10 anni di Bike sharing : promozioni ed iniziative

BikeMi
BikeMi

Dieci giorni di tariffe speciali, sette nuove stazioni da inaugurare e 150 nuove biciclette elettriche con seggiolino per bambini in arrivo nei prossimi giorni. E ancora, un convegno alla Statale e molte novità in agenda per il 2019: BikeMi compie dieci anni e festeggia con la città il successo del servizio di sharing nato il 3 dicembre del 2008.

A presentare le iniziative in programma sono stati oggi, in una conferenza stampa a Palazzo Marino, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, l’assessore alla Mobilità e Ambiente Marco Granelli, il Presidente di Atm Luca Bianchi e il general manager di Clear Channel Italia Mats Lundquist.

“Questi primi dieci anni – ha detto il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – mettono in evidenza due aspetti del successo di BikeMi: la vocazione di Milano verso tutto ciò che la può rendere più moderna e sostenibile e l’attitudine dei milanesi verso l’uso della bicicletta, sempre più diffusa e apprezzata come mezzo di trasporto. I numeri che abbiamo presentato oggi sono davvero impressionanti. Basti pensare che il servizio conta oggi 650.000 iscritti, che gli utilizzi in dieci anni sono stati 23 milioni e che sono stati percorsi più di 46 milioni di chilometri senza produrre emissioni inquinanti. Un risultato davvero ottimo. Utilizziamo questo decennale come punto di partenza”.

Per celebrare il compleanno delle bici gialle, dal 3 al 13 dicembre, gli abbonati BikeMi potranno utilizzare gratuitamente senza limiti di tempo le biciclette normali ed elettriche, la cui flotta verrà implementata con l’arrivo di 150 nuovi modelli con pedalata assistita e seggiolino; il 13 dicembre chiunque potrà attivare gratuitamente un abbonamento giornaliero.

“Il 13 dicembre – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente – entrano in esercizio sette nuove stazioni, Angilberto-Comacchio, Bologna, Ortles-Ripamonti, Ortles-Orobia, Cuoco-Monte Cimone, Corvetto-Polesine, Gabrio Rosa, realizzate nell’ambito del progetto europeo Sharing cities. A queste, entro il 2019, se ne aggiungeranno altre 34, portando il numero delle stazioni sparse per la città a quota 323. A crescere, il prossimo anno, sarà anche la flotta delle ‘gialle’, che passeranno dalle attuali 3.650 a 4.280, alle quali si uniranno le 1.150 elettriche a pedalata assistita, segno che questi 10 anni sono per noi un punto di partenza”.

Numeri in crescita che rispondono al gradimento dei cittadini per un servizio pensato da Comune e ATM, e gestito da Clear Channel, che conta ad oggi più di 650mila iscritti e 23 milioni di utilizzi per oltre 46 milioni di chilometri percorsi in città. Pedalate che hanno permesso di risparmiare oltre 9,3 milioni di chili di anidride carbonica in termini di mancate emissioni, alle quali si aggiunge il contributo di una centrale di ricarica elettrica con energia (75 khW/annui) prodotta da pannelli fotovoltaici.

“Siamo molto contenti di festeggiare i primi 10 anni di BikeMi che è sempre più apprezzato dai cittadini. Oggi si è raggiunto un traguardo importante: 150 nuove biciclette elettriche con seggiolino, un ulteriore step per rendere il servizio sempre più fruibile anche dalle famiglie – ha commentato il Presidente di Atm Luca Bianchi –. I cittadini scelgono sempre di più la sostenibilità e anche Atm è impegnata su questo fronte a 360 gradi. Non solo in termini di sostenibilità ambientale, con il piano ‘full electric’ che prevede entro il 2030 solo mezzi elettrici, ma anche sociale. L’iniziativa di inclusione di alcuni ex-detenuti presentata oggi va proprio in questa direzione”.

BikeMi ha quindi raggiunto e superato gli obiettivi per i quali era nato e oggi è a tutti gli effetti un servizio di trasporto pubblico efficiente e capillare, con stazioni che non distano tra di loro più di quattrocento metri, in grado di collegare i quartieri alle grandi reti di trasporto pubblico.
Un sistema che ha il merito di diffondere buone pratiche, invogliando anche chi non vive in città ad utilizzare le due ruote a pedali per gli spostamenti. Grazie allo sharing, infatti, possono andare in bici anche i “cittadini temporanei” che si trovano a Milano per lavoro o vacanza, e possono sperimentare le due ruote anche persone che non vogliono acquistare il veicolo o che organizzano gli spostamenti passando dalla metropolitana, al bus e a sistemi più flessibili.

“BikeMi è il fiore all’occhiello del nostro sistema di Bike sharing che gestiamo in varie città del mondo tra cui Santiago del Cile e Trondheim in Norvegia – dichiara Mats Lundquist, General Manager di Clear Channel Italia –. In questi 10 anni abbiamo percorso 120 volte il tragitto terra-luna con un risparmio di emissioni annue di 2.000 auto. Per ringraziare i nostri abbonati della loro fedeltà dal 3 al 13 dicembre le tariffe per gli extra utilizzi saranno offerte gratuitamente a tutti. In più giovedì 13 dicembre presenteremo i risultati della Customer Satisfaction survey alla Statale di Milano in occasione dell’evento celebrativo dei 10 anni”.

Le biciclette in condivisione sono ormai una parte ormai decisiva del sistema di mobilità sostenibile e a basso impatto per il quale Milano sta diventando un modello e punto di riferimento, grazie alla capacità di integrare i mezzi tradizionali con quelli più moderni della sharing mobility.

10 ANNI DI BIKEMI IN NUMERI
650.000 iscritti
23 milioni di utilizzi
46.120.088 km percorsi
323 stazioni entro il 2019
4.280 biciclette a pedalata tradizionale entro il 2019
1.150 biciclette elettriche a pedalata assistita
2017 l’anno con il maggior numero di utilizzi (4.285.009) e più chilometri percorsi (8.570.018)
5 aprile 2017 (mercoledì) il giorno con più prelievi (23.370) in 10 anni
Cadorna la stazione più utilizzata
Martedì il giorno della settimana col maggior numero di prelievi
8-9; 18-19; 9-10; 19-20 le fasce orarie con più prelievi e più restituzioni

Milano: sicurezza

attilio-fontana--presidente-della-regione-lombardia
attilio-fontana–presidente-della-regione-lombardia

Per il presidente della Regione Lombardia i cittadini lombardi “non hanno certo la percezione di vivere in citta’ tranquille e sicure, anche perche’ il degrado continua ad aumentare”.

Come invertire la rotta? “La certezza della pena per chi delinque o commetto un reato – ha spiegato durante una trasmissione in onda su Telelombardia riferendosi alle donne arrestate per il furto in casa del sindaco di Milano, Giuseppe Sala – sarebbe gia’ un bel passo avanti e potrebbe funzionare quanto meno come deterrente”.

Diversamente sara’ sempre difficile alzare i numeri degli arresti a fronte dei furti avvenuti (a Milano 19 arresti vs 2000 furti nel 2017).

“Non e’ certo colpa degli agenti – ha aggiunto – con i numeri che hanno sarebbe inimmaginabile anche solo pensare che possano fare di piu’. Stiamo lavorando con prefetto, questore, sindaco di Milano, ad esempio, per rendere sempre piu’ efficace il ‘Piano sicurezza’ che abbiamo sottoscritto.

 Sempre in quest’ottica, proprio pochi giorni fa, La Giunta regionale ha approvato un altro stanziamento di 3.6 milioni di euro a favore dei Comuni per installare videocamere per la videosorveglianza.

“Stiamo facendo il massimo – ha proseguito il presidente – per fare tutto quello che e’ nelle nostre possibilita’. I capi treno, ad esempio, presto saranno dotati di body cam e le stazioni ancora piu’ sorvegliate elettronicamente”.

 IL presidente non ha poi nascosto di credere molto nell’autonomia perche’ consentira’ “di studiare norme che diano piu’ possibilita’ di intervento anche in tema di sicurezza”.

Urbanistica: Gli obiettivi di Milano 2030

triennale-giardino
triennale-giardino

Come sarà la Milano del 2030? Quali sfide dovrà affrontare nei prossimi anni? In che modo dovrà essere indirizzato lo sviluppo urbanistico, coniugandolo con le esigenze di mobilità, ambiente, housing, socialità, inclusione e valorizzazione dello spazio pubblico?

Se ne parlerà alla Triennale di Milano nel corso di tre incontri pubblici, introdotti e conclusi dagli interventi del Sindaco Giuseppe Sala e dell’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran, che coinvolgeranno tanti protagonisti e analisti della crescita della città nei prossimi dieci anni.

L’occasione è la condivisione degli obiettivi strategici del Piano di Governo del Territorio di prossimo aggiornamento e la narrazione sui tanti processi di rigenerazione che interesseranno Milano nei prossimi anni.

Dalla riqualificazione degli scali ferroviari alla riapertura dei Navigli, dal futuro di Città Studi e delle università di Milano, alla M4 e la Circle line, dal progetto per il grande parco metropolitano ai nuovi parchi cittadini, dal piano sulla casa a quello per le piazze, i tre incontri offriranno un quadro d’insieme di una città che vuole crescere in maniera sostenibile e inclusiva, a partire da un grande lavoro di ricucitura territoriale tra centro e periferia, per estendersi oltre i suoi confini in un’ottica di Città Metropolitana.

Atm: In arrivo nuovi filobus

Solaris Bus
Solaris Bus

Prosegue l’impegno di Atm per un sistema di trasporto urbano in un’ottica sempre più sostenibile ed elettrica: a partire dalla primavera del 2019, 80 nuovi filobus da 18 metri inizieranno a percorrere le strade milanesi.

E’ stato, infatti, aggiudicato oggi l’appalto – a seguito di procedura di gara ad evidenza pubblica – all’azienda polacca Solaris Bus & Coach SA. Si tratta di un accordo quadro per la fornitura di 80 nuovi filobus per un valore totale dell’investimento pari a 61,5 milioni di euro. Il primo contratto applicativo consiste nella fornitura di 30 filobus da 18 metri.

I nuovi mezzi andranno a sostituire progressivamente tutti i filobus da 12 metri e quelli da 18 metri più anziani, incrementando così l’offerta di trasporto con l’obiettivo di migliorare il comfort di viaggio con mezzi tecnologicamente all’avanguardia, più silenziosi e molto più efficienti in termini energetici e di impatto ambientale.

Un investimento importante di rinnovo della flotta che rientra nel piano full electric, recentemente presentato dai vertici Atm e dal Sindaco di Milano Giuseppe Sala, che ha l’obiettivo di rendere la flotta 100% elettrica nel 2030. Ad oggi già il 70% delle percorrenze di tutti i mezzi pubblici di Atm è alimentato elettricamente.

CARATTERISTICHE NUOVI FILOBUS – I nuovi mezzi saranno tutti dotati di impianto di climatizzazione, pianale ribassato, marcia autonoma elettrica in assenza di alimentazione dalla linea aerea e videosorveglianza per garantire un maggior livello di comfort e sicurezza per i passeggeri.

Giuseppe Sala dà il via all’Art Week

Giuseppe_Sala.
Giuseppe_Sala.

Lunedì 9 aprile, alle ore 12, presso la GAM Galleria d’Arte Contemporanea di Milano, in via Palestro 16, il Sindaco Giuseppe Sala dà il via all’Art Week milanese con la presentazione alla stampa della mostra “Una Tempesta dal Paradiso: Arte Contemporanea del Medio Oriente e Nord Africa“, tappa del progetto internazionale “Guggenheim Ubs Map Global Art Initiative (Map)”, in programma nelle sale della GAM dall’11 aprile al 17 giugno 2018.