Bollate: sperimentazione sierologica

test sierologici
test sierologici

Bollate città campione per l’indagine sulla sieroprevalenza dell’infezione da virus SARS-COV2 avviata da Istat e Ministero della Salute. A partire dal 25 maggio, alcuni cittadini saranno contattati per sottoporsi al test che coinvolge 150mila persone in 2.015 comuni su tutto il territorio nazionale.

Croce Rossa Italiana, Regioni e medici di base saranno mobilitati per assicurare la corretta procedura di gestione dei prelievi e il contatto dei cittadini chiamati a partecipare all’indagine.

I nominativi sono stati estratti dall’Istat a partire dai propri registri statistici al fine di assicurare la rappresentatività per genere, sei fasce di età e settore di attività lavorativa a livello nazionale e regionale. Le informazioni raccolte riguardano lo stato di salute e le condizioni socio-economiche del soggetto intervistato in relazione all’evolversi dell’emergenza sanitaria in atto.

L’obiettivo dell’indagine è capire quante persone hanno sviluppato gli anticorpi al Coronavirus, anche in assenza di sintomi. Attraverso l’indagine si otterranno informazioni necessarie per stimare le dimensioni e l’estensione dell’infezione nella popolazione e descriverne la frequenza in relazione ad alcuni fattori quali il sesso, l’età, la regione di appartenenza, l’attività economica.

Per ottenere risultati più precisi, è fondamentale che le persone, inserite nel campione casuale, diano il loro contributo: partecipare non è obbligatorio ma è un bene per se stessi e per l’intera comunità.
Seguiranno informazioni più dettagliate.

Bollate: si ritorna alla normalità

bollate
bollate

Sono state firmate dal Sindaco Francesco Vassallo le nuove ordinanze che cominciano a prevedere la riapertura di servizi e delle attività a Bollate. Ecco, in sintesi coma cambia dai prossimi giorni:
MERCATI
Riprendono nei giorni e orari consueti tutti i mercati cittadini, compreso il Mercato contadino. Saranno presenti bancarelle di tutti i generi di consumo e non più solo alimentari.
PARCHEGGI
Prosegue fino al 31 maggio 2020, su tutto il territorio comunale, il parcheggio libero nelle strisce blu. La sosta a pagamento o con disco orario ripartirà dal 3 giugno.
CIMITERI
Dal 22 maggio riaprono i tre cimiteri cittadini nelle fasce orarie consuete. Rimane vietata ogni forma di assembramento e l’obbligo del distanziamento e dell’utilizzo dei dispositivi previsti dalla norma (mascherine).
PARCHI
Dal 22 maggio riaprono tutti i parchi e le aree verdi cittadine nel rispetto del distanziamento e nel divieto di assembramenti. Accesso libero anche alle aree cani. Resta vietato l’utilizzo di tutti i giochi presenti in parchi, aree verdi, giardini, piazze e tutti i luoghi pubblici.
PIATTAFORMA
La piattaforma ecologica è operativa, come sempre con i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00. Riapre anche la domenica dalle ore 9:00 alle ore 12:00. Torna attivo il servizio di conferimento dei rifiuti ingombranti e del legno da parte dei cittadini.
Si ricorda che è un dovere di tutti i cittadini contenere la produzione di rifiuti di ogni genere; non abbandonare rifiuti, compresi i dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti); osservare le regole sulla raccolta differenziata comprese le disposizioni del periodo di emergenza sanitaria da COVID -19, come previsto dall’Istituto Superiore di Sanità.
POLIFUNZIONALE
Resta ancora chiuso il Servizio “Sportello Polifunzionale” comunale nella giornata di sabato. Per gli altri giorni si riceve su appuntamento.
ORTI
Accesso libero presso gli orti comunali di via Nenni ai rispettivi titolari o delegati.

Bollate -RSA Giovanni Paolo II: aggiornamento

RSA-Bollate
RSA-Bollate

Sono arrivati nella giornata di oggi i risultati dei tamponi su tutti gli ospiti della RSA Giovanni Paolo II che confermano una situazione sotto controllo. Su 55 ospiti sottoposti a tampone, si registrano 54 tamponi negativi e un solo tampone con debole positività di un ospite senza sintomi (asintomatico).

Seguendo il piano di emergenza predisposto da tempo in struttura, l’ospite con debole positività è stato spostato in una camera singola, in una zona della struttura isolata dal resto delle camere, ed è stato sottoposto, dietro prescrizione medica, ad adeguata cura farmacologica.

Durante la quarantena, questo ospite sarà seguito sempre dallo stesso personale. Tra una settimana gli sarà ripetuto il tampone per monitorare il suo stato di salute.

Bollate: RSA Giovanni Paolo II, niente Covid19

RSA-Bollate
RSA-Bollate

Gli ospiti della Residenza sanitaria Giovanni Paolo II di Bollate stanno bene ”non evidenziano criticità e nessuno presenta sintomi riconducibili al Covid19”. In più: “Il numero di decessi dall’inizio dell’emergenza ad oggi è in linea con quanto registrato gli anni scorsi. Nessun decesso in struttura è imputabile a Covid19”.

Dice così la relazione redatta da Gaia Servizi, gestore della struttura, consegnata al Comune su esplicita richiesta del Sindaco Francesco Vassallo con l’obiettivo di fare il punto sulla salute e sulle misure adottate nella struttura per impedire la diffusione del Coronavirus tra gli ospiti.

“Un’ottima notizia – commenta il Sindaco – che però è il risultato anche di scelte attente e preventive messe in atto dalla direzione partita con grande anticipo nell’attuazione delle misure di contenimento e di attenzione agli ospiti”.

 

Bollate: ecco le aperture

sindaco Vassallo
sindaco Vassallo

In tema di misure per il contenimento dell’emergenza Coronavirus, il Sindaco Francesco Vassallo ha firmato alcune ordinanze che, in seguito all’entrata in vigore del Decreto della Presidenza del Consiglio del 26 aprile 2020 e dell’Ordinanza n. 537 di Regione Lombardia, regolano alcuni servizi e attività nel Comune di Bollate dal 4 maggio.

Ordinanza n.37 del 4 maggio.
📌 GIOCHI: i giochi presenti in città sono stati “nastrati” per impedirne l’utilizzo;
📌 PARCHI: chiusi i parchi, le aree verdi e le aree gioco che seguono: area verde vicolo Monfalcone; parco via Ospitaletto/vicolo Cesare Battisti; area verde Via Caracciolo; area giochi piazza Natta/Don Minzoni; parco via Sanzio; area via Tofane; area verde via de Gasperi (fronte parcheggio); area verde via Fleming;
📌 PANCHINE: è vietato l’utilizzo di tutte le panchine presenti sul territorio comunale;
📌 ATTIVITA’ MOTORIA: è possibile svolgere l’attività motoria all’interno dei parchi e delle aree verdi aperti del territorio comunale fermo restando il divieto di ogni forma di assembramento e stazionamento.
📌 AREE CANI: l’accesso alle aree cani è consentito a 3 persone contemporaneamente per un massimo di 20 minuti a testa;
📌 PIATTAFORMA ECOLOGICA: sarà aperta al pubblico dal 4 maggio e per un massimo di 3 cittadini per volta, con i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Il servizio di raccolta differenziata porta a porta verrà svolto con le frequenze e le modalità ordinarie, seguendo le cautele previste dall’Istituto Superiore della Sanità. Non sarà consentito conferire rifiuti ingombranti e di legno in piattaforma ma, dal 4 maggio, sarà riattivato da Gaia Servizi il servizio di ritiro ingombranti a domicilio, previa prenotazione e con le modalità descritte sul sito web della società e del Comune di Bollate.
Il Comune invita i cittadini a contenere la produzione di rifiuti di ogni genere, ad osservare le disposizioni sulla raccolta differenziata e a non abbandonare i dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti) fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria
Nell’ordinanza anche tutte le regole per gli orti comunali.

Ordinanza n.39 del 4 maggio.

📌 CIMITERI: dal 4 maggio i cimiteri di Bollate, Cassina Nuova e Castellazzo saranno aperti con i seguenti orari:
• Cimitero di Bollate: apertura dalle ore 8,30 alle ore 13,00 dal lunedì al sabato
• Cimitero di Cassina Nuova: apertura dalle ore 8,30 alle ore 13,00 dal lunedì al sabato
• Cimitero di Castellazzo: apertura dalle ore 8,30 alle ore 13,00 il mercoledì e il sabato
Ai cimiteri si potrà accedere al cimitero SOLO indossando mascherina o altro dispositivo idoneo a coprire naso e bocca e saranno vietati gli assembramenti.
Nell’ordinanza anche tutte le regole per i casi di morte di persone affette da Covid 19 e le attività cimiteriali, come cremazioni, esumazioni e attività di manutenzioni private nei cimiteri. Inoltre, la chiusura dello sportello polifunzionale.