Bollate: il Car pooling cresce sempre più

salvatore-leone
salvatore-leone

Al via la nuova campagna di iscrizioni al servizio di car pooling voluto dall’Amministrazione e attivato nelle scuole Rosmini e Montessori con l’obiettivo di facilitare e migliorare la gestione dei viaggi casa – scuola, e viceversa, di studenti e famiglie. E’ di questi giorno l’avvio della nuova ricerca di volontari e la formazione degli equipaggi vecchi e nuovi del progetto partito ufficialmente lo scorso anno e cresciuto notevolmente in questi 12 mesi.

Il progetto si chiama Scuol@BISed è gestito da Agenda 21 Consulting. Utilizza il sistema di condivisione delle auto dei genitori, che spesso viaggiano con posti vuoti, per trasportare più bambine e bambini, in “equipaggi” costituiti tra vicini di casa e formati in base alle esigenze e alle disponibilità delle famiglie stesse. Il servizio è gratuito e volontario, e prevede più genitori-autisti che si alternano alla guida.

Ma vediamo i numeri:
Ad oggi sono stati organizzati 20 equipaggi per un totale di 56 alunni e si prevede un incremento nelle prossime settimane grazie all’avvio della campagna di inizio anno scolastico. Ricordiamo che lo scorso anno il progetto era partito con 8 equipaggi confermati e altri 7 in attesa di conferma che si sono aggiunti nel corso dell’anno, per un totale di 35/40 bambini accompagnati nelle due scuole Montessori e Rosmini.

“Si tratta – spiegal’Assessore Salvatore Leone, ideatore del progetto – di una bella iniziativa che ha pochi pari in Italia e che richiede un grande impegno civico. Ringraziamo le famiglie per l’adesione a un progetto innovativo che rappresenta un grande passo avanti per Bollate”.

Al fine di incentivare la disponibilità di alcuni genitori a svolgere il compito di autisti degli equipaggi e per premiare e ricompensare la loro disponibilità, l’Amministrazione comunale concede alcuni benefici i cui costi saranno a totale carico del Comune:
1. parcheggio gratuito, in tutti giorni della settimana, nei parcheggi pubblici cittadini;
2. pass parking di accesso diretto nelle isole pedonali delle due scuole coinvolte e nei parcheggi adiacenti dato che i genitori autisti devono anche accompagnare a piedi il gruppo di alunni loro affidato fino all’ingresso a scuola. Lo stesso avviene a fine lezione, per il recupero dei piccoli.
3. seggioloni o alzatine a norma per i genitori conduttori degli equipaggi che ne faranno richiesta.

Che cos’è il CAR POOLING scolastico?
Il “Car pooling” consiste nella creazione di “equipaggi” con bambini dello stesso quartiere accompagnati a scuola da genitori autisti che, anche a rotazione, mettono la propria auto a disposizione di più bambini per il tragitto da casa a scuola e viceversa. I gruppi vengono organizzati in modo autonomo attraverso una mappa interattiva e una piattaforma digitale che saranno messe a disposizione dall’Amministrazione comunale in caso di attivazione del progetto.

Quali i VANTAGGI?
• riduzione delle spese familiari per il trasporto scolastico;
• contenimento degli sprechi e del numero di auto circolanti nelle ore di punta;
• diminuzione dei pericoli stradali e dell’inquinamento acustico e atmosferico;
• incremento della sensibilità ecologica tra i cittadini e maggiore cura dell’ambiente soprattutto da parte dei più giovani;
• sviluppo di una rete di mutuo aiuto e di solidarietà tra i cittadini.

“Ma soprattutto, conclude l’Assessore Leone– un’apertura mentale alla disponibilità e condivisione e un’attenzione alla sostenibilità ambientale. Oltre a una non trascurabile ottimizzazione, per le famiglie, dei tempi quotidiani”.

A Bollate il progetto Tagesmutter

Comune Bollate
Comune Bollate

Conciliare vita familiare e lavorativa? Rientrare nel mondo del lavoro anche se non si è più giovanissime? Formarsi per una professione nuova e, contemporaneamente, antica come il mondo? Da oggi tutto questo è possibile a Bollate grazie al progetto “Tagesmutter”. Ma vediamo di cosa si tratta.

La Tagesmutter, o mamma di giorno, è una donna che, adeguatamente formata, si occupa dell’educazione e cura di uno o più bambini (prevalentemente fascia 0-3 anni) di altre famiglie (fino ad un massimo di 5) presso la propria abitazione. Questa attività ha diversi vantaggi sia per la donna che offre il servizio che per le famiglie che ne possono usufruire.

In primo luogo, fare la Tagesmutter è una concreta opportunità per conciliare vita familiare e professionale. Inoltre consente il reinserimento nel mondo del lavoro attraverso un’attività nuova e utile alla collettività. Per le famiglie, invece, è un aiuto in più nella difficile gestione della vita famigliare quando i bimbi sono piccoli.

Si diventa Tagesmutter con un percorso formativo di 200 ore teoriche (orario mattutino) che vengono svolte in parte in convenzione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e il CESPEF (Centro studi pedagogici sulla vita famigliare). A queste si aggiungono 50 ore di tirocinio presso le case operative in seguito delle quali avviene l’iscrizione all’Albo Professionale Tagesmutter Domus riconosciuto dal Ministero dello sviluppo economico.

Il progetto ha il supporto della cooperativa Baby360 che garantisce gli aspetti tecnici, gestionali e promozionali in fase di start up del servizio e durante tutta l’attività lavorativa, oltre a garantire la tutela contrattuale e legale.

BABY360 fa parte del circuito dell’Associazione Nazionale Domus, ed è operativa su tutta la LOMBARDIA.

Creazioni Lau

Creazioni Lau
Creazioni Lau

Creazioni Lau è il nome che ha voluto dare Laura alle sue creazioni.

Al centro dei suoi lavori manuali, ci sono gli  Angeli, realizzati in diverse forme e materiali, anche colorati, per dare vita ad un ciondolo, portachiavi, orecchini bracciali.  Gli Angeli, “puttini”, sono  già dall’antichità, utilizzati  per raffigurare la figura infantile di Eros, il dio dell’amore, e in questa forma è conosciuto anche come “erote”, “cupido” o “amorino”. Esempi di tali raffigurazioni si trovano già in sculture e rilievi greci o in pitture di Pompei. E’ per questo che Laura, amante della cultura greca, ha deciso di riproporli in queste forme.

Altre creazioni di collane, bracciali, orecchini e altro, sono caratterizzati da altri soggetti simbolici quali alberi, querce, piedini, stelle e altro ancora.
Da veder almeno una volta.

Contatti:
Laura 349.6166461

Creazioni Lau
Creazioni Lau
Creazioni Lau
Creazioni Lau
Creazioni Lau
Creazioni Lau
Creazioni Lau
Creazioni Lau

Bollate. Integra sport si presenta alla città

Integra sport
Integra sport

Un nuovo progetto a Bollate per avvicinare allo sport le persone con disabilità. Si chiama INTEGRA SPORT ed è nato dalla volontà della Polisportiva Cassina Nuova e dell’Amministrazione comunale di favorire l’inclusione sociale delle persone che si ritiene, a torto, non possano svolgere attività sportive. In modo particolare il progetto parte dal gioco del calcio nel territorio di Bollate e nelle zone limitrofe, ma può essere considerato un inizio che apre le porte a tutte le diverse discipline sportive.

“Da parte di noi organizzatori – dice il Consigliere comunale con delega alla promozione dello Sport con disabilità Franco Gravina, promotore del progetto – è forte la volontà di aiutare i ragazzi e le ragazze a crescere e migliorare non solo sotto il profilo motorio ma anche sotto quello relazionale. Obiettivo del progetto, infatti, è consentire ai giovani di fare sport ma anche e soprattutto di confrontarsi e stare insieme”.

Al progetto ha aderito, sin nella fase iniziale, l’Amministrazione comunale con gli Assessorati alle Politiche sociali e allo Sport che hanno permesso l’utilizzo delle palestre comunali, necessarie per il periodo invernale degli allenamenti. La Giunta comunale, inoltre, ha stanziato 2.500 euro per sostenere il progetto e per assicurarne il pieno sviluppo; in particolare l’importo servirà per l’acquisto delle magliette e per le attrezzature di base.

Ha dato il suo sostegno a Integra Sport anche la Polisportiva Cassina Nuova che ha creato una nuova specifica divisione all’interno delle proprie attività culturali e sportive. Inoltre sono presenti due realtà sociali importanti di Bollate quali la Società Cooperativa Sociale L’ARCOBALENO Onlus e l’Associazione IL SOLE SPLENDE PER TUTTI Onlus.

Un esempio da seguire

A ispirare il percorso bollatese iniziato circa da 18 mesi, l’esempio della Federazione Gioco Calcio (FIGC) che, tre anni fa. ha creato una divisione per lo sviluppo del calcio dedicato ai soggetti con disabilità. Ne è nato un campionato vero e proprio, con calendario ufficiale di gare, gironi, classifiche etc. per il settore denominato QUARTA CATEGORIA, lo sviluppo e stato ampliato con un accordo con le società professioniste che hanno dato la possibilità di utilizzo del loro nome istituzionale e l’uso delle relative maglie di gara. “Tutto ciò – conclude Gravina – deve spronarci ad aprire e colorare queste belle pagine della storia del calcio anche a livello locale per promuovere la cultura dell’inclusione”.

Ad oggi la divisione Integra sport ha iniziato gli allenamenti che, per il periodo invernale, si sono svolti nella palestra di via Varalli ma che in primavera si svolgeranno sui campi della Polisportiva Cassina Nuova, anche per una maggior aggregazione tra tutti i frequentatori del Centro sportivo.

Un appello per tutti
Se hai voglia di giocare, divertirti, stare all’aria aperta, conoscere nuove persone, migliorare le tue capacità, accettare i tuoi limiti… iscriviti alla nostra squadra!!! Un team di esperti e di amici saranno pronti a camminare e correre al tuo fianco. Per informazioni: Email: integrapcn@gmail.com; Cell 392 8037707.

Bollate: Musica e parole per la Festa delle donne 2019

donne-in-musica-bollate
donne-in-musica-bollate

La musica e le parole per esprimere sentimenti; la voce e l’udito come strumenti principali per manifestarli, riceverli e accoglierli. Partendo da questi presupposti, l’Assessorato alle Pari Opportunità, in collaborazione con Pro Loco e la Casa delle Donne, ha realizzato la serata “Donne in musica”, per celebrare la Festa delle donne, giovedì 7 marzo 2019, a partire dalle ore 20.30, presso il Cinema Don Bosco di Cascina del Sole.

“Donne in musica prosegue idealmente il percorso sensoriale sulle donne (“Donne in tutti i sensi”) inaugurato lo scorso anno (Festa della Donna 2018), con il contest fotografico di Jordan Cozzi (fotografo bollatese) – dice l’Assessore alle Pari Opportunità, Lucia Rocca. Con questo nuovo

appuntamento le donne sono nuovamente protagoniste in un contesto, la frazione di Cascina del Sole, scelto non a caso. Infatti è proprio su questo territorio che ha sede la Casa delle Donne, inaugurata il 25 novembre scorso e per la quale verranno raccolti fondi durante la serata”.

Per festeggiare le donne, quindi, il 7 marzo 2019, nel cinema teatro Don Bosco di Cascina del Sole si esibirà il gruppo “Francesca Tosarello Duo”, iscritto nel registro degli artisti del Comune di Bollate, che proporrà cover di canzoni interpretate da donne o ad esse dedicate, dagli anni 70 ai giorni nostri. Ad intervallare le parole in musica, le parole recitate dal gruppo “Battiti all’unisono”.