“Parma Cittàdella Musica” – prima edizione

Antonello Venditti
Antonello Venditti

Parte mercoledì 11 settembre la prima edizione di “PARMA CITTÀDELLA MUSICA”! Un’iniziativa d’eccezione che si svolgerà all’interno della storica cornice del Parco della Cittadella di PARMA e ospiterà 3 tra gli spettacoli attualmente più rilevanti del panorama italiano.

Mercoledì 11 settembre il protagonista della serata sarà SALMO, artista numero uno del momento reduce dal successo del suo Playlist Summer Tour 2019, che con il suo inconfondibile stile farà vivere al pubblico di “Parma Cittàdella Musica” un’ultima tappa del suo tour ricca di grande entusiasmo ed energia.

Giovedì 12 settembre sarà la volta di ANTONELLO VENDITTI con “Sotto Il Segno Dei Pesci”, spettacolo con cui celebra i 40 anni di uno degli album più significativi della storia musicale italiana. Accompagnato dalla sua band storica, Venditti emozionerà il pubblico accompagnandolo in un vero e proprio viaggio musicale attraverso un intero repertorio senza tempo, ormai parte della memoria collettiva del nostro Paese.

A chiusura di questa prima edizione del festival, giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 settembre, Parma ospiterà uno degli spettacoli teatrali più apprezzati al mondo: il musical “Notre Dame de Paris”.

Dopo aver appassionato più di 4 milioni di spettatori solo in Italia, infatti, lo show più spettacolare di tutti i tempi torna a far sognare con i suoi interpreti originali. Tre notti magiche a Parma in compagnia di “Notre Dame de Paris”, con le musiche di Riccardo Cocciante e il libretto di Pasquale Panella, e tutto il fantastico cast di artisti, acrobati e ballerini che emozioneranno il pubblico per ben tre serate consecutive.

Wake Up 2019

Photography by muccitas.com
Photography by muccitas.com

Cresce l’attesa per il WAKE UP 2019, il festival di musica elettronica e pop che il 6, il 7, il 14 e il 21 (nuova data) SETTEMBRE, per il quarto anno, tornerà a far ballare MONDOVÌ (CN) con una serie di concerti di alcuni dei cantanti e deejay più seguiti del momento. MARTIN GARRIX (unica data italiana), SUBSONICA, ACHILLE LAURO, J-AX + ARTICOLO 31, BOOMDABASH e CHADIA RODRIGUEZ: questi sono alcuni degli artisti ad oggi confermati che saliranno sul palco durante le serate.

Anche in questa edizione, che vanta una produzione ancora più grande degli anni precedenti, WAKE UP presenta una line up trasversale che propone diversi generi musicali e unisce un pubblico eterogeneo che arriva da tutte le parti d’Italia e d’Europa!

La line-up di WAKE UP si arricchisce inoltre di nuovi nomi: THE TASTE (6 settembre), DANKO, DAMANTE, MARNIK (7 settembre), JEFEO e DJ MATRIX (14 settembre).

WAKE UP non sarà solo un contenitore di musica, ma anche di dibattito. Non mancheranno infatti i Talk Show pomeridiani a ingresso gratuito assieme al giornalista e dj radiofonico Massimo Cotto, dedicati ad approfondimenti sui linguaggi digitali e all’incontro con influencers e personaggi web di tendenza

Il primo appuntamento annunciato è quello del 7 settembre al Parco Commerciale Mondovicino assieme alla youtuber LaSabriGamer, cui seguirà uno spazio dedicato al Meet & Greet.

A dare un primo assaggio della rassegna, oltre al MOV SUMMER FESTIVAL by Wake Up con i concerti di LUCA CARBONI, BABY K e GIUSY FERRERI, che han registrato oltre 13mila presenze, è stato anche l’evento ANTEPRIMA WAKE UP del 10 luglio, che per la prima volta ha portato WAKE UP oltre i confini della provincia di Cuneo fino ad Asti per una serata con DEEJAYTIME, EIFFEL 65 e CRISTINA D’AVENA, realizzata in collaborazione con AstiMusica.

Questo il calendario di WAKE UP 2019, al via dal 6 settembre a MONDOVÌ:

6 SETTEMBRE
Mondovicino Arena – ore 21.00
Evento a pagamento

SUBSONICA
ACHILLE LAURO
ILARIO ALICANTE
THE TASTE (dj-set)

7 SETTEMBRE
Parco Commerciale Mondovicino – ore 15.30
Evento gratuito

LASABRIGAMER (talk show/meet and greet)

Mondovicino Arena – ore 21.00
Evento a pagamento

MARTIN GARRIX (dj-set)
DA TWEEKAZ (dj-set)
DANKO (dj-set)
DAMANTE (dj-set)
MARNIK (dj-set)

14 SETTEMBRE
Mondovicino Arena – ore 21.00
Evento a pagamento

JEFEO
J-AX + ARTICOLO 31
BOOMDABASH
CHADIA RODRIGUEZ
DJ MATRIX (dj-set)

21 SETTEMBRE
Parco Commerciale Mondovicino – ore 21.00
Evento gratuito
RKOMI
LUCHÈ

È possibile acquistare i biglietti di WAKE UP 2019 sui circuiti TicketOne e Ciaotickets o presso i rivenditori autorizzati (maggiori informazioni al link: www.wkup.it/tickets).

Tutte le informazioni su come raggiungere il festival e sui parcheggi sono disponibili all’indirizzo www.wkup.it/info.

Bari In Jazz

Lucia de Carvalho 2 HD Julien Intile
Lucia de Carvalho 2 HD Julien Intile

Prosegue il fitto calendario della XV edizione del Festival Metropolitano BARI IN JAZZ, che ha preso il via lo scorso 29 giugno.

Il 25 luglio lo splendido Giardino dei Limoni del Monastero di San Benedetto di Conversano ospiterà il concerto di ZARA MCFARLANE (25 luglio) per l’unica data al Sud Italia della cantante, mentre il 26 luglio sarà teatro dell’originale blend fra tradizione indiana jazz, Africa ed elettronica del percussionista SARATHY KORWAR (26 luglio), che vedrà in formazione anche la presenza al sax di BinkerGolding (Binker& Moses).

Il 27 luglio, invece, Piazza Duomo di Giovinazzo sarà cornice del concerto della cantante brasiliana/angolese LUCIA DE CARVALHO, mentre il 30 luglio piazza del Duomo di Gravina avrà protagonista un orgoglio nazionale e star internazionale, il trombettista PAOLO FRESU in un concerto insieme al bandoneista DANIELE DI BONAVENTURA e all’ospite d’eccezione JAQUES MORELENBAUM.

La kermesse pugliese prosegue con una programmazione ancora ricca di show di altissimo livello, dopo che anche Francesco De Gregori con la Gaga Symphony Orchestra + Gnu Quartet e CaetanoVeloso hanno dato il loro magnifico contributo al Festival, illuminando con le loro performance la splendida Piazza Ciaia di Fasano.

Dopo la trombettista spagnola Andrea Motis e la cantautrice pugliese Erica Mou, che hanno inaugurato la rassegna con un sold out a Cala Paura, il Festival ha dato spazio al pianista brasiliano Amaro Freitas e al concerto nato nell’ambito del progetto speciale italo-malgascio New Generation Connection. Inoltre, Piazza Castello di Conversanoè stata teatro dei ritmi travolgenti dei Benin International Musical, l’Hyper Club di Alberobello è stato cornice dell’originale esibizione di percussione acquatica a mani nude di Akutuk duo, accompagnata dal sassofonista Gaetano Partipilo, mentreAcquaviva è stata teatro della performance della formazione Radicanto.

Organizzato dall’associazione culturaleAbusuan, il festival di quest’anno si svolgeràin nove tra i più caratteristici comuni pugliesi tra siti Unesco, uliveti secolari e testimonianze architettoniche di grande pregio, con molti nomi di spicco che attrarranno un pubblico eterogeneo per interessi, gusti musicali ed età. La rassegna, al suo quindicesimo anno, è sempre più parte integrante del tessuto sociale di un territorio splendido come quello pugliese, contribuendone all’immagine e alla valorizzazione.

Il Festival è realizzato con il sostegno di Unione Europea, MiBAC, Regione Puglia, Comuni di: Bari, Acquaviva, Alberobello, Conversano, Fasano, Giovinazzo, Gravina, Monopoli, Polignano, Sammichele.
Il programma prevede più di venti performance dal vivo per quasi due mesi di rassegna tra i comuni dell’area di Bari e di Brindisi con numerosi musicisti nazionali, internazionali e talenti locali che proporranno jazz ma anche melodie italiane, commistioni con elettronica, musica indiana, africana, brasiliana, nord europea.

Da sempre caratterizzato come un ambiente poliedrico, Bari In Jazz si compone non solo di concerti, ma anche di contaminazioni ed occasioni di incontro, come laboratori e workshop, per avvicinare il pubblico alla cultura internazionale. Tutto ciò valorizzando, al contempo, i comuni e i territori coinvolti, che da semplici location, si trasformano in veri e propri co-protagonisti di questo splendido viaggio culturale.

L’associazione Abusuan, con il Festival Metropolitano BARI IN JAZZ, fa parte del circuito ministeriale “Art Bonus – Misure urgenti per favorire il mecenatismo culturale”.

Dee Dee Bridgewater a Villa Arconati

 

Dee Dee Bridgewater
Dee Dee Bridgewater

Mercoledì 17 LUGLIO, ORE 21
DEE DEE BRIDGEWATERIN
“J’AI DEUX AMOURS”

Nominata nel 1999 ambasciatrice della FAO, è considerata una delle poche eredi delle grandi voci femminili del jazz. Sposata al trombettista C. Bridgewater, ebbe la completa maturazione artistica e i primi grandi riconoscimenti a livello di critica e di pubblico dopo essersi trasferita in Francia negli anni Ottanta, imponendosi come raffinata interprete di un vasto repertorio che spazia dagli standard alle tendenze più recenti, con un particolare apprezzamento per il suo modo di reinterpretare il repertorio di Billie Holiday e di altre grandi cantanti del passato. Una delle sue canzoni più famose è “Till The Next Somewhere” (1989), cantata assieme a Ray Charles e presentata al Festival di Sanremo.

Lo schermo dell’arte – 10 anni di attività

lo schermo dell'arte
lo schermo dell’arte

Lo schermo dell’arte celebra i suoi dieci anni di attività nel campo delle immagini in movimento con la pubblicazione del volume Lo schermo dell’arte 10 anni tra arte contemporanea e cinema 2008-2018. Curato da Silvana Fiorese e Valeria Mancinelli e pubblicato da Giunti Editore, il libro è stato realizzato grazie al contributo della Fondazione CR Firenze/OAC Osservatorio arti contemporanee, sostenitore del festival fin dalla sua prima edizione.

L’intento e la speranza è che questa pubblicazione possa costituire un utile strumento d’informazione e approfondimento non solo delle moving images che hanno rivoluzionato il panorama delle arti visive contemporanee, ma anche una riflessione sul valore dell’arte come irrinunciabile elemento di crescita della comunità sociale.

La presentazione si terrà il 12 giugno alle ore 18.00 presso il Teatrino di Palazzo Grassi a Venezia, consolidando così la lunga collaborazione, iniziata nel 2013, tra Palazzo Grassi e Lo schermo dell’arte. Negli ultimi sei anni, il Teatrino di Palazzo Grassi ha proposto al suo pubblico una programmazione curata dallo Schermo dell’arte e da Palazzo Grassi con una selezione di video e film d’artista presentati al Festival fiorentino arricchendo e rinnovando ogni volta l’offerta culturale con incontri con artisti e registi.

Interverranno alla presentazione Philippe-Alain Michaud, curatore delle collezioni cinema del Musée national d’art moderne del Centre Pompidou, Silvia Lucchesi, direttrice Lo schermo dell’arte, Gabriele Gori, direttore Fondazione CR Firenze, e le curatrici del volume e collaboratrici del festival, Valeria Mancinelli e Silvana Fiorese.
A seguire, quale anticipazione del programma dello Schermo dell’arte 2019, verrà proiettato il film commissionato e prodotto da Frieze e Gucci Everybody in the Place: An Incomplete History of Britain 1984-1992 (Regno Unito, 2018, 61 min) di Jeremy Deller, l’artista al quale sarà dedicato il Focus della XII edizione del festival che si terrà a Firenze nel prossimo mese di novembre.

Il libro, pubblicato sia in italiano che in inglese, è strutturato in differenti sezioni.
Una conversazione tra i fondatori dello Schermo dell’arte Massimo Carotti, Luca Dini e Silvia Lucchesi fa il punto sulle ragioni che hanno portato alla sua costituzione e sui possibili sviluppi futuri del progetto.