“Cinemiamoci di Musica” – Festival delle Colline

Fratelli Cecchi
Fratelli Cecchi

Rispettivamente direttore musicale e direttore artistico della Filarmonica Giuseppe Verdi di Poggio a Caiano, Gabriele Marco e Samuele Luca Cecchi sono legati da sempre al mondo del cinema. Alle attività musicali hanno affiancato quelle di sceneggiatori e collaborano con la scuola di cinema Anna Magnani di Prato.

Lunedì 16 luglio saranno al Parco del Bargo di Poggio a Caiano (ore 21,30 – ingresso libero), insieme all’ensemble Tacito Accordo guidato da Tiziana Gacci, con “Cinemiamoci di musica”, progetto/spettacolo che intreccia brani dedicati ai mestieri della settima arte e alla musica da film, e dove non mancano repechage del loro repertorio cantautorale. Tutto in grande equilibrio tra ironia e poesia.

La formazione allinea Samuele Luca Cecchi alla voce, Gabriele Marco Cecchi al pianoforte, Tiziana Gacci al clarinetto basso, Roberto Bonvissuto al clarinetto solista, Alice Aloia al clarinetto, Matteo Ferraro alla batteria. Arrangiamenti a cura di Tiziana Gacci.

“Video ergo Sono” è il tema di Festival delle Colline 2018. Da sempre crocevia di forme diverse d’arte, il Festival celebra l’incontro tra musica e video, in tutte le sue declinazioni: cinema, clip, cortometraggi, ma anche sonorizzazioni, musicisti prestati al grande/piccolo schermo, cantautori lanciati da serie tv…

Festival delle Colline 2018 è organizzato da Comune di Poggio a Caiano e Regione Toscana in collaborazione con i Comuni di Prato e Carmignano e Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana / Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci e il sostegno di Estra Prato, Publiacqua, Consiag Prato e cooperativa Il Cenacolo.

Festival delle Colline 2018 continua martedì 24 luglio alla Chiesa di Bonistallo di Poggio a Caiano: dal blues alla tango argentino insieme a Ilaria Graziano e Francesco Forni.

Mercoledì 25 luglio alla Rocca di Carmignano sale sul palco Rodrigo Amarante, autore della cliccatissa “Tuyo” che fa da sigla alla serie tv “Narcos”.

Venerdì 3 agosto alla Chiesa di Bonistallo di Poggio a Caiano si chiude sulle note di Grant-Lee Phillips, ed è un bell’arrivederci.

La direzione artistica del Festival delle Colline 2018 è a cura di Gianni Bianchi.

Le Giornate del Cinema Lucano a Maratea

Antonella Slvucci
Antonella Slvucci

Tre grandi kermesse cinematografiche lucane che, grazie alla loro sinergia, continueranno a crescere e a raccogliere consensi sempre maggiori. Con questo spirito,  lunedì 9 luglio, sono state presentate a Roma le nuove edizioni di: Le Giornate del Cinema Lucano a Maratea / Premio Internazionale Basilicata, Pisticci Lucania Film Festival e Bella Basilicata Film Festival.

In una gremita sala conferenze di Palazzo Ferrajoli, la conduttrice Janet De Nardis ha coordinato gli interventi di Paride Leporace, Direttore della Lucana Film Commission; Nicola Timpone, Responsabile Marketing della Lucana Film Commission; Antonella Caramia, organizzatrice de Le Giornate del Cinema Lucano, a Maratea / Premio Internazionale Basilicata; Rocco Calandriello, Direttore del Pisticci Lucania Film Festival e Vito Leone, Direttore del Bella Film Festival.

Si è parlato, oltre che della meritata ascesa delle tre manifestazioni, del ruolo fondamentale del Cineturismo a cura del GAL START 2020, in quest’ottica di crescita e sinergia tra i Festival, grazie alla presenza di Leonardo Braico e Giuseppe Lalinga del GAL START 2020.

Riflettori puntati, in particolare, sull’edizione in partenza de Le Giornate del Cinema di Maratea, che si terranno nella perla del Tirreno dal 24 al 29 luglio. Per festeggiare al meglio il decennale, quest’anno si è deciso di puntare su un cast internazionale.

Oltre ai già annunciati super ospiti del calibro dell’attrice Sophia Loren e del regista e attore John Landis, nel corso della conferenza stampa i è stato ufficializzato l’arrivo a Maratea di uno dei beniamini del grande pubblico di tutte le età: Jean Claude Van Damme.

L’attore di origini belga, che ha sbancato il box-office con film come “Lionheart” e “Street Fighter” entrati nella storia del cinema d’azione, salirà sul palco, come la Sophia Nazionale, sabato 28 luglio.

Tra gli altri ospiti spiccano i nomi degli attori Alessio Boni (molto applaudito ieri in conferenza stampa), Isabella Ferrari, Violante Placido, Fabio De Luigi, Francesco Pannofino, Alessio Boni e i registi Paolo Genovese, Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi.

Presenti, inoltre, la Squadra Nazionale Attori, volti della fiction italiana ed emergenti. Degna di nota, la partecipazione di RaiTeche, rappresentata in conferenza stampa dalla dottoressa Barbara Francesconi, con due prodotti restaurati e digitalizzati che raccontano la storia di Maratea:  la serie di Mario Soldati e Cesare Zavattini del 1960 “Chi Legge ? Viaggio lungo il Tirreno” e il documentario del ’59 di Baldo Fiorentino “Lana a Maratea”.

Anche quest’anno, a Le Giornate del Cinema Lucano a Maratea / Premio Internazionale Basilicata, i prestigiosi premi, consistenti in statue in argento del Cristo redentore, verranno realizzati dal Maestro orafo Michele Affidato.

Proiezioni, interviste esclusive, tavole rotonde e master-class saranno alla base del ricco menù della decima edizione a cui non è escluso possano aggiungersi, nei prossimi giorni, nuove sorprese.

“Notti di mezza Estate IX Edizione”

notti di mezza estate
notti di mezza estate

LO SCHERMO DELL’ARTE FILM FESTIVAL
“NOTTI DI MEZZA ESTATE IX EDIZIONE”
nell’ambito della rassegna Apriti Cinema!
presenta
TRE CORTI D’ARTISTA: L’IMMIGRAZIONE VISTA DA
ADRIAN PACI, ALTERAZIONI VIDEO, NICO ANGIULI
Firenze, Piazzale degli Uffizi
lunedì 9 luglio 2018 ore 22.00
L’ingresso alle proiezioni è gratuito fino ad esaurimento posti

(Italia, 2000, 7’), che ricostruisce un interrogatorio realmente subito in un comando di polizia italiano dall’artista albanese che, a causa di un’incomprensione, rischia di non avere più il visto di soggiorno;lunedì 9 luglio che trattano il tema della immigrazione: BELIEVE ME, I AM AN ARTIST, di Adrian PaciUna selezione di corti d’artista per la serata di

Adrian Paci, Believe me I am an artist, Courtesy l’artista, kaufmann repetto, Milano New York, Peter Kilchmann, Zurigo 3

BLACK RAIN (Italia, 2011, 11’) “turbofilm” del collettivo Alterazioni Video, in cui un giornalista sbarca sull’isola di Lampedusa per svolgere un’inchiesta sulla Black Rain: strano fenomeno meteorologico, simile alle rane delle Piaghe d’Egitto, per cui dal cielo cadono uomini africani vestiti da super-eroi;

BLACK RAIN di Alterazioni video Gommonauta_0084

TRE TITOLI dell’artista pugliese Nico Angiuli (Italia, 2015, 34’) che introdurrà il film in cui racconta la vita dei contadini di Cerignola in provincia di Foggia, confrontandola con le dinamiche di una comunità di donne e uomini ghanesi che occupano una serie di poderi abbandonati e lavorano i campi della frazione Tre Titoli, a pochi chilometri dalla cittadina pugliese.

“Io, Dio e Bin Laden”

Io Dio e Bin Laden - Poster Ufficiale Italiano
Io Dio e Bin Laden – Poster Ufficiale Italiano

“Io, Dio e Bin Laden”, distribuito da Koch Media, sarà nelle sale cinematografiche dal 25 luglio. Il film, diretto da Larry Charles (conosciuto per il successo di “Borat”), è ispirato ad un’incredibile storia realmente accaduta ed ha come protagonisti Nicolas Cage e Russel Brand.

Il film racconta la vera storia di Gary Faulkner, un ex-detenuto disoccupato, una sorta di moderno Don Chisciotte, che armato solamente di una spada comprata su un canale televisivo, si recò in Pakistan undici volte allo scopo di catturare Osama Bin Laden e di consegnarlo alla giustizia, spinto dalla convinzione che Dio in persona glielo avesse chiesto.

Seguendo Gary nei suoi viaggi, s’incontrano una miriade di personaggi diversi: i vecchi amici di Gary del Colorado, i nuovi amici che incontra in Pakistan, i nemici che si fa nella CIA, persino Dio, e Osama in persona.

E tutti non potranno fare altro che lasciarsi ispirare e cambiare profondamente quando entreranno in contatto con una forza della natura come Gary.

Io, Dio e Bin Laden è, in definitiva, la celebrazione di chi sa sognare in grande e di come il sogno di un uomo pieno di passione lo abbia trasformato da povero sen¬zatetto a supereroe internazionale.

“Speed Kills”

“Speed Kills”
“Speed Kills”

Oscar Generale, producer italo-americano ormai attivo a Hollywood da svariati anni, ha confermato che il film “Speed Kills” uscirà il 24 agosto.

Il film, diretto da John Luessenhop, è stato girato nel 2017 tra Puerto Rico e Miami per circa 7 settimane.

Quella che viene raccontata è la vera storia di Don Aronow, multimilionario americano e campione di corse in motoscafo, la cui doppia vita l’ha messo nei guai con la legge ma anche con i signori della droga.

A interpretarlo è John Travolta, che ha al suo fianco altri attori del calibro di Mattew Modine, Jordì Molla e Katheryne Winnick. Un cast stellare, per una storia incredibile ricca di effetti speciali che rendono il film ancora più emozionante.

“Lavorare con John Travolta (Don Aronow) è sempre una nuova esperienza. Rende tutto così facile, un vero piacere lavorare con lui” – afferma Oscar Generale.