Premio inedito Colline di Torino

Teresa De Sio
Teresa De Sio

XIX Edizione 2020

Poesia | Narrativa | Saggistica | Teatro | Cinema | Musica

Il lungo periodo di quarantena imposto dall’emergenza Coronavirus non ha fermato il Premio InediTO – Colline di Torino giunto alla diciannovesima edizione, punto di riferimento in Italia tra quelli dedicati alle opere inedite, unico nel suo genere ad essere dedicato a tutte le forme di scrittura (poesia, narrativa, saggistica, teatro, cinema e musica) in lingua italiana e a tema libero, che si pone l’obiettivo di premiare autori più o meno affermati e nuovi talenti di ogni età e nazionalità, accompagnandoli verso il mondo dell’editoria e dello spettacolo.

Anche il premio entra nella fase 2, quella finale, con un segnale di vitalità e ottimismo per il mondo letterario e non solo, rinnovando l’immagine grafica che accompagna questa edizione, con il bambino (cinese) in volo sull’aeroplanino in cui sono stati inseriti i nomi dei finalisti. Rinviato il Salone del Libro di Torino a data da destinarsi, dove si sarebbe dovuta tenere all’Arena Piemonte la presentazione dei finalisti, la premiazione, che era in programma l’1 giugno alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino (chiuso per l’emergenza sanitaria), si svolgerà invece il 28 maggio dalle ore 18.30 attraverso una diretta streaming dagli studi di Top-IX Consortium di Torino trasmessa sulla pagina Facebook e sul sito del premio www.premioinedito.it e quindi visibile da tutta Italia e dall’estero.

Durante l’evento condotto dal direttore Valerio Vigliaturo affiancato (rispettando le dovute distanze), dalla presidente della giuria Margherita Oggero, verranno proclamati i vincitori e interverranno fisicamente o in diretta alcuni rappresentanti degli enti e partner coinvolti nel Comitato d’Onore, tra i quali gli assessori alla cultura della Regione Piemonte, Vittoria Poggio, e della Città di Torino, Francesca Leon, il già assessore alla cultura della Regione Piemonte e attuale consigliere d’indirizzo della Fondazione CRT, Giampiero Leo, il direttore del Centro per il libro e la lettura del MIBACT, Angelo Piero Cappello, che promuove la manifestazione Il Maggio dei libri cui il premio aderisce da diverse edizioni, i giurati e gli autori finalisti che conosceranno quindi per la prima volta l’esito dal vivo.

Come è sempre avvenuto durante le passate edizioni, per valorizzare le opere dei vincitori saranno eseguiti in diretta i reading degli estratti interpretati da Enrica Tesio e Tindaro Granata, membri della giuria, e sonorizzati dal musicista torinese Ramon Moro, che verranno inseriti successivamente sul sito del premio e postati sui social affinché tutti possano visionarli. Granata e Moro saranno anche protagonisti del reading dedicato a La ballata del 25 aprile di Alfonso Gatto cui verrà conferito il premio speciale “InediTO RitrovaTO” (dedicato a un’opera inedita di uno scrittore non vivente), in collaborazione con la «Rivista di letteratura italiana» che la pubblicherà a fine maggio e la Fondazione Alfonso Gatto, con l’intervento del prof. Massimo Castoldi al quale si deve la scoperta al Centro Manoscritti dell’Università di Pavia.

Inoltre, durante la diretta verranno anche lette alcune poesie inedite di Felicita Chiambretti, scomparsa il 25 marzo durante l’emergenza coronavirus, scelte appositamente per il premio dal figlio Piero.

Aderendo alla campagna #ioleggoacasa, a marzo si è conclusa la fase di selezione delle oltre 700 opere iscritte (record assoluto del premio) da parte del Comitato di Lettura che ha designato i nomi dei 49 finalisti delle sette sezioni e dei 18 autori in gara per i premi speciali. Un lavoro complesso e determinante quello dei giovani membri del Comitato che hanno scelto le migliori opere giunte in occasione di questa edizione da tutta Italia e dall’estero (Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Belgio, Svizzera, Croazia, Egitto, USA), a conferma sempre più dell’internazionalità del premio.

Tra i finalisti (il cui elenco completo è consultabile sul sito del premio) spiccano i nomi di Joan Josep Barceló i Bauçà, autore di diversi libri di poesia in catalano e in italiano, vincitore della Rosa d’Or de la Pau de Poesia. Premis Castellitx, del Premio Città di Latina e del Premio Città di Monza, Andriano Angelini Sut, tra i quarantuno candidati al Premio Strega 2018, Marco Bonini, attore, sceneggiatore e scrittore italiano vincitore di due David di Donatello, due Nastri d’Argento e del Globo D’Oro della stampa estera, Renato Gabrielli, drammaturgo, sceneggiatore e docente di Scrittura teatrale alla Scuola “Paolo Grassi” di Milano, Francesco Randazzo, regista, drammaturgo e scrittore siciliano, vincitore del Premio Moak, del Premio Ugo Betti e del Premio Fersen, gli sceneggiatori Stefano Valentini, vincitore del London Indipendent Film Festival e del Roma Indipendent Film Festival) e Diego Trovarelli, vincitore con “La Confessione” di numerosi premi tra cui il Wallachia International Film Festival, l’European Short Film Festival e platimun award all’EIFA di Parigi.

Le opere finaliste sono state quindi sottoposte ad aprile alla valutazione della super Giuria formata dai poeti Maurizio Cucchi e Maria Grazia Calandrone, dagli scrittori Enrica Tesio, Raffaele Riba, Marco Lupo (Premio Campiello opera prima 2019) e Gaia Rayneri, dai filosofi e saggisti Michela Marzano e Leonardo Caffo, dall’attore Tindaro Granata, Emiliano Bronzino (direttore artistico di AstiTeatro), dagli sceneggiatori Lisa Nur Sultan (coautrice del film “Sulla mia pelle”), Fabio Natale, dal critico musicale Dario Salvatori, e dalla cantautrice partenopea Teresa De Sio, nonché dai vincitori della passata edizione.

Durante il corso della diretta saranno anche assegnate menzioni agli autori promettenti, segnalazioni a progetti presentati da scuole e operatori culturali “minori” che non pagano la quota d’iscrizione insieme ai diversamente abili e ai minorenni che si aggiudicheranno come incentivo alla scrittura il premio speciale “InediTO Young” consistente in una penna stilografica offerta da Aurora Penne e l’Officina della Scrittura di Torino, infine i premi speciali “Borgate Dal Vivo”, attraverso un workshop di scrittura messo a disposizione dal festival, “European Land” in collaborazione con l’UJCE (Unione Giornalisti e Comunicatori Europei), nonché “Alexander Langer” a un’opera che tratti il tema ambientalista ed ecologico e “Giovanni Arpino” a un’opera che tratti il tema dello sport e della solidarietà sportiva, entrambi in collaborazione con la Città di Torino.

Il premio ottiene il contributo della Regione Piemonte, del Consiglio regionale del Piemonte e delle città di Chieri e Moncalieri, il patrocinio della Città Metropolitana di Torino, delle città di Torino, Rivoli, Chivasso, e da questa edizione dell’ANCI Piemonte, il sostegno della Fondazione CRT, della Camera di commercio di Torino e di Amiat Gruppo Iren. I partner sono il Premio Lunezia, il Festival di Poesia “Parole Spalancate” di Genova, il M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza, il Centro di Poesia Contemporanea di Bologna, Film Commission Torino Piemonte, il Festival di Letteratura “I luoghi delle parole” di Chivasso (TO), il Festival “Borgate dal Vivo”, l’agenzia L’Altoparlante, l’associazione Tedacà, il concorso Incipit Offresi, nonché da questa edizione la casa di produzione Indyca, l’associazione Piemonte Movie, l’Etnabook Festival di Catania, il Festival delle Colline Torinesi e il Festival della Cultura Mediterranea di Imperia.

sito: www.premioinedito.it

facebook: PremioInediTO
twitter: PremioInediTO

instagram: PremioInediTO

youtube: PremioInediTOCollinediTorino

 

Nusia: “Eastwood Eyes”

NUSIA-ALEX-ALBERTI
NUSIA-ALEX-ALBERTI

Da martedì 19 maggio, in radio e digitale “EASTWOOD EYES”, il nuovo singolo di NUSIA con il featuring di Daniel Danielson. Il brano scritto dalla stessa Nusia insieme a Dario Valle, prodotto da Franco Micalizzi per l’etichetta New Team Music, comunica il bisogno di nuovi eroi silenziosi e affascinanti come Clint Eastwood.

«Sono un appassionata di cinema, Eastwood è un personaggio che ho sempre amato tanto, essendo il suo sguardo l’origine della mia ispirazione non potevo che intitolarlo così e poi il suo sguardo emana senso di libertà, avventura e coraggio» afferma Nusia.

Dario Valle, autore del brano commenta: «Pensare ad un alchimia insospettata tra il western e l’hip hop è stata la scintilla nella genesi di questo brano».

Il brano è accompagnato da un videoclip girato a casa (https://youtu.be/-aTD79Ilfnc).
«A causa dell’emergenza Covid-19 e nonostante avevamo già uno storyboard scritto dal regista Simone Valentini, non abbiamo potuto iniziare le riprese» dichiara Nusia.

Bim,  Romaeuropa e MYmovies celebrano Pina Bausch

Pina Bausch
Pina Bausch

Bim,  Romaeuropa e MYmovies celebrano Pina Bausch con lo streaming gratuito del film di Wim Wenders e un talk

Venerdì 8 maggio ore 20.30

#iorestoacasa

Bim, Romaeuropa e MYmovies lanciano un evento esclusivo con l’obiettivo, ancora una volta, di contribuire all’offerta culturale durante il periodo di lockdown, nella speranza di tornare presto nelle sale cinematografiche e nei teatri.  Venerdì, 8 maggio, alle ore 20.30  sulla piattaforma MYMOVIESLIVE verrà diffuso in streaming gratuito un dibattito in diretta tra esperti di danza, cinema, danzatrici e coreografe, seguito dal film, candidato al Premio Oscar©, Pina di Wim Wenders.

Attraverso un incontro live e un film rimasto nella memoria per la sua straordinaria potenza visiva, gli appassionati di cinema e danza potranno così assistere a un evento unico, che a partire dallo stile performativo senza precedenti di Pina Bausch, a 80 anni dalla sua nascita, cerca di rintracciarne il lascito nelle più recenti generazioni, senza dimenticare lo sguardo di chi scopre per la prima volta il suo lavoro o di chi, con un approccio differente alle arti coreutiche, lo osserva da lontano.  L’incontro introdotto da Matteo Antonaci (ufficio stampa ed edizioni Romaeuropa) e guidato da Gaia Clotilde Chernetich (dramaturg, autrice e studiosa di danza e teatro), vedrà la testimonianza di Monique Veaute (Presidente della Fondazione Romaeuropa), la partecipazione di Aida Vainieri (danzatrice del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch e tra le protagoniste del film), di Francesca Pennini (danzatrice coreografa della compagnia CollettivO CineticO e oggi una delle menti più creative della danza contemporanea italiana) e Marzia Gandolfi (critica cinematografica).

Per partecipare gratuitamente online alla visione  collettiva  del  film in streaming sarà sufficiente collegarsi dal proprio computer, tablet o device all’indirizzo: https://www.mymovies.it/film/2011/pina/live/ e prenotare uno dei posti disponibili nella sala web.

 

SHAKIRA: il film concerto

Shakira in concert El Dorado world tour
Shakira in concert El Dorado world tour

L’artista multiplatino pluripremiata ai Grammy Awards SHAKIRA e Sony Music International hanno ricevuto 2 medaglie d’oro ai New York Festivals® Tv & Film Awards 2020 per il film concerto “SHAKIRA IN CONCERT: EL DORADO WORLD TOUR”. Il film è stato premiato nelle categorie “Performing Arts Special” e “Special Event” e segnano la prima vittoria di Shakira al prestigioso festival internazionale.

Con le sue performance memorabili e i dietro le quinte dell’epico “El Dorado World Tour”, il film offre uno sguardo senza filtri al ritorno sul palco della superstar colombiana dopo il suo infortunio alle corde vocali. Shakira ha portato il suo tour in 22 paesi e ha suonato per oltre 1 milione di fan, segnando un momento culminante per la sua carriera e uno spaccato per la musica latina.

“Shakira in Concert: El Dorado World Tour” è disponibile in versione digitale ed è la testimonianza del grande show che Shakira ha portato in giro per il mondo, arrivando tra l’altro a giugno 2018 al Mediolanum Forum di Assago (MI).

È inoltre disponibile in radio e in versione digitale “Me Gusta”, il nuovo singolo della cantautrice in collaborazione con il cantante e rapper ANUEL AA. Il brano ha già registrato oltre 113 milioni di stream su Spotify e 63 milioni di visualizzazioni su YouTube. Il video è visibile al seguente link: youtu.be/mf-UJ32PJgU.

Tutti a casa in compagnia di Rai Movie

Belle & Sebastien
Belle & Sebastien

Tutti a casa! Rai Movie è il Cinema scelto per te … da sempre

Rai Movie è da sempre il canale del sevizio pubblico dedicato al cinema, in queste settimane insolite la programmazione è stata pensata e ragionata per soddisfare i gusti dei cinefili e degli appassionati costretti in casa. Vi segnaliamo così alcune scelte della nostra redazione.

Giovedì 12 marzo alle ore 08.50 per il ciclo “Colazione da Rai Movie”, il classico dei classici Totò, Peppino e…la malafemmina di Camillo Mastrocinque con Totò, Peppino De Filippo, Dorian Gray è un film di culto con tante scene da antologia.
In prima serata Cose nostre – Malavita di Luc Besson, una commedia con Robert De Niro, Michelle Pfeiffer, Tommy Lee Jones. Il boss italoamericano Giovanni Manzoni vive sotto falsa identità in un paesino di provincia con moglie e figli, ma non si rassegna a una vita da comune mortale.
Due storie di famiglie e di passione per la musica nella prima e seconda serata di venerdì 13 marzo. Si inizia alle 21.10 con una straordinaria, quanto insolita, Meryl Streep nei panni di un’aspirante rock star in Dove eravamo rimasti di Jonathan Demme. Dopo aver abbandonato marito, figlia e nipoti per inseguire il suo sogno, la cinquantenne Ricki torna a casa in cerca di amore. A seguire La famiglia Bélier di Eric Lartiga, emozionante storia di Paula, unica dei Bélier a non essere sordomuta, che scopre di essere una bravissima cantante e deve decidere se intraprendere la sua carriera o continuare a badare alla sua famiglia in maniera esclusiva.

Sabato 14 marzo alle ore 8.00 un classico della commedia hollywoodiana, L’affittacamere di Richard Quine, ambientata nella Londra degli anni Sessanta e interpretata dalle star del cinema americano Jack Lemmon, Kim Novak e Fred Astaire.
Alle 15.50 Romeo & Juliet di Carlo Carlei. Il premio Oscar Julian Fellowes riscrive Shakespeare in una ricca coproduzione internazionale.
In prima serata la versione integrale di un classico contemporaneo: The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese, con Leonardo DiCaprio, Matthew McConaughey, Margot Robbie, Jonah Hill. Uno scaltro broker scala la vetta di Wall Street, ma l’FBI ne mette a repentaglio la carriera. Basato sull’autobiografia omonima di Jordan Belfort.

Domenica 15 marzo, alle 14.10, Nessuno si salva da solo di Sergio Castellitto con Riccardo Scamarcio e Jasmine Trinca. Due separati riesaminano assieme il loro matrimonio, compromesso dall’ambizione dell’uno e dall’anoressia dell’altra. Dal romanzo di Margaret Mazzantini.
A seguire, Alberto Sordi, Vittorio De Sica, Gloria Swanson, Brigitte Bardot in una divertente farsa storica: Mio figlio Nerone di Steno. La terribile Agrippina vuole costringere il figlio Nerone ad attaccare i Britanni. Trasmesso in una bellissima versione in Cinemascope.
Alle 19.10 risate assicurate con La cambiale di Camillo Mastrocinque. Una cambiale scoperta passa di mano in mano e diventa il pretesto per una serie di avventure tragicomiche. Con Totò, Peppino De Filippo, Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Raimondo Vianello, Erminio Macario.

In prima serata, alle 21.10, il primo degli appuntamenti con Belle & Sebastien di Nicolas Vanier . L’amicizia fra l’orfano Sébastien e il cane Belle sfida l’occupazione nazista e dà man forte alla Resistenza. Primo capitolo di una trilogia ispirata ai romanzi di Cécile Aubry. Prossimo appuntamento, in prima serata Domenica 22 marzo con Belle & Sebastien – L’avventura continua.

In seconda serata il premiatissimo Hungry Hearts di Saverio Costanzo. Tratto da “Il bambino indaco”” di Marco Franzoso e ambientato a New York, racconta la crisi di coppia provocata dall’ossessione di una madre per il proprio neonato. Interpretato da Adam Driver e Alba Rohrwacher.