettismo, presente durante la cena, afferma con sicurezza che le vacanze di Zlatan regaleranno ulteriori colpi di scena. Scommettiamo?

La De Lellis frequenta Carlo Beretta

Giulia-De-Lellis
Giulia-De-Lellis

Giulia De Lellis, sempre più lontana da Andrea Damante … sempre più vicina al rampollo Carlo Beretta, ex di Dayane Mello. I due in questi giorni stanno trascorrendo le vacanze in una villa in Toscana con la famiglia di lui.

Un particolare non passa inosservato a Giornalettismo: la De Lellis dopo un tuffo in piscina è riapparsa nelle storie con indosso la camicia di Carlo in una stories. Video immediatamente rimosso successivamente. Intanto Damante a Chi conferma la rottura tra i due.

Salmo torna single!

Salmo
Salmo

Lo scorso undici marzo, il rapper dei record Salmo ha festeggiato tre anni d’amore con la sua Greta. Ma da quando è finito il lockdown i ragazzi, molto amati sul web, non sono apparsi più insieme, sia in pubblico che nel privato.

Gli amici vicini alla coppia, rivelano a Giornalettismo, che tra i due c’è stata una rottura totale e fine della storia d’amore. Salmo intanto si gode l’estate nella sua Sardegna… aspettando San Siro ma da single.