Teatro alla Scala: Gioele Dix presenta l’Ensemble Barocco, 24/11

Gioele Dix
Gioele Dix

Concerto per bambini Ensemble Barocco con la partecipazione di Gioele Dix. Un narratore d’eccezione, Gioele Dix, per un concerto-spettacolo che porterà i piccoli in viaggio nelle atmosfere del diciassettesimo secolo.

Domenica 24 novembre alle ore 16, il ciclo “Grandi concerti per i bambini” vede sul palco del Teatro alla Scala l’Ensemble Barocco, composta da archi, tromba e clavicembalo. Il programma si apre con il Concerto per archi in sol minore di Francesco Durante e prosegue con “Un pensiero nemico di pace”, aria tratta dall’oratorio di Haendel “Il trionfo del tempo e del disinganno”. E ancora, musiche di Torelli, Vivaldi (arie da Farnace e da Griselda) e di Baldassarre Galuppi.

Le arie saranno eseguite dal mezzosoprano Anna Doris Capitelli.

Prezzi: adulti, platea e palchi 18/12 euro. Gall. 12/6 euro. Under 18, euro 1

Mezzosoprano Anna-Doris Capitelli con la partecipazione di Gioele Dix.

Programma:

Musiche di Durante, Porpora, Händel, Torelli, Caldara, Vivaldi, Galuppi

Teatro alla Scala,  Via Filodrammatici 2

24/11/2019 alle ore 16:00

Per info: http://www.teatroallascala.org/it/stagione/2019-2020/giovani/concerti-per-bambini/ensemble-barocco.html

**** Ricordo che  dal 26 novembre al 1 dicembre Gioele Dix sarà in scena con il suo spettacolo “Vorrei essere figlio di un uomo felice” al Teatro Franco Parenti.

Dixcorrendo

gioele-dix
gioele-dix

Dixcorrendo torna nella suggestiva cornice della piazzetta di Bergeggi: Angelo Pintus(20 luglio) e Luca Bizzarri(8 agosto) sono gli ospiti d’eccezione di questa terza edizione,dando la loro disponibilità a interviste confidenziali sulla loro storia e la loro carriera. Il format delle serate bergeggine prevede infatti che personaggi talentuosi del mondo dello spettacolo propongano – stimolati e provocati dal padrone di casa, Gioele Dix – episodi, aneddoti, pezzi di repertorio noti e meno noti.

L’originale talk show ideato e condotto dall’attore e autore milanese, è diventato ormai un appuntamento fisso dell’estate bergeggina, grazie all’impegno costante dell’Amministrazione comunale, alla collaborazione appassionata della Pro Loco e all’amore di Gioele Dix per questo pezzetto di Liguria e per il mestiere del comico. Il tutto nella convinzione che la cultura – come la natura – abbiano bisogno di aree protette per continuare a fornire nutrimento allo spirito, all’intelligenza e al cuore.

“Il mestiere del comico è quello che ha maggiormente appassionato e cambiato la mia vita – spiega Gioele Dix–e per questo lo amoe sono amico di tanti comici. Tutti diversi per stile e provenienza, eppure tutti accomunati dalla medesima ossessione: divertire il pubblico. Per questo diventano osservatori implacabili della realtà che li circonda e non esitano mai a mettersi in gioco, anche come persone, spesso fustigando vizi e difetti contemporanei, ma sempre con passione sincera”.

Con la naturalezza e la semplicità che viene da rapporti di amicizia e simpatia consolidati, Gioele condurrà il gioco con i suoi ospiti. All’insegna del grande divertimento per tutti: per gli artisti sul palco, coinvolti in una rara occasione di libertà di esprimersi, raccontare e ridere anche di sé; e per il pubblico in piazza, che potrà aggiungere al piacere di ritrovare personaggi noti e amati, quello di poterli conoscere da vicino e divertirsi con loro.

“Nella mia attività ho sempre privilegiato il rapporto diretto con il pubblico – aggiunge Gioele Dix – Per questo mi trovo a mio agio sul palco a condurre queste speciali serate estive. Anche se, devo dire, non mi dispiacerebbe vederle trasformate in un format televisivo”.

Anche questa estate, insomma, Dixcorrendo promette una volta di più sorprese, novità e risate. Occasioni uniche, irripetibili e anche per questo da non perdere.

“Sono sempre più convinto che il binomio cultura e natura debbano essere la chiave per far apprezzare al meglio le estati nel nostro bellissimo borgo – dichiara Roberto Arboscello, al suo secondo mandato come Sindaco di Bergeggi e promotore dell’iniziativa.

“Abbiamo potuto in questi anni apprezzare Gioele Dix, come artista e come amico, e conosciamo bene il suo legame con il nostro territorio.Questa iniziativa è stata premiata dal pubblico e abbiamo molte idee per il futuro. Contiamo che le realtà locali e non, riescano a moltiplicare il sostegno che questa e altre iniziative meritano”.

Sabato 20 luglio ore 21.30
GIOELE DIX
presentaDIXCORRENDO
conANGELO PINTUS

Il primo ospite d’eccezione della nostra terza stagione è Angelo Pintus,nome illustre dell’ intrattenimento nazionale, impegnato da anni in fortunatissime tournee teatrali e capace di gremire enormi platee richiamando spettatori di ogni età.

Giovedì 8 agosto ore 21.30
GIOELE DIX
presentaDIXCORRENDO
conLUCA BIZZARRI

Il secondo prestigioso ospite di questa edizione di Dixcorrendo sarà Luca Bizzarri, attore, conduttore, comico, operatore culturale, nonché ligure doc, ed è quest’ultimo un motivo di piacere supplementare nell’averlo con noi.

Gioele Dix, Caputo, Pisu e Batta, tutti a Saronno in una settimana.

teatro giuditta pasta - saronno
teatro giuditta pasta – saronno

Si preannuncia una settimana ricca al teatro di Saronno.
Mercoledì 8 novembre va finalmente in scena Gioele Dix dopo aver rinviato lo spettacolo settimana scorsa (causa indisposizione dell’attore).
Venerdì 10 Sergio Caputo apre la rassegna di musica.
Sabato 11 spettacolo comico con Max Pisu e Claudio Batta, protagonisti ne “Il rompiballe” di Francis Veber.
Domenica 12 si chiude con lo spettacolo per bambini “Becco di rame”, prodotto dal Teatro del Buratto.

Teatro Giuditta Pasta
Mercoledì 8 novembre | ore 21.00
VORREI ESSERE FIGLIO DI UN UOMO FELICE
di e con Gioele Dix
disegno luci di Carlo Signorini
audio di Giuseppe Pellicciari (Mordente)
una produzione Giovit
distribuzione Bags Entertainment
L’Odissea del figlio di Ulisse, ovvero come crescere con un padre lontano.
Gioele Dix torna in scena con un monologo intenso, personale ed estremamente divertente che ruota attorno all’idea della paternità: che essa sia ignorata, perduta, cercata o ritrovata. Un viaggio che usa come guida l’Odissea toccando liberamente lungo il percorso autori molto amati e illuminanti legami con la storia personale e familiare dell’attore.
La narrazione di Gioele Dix trae spunto dai primi quattro canti dell’odissea, i meno conosciuti e frequentati. Il protagonista è Telemaco, figlio di Ulisse, e della sua ricerca del padre disperso. Durante questo viaggio il giovane prenderà consapevolezza di sé e del proprio destino.
La figura di Telemaco incarna dunque la sorte di tutti i figli costretti a combattere per meritarsi l’eredità dei propri padri.
In Vorrei essere figlio di un uomo felice, Gioele Dix racconta e approfondisce alla sua maniera una vicenda letteraria e umana fitta di simboli, recitando, raccontando, leggendo, e commentando, sempre insieme al pubblico. Un recital vivace e documentato, fra suggestioni colte, rimandi alla contemporaneità e tratti di improvvisa e affilata ironia.
Lo spettacolo si ispira a un progetto andato in onda con successo su Rai 5, che viene ora ripreso e attualizzato per tornare sui palcoscenici in versione rinnovata e arricchita.
Biglietti: intero 25 euro | ridotto over70 23 euro | gruppi organizzati 20 euro | ridotto under26 15 euro

Venerdì 10 novembre | ore 21.00
SERGIO CAPUTO QUARTET
Sergio Caputo: chitarra e voce; Alessandro Marzi: batteria;
Fabiola Torresi: basso; Massimo Zagonari: sax
Sergio Caputo inizia la sua carriera negli anni ottanta. È infatti il 1983 quando esce uno degli album più ascoltati, celebrati e iconici degli anni ’80: “Un sabato italiano”, secondo Rolling Stones Italia uno dei 100 dischi italiani più belli di sempre, precisamente il numero 37 fra i dischi italiani più venduti. Primo successo di una lunga serie di pezzi che compongono l’immaginario collettivo di un’intera decade con il quale Caputo afferma un suo stile e un suo linguaggio personale, ancora oggi inimitabili, attraverso brani dal successo intramontabile anche tra il pubblico più giovane, e diventati dei classici italiani alla radio, in TV, nei locali e nei club dove centinaia di band ne hanno fatto i pezzi portanti del loro repertorio live.
Varie le collaborazioni internazionali eccellenti – fra cui Dizzy Gillespie – e fra i jazzisti italiani più conosciuti come Rava, Gatto, Urbani, Rea e molti altri. A Sanremo tre volte, è stato uno dei primi artisti italiani a fare uso del video, nonché un pioniere della musica online. Strumento di Caputo per eccellenza è la chitarra, ma suona il basso, le tastiere, ed è inoltre un programmatore elettronico e produttore.
Biglietti: intero 25 euro | gruppi organizzati 20 euro | ridotto under14 15 euro

Sabato 11 novembre | ore 21.00
Max Pisu e Claudio Batta in
IL ROMPIBALLE
di Francis Veber
traduzione di Filippo Ottoni
e con la partecipazione di Claudio Moneta, Stefania Pepe, Roberta Petrozzi, Giorgio Verduci
regia di Marco Rampoldi
scena di Marco Rossi e Mattia Bordoni
costumi di Francesca Faini
una produzione Ca.No.Ra.
Per un killer che deve uccidere dalla finestra di una camera d’albergo l’uomo politico che sta per fare rivelazioni sconvolgenti, cosa ci può essere di meno opportuno che un fotografo “rompiballe” e con tendenze suicide nella stanza accanto? Soprattutto se le azioni maldestre del rompiballe fanno sì che le camere d’albergo vengano visitate continuamente da mogli esasperate, amanti aggressivi, cameriere impiccione, poliziotti maldestri… Marco Rampoldi si avventura nel territorio della ‘farsa moderna’, rivisitando uno dei capolavori dell’autore della Cena dei cretini. E alla maschera contemporanea del “cretino”, ma tenerissimo, Pignon, Max Pisu riesce a dare carattere e risvolti assolutamente inaspettati, mentre infierisce sul “carnefice” Claudio Batta, che gioca fino in fondo la comicità del ribaltamento a ruolo di vittima, mentre attorno a loro agisce il gruppo affiatatissimo composto da Claudio Moneta, Stefania Pepe, Roberta Petrozzi e Giorgio Verduci.
Biglietti: intero 25 euro | ridotto over70 23 euro | gruppi organizzati 20 euro | ridotto under26 15 euro

Domenica 12 novembre | ore 16.00
Teatro del Buratto presenta
BECCO DI RAME
dal libro di Alberto Briganti
adattamento drammaturgico Ira Rubini
ideazione e messa in scena Jolanda Cappi, Giusy Colucci, Nadia Milani, Matteo Moglianesi, Serena Crocco
musiche originali di Andrea Ferrario
in scena Nadia Milani, Matteo Moglianesi, Serena Crocco
pupazzi Chiara De Rota, Linda Vallone
disegno luci Marco Zennaro
Lo spettacolo narra la vera storia di Becco di Rame, un’oca che ha perso il suo becco lottando contro una volpe per difendere il pollaio. Il veterinario del paese è riuscito a salvarla ricostruendole il becco con una protesi di rame. Questa storia dimostra come possa essere straordinaria ed emozionante la vita, quella vera, che, a volte, ci mette davanti a prove difficili che possono renderci ancora più forti. Lo spettacolo tratta temi importanti come quelli della diversità, della disabilità e dell’importanza di essere accolti, accettati e desiderati nonostante una fisicità o un’abilità diverse rispetto a quelle ritenute “normali”.
Biglietti: intero 8 euro | ridotto under12 6 euro

Teatro Giuditta Pasta: Annullato spettacolo Gioele Dix

gioele-dix-sociale-
gioele-dix-sociale-

L’artista Gioele Dix sino ad oggi 28 ottobre ha cercato di rispettare l’impegno malgrado il precario stato di salute già rilevato con certificato medico in data 27 ottobre (faringite). Purtroppo lo stato di salute è ulteriormente peggiorato ravvisando nel pomeriggio di oggi, 28 ottobre, uno stato febbrile a 39 gradi e due che non gli permetterà di andare in scena questa sera.

Scusandosi con il pubblico, Gioele Dix e la produzione riproporranno lo spettacolo nel nostro teatro il prossimo mercoledì 8 novembre.

Chi è in possesso di abbonamento o di biglietto per lo spettacolo di questa sera potrà regolarmente accedere in sala l’8 novembre senza doverci comunicare nulla.
Coloro volessero richiedere il rimborso del biglietto potranno farlo entro venerdì 3 novembre, dovranno comunicarcelo tempestivamente tramite e-mail a biglietteria@teatrogiudittapasta.it o telefonando allo 0296701990.

Ci scusiamo per il disagio indipendente dalla nostra volontà.
Lo staff del Teatro Giuditta Pasta

“DIXCORRENDO – Incontri ravvicinati con gente di talento”

Gioele Dix - phMarinaAlessi
Gioele Dix – phMarinaAlessi

Tre serate uniche e irripetibili, un po’ talk e molto show

Nella suggestiva cornice di Piazza XX Settembre a Bergeggi (SV), su un palco allestito per l’occasione, Gioele Dix dedicherà tre serate a tre colleghi comici molto amati dal pubblico – Giobbe Covatta (21 luglio), Paolo Hendel (29 luglio) ed Enzo Iacchetti (5 agosto) –  coinvolgendoli in una sorta di intervista confidenziale senza rete, un gioco spericolato a cavallo fra l’esibizione e la confessione.

Amo i comici” spiega Gioele Dix “perché sono personaggi che, pur nella diversità di provenienza e di stile, appartengono tutti alla stessa tribù: egocentrici, a volte instabili, sempre acuti e reattivi, per vocazione e per mestiere. E soprattutto osservatori implacabili, anche di se stessi”.

In ognuna delle tre serate di Dixcorrendo l’ospite di turno sarà invitato a raccontarsi senza censure: gli esordi, i successi, i flop. Ma anche le passioni nascoste, i rimpianti, i sogni nel cassetto. E poi gli aneddoti, quelli che non mancano mai nella fertile agenda di un comico: su assurdi personaggi, su fallimentari imprese, su epocali figuracce.

“L’idea nasce dunque dal desiderio di offrire al pubblico un ritratto non convenzionale di artisti che si sono affermati grazie al proprio talento” aggiunge Gioele Dix, che condurrà i tre spettacoli nella duplice veste di padrone di casa e di complice. Insieme a lui gli artisti si esibiranno anche in scambi di repertorio a sorpresa e in duetti comici inediti.

“Era da tempo che volevamo organizzare un evento speciale che accendesse i riflettori sulla nostra piazza e il nostro paese, per farli apprezzare al di là del mare e delle spiagge che già tutti conoscono” dichiara Roberto Arboscello, Sindaco di Bergeggi e promotore dell’iniziativa. “Gioele Dix, che oltre a essere un grande artista è un amico molto legato al nostro territorio, ha raccolto la sfida e ha creato un format unico e originale che ci auguriamo diventerà appuntamento fisso annuale”.

Giobbe Covatta
VENERDI 21 LUGLIO – ore 21.30

 

Giobbe Covatta, napoletano di nobile stirpe, solista per scelta e per natura, eccellente improvvisatore, celebrato scrittore di bestseller, sarà a Dixcorrendo venerdì 21 luglio.

Proveremo a chiedergli come si scrive una battuta, se c’è di mezzo la scienza o se è solo un fatto di intuito. Ripercorreremo la sua carriera da comico, punteggiata di geniali parodie e di satira irriverente e spietata.

Ci faremo raccontare del suo passato di skipper e delle sue meno conosciute doti di inventore. Ma soprattutto del suo incondizionato amore verso la Madre Terra, che lo ha spinto a un impegno instancabile a fianco dei più poveri del mondo.

Una serata imperdibile per conoscere meglio – e più da vicino – un artista intelligente, indisciplinato, anche un po’ pigro, di contagiosa simpatia.

Paolo Hendel
SABATO 29 LUGLIO – ore 21.30

 

Paolo Hendel, toscano dagli illustri antenati nordici, comico  fantasioso e irregolare, attore al cinema e solista in tv, acuto inventore di maschere, sarà a Dixcorrendo sabato 29 luglio.

Con lui parleremo della sua anima bucolica (vive in un bellissimo casale isolato nelle campagne) e dei suoi imprevedibili trascorsi professionali (è stato investigatore privato e guardiacaccia).

Ci faremo raccontare i faticosi esordi della sua carriera di intrattenitore, quando spaccava cestini di frutta con la fronte, e le sue esperienze – memorabili e non – accanto ad alcuni grandi maestri del cinema italiano (Mario Monicelli, i fratelli Taviani).

Sarà inevitabile percorrere ed esplorare il suo repertorio, fra satira feroce, citazioni letterarie e irriverenti filastrocche. Aspettiamoci grandi sorprese e soprattutto divertimento perché Paolo Hendel è un tipo che fa molto ridere anche “fuori scena”.

Enzo Iacchetti
SABATO 5 AGOSTO – ore 21.30

 

Enzo Iacchetti, attore comico, poeta e musicista, uomo di spettacolo versatile e generoso, amato dagli spettatori di ogni età, sarà a Dixcorrendo sabato 5 agosto.

A lui chiederemo la sua ricetta per conservare nel tempo credibilità e stima presso il proprio pubblico, alternando con coraggio esperienze professionali nel campo teatrale, musicale e televisivo.

Ci faremo raccontare la lunga gavetta, durante la quale si esibiva a matrimoni e battesimi o in sperduti cabaret, e rievocheremo alcuni incontri per lui artisticamente decisivi (Giorgio Gaber, Francesco Guccini).

Fra canzoni bonsai d’annata e rimandi alla poesia colta, fra amenità sul mondo della tv e riflessioni attorno all’esistenza, ci sarà modo per i presenti di sorprendersi e di godersi la compagnia di un artista speciale, umanamente ricco e sensibile.

INFORMAZIONI UTILI

“Dixcorrendo. Incontri ravvicinati con gente di talento”

Tre serate uniche e irripetibili, un po’ talk e molto show

 

INGRESSO

15€
Prevendite presso:
Proloco Bergeggi (Ufficio Informazioni Turistiche, Via Aurelia davanti al vecchio faro)

oppure

www.etes.it

www.dixcorrendo.it  info@dixcorrendo.it

 

PROGRAMMA SERATE:

  • 21 Luglio 2017: Gioele Dix incontra Giobbe Covatta;
  • 29 Luglio 2017: Gioele Dix incontra Paolo Hendel;
  • 05 Agosto 2017: Gioele Dix incontra Enzo Iacchetti.

Inizio spettacoli: ore 21.30