#CIABBRACCEREMOFORTE: prosegue la vendita benefica

frassinelli-canzone-bollate-
frassinelli-canzone-bollate-

Prosegue la vendita benefica della maglietta #CIABBRACCEREMOFORTE promossa dal Comune di Bollate a favore dei cittadini messi in difficoltà dall’emergenza Covid. Grazie alla disponibilità di Fondazione Augusto Rancilio, la t-shirtverrà venduta nel book shop di Villa Arconati FAR durante le giornate di apertura al pubblico.

Dopo il successo avuto nel corso delle serate del Festival, infatti, la vendita benefica proseguirà grazie all’interesse di Fondazione Augusto Rancilio che ha proposto di continuare la raccolta fondi in un corner dedicato all’interno del book shop della prestigiosa residenza. L’idea è stata accolta con moto favore dall’Amministrazione comunale.

La canzone #CIABBRACCEREMOFORTE è stata scritta e cantata da Gianluca Frassinelli, in arte Frassi, e ha spopolato sui social durante il lockdown. Ci Abbracceremo forte è una canzone di speranza e per questo l’Amministrazione comunale ha deciso di valorizzarla e farla diventare la colonna sonora del dopo COVID collegandola anche a un progetto benefico: la t-shirt con il titolo della canzone e il logo creato da una giovanissima bollatese, Sofia Picca, è stata messa in vendita con l’obiettivo di raccogliere fondi a sostegno delle emergenze. Le occasioni per l’acquisto sono state diverse in passato, tra le altre anche il Festival di Villa Arconati FAR.

Ora l’iniziativa approda direttamente in Villa dove i cittadini potranno acquistare la maglietta e contribuire così alla raccolta fondi del Comune. I fondi raccolti con la vendita delle magliette (da 5 euro l’una), infatti, andranno a incrementare il fondo COVID creato dal Comune nel periodo dell’emergenza.

Mentre prosegue anche la raccolta fondi diretta, avviata dall’Amministrazione comunale con delibera di Giunta del 17 marzo scorso; per dare il proprio contributo usare l’IBAN IT25S0306920103100000046018 intestato alla Tesoreria comunale Banca Intesa, usando la causale “Fondo di solidarietà per emergenza COVID-19” .

MEI 2020: Si arricchisce il cast

Mei2019 panoramica
Mei2019 panoramica

Si aggiungono altri ospiti al cast del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, il più importante festival della musica indipendente, in programma dal 2 al 4 ottobre a Faenza (Ravenna).

Sabato 3 ottobre sarà presente a Faenza anche il musicista e compositore CLAUDIO SIMONETTI, fondatore della storica rock band Goblin in qualità di testimonial del contest “Arrangiami! 100 ANNI PER IL FUTURO”, prima di partire per un importante tour internazionale.

Quest’anno il MEI collabora anche con la Cina, grazie alla figura dello scrittore e mediatore culturale SEAN WHITE (Zhang Changxiao), che da anni si interessa alla musica italiana. È stato il primo ad esportare nel proprio Paese di origine la musica dei grandi cantautori, in primis Fabrizio De André, e si è dedicato all’organizzazione di più di 200 concerti per gli artisti italiani in Cina e in Italia, guadagnandosi il titolo di “Marco Polo della musica italiana”. White sarà protagonista, il 3 ottobre presso il MEI festival di Faenza, di un incontro durante il quale parlerà della reciproca influenza musicale e culturale tra Cina e Italia nel mondo della musica Indie Rock.

Domenica 4 ottobre, la giornalista e autrice FRANCESCA AMODIO presenterà il suo libro “L’OSTERIA DEL PALCO. Storie gastromusicali di musicisti on the road” con la prefazione di OMAR PEDRINI. Il libro è un omaggio ai 25 anni del MEI, e celebra lo sposalizio tra musica, viaggio e gastronomia attraverso i racconti di 25 artisti che sono passati per le vie di Faenza durante l’ultimo quarto di secolo. Il libro verrà presentato in anteprima al Passaggi Festival di Fano il 29 agosto, in un incontro con l’autrice, Giordano Sangiorgi e Ivana Stepjanovic. Al termine della presentazione si esibiranno i MEGANOIDI, tra i 25 protagonisti del libro

Premio Amnesty: vince Niccolò Fabi

Niccolò Fabi
Niccolò Fabi

A Niccolò Fabi con “Io sono l’Altro” il Premio Amnesty nella sezione Big

La premiazione durante il Festival “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty” in programma dal 31 luglio al 2 agosto a Rosolina Mare (Rovigo)

“Io sono l’altro” di Niccolò Fabi vince per il 2020 del Premio Amnesty International Italia nella sezione big, sezione creata nel 2003 da Amnesty International Italia e dall’associazione culturale Voci per la Libertà per premiare il migliore brano sui diritti umani pubblicato nel corso dell’anno precedente da un personaggio di spicco della musica italiana. La canzone è all’interno del disco “Tradizione e tradimento”, pubblicato a ottobre 2019 e anticipato proprio da “Io sono l’altro”.

La premiazione avverrà il 2 agosto durante la serata finale della 23a edizione di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”, che si terrà dal 31 luglio al 2 agosto a Rosolina Mare (Rovigo) con vari ospiti musicali, che saranno annunciati prossimamente, e con le semifinali e finali della sezione emergenti del Premio Amnesty. Il bando di concorso di questa sezione si è chiuso da pochi giorni. Ora l’organizzazione ha iniziato le selezioni per individuare gli otto brani che si contenderanno il premio a Rosolina Mare.

Riguardo alla canzone vincitrice, Niccolò Fabi ha spiegato che “l’altro che mi interessa non è necessariamente il diverso, nella accezione più iconografica e scontata della diversità etnica sociale o religiosa. Ho provato a parlare semplicemente dell’altro e della sua importanza. Di ogni altro che è il potenziale responsabile della nostra salvezza come della nostra infelicità, così come reciprocamente noi lo siamo della sua. Sono particolarmente orgoglioso che Amnesty International e Voci per la libertà abbiano riconosciuto come riuscito il mio tentativo, premiando questa canzone”.

Emanuele Russo, presidente di Amnesty International Italia, ha affermato: “In un momento drammatico come quello che stiamo vivendo non potevamo non premiare ‘Io sono l’altro’ di Niccolò Fabi, una riflessione sull’importanza dell’empatia, sull’altro, sul ‘diverso’. “Io sono l’altro” è un testo profondo che esalta la musica per merito della sua intensità, che racconta di un tempo in cui si tende a preferire egoismo e chiusura rispetto alla comprensione e alla conoscenza dell’altro. Racchiude in sé tutte le campagne che Amnesty International porta avanti da quasi 60 anni. Senza comprensione, empatia e rispetto reciproco non si potrà mai mettere fine alla catena di violazioni dei diritti umani a cui assistiamo, ogni giorno. ‘Io sono l’altro’, frutto della vena poetica e dell’impegno civile di Niccolò Fabi, sarà un prezioso alleato nelle nostre campagne in difesa dei diritti umani.”

In lizza per il Premio c’erano anche Brunori Sas con “Al di là dell’amore”, Levante con “Andrà tutto bene”, Fiorella Mannoia con “Il peso del coraggio”, Motta con “Dov’è l’Italia”, Willie Peyote con “Mostro”, Daniele Silvestri con “Qualcosa cambia”, Tre allegri ragazzi morti con Pierpaolo Capovilla con “Lavorare per il male”, Margherita Vicario con “Mandela” e The Zen Circus con “L’amore è una dittatura”.

“Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty” si inserisce nella più amplia programmazione di “Arte per la Libertà – La barca dei diritti” il festival della creatività per i diritti umani nato dall’unione di Voci per la Libertà e Deltarte, un’anima più musicale e una più legata all’arte contemporanea.

Un’iniziativa di: Associazione Voci per la Libertà, Amnesty International Itralia, Comune di Rosolina.

Con il contributo di: CGIL Rovigo, CISL Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando “Eventi culturali”.

Partner tecnici: Pro loco Rosolina, ARS audio & light, Idee Grafiche, Press4All, Mei – Meeting degli Indipendenti, OPS Group, Rete dei Festival, Studioartax, Musplan.

Media partner: FunnyVegan, ViaVaiNet, Collettiva, Noise Symphony, Indieffusione.

Radio partner: Radio Popolare, Radio 41, Viva La Radio! Network, Atom Radio, IwebRadio, Oradio.it, Radio Atlanta, Radio Bellissima, Radio Bla Bla network, Radio Città Benevento, Radio Eco Sud, Radio Elettrica, Radio Garda, Radio L’Olgiata , Radio Michelle, Radio Pico, Radio Ragusa, Radio Sanremo, Radio Sardinia, Radio Sette Asiago, Radio stereo 5, Rt Radio Terapia, Studio Emme Network, Studio Tre Radio, Studio Uno Abruzzo, UnicaRadio, Webradio 63.

Per informazioni e aggiornamenti: www.vociperlaliberta.it

 

Aerosmith + Rival Sons al festival nel 2021

Aerosmith-Rival-Sons.jpg
Aerosmith-Rival-Sons.jpg

Aerosmith + Rival Sons

Confermati nella giornata dell’ 11 giugno 2021

I-DAYS Milano tornerà nell’estate 2021! La grande musica live riparte il prossimo anno più forte che mai! Live Nation Italia è al lavoro per organizzare la nuova edizione di uno dei festival più importanti in Italia ed Europa: I-DAYS Milano ritorna dal 10 al 13 GIUGNO 2021.

AEROSMITH sono riconfermati come headliner al festival! La band americana si esibirà, infatti, nella giornata di venerdì 11 giugno 2021. Prima di loro saliranno sul palco anche i RIVAL SONS.

I due gruppi si aggiungono alle riconferme della settimana scorsa ovvero i FOO FIGHTERS nella giornata di sabato 12 giugno 2021 e VASCO ROSSI nella giornata di domenica 13 giugno 2021.

Gli Aerosmith hanno così commentato la notizia sui propri profili social: “Gli Aerosmith sono e rimangono una band al servizio dei propri fan. È per questa ragione che abbiamo preso la decisione di riprogrammare il tour europeo nell’estate 2021 per preservare la salute e il benessere di tutti durante questi tempi difficili. Tenete i vostri biglietti. Nel frattempo, auguro a tutti di stare in salute”.

I biglietti del festival acquistati in precedenza per la giornata degli Aerosmith del 13 giugno 2020 restano validi per il nuovo show della band dell’11 giugno 2021.
Per ulteriori informazioni riguardo i biglietti già acquistati vi preghiamo di consultare le nostre FAQ (www.lntvglobal.com/it/article/faq-biglietti-2020)

I biglietti per l’I-DAYS 2021 sono disponibili per l’acquisto sulle piattaforme ufficiali Ticketmaster Italia, Ticketone e Vivaticket.

Ulteriori informazioni e aggiornamenti sulla line-up del festival saranno comunicate quanto prima.

 

Piano City Milano-rinviata nona edizione

piano-city-milano-
piano-city-milano-

A causa del perdurare dello stato di emergenza e alla luce delle disposizioni governative, la nona edizione di Piano City Milano, che si sarebbe dovuta tenere dal 22 al 24 maggio, è stata rinviata a data da destinarsi.

Le nuove date del festival di pianoforte più atteso dell’anno, che porta oltre 400 concerti gratuiti in tutta la città milanese e non solo, saranno presto comunicate.

Intanto, l’organizzazione ha annunciato oggi, lunedì 11 maggio, tramite la condivisione di un post suoi canali social di Piano City che è al lavoro per realizzare un evento simbolico di anticipazione del festival che si terrà online nei giorni in cui avrebbe dovuto esserci la rassegna musicale, il 22, 23 e 24 maggio.